La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CONI FIPAV elaborato dal CQR/STAO della Toscana sulla base delle indicazioni del CQN Firenze 3 aprile 2002.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CONI FIPAV elaborato dal CQR/STAO della Toscana sulla base delle indicazioni del CQN Firenze 3 aprile 2002."— Transcript della presentazione:

1 CONI FIPAV elaborato dal CQR/STAO della Toscana sulla base delle indicazioni del CQN Firenze 3 aprile 2002

2 La figura del docente TECNICO FEDERALEINSEGNANTE

3 CARATTERISTICHE RICHIESTE 1. Conoscenza della tecnica arbitrale 2. Conoscenza delle Regole di Gioco e della relativa casistica 3. Competenza di tecnica arbitrale 4. Capacità didattiche 5. Attitudine ai rapporti interpersonali 6. Conoscenza delle dinamiche di gruppo 7. Conoscenza di psicologia arbitrale 8. Consapevolezza dei proprio ruolo 9. Capacità di aggiornamento

4 Conoscenza Tecnica Arbitrale I prerequisiti Conoscenza delle Regole di Gioco Conoscenza Della Casistica di Gioco

5 Le qualità Esperienza diretta di Arbitraggio Competenza nellApplicazione delle Regole di Gioco Capacità di Risoluzione Casistica di Gioco

6 La dialettica Requisiti necessari 1. Saper trovare gli argomentazioni adatte al tema trattato 2. Saper disporre gli argomenti nel giusto ordine 3. Saper usare il linguaggio appropriato 4. Saper usare il linguaggio del corpo e il tono di voce 5. Avere una base di conoscenze culturali di buon livello

7 Lattitudine E una qualità innata che coinvolge aspetti come la simpatia, lessere estroverso, essere capace di attirare lattenzione del pubblico, gestire i momenti di conflittualità e altro. IMPORTANTE a. La pratica costante b. Lesperienza acquisita c. La professionalità del compito

8 Le dinamiche di gruppo Linsegnamento presuppone una conoscenza delle dinamiche di gruppo per poter intervenire con competenza e tempestività. A tal proposito rimandiamo allottima dispensa : Le tecniche della comunicazione didattica di Cei/Madella

9 La psicologia arbitrale Anche in questo caso non facciamo altro che suggerire un testo base per largomento : Psicologia per gli arbitri di Pallavolo (a cura di D.Ceridonio, F.Formica, A.Cei, C.Bergerone) Dovere del Docente Regionale conoscere questo testo base

10 La professionalità del Docente Molteplici risvolti Sollecitare la partecipazione delluditorio Far emergere le conoscenze degli allievi Saper costruire moduli didattici Non banalizzare gli argomenti Stimolare la riflessione sullagito

11 La professionalità del Docente 1. Aggiornamento costante periodico 2. Conoscenza delle problematiche tecniche 3. Capacità di identificazione e soluzione dei problemi 4. Documentazione del lavoro svolto

12 Laggiornamento Doveri primari Studio costante Attività di docenza Partecipazione ai corsi di formazione Condivisione degli obiettivi Confronto sulle tecniche di comunicazione

13 La lezione Modalità di svolgimento Fare leggere Far ascoltare Far vedere (schemi/diagrammi) Far vedere e ascoltare (audiovisivi) Far ripetere Far spiegare

14


Scaricare ppt "CONI FIPAV elaborato dal CQR/STAO della Toscana sulla base delle indicazioni del CQN Firenze 3 aprile 2002."

Presentazioni simili


Annunci Google