La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Antonio Macrì e Laura Martino Proposta di revisione dellattuale sistema delle statistiche forestali LInventario Nazionale delle Foreste e dei Serbatoi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Antonio Macrì e Laura Martino Proposta di revisione dellattuale sistema delle statistiche forestali LInventario Nazionale delle Foreste e dei Serbatoi."— Transcript della presentazione:

1 Antonio Macrì e Laura Martino Proposta di revisione dellattuale sistema delle statistiche forestali LInventario Nazionale delle Foreste e dei Serbatoi di Carbonio IL SISTEMA NAZIONALE DELLE STATISTICHE FORESTALI: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE Roma, 29 Maggio 2007

2 Nuova domanda statistica nel settore forestale il sistema nazionale delle statistiche forestali: situazione attuale e prospettive Roma, 29 Maggio 2007 Negli ultimi anni, a seguito di un mutato scenario economico e sociale, nuovi interrogativi e nuove sensibilità sono sorte verso aspetti del settore forestale fino ad oggi poco investigati dalla statistica ufficiale. Tematiche di particolare interesse sono rappresentate da: 1.Le potenzialità del patrimonio forestale in termini di occupazione, qualità della vita e dellambiente nel contesto più generale dello sviluppo rurale; 2.La Gestione Forestale Sostenibile; 3.La tutela della salute e dellambiente (emissioni di gas serra e rendicontazione dei serbatoi di carbonio agro- forestali conseguente alla sottoscrizione da parte dellItalia del Protocollo di Kyoto).

3 Attuale offerta informativa: analisi critica il sistema nazionale delle statistiche forestali: situazione attuale e prospettive Roma, 29 Maggio 2007 Unanalisi critica dellattuale offerta informativa nel settore forestale in funzione dei principali parametri che caratterizzano la qualità dei dati statistici ufficiali mette in evidenza luci e ombre. Tali parametri come noto includono: - la Coerenza - lAccuratezza - la Tempestività - lAccessibilità e la chiarezza - la Confrontabilità - la Completezza

4 Coerenza il sistema nazionale delle statistiche forestali: situazione attuale e prospettive Roma, 29 Maggio 2007 Una prima criticità dellattuale sistema è rappresentata dalla scarsa coerenza di alcune definizioni e classificazioni statistiche rispetto alle esigenze dellutenza. Prima fra tutte, la definizione statistica di superficie forestale, adottata da fonti istituzionali e non, che risulta non sempre coerente con quella rispetto alla quale si richiede di documentare e monitorare le politiche forestali a livello locale, nazionale e internazionale.

5 Accuratezza il sistema nazionale delle statistiche forestali: situazione attuale e prospettive Roma, 29 Maggio 2007 Un altro elemento di debolezza dellattuale sistema è connesso al parametro dellaccuratezza, inteso come vicinanza tra le stime fornite ed il valore vero delle variabili di interesse. Da un lato, infatti, le stime nel settore forestale derivano oggi per lo più da fonti amministrative e non consentono di fornire una valutazione quantitativa della precisione; dallaltro, in taluni casi, la medesima fonte amministrativa dà luogo ad una distorsione per lo più connessa alla mancata osservazione di una parte dei fenomeni considerati (tagliate non sottoposte a procedure di autorizzazione, mancata stima delle superfici forestali generate da processi di rinaturalizzazione su aree golenali ed agricole in abbandono, per citare due esempi importanti).

6 Tempestività il sistema nazionale delle statistiche forestali: situazione attuale e prospettive Roma, 29 Maggio 2007 La tempestività rappresenta, invece, uno dei punti di forza dellattuale sistema. Le statistiche forestali vengono, infatti, prodotte in tempi, in linea di massima, compatibili con le esigenze degli utilizzatori (per lo più istituzionali). Inoltre, sono disponibili in serie storiche sufficientemente lunghe da consentire analisi di tendenza.

7 Accessibilità e chiarezza il sistema nazionale delle statistiche forestali: situazione attuale e prospettive Roma, 29 Maggio 2007 Anche laccessibilità e la chiarezza costituiscono un punto di forza dellattuale sistema. Le informazioni prodotte sono per lo più accessibili sul web (oltre che pubblicate su supporto cartaceo con maggiore dettaglio informativo anche se in tempi successivi) e corredate di metadati che ne consentono una corretta interpretazione ed utilizzo.www.istat.it

8 Confrontabilità il sistema nazionale delle statistiche forestali: situazione attuale e prospettive Roma, 29 Maggio 2007 Quanto al parametro della confrontabilità, questultimo è garantito nelle serie temporali solo in parte, poiché modifiche nei concetti adottati sono necessariamente intervenuti col passare degli anni. I confronti spaziali sono, invece, possibili nellambito della statistica ufficiale, ma spesso critici in relazione a dati non ufficiali, ma comunque di grande interesse, che talvolta fanno riferimento a definizioni e classificazioni non comparabili sul territorio nazionale.

9 Completezza il sistema nazionale delle statistiche forestali: situazione attuale e prospettive Roma, 29 Maggio 2007 La completezza non è garantita né sotto il profilo della capacità del sistema di rispondere al complesso insieme della domanda informativa, né sotto il profilo della capacità di cogliere linterezza dei fenomeni per i quali linformazione esiste. Inoltre, il dettaglio territoriale con cui le stime vengono fornite risulta talvolta insoddisfacente, poiché la domanda è orientata verso informazioni provinciali sub- provinciali, mentre lofferta solo in pochi casi può andare oltre il dettaglio regionale e provinciale.

10 Revisione dellattuale sistema il sistema nazionale delle statistiche forestali: situazione attuale e prospettive Roma, 29 Maggio 2007 Alla luce dei principali elementi di criticità sin qui sinteticamente evidenziati nellattuale sistema, lipotesi di revisione, che si è iniziata a delineare e che è oggetto di discussione tra le varie istituzioni, si basa su quattro linee di azione principali

11 Ipotesi di revisione – 1^ linea di azione il sistema nazionale delle statistiche forestali: situazione attuale e prospettive Roma, 29 Maggio 2007 Due elementi cardine: 1.La condivisione di una definizione comune a livello statistico di superficie forestale, coerente con le esigenze di reportistica nazionale ed internazionale. 2.Ladozione per lanno 2005 della stima di superficie forestale fornita dal Nuovo Inventario delle Foreste e del Carbonio come livello di riferimento sul quale porre le basi per un riassetto delle informazioni relative al settore forestale.

12 Ipotesi di revisione – 2^ linea di azione il sistema nazionale delle statistiche forestali: situazione attuale e prospettive Roma, 29 Maggio 2007 Linserimento a PSN delle fonti ad oggi in grado di produrre informazioni soddisfacenti su aspetti non coperti dalla statistica ufficiale, previa documentazione e verifica da parte del SISTAN del soddisfacimento dei principali requisiti di qualità. Un primo passo in tal senso è già stato compiuto con lintroduzione dellInventario Nazionale delle Foreste e del Carbonio nella lista delle rilevazioni di interesse statistico nazionale per il triennio

13 Ipotesi di revisione – 3^ linea di azione il sistema nazionale delle statistiche forestali: situazione attuale e prospettive Roma, 29 Maggio 2007 La progettazione di rilevazioni ad hoc, miranti a fornire informazioni su aspetti del settore forestale di particolare interesse per la collettività

14 Ipotesi di revisione – 4^ linea di azione il sistema nazionale delle statistiche forestali: situazione attuale e prospettive Roma, 29 Maggio 2007 Il miglioramento delle rilevazioni e delle elaborazioni già presenti nel PSN, attraverso ri-progettazione dei processi ed adozione di metodologie e classificazioni più appropriate ed adeguate alla struttura ed alla dinamica dei fenomeni.

15 Il fabbisogno informativo in dettaglio IL SISTEMA NAZIONALE DELLE STATISTICHE FORESTALI: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE 1.Conoscenza, quantificazione e dinamica delle risorse forestali esistenti e dei relativi parametri bio-ambientali 2.Conoscenza delle diverse modalità organizzative e gestionali delle risorse nei vari ambiti territoriali ed amministrativi, secondo le diverse finalità ed aspetti socio-economici 3.Documentazione dei prelievi legnosi e non legnosi effettuati su base annuale dalle risorse forestali 4.Valutazione economica a prezzi di mercato delle biomasse e dei prodotti prelevati presso i siti forestali 5.Quantificazione fisica dei deterioramenti e diminuzioni sofferte dalle risorse a causa di eventi accidentali e traumatici (incendi) secondo le definizioni accettate e riconosciute a fini statistici 6.Valutazione economica dei deterioramenti sofferti dalle risorse forestali coerentemente con i sistemi di gestione cui sono sottoposte ed i sistemi di tutela e protezione loro accordati dal nostro ordinamento 7.Documentazione dei principali impieghi (industriali e di consumo) dei prelievi, in particolare quelli a fini energetici. Roma, 29 maggio 2007

16 Le rilevazioni esistenti IL SISTEMA NAZIONALE DELLE STATISTICHE FORESTALI: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE 1.I.N.F.C. 2.Archivi e Statistiche strutturali (SPA 2005, Censimento) 3.Rilevazione su rimboschimenti e disboscamenti 4.Rilevazioni sui vivai forestali 5.Rilevazione sulle aree deputate alla gestione della fauna selvatica (aziende faunistiche, zone di ripopolamento e cattura, oasi di protezione) 6.Rilevazioni sui prelievi legnosi e non legnosi effettuati in foresta e fuori foresta 7.Rilevazioni sui valori medi mercantili allimposto dei prelievi legnosi distinti per assortimento e tipologia 8.Rilevazioni sugli incendi forestali 9.Rilevazioni sulle infrazioni a tutela dellambiente forestale e delle altre aree deputate alla gestione della caccia e della pesca Roma, 29 maggio 2007

17 Alcuni risultati della sperimentazione SPA 2005 IL SISTEMA NAZIONALE DELLE STATISTICHE FORESTALI: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE Roma, 29 maggio 2007

18 Le sperimentazioni in cantiere IL SISTEMA NAZIONALE DELLE STATISTICHE FORESTALI: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE 1.Sperimentazione sulla SPA Sperimentazione sulla REA Sperimentazione sui consumi di biomasse legnose nella rilevazione sui consumi delle famiglie (terrà conto di tests ed sperimentazioni pregresse, Apat Enea etc..) 4.Sperimentazione sui consumi di biomasse e biomasse legnose in centrali energetiche (GRTN, 2002) ______________________________________________________ Le progettazioni in corso 1.La progettazione del nuovo Censimento 2.Studio progettuale per la stima speditiva dei danni ambientali da incendio (Accademia Nazionale delle Scienze Forestali) Roma, 29 maggio 2007

19 Criticità ed interventi nelle rilevazioni esistenti IL SISTEMA NAZIONALE DELLE STATISTICHE FORESTALI: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE I.N.F.C.: assicurare la continuità e la stabilità della rilevazione Archivi e Statistiche strutturali (SPA 2005, Censimento): innovare la classificazione delle attività economiche, per identificare nuove e diffuse forme di gestione delle risorse naturali e forestali; allargare il campo di osservazione delle indagini strutturali per seguire levoluzione delle modalità di gestione del patrimonio forestale pubblico e privato e delle risorse umane, tecniche e finanziare impiegate in queste attività Rilevazione su rimboschimenti e disboscamenti: assimilare la definizione di superficie forestale principalmente condivisa a fini statistici e armonizzare la registrazione su supporto informatico dei provvedimenti di variazione di destinazione duso dei suoli forestali anche ai fini di realizzare matrici di transizione delle destinazioni duso dei suoli Rilevazione sui vivai forestali: ampliare il campo di osservazione per includere anche le aziende vivaistiche private Roma, 29 maggio 2007

20 Criticità ed interventi nelle rilevazioni esistenti IL SISTEMA NAZIONALE DELLE STATISTICHE FORESTALI: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE Rilevazione sulle aree deputate alla gestione della fauna selvatica: ri-progettare lindagine per documentare luso/copertura del suolo allinterno di queste aree (aziende faunistiche, zone di ripopolamento e cattura, oasi di protezione) e le relative modalità di gestione Rilevazione sui prelievi non legnosi: testare metodi di stima diretti/indiretti e/o parametrici per valutare il contributo economico di queste produzioni, sempre più rilevanti nellambito della gestione sostenibile delle risorse Rilevazione sui prelievi legnosi effettuati in foresta e fuori foresta: regolarizzare la registrazione su supporto informatico dei provvedimenti di autorizzazione al prelievo legnoso, in armonia con le definizioni adottate e le nuove disposizioni in materia, onde assicurare una più razionale programmazione dei controlli a livello regionale e la produzione di statistiche più affidabili e rilevanti Roma, 29 maggio 2007

21 Criticità ed interventi nelle rilevazioni esistenti IL SISTEMA NAZIONALE DELLE STATISTICHE FORESTALI: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE Rilevazione sui valori medi mercantili allimposto dei prelievi legnosi distinti per assortimento e tipologia: mutare strategia dindagine per rivolgere la rilevazione ai gestori dei boschi, depositari effettivi delle informazioni ricercate Rilevazione sugli incendi forestali: armonizzare le rilevazioni esistenti rispetto alle definizioni condivise. Testare criteri e metodi di stima del danno fisico (massa legnosa distrutta) e del danno ambientale alle risorse forestali, non distorsivi ed applicabili in indagini su larga scala Roma, 29 maggio 2007

22 Obiettivi delle sperimentazioni in cantiere IL SISTEMA NAZIONALE DELLE STATISTICHE FORESTALI: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE Sperimentazione sulla SPA 2007: monitorare levoluzione delle modalità della gestione dei boschi secondo le diverse finalità (produttiva e conservativa) allinterno di aziende pubbliche e private. Sperimentazione sulla REA 2007: estendere il campo di osservazione dellindagine alle aziende forestali ed agro- forestali per monitorare i risultati economici di queste imprese. Monitorare il mix produttivo (prodotti e servizi) perseguito da queste attività sul territorio ed il loro diverso contributo alla redditività dellimpresa Sperimentazione sui consumi di biomasse legnose nella rilevazione sui consumi delle famiglie: stimare il consumo fisico diretto di biomasse legnose da parte delle famiglie per fini energetici e co-generazione Sperimentazione sui consumi di biomasse e biomasse legnose in centrali energetiche (GRTN, 2002): stimare il consumo fisico di biomasse legnose da parte delle centrali energetiche per produzione di energia e co-generazione Roma, 29 maggio 2007

23 Obiettivi delle progettazioni in corso IL SISTEMA NAZIONALE DELLE STATISTICHE FORESTALI: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE La progettazione del nuovo Censimento: tesa a migliorare gli aspetti definitori con la finalità di costituire una lista di unità da testare con gli organi censuari periferici al fine di realizzare la lista censuaria definitiva di aziende e/o unità che in via principale o secondaria svolgono attività di conduzione di boschi a fini produttivi e/o conservativi o comunque riconducibili alle attività di cui alla classe Ateco Studio progettuale per la stima speditiva dei danni ambientali da incendio (Accademia Nazionale delle Scienze Forestali): finalizzato messa a punto di metodologie speditive per la stima del danno ambientale alle foreste percorse dal fuoco, in accordo con la normativa vigente in materia Roma, 29 maggio 2007

24 Conclusioni IL SISTEMA NAZIONALE DELLE STATISTICHE FORESTALI: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE 1.Lattuale sistema statistico di settore non risponde ancora, soprattutto in termini di completezza e rilevanza, al fabbisogno informativo definito dal quadro delle Convenzioni internazionali e delle Politiche Europee nazionali e regionali di settore 2.Il Sistan ha già avviato un processo di revisione del Sistema di statistica forestale che comporta la re-ingegnerizzazione dei principali processi esistenti e la progettazione e la messa a punto di nuovi processi al fine di produrre dati al momento mancanti dal contesto della statistica ufficiale 3.Altro sforzo che il Sistan è chiamato a svolgere riguarda linserimento nel PSN di tutti quei processi esistenti, previo verifica del fatto che siano in grado di rispettare metodi, standards e classificazioni adottate dalla statistica ufficiale 4.Linserimento a PSN del IFNC rappresenta un successo in questa direzione Roma, 29 maggio 2007

25 Conclusioni IL SISTEMA NAZIONALE DELLE STATISTICHE FORESTAL: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE 5.Le altre priorità di intervento in questo momento investono le informazioni che dovranno alimentare le basi dati del Registro dei Serbatoi Forestali, nonché tutta larea dinformazione socio-economica che deve contribuire alla compilazione degli indicatori di gestione forestale sostenibile ed al monitoraggio delle politiche strutturali (Sviluppo rurale) 6.La progettazione e realizzazione del futuro Censimento dellAgricoltura può dare e darà un contributo concreto a questa area informativa (socio-economica) insieme alle altre sperimentazioni incorso sulle indagini strutturali e congiunturali condotte dallIstat 7.La sperimentazione di nuove indagini contribuirà al completamento dellofferta informativa, con particolare attenzione allambito tematico dellimpiego delle biomasse a fini energetici e co-generazione Roma, 29 maggio 2007


Scaricare ppt "Antonio Macrì e Laura Martino Proposta di revisione dellattuale sistema delle statistiche forestali LInventario Nazionale delle Foreste e dei Serbatoi."

Presentazioni simili


Annunci Google