La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Unità Operativa Educazione alla Salute Distrettuale Responsabile: Dott.ssa B.Rosa AUSL 6 PALERMO DISTRETTO SANITARIO 8 CARINI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Unità Operativa Educazione alla Salute Distrettuale Responsabile: Dott.ssa B.Rosa AUSL 6 PALERMO DISTRETTO SANITARIO 8 CARINI."— Transcript della presentazione:

1 Unità Operativa Educazione alla Salute Distrettuale Responsabile: Dott.ssa B.Rosa AUSL 6 PALERMO DISTRETTO SANITARIO 8 CARINI

2 STAR BENE MANGIANDO UN PERCORSO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA CULTURA ALIMENTARE anno scolastico 2006/07

3 IL PROGETTO E STATO REALIZZATO CON LACCORDO DI RETE N° 5300/AZ(12/12/06) I.C.S.- F. RISO- ISOLA DELLE FEMMINE D.D.- A. DE GASPERI- CAPACI S.M.S.- BIAGIO SICILIANO – CAPACI I.C.S. - PAPA G. PAOLO I- TORRETTA D.D. - G. FALCONE- CARINI S.M.S. - S. CALDERONE- CARINI I.C.S. - L. LANZA- CARINI I.C.S. - R. GUTTUSO- VILLAGRAZIA DI CARINI I.C.S. - G. MELI- CINISI D.D. - DON MILANI- TERRASINI I.C.S.- GIOVANNI XXIII- TERRASINI

4 Motivazione del programma -- circolare n° 1154 del 26/11/2004 dell'Assessorato Sanità; - legge 328 del legge n. 53 del 28/03/ Riforma Moratti -Cornice teorica e Finalità H.P.S

5 ALCUNE DELLE FINALITÁ DELLHPS Creare un ambiente sano… rendere confortevoli le condizioni di lavoro, curare lalimentazione, fornire interventi di prevenzione,… Creare un ambiente sano… rendere confortevoli le condizioni di lavoro, curare lalimentazione, fornire interventi di prevenzione,… Integrare la promozione della salute nelle attività quotidiane e incentivare la partecipazione allo sviluppo della comunità Integrare la promozione della salute nelle attività quotidiane e incentivare la partecipazione allo sviluppo della comunità … Trasformare unorganizzazione in contesto che promuove la salute… … Trasformare unorganizzazione in contesto che promuove la salute…

6 Rilevazione Bisogni bisogno formativo espresso dagli insegnanti che hanno partecipato a percorsi di sensibilizzazione/informazione sulle tematiche attinenti lAlimentazione.

7 ALCUNI DATI RILEVANTI Dal campione di 563 bambini si evince che il 44,5% consuma abitualmente, nellarco della giornata, merendine e snack vari ! Solo il 13% una/due porzioni di verdura ! Solo il 13% una/due porzioni di verdura ! Solo il 19% una/due porzioni di frutta ! Solo il 19% una/due porzioni di frutta !

8 POPOLAZIONE DESTINATARIA - Docenti delle scuole, di ogni ordine e grado e grado - Genitori

9 FINALITA Costituire per ogni scuola, un gruppo stabile e competente di docenti e genitori che proponga e realizzi percorsi formativi orientati alla promozione della salute attraverso la tematica delleducazione alimentare. Costituire per ogni scuola, un gruppo stabile e competente di docenti e genitori che proponga e realizzi percorsi formativi orientati alla promozione della salute attraverso la tematica delleducazione alimentare.

10 OBIETTIVI Valorizzare lalimentazione come fattore di prevenzione e promozione alla salute Valorizzare lalimentazione come fattore di prevenzione e promozione alla salute Aumentare la consapevolezza critica nelle scelte e nelle abitudini alimentari Aumentare la consapevolezza critica nelle scelte e nelle abitudini alimentari Considerare lalimentazione come tassello dellidentità culturale Considerare lalimentazione come tassello dellidentità culturale Conoscere i fattori di rischio collegati ad una dieta scorretta Conoscere i fattori di rischio collegati ad una dieta scorretta Prevenire i disturbi del comportamento alimentare Prevenire i disturbi del comportamento alimentare

11 MODALITA OPERATIVA PER I DOCENTI: 8 incontri sui diversi aspetti della tematica alimentare. Ad ogni incontro si attiveranno momenti laboratoriali in gruppo per un confronto e una rielaborazione dei contenuti appresi. PER I GENITORI: 1 incontro sulla tematica alimentare e su quantità giornaliera di alimenti in una dieta equilibrata e scorrette abitudini alimentari quantità giornaliera di alimenti in una dieta equilibrata e scorrette abitudini alimentari aspetti psicologici e dinamiche relazionali nellalimentazione aspetti psicologici e dinamiche relazionali nellalimentazione

12 VALUTAZIONE DEGLI OBIETTIVI Questionari di valutazione delle competenze acquisite, a risposte aperte e a risposte chiuse

13 VALUTAZIONE DI GRADIMENTO Questionari di feedback sulla qualità percepita della formazione ricevuta

14 PROMUOVERE BENESSERE PROCESSO DI EMPOWERMENT Processo di cambiamento attivato dalla persona stessa che mobilita le proprie energie e risorse grazie ad una maggiore percezione e conoscenza emotiva di se stessi Processo di cambiamento attivato dalla persona stessa che mobilita le proprie energie e risorse grazie ad una maggiore percezione e conoscenza emotiva di se stessi Possibilità di influenzare i propri stili ed eventi di vita Possibilità di influenzare i propri stili ed eventi di vita

15 LEducazione alla Salute è quel processo che permette di aumentare il controllo della propria salute e migliorarla Cir.Reg.Sicil. 2004


Scaricare ppt "Unità Operativa Educazione alla Salute Distrettuale Responsabile: Dott.ssa B.Rosa AUSL 6 PALERMO DISTRETTO SANITARIO 8 CARINI."

Presentazioni simili


Annunci Google