La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati. 1a Giornata della Trasparenza in Istat Roma 30 novembre 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati. 1a Giornata della Trasparenza in Istat Roma 30 novembre 2011."— Transcript della presentazione:

1 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati. 1a Giornata della Trasparenza in Istat Roma 30 novembre 2011

2 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat Roma, 30 novembre 2011 DEFINIZIONE DI TRASPARENZA ACCESSIBILITA TOTALE DI: informazioni concernenti ogni aspetto dellorganizzazione, gli indicatori relativi agli andamenti gestionali e allutilizzo delle risorse per il perseguimento delle funzioni istituzionali, dei risultati dellattività di misurazione e valutazione svolta dagli organi competenti.

3 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat AMBITO OGGETTIVO E SOGGETTIVO DELL ACCESSIBILITA TOTALE: Laccessibilità totale allarga la visione dellaccesso sia oggettivamente – è lattività della P.A. nelle sue linee fondamentali - sia soggettivamente - la collettività degli utenti. Su questultimo profilo è necessaria una breve riflessione: la legge parla di accessibilità totale anche attraverso luso dei siti istituzionali e questo, nei sistemi tecnologici attuali, richiama unidea di utenza elettronica, virtuale. Roma 30 novembre 2011

4 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat FINALITÀ ISTITUZIONALE DELLENTE PUBBLICO: lIstat a livello europeo è lautorità statistica nazionale italiana ed ha come mission: sviluppare unapprofondita conoscenza- statisticamente parlando- della realtà ambientale, economica e sociale dellItalia. Da qui, come si esporrà meglio in seguito, ne deriva il coinvolgimento non di unutenza indifferenziata e globale, ma individuata e particolare. Roma 30 novembre 2011

5 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat Roma 30 novembre 2011

6 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat MECCANISMO ATTUATIVO Adozione obbligatoria di un Programma triennale per la trasparenza e lintegrità, che indica le iniziative previste per garantire lattuazione della trasparenza/accessibilità totale, sentite le associazioni rappresentate nel Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli utenti, indica le iniziative previste per garantire: a)un adeguato livello di trasparenza, b) la legalità e lo sviluppo dellintegrità. Roma 30 novembre 2011

7 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat ISTAT – CASA DI VETRO Nel rendere effettiva laccessibilità totale, si è voluto rendere lIstat una casa di vetro. lIstituto si è attivato in più direzioni: 1. pubblicazione sul sito web di una serie di dati la cui pubblicazione è obbligatoria per legge, 2. elaborazione e pubblicazione nei tempi di legge del Programma triennale per la trasparenza e lintegrità Roma 30 novembre 2011

8 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat Sono stati pubblicati sul sito web una serie di dati che rendono, già nel loro insieme, una visione completa di chi fa cosa e, soprattutto, in collegamento con dati di natura economico-finanziaria, quali la contabilizzazione dei costi per servizi erogati, danno anche linformazione dei costi sostenuti. La matrice della pubblicazione di tali dati è rinvenibile in una serie di norme, differenti sia per stratificazione temporale che per ambito applicativo, che impongono obblighi di pubblicazione di tali dati. In questo ambito lIstat ha ampliato la pubblicazione a documenti la cui pubblicazione non è obbligatoria: sono presenti sul sito web lAOG1-Linee fondamentali di organizzazione e funzionamento dellIstat- in vigore da Settembre 2011, due Direttive del Presidente dellIstat dellOttobre 2011 relative ad Istruzioni in materia di trattamenti di dati personali effettuati dall'Istat per finalità statistiche e Istruzioni in materia di trattamenti di dati personali effettuati dall'Istat per finalità gestionali e amministrative. Roma 30 novembre 2011 PUBBLICAZIONE DATI SUL WEB

9 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat Roma 30 novembre 2011

10 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat MONITORAGGIO DELLE INFORMAZIONI PUBBLICATE SUL WEB I dati pubblicati sono monitorati e aggiornati sia dalla struttura che cura la tenuta del sito web, sia dalla struttura che li ha forniti. La direzione che cura il sito web ha attualmente 12 persone impegnate nella attività di pubblicazione sul sito dei dati, di costante aggiornamento e di monitoraggio delle.mail Alcuni dati, con riferimento al primo semestre del 2011, possono meglio chiarire la situazione concreta degli accessi: - accessi al sito , - GB scaricati dal sito: 6.615, - richiesta da parte dei giornalisti 1.156, - richieste pervenute al center del centro diffusione: 3.944, - richieste pervenute al center della biblioteca: 260, - pervenute e gestite dalla casella di posta elettronica 124www.istat.it: Roma 30 novembre 2011

11 1a Giornata della Trasparenza in Istat Procedura implementazione dati pubblicati sul sito DIREZIONE PER LA DIFFUSIONE E LA COMUNICAZIONE DELLINFORMAZIONE STATISTICA MONITORAGGIO DATI DIPARTIMENTO/DIREZIONE COMPETENTE PER I DATI FORNITI GRUPPO DI LAVORO PER LA TRASPARENZA Roma 30 novembre 2011

12 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA IN ISTAT Altra direzione attuativa del principio di accessibilità totale è consistita nella elaborazione e pubblicazione tempestiva del Programma triennale per la trasparenza e lintegrità, in parte modificato a giugno 2011 e su cui il Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti ha dato il proprio parere positivo. Nel Programma lIstituto ha inteso dare una visione dinsieme delle attività finalizzate a rendere effettiva la trasparenza ed integrità e contestualmente a porre in rilievo ciò che cè già di trasparente nellattività dellIstituto. Perciò la prima versione del Programma ha un approccio misto: 1.rendicontazione dellesistente 2.profili programmatori. Roma 30 novembre 2011

13 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat Roma 30 novembre 2011

14 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat Roma 30 novembre 2011

15 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat Roma 30 novembre 2011

16 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat DATI PUBBLICATI SUL SITO Nel Programma è poi riportata anche la tabella dei dati pubblicati sul sito, mentre sotto il profilo programmatorio sono esposti progetti ed attività di impatto strategico per lIstituto al fine di attuare laccessibilità totale delle informazioni. Si tratta di attività che funzionalmente appaiono maggiormente collegate al processo di coinvolgimento dei c.d stakeholders, in quanto realizzano unincisiva attività di condivisione delle informazioni con lutenza interessata e soprattutto hanno la finalità di tarare le esigenze degli utilizzatori dellinformazione statistica. Roma 30 novembre 2011

17 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat IMPLICAZIONI LOGICHE DELLACCESSIBILITA TOTALE Se si riflette sulle implicazioni del significato di trasparenza, laccessibilità è totale: a)se utile ed è lutenza che dà tale connotazione allinformazione; b) se è fruibile e linformazione è tale se standardizzata e comparabile. Roma 30 novembre 2011

18 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat FRUIBILITA DELLE INFORMAZIONI Sotto il profilo della fruibilità delle informazioni, rileva il progetto Stat2015, che in sintesi consiste nella raccolta ed elaborazione di dati e metadati; gestione e archiviazione dei predetti dati e metadati con metodi improntati al controllo della qualità dellinformazione prodotta, alla trasparenza e riproducibilità dei risultati, nonchè alla conservazione e tutela del patrimonio informativo; diffusione e comunicazione dellinformazione tramite una rete di archivi e strumenti di interrogazione, visualizzazione e analisi dialoganti tra loro, orientati a garantire la massima accessibilità ai macrodati e ai microdati, realizzati nellassoluto rispetto della privacy e sostenuti da un sistema unitario di metadati. Roma 30 novembre 2011

19 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat STANDARD E COMPARABILITA Sotto il profilo della comparabilità e standardizzazione dellinformazione, si cita, come iniziativa dellIstituto, listituzione in via sperimentale del CUIS/Commissione Utenti dellinformazione statistica, chiamata ad indicare le priorità per lo sviluppo di nuove statistiche e le migliori modalità per la diffusione e comunicazione dei dati e dei metadati. Roma 30 novembre 2011

20 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat IN BREVE Il Programma si occupa anche di individuare ciò che si è fatto e si farà per la posta elettronica certificata, per lorganizzazione delle future giornate della trasparenza e indica lesistenza da tempo di luoghi istituzionali di confronto come i gruppi Eurostat per limplementazione di regole europee condivise sulle indagini statistiche. Roma 30 novembre 2011

21 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat CONFRONTO CON BUREAU OF CENSUS Paesi avanzati, soprattutto nelluso delle tecnologie, presentano un grado di accessibilità allesterno dei dati statistici ufficiali molto simile al nostro, con uninterpretazione dellaccessibilità per lutenza molto vicina alla nostra e nel senso di un right to know e non need to know– E.Gov. Act 2002 e Freedom of Information Act (FOIA) del Roma 30 novembre 2011

22 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat Roma 30 novembre 2011

23 Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati 1a Giornata della Trasparenza in Istat Roma 30 novembre 2011

24 Conclusioni Per concludere, se la finalità dichiarata dellintroduzione della normativa sulla trasparenza è quella di favorire forme diffuse di controllo del rispetto dei principi di buon andamento e imparzialità, un rapporto preparato in materia per lOCSE sullItalia, presentato nel 2010, pone in risalto gli effetti economici su larga scala che potranno prodursi da unattuazione ampia ed omogenea della normativa sulla trasparenza: se si ottimizza la produttività nel settore pubblico, orientandolo nel senso di un open government, gli effetti si produrranno positivamente anche sul settore privato. Soprattutto se laccessibilità utilizzerà come strumento principale il web e linformatizzazione dei processi di produzione e sotto questo aspetto non è un caso se, quali esempi di applicazione della normativa sulla trasparenza, sono state mostrate pagine web, che consentono laccesso ai dati sia dellorganizzazione Istat che dellattività statistica prodotta. Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati Roma 30 novembre 2011


Scaricare ppt "Lapplicazione della Trasparenza in Istat e primi risultati. 1a Giornata della Trasparenza in Istat Roma 30 novembre 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google