La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 La progettazione organizzativa: analisi della complessità e criteri di progettazione Anno Accademico 2006-2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 La progettazione organizzativa: analisi della complessità e criteri di progettazione Anno Accademico 2006-2007."— Transcript della presentazione:

1 1 La progettazione organizzativa: analisi della complessità e criteri di progettazione Anno Accademico

2 2 Approccio alla progettazione organizzativa Un valido approccio alla progettazione organizzativa comporta che si valutino attentamente i fattori di criticità che derivano: dallarticolazione delle combinazioni aziendali dalle condizioni ambientali prescindendo dal considerare lassetto organizzativo in atto

3 3 Aspetti da considerare nella progettazione 1. Fattori di complessità presenti 2. Dinamismo del contesto 3. Differenziazione richiesta 4. Integrazione richiesta 5. Ampiezza del controllo richiesta

4 4 1. I fattori di complessità Tecniche/funzioni, Prodotti, Mercati/clienti, Processi operativi, Tempi, Interlocutori esterni, Risultati. Complessità richiesta Bassa Alta

5 5 Funzioni Acquisti, produzione, progettazione, vendite, marketing, ricerca & sviluppo, amministrazione, finanza, personale, organizzazione, programmazione, controllo,... Dimensioni e variabili critiche: Tecniche/Funzioni

6 6 Dimensioni e variabili critiche: Prodotti Prodotti Diversi gruppi di beni, servizi e attività.

7 7 Dimensioni e variabili critiche: Mercati Mercati Aree geografiche Settori di attività Tipologie di clienti

8 8 Dimensioni e variabili critiche: Processi operativi Processi Operativi Presidi territoriali Fasi

9 9 Orientamento Pressione temporale Dimensioni e variabili critiche: Tempi Tempi

10 10 Organigramma di unimpresa alimentare

11 11 Dimensioni e variabili critiche: Interlocutori esterni Interlocutori esterni Pubbliche istituzioni Rappresentanze di interessi Finanziatori

12 12 Risultati Economico finanziari Competitivi Sociali Sviluppo Dimensioni e variabili critiche: Risultati

13 13 Struttura Funzionale con Manager Qualità

14 14 Criteri e regole E opportuno identificare tutte le dimensioni, andando oltre il consueto approccio bidimensionale; Per ogni dimensione è utile specificare quante e quali sono le variabili significativamente presenti Conviene graduare (porre in gerarchia di importanza) le dimensioni critiche rilevate

15 15 La struttura ha un limite intrinseco, quello di essere monodimensionale, o al massimo bidimensionale; Sono possibili strutture miste, che combinano diversi criteri di taglio delle unità di primo livello (del tipo: struttura funzionale con una divisione per prodotto); Occorre bilanciare le risposte al fabbisogno di multidimensionalità tenendo conto dei costi di uneccessiva articolazione di strutture e meccanismi. Attenzione…..


Scaricare ppt "1 La progettazione organizzativa: analisi della complessità e criteri di progettazione Anno Accademico 2006-2007."

Presentazioni simili


Annunci Google