La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1 - Presentazione del bilancio Prof.ssa Maura Campra Dr. Massimo Levrino Ottobre- novembre 2010 OIC e IAS/IFRS.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1 - Presentazione del bilancio Prof.ssa Maura Campra Dr. Massimo Levrino Ottobre- novembre 2010 OIC e IAS/IFRS."— Transcript della presentazione:

1 1 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1 - Presentazione del bilancio Prof.ssa Maura Campra Dr. Massimo Levrino Ottobre- novembre 2010 OIC e IAS/IFRS

2 2 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS SOMMARIO -IAS 1 – PRESENTAZIONE DEL BILANCIO -CRITERI DI PREPARAZIONE DEL BILANCIO -ASPETTI GENERALI -CONTENUTO DEL BILANCIO -PROSPETTO SITUAZIONE PATRIMONIALE-FINANZIARIA -PROSPETTO DI CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO -PROSPETTO DELLE VARIAZIONI DI PATRIMONIO NETTO -RENDICONTO FINANZIARIO (DISCIPLINA IAS 7) -NOTE AL BILANCIO -INFORMAZIONI AGGIUNTIVE RICHIESTE DA CONSOB

3 3 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- PRESENTAZIONE DEL BILANCIO 1.DEFINISCE I CRITERI DI PREPARAZIONE E PRESENTAZIONE DEL BILANCIO. 2.SI APPLICA: AL BILANCIO CONSOLIDATO E SEPARATO A TUTTE LE ENTITÀ 3.NON SI APPLICA AI BILANCI INTERMEDI (SECONDO IAS 34 BILANCI INTERMEDI).

4 4 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- CRITERI PREPARAZIONE BILANCIO 1.ASPETTI GENERALI 2.CONTENUTO DEL BILANCIO 3.STRUTTURA DEI DOCUMENTI DI BILANCIO 4.CONTENUTO MINIMO DEI DOCUMENTI DI BILANCIO

5 5 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- ASPETTI GENERALI -PRESENTAZIONE ATTENDIBILE E CONFORME AGLI IFRS -CONTINUITÀ AZIENDALE -CONTABILIZZAZIONE PER COMPETENZA -RILEVANZA E AGGREGAZIONE -COMPENSAZIONE -PERIODICITÀ DELL'INFORMATIVA -INFORMAZIONI COMPARATIVE -UNIFORMITÀ DI PRESENTAZIONE DEL BILANCIO -IDENTIFICAZIONE DEL BILANCIO

6 6 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- CONTENUTO DEL BILANCIO 1.PROSPETTO DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE- FINANZIARIA (EX STATO PATRIMONIALE) 2.PROSPETTO DI CONTO ECONOMICO COMPLES- SIVO 3.PROSPETTO DELLE VARIAZIONI DI PATRIMONIO NETTO 4.RENDICONTO FINANZIARIO 5.NOTE AL BILANCIO

7 7 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- PROSPETTO DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE-FINANZIARIA ATTIVOPASSIVO ATTIVITÀ NON CORRENTIXXPATRIMONIO NETTOXX ATTIVITÀ CORRENTIXXPASSIVITÀ NON CORRENTIXX ATTIVITÀ NON CORRENTI DESTINATE ALLA VENDITA XXPASSIVITÀ CORRENTIXX PASSIVITÀ RELATIVE ALLE ATTIVITÀ NON CORRENTI DESTINATE ALLA VENDITA XX TOTALE ATTIVOXXTOTALE PASSIVOXX

8 8 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS PROSPETTO SITUAZIONE PATRIMONIALE- FINANZIARIA: CRITERI DI CLASSIFICAZIONE 1.CORRENTE/NON CORRENTE 2.LIQUIDITÀ PER TUTTE LE VOCI IL CRITERIO DELLA LIQUIDITÀ PER TUTTE LE VOCI È AMMESSO SOLO SE FORNISCE INFORMAZIONI ATTENDIBILI PIÙ SIGNIFICATIVE

9 9 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS PROSPETTO SITUAZIONE PATRIMONIALE- FINANZIARIA: CRITERIO CORRENTE/NON CORRENTE LA DISTINZIONE DELLE VOCI IN NON CORRENTE O CORRENTE È EFFETTUATA IN BASE A: CRITERIO DEL CICLO OPERATIVO; CRITERIO FINANZIARIO.

10 10 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS PROSPETTO DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE-FINANZIARIA OBBLIGO DI REDAZIONE DEL PROSPETTO DI SITUAZIONE PATRIMONIALE-FINAN- ZIARIA ALLINIZIO DEL 1° ESERCIZIO COMPARATIVO (ES.: BILANCIO 31/12/2010: 1° ESECIZIO COMPARATIVO 31/12/2009 SITUAZIONE PATRIMONIALE-FINANZIARIA AL 1°/1/2009) SE È STATO APPLICATO RETROATTIVAMENTE UN CRITERIO CONTABILE, UN PRINCIPIO DI VALUTAZIONE O 1 RICLAS- SIFICA DI VOCI DEL BILANCIO

11 11 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS PROSPETTO DI CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO CONTIENE LE SEGUENTI CLASSI DI VALORI: 1.UTILE (PERDITA) DESERCIZIO 2.ALTRE COMPONENTI DI CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO (OCI – OTHER COMPREHENSIVE INCOME)

12 12 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS PROSPETTO DI CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO MODALITÀ DI PRESENTAZIONE: –IN UN UNICO PROSPETTO DI CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO –IN DUE PROSPETTI: UNO CHE MOSTRA LE COMPONENTI DELL'UTILE (PERDITA) D'ESERCIZIO (O CONTO ECONOMICO SEPARATO) ED IL 2° CHE INIZIA DALL'UTILE (PERDITA) D'ESERCIZIO E MOSTRA LE VOCI DELLE ALTRE COMPONENTI DI CONTO ECO- NOMICO COMPLESSIVO.

13 13 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS PROSPETTO DI CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO MODALITÀ DI CLASSIFICAZIONE DEI COSTI NEL PROSPETTO DELLUTILE (PERDITA) DESERCI- ZIO (O CONTO ECONOMICO SEPARATO) 1.PER NATURA 2.PER DESTINAZIONE

14 14 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS PROSPETTO DI CONTO ECONOMICO SEPARATO CLASSIFICAZIONE DEI COSTI PER NATURA

15 15 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS PROSPETTO DI CONTO ECONOMICO SEPARATO CLASSIFICAZIONE DEI COSTI PER DESTINAZIONE

16 16 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS PROSPETTO DELLE ALTRE COMPONENTI DI CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO LE VOCI DEL PROSPETTO DELLE ALTRE COMPONENTI DI CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO POSSONO ESSERE ESPOSTE: 1. AL NETTO DEGLI EFFETTI FISCALI CORRELATI 2.AL LORDO DEGLI EFFETTI FISCALI CORRELATI, CON UN UNICO VALORE RELATIVO ALLIMPORTO AGGREGATO DELLE IMPOSTE SUL REDDITO RELATIVE A TALI VOCI. SE SI SCEGLIE LOPZIONE 1) NELLE NOTE DEVE ESSERE INDICATO LEFFETTO FISCALE RELATIVO ALLE VOCI ESPOSTE AL NETTO DELLE IMPOSTE.

17 17 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS PROSPETTO DELLE ALTRE COMPONENTI DI CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO

18 18 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS CAMPIONE SELEZIONATO: SOCIETÀ A PIÙ ELEVATA CAPI- TALIZZAZIONE APPARTENENTI ALLINDICE FTSE MIB (80% CAPITALIZZAZIONE DI MERCATO INTERNA) PROSPETTO DI CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO BILANCI CONSOLIDATI 2009 DI SOCIETÀ ITALIANE

19 19 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS TUTTE LE SOCIETÀ PRESENTANO IL CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO IN DUE PROSPETTI ED IL 78% (N. 21) LO PRESENTA IN DUE PAGINE DIFFERENTI NESSUNA SOCIETÀ USA LA DENOMINAZIONE DEI PRO- SPETTI INDICATA NELLO IAS 1 E L11% UTILIZZA LE DENO- MINAZIONI IN LINGUA INGLESE IL 52% DELLE SOCIETÀ PRESENTA LE O.C.I. AL LORDO DELLE IMPOSTE SUL REDDITO, IL 30% AL NETTO DELLE IMPOSTE SUL REDDITO ED IL 18% INDICA AMMONTARI LORDI E NETTI; L86% INDICA LE RETTIFICHE DI RICLASSIFICAZIONE SOLO NELLE NOTE AL BILANCIO. PROSPETTO DI CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO BILANCI CONSOLIDATI 2009 DI SOCIETÀ ITALIANE

20 20 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS NESSUNA SOCIETÀ MODIFICA IL SEGNO DEL PROPRIO RISULTATO PER EFFETTO DELLE O.C.I. IL 52% DELLE SOCIETÀ ESAMINATE MIGLIORA IL PROPRIO RISULTATO PER EFFETTO DELLE O.C.I. PROSPETTO DI CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO BILANCI CONSOLIDATI 2009 DI SOCIETÀ ITALIANE

21 21 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Alcune risultanze sulle società esaminate a)LE SOCIETÀ CHE HANNO MIGLIORATO IN MODO SIGNI- FICATIVO IL PROPRIO RISULTATO DESERCIZIO SONO: Fiat: + 97%; Autogrill: + 48%; Impregilo: + 39%; Tenaris: + 30%; Parmalat: + 25%; b)LE SOCIETÀ CHE HANNO PEGGIORATO IN MODO SIGNI- FICATIVO IL PROPRIO RISULTATO DESERCIZIO SONO: Pirelli e C.: - 51%; Buzzi Unicem: - 38%.

22 22 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS PROSPETTO DELLE VARIAZIONI DI PATRIMONIO NETTO CONTENUTO: a)TOTALE CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO D'ESERCIZIO; b)PER CIASCUNA VOCE DI PATRIMONIO NETTO, GLI EFFETTI DELL'APPLICAZIONE O DELLA RIDETERMINAZIONE RETROAT- TIVA, SECONDO QUANTO PREVISTO DALLO IAS 8; c)PER CIASCUNA VOCE DEL PATRIMONIO NETTO, UNA RICON- CILIAZIONE TRA IL VALORE CONTABILE ALL'INIZIO ED AL TERMINE DELL'ESERCIZIO. INOLTRE, DEVE ESSERE INDICATO LIMPORTO DEI DIVIDENDI RI- LEVATI NELLESERCIZIO COME DISTRIBUZIONI AI SOCI ED IL RE- LATIVO IMPORTO PER AZIONE. TALE INFORMAZIONE PUÒ ESSERE FORNITA SOLO NELLE NOTE AL BILANCIO.

23 23 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS PROSPETTO DELLE VARIAZIONI DI PATRIMONIO NETTO NEL PROSPETTO DELLE VARIAZIONI DI PATRIMONIO NETTO DEVE ESSERE FORNITA LA RICONCILIAZIONE DEL VALORE CONTABILE DI CIASCUNA VOCE DEL PATRIMONIO NETTO TRA LINIZIO ED IL TERMINE DELLESERCIZIO. CON SEPARATA INDICAZIONE PER: a)UTILE O PERDITA; b)CIASCUNA VOCE DEL PROSPETTO DELLE ALTRE COMPONENTI DI CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO (O.C.I. – OTHER COMPREHENSIVE INCOME); C) OPERAZIONI CON SOCI NELLA LORO QUALITÀ DI SOCI.

24 24 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS RENDICONTO FINANZIARIO LO IAS 1 RIMANDA ALLO IAS 7 PER LE DISCIPLINA RELATIVA ALLA PRESENTAZIONE ED ESPOSIZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO. I FLUSSI FINANZIARI DESERCIZIO SONO CLASSIFICATI IN ATTIVITÀ: –OPERATIVA: ATTIVITÀ GENERATRICI DI RICAVI PER LIM- PRESA, OSSIA OPERAZIONI DI GESTIONE ED ALTRI FATTI CHE PARTECIPANO ALLA DETERMINAZIONE DELLUTILE O DELLA PERDITA DESERCIZIO; –DI INVESTIMENTO: ACQUISTO E CESSIONE DI ATTIVITÀ IMMOBILIZZATE E ALTRI INVESTIMENTI FINANZIARI NON RIENTRANTI NELLE DISPONIBILITÀ LIQUIDE; –FINANZIARIA: RIGUARDA LA MODIFICA DELLE DIMENSIO- NI E COMPOSIZIONE DEL CAPITALE APPORTATO E DEI FINANZIAMENTI OTTENUTI DALLIMPRESA.

25 25 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS RENDICONTO FINANZIARIO I FLUSSI FINANZIARI DELLATTIVITÀ OPERATIVA SONO PRESEN- TABILI SECONDO DUE MODALITÀ ALTERNATIVE: –IL METODO DIRETTO, ATTRAVERSO IL QUALE SI INDICANO LE PRINCIPALI CATEGORIE DI INCASSI E PAGAMENTI LORDI; –IL METODO INDIRETTO, ATTRAVERSO IL QUALE LUTILE O LA PERDITA DESERCIZIO SONO RETTIFICATI DAGLI EFFETTI DELLE OPERAZIONI DI NATURA NON MONETARIA, DA QUALSIASI DIFFERIMENTO O ACCANTONAMENTO DI PRECEDENTI O FUTURI INCASSI O PAGAMENTI OPERATIVI, E DA ELEMENTI DI RICAVI O COSTI CONNESSI AI FLUSSI FINANZIARI DERIVANTI DALLATTIVI- TÀ DI INVESTIMENTO O FINANZIARIA. LO IAS 7 RACCOMANDA LUTILIZZO DEL METODO DIRETTO POICHÉ «FORNISCE IN- FORMAZIONI CHE POSSONO ESSERE UTILI NELLA STIMA DEI FUTURI FLUSSI FINAN- ZIARI CHE NON SONO DISPONIBILI CON IL METODO INDIRETTO». NELLA PRATICA IL METODO INDIRETTO È SOLITAMENTE QUELLO PIÙ UTILIZZATO.

26 26 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Esempio Schema Rendiconto finanziario in forma sintetica: lattività operativa METODO INDIRETTO Rendiconto finanziario dellattività operativa Risultato prima delle imposte Rettifiche per: - variazione netta elementi non monetari - variazione netta elementi della gestione finanziaria e dinvestimento Risultato operativo prima delle variazioni del capitale circolante - variazione capitale circolante Disponibilità liquide generate dalle operazioni - interessi pagati - imposte pagate Disponibilità liquide nette derivanti dallattività operativa (A)

27 27 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Esempio Schema Rendiconto finanziario in forma sintetica: lattività di investimento Rendiconto finanziario dellattività di investimento - variazione netta per pagamenti/incassi per acquisizioni/vendita immobili, impianti, macchinari ed altre immobilizzazioni materiali - variazione netta per pagamenti/incassi per acquisizioni/vendita immobilizzazioni immateriali - variazione netta per pagamenti/incassi per concessione/rimborso anticipazioni o prestiti di terzi - variazione netta per pagamenti/incassi per strumenti derivati/finanziari - variazione netta per pagamenti/incassi per acquisizione/vendita partecipazioni in imprese controllate, collegate e in joint venture - interessi incassati - dividendi incassati Disponibilità liquide nette derivanti/impiegate dallattività di investimento (B)

28 28 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Esempio Schema Rendiconto finanziario in forma sintetica: lattività di finanziamento Rendiconto finanziario dellattività di finanziamento - variazione netta per incassi/pagamenti per emissione/acquisizione azioni proprie - variazione netta per incassi/pagamenti per ottenimento/rimborso prestiti - pagamenti per riduzione debiti per leasing finanziario - dividendi pagati Disponibilità liquide nette derivanti/impiegate dallattività di finanziamento (C) Incremento (decremento) delle disponibilità liquide e mezzi equivalenti (D = A+B+C) Disponibilità liquide e mezzi equivalenti allinizio dellesercizio (E) Disponibilità liquide e mezzi equivalenti alle fine dellesercizio (F = D+E)

29 29 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS NOTE AL BILANCIO CONTENUTO: a)dichiarazione di conformità con gli IFRS; b)sintesi dei principi contabili rilevanti applicati; c)informazioni di supporto per le voci esposte nel prospetto della si- tuazione patrimoniale-finanziaria e nel prospetto di conto economi- co complessivo, nel conto economico separato (se presentato), nel prospetto delle variazioni di patrimonio netto e nel rendiconto finan- ziario, nell'ordine in cui ogni prospetto e ogni voce sono presentati; d)altre informazioni, quali: i.passività potenziali (riferimento IAS 37) ed impegni contrattuali non rilevati; ii.informativa non finanziaria, per esempio le finalità e le strategie della gestione del rischio finanziario dell'entità (riferimento IFRS 7). Un'entità può presentare note che forniscono infor- mazioni sui criteri generali di preparazione del bilancio e sugli specifici principi contabili in una sezione distinta del bilancio.

30 30 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS NOTE AL BILANCIO LE NOTE ILLUSTRATIVE DI BILANCIO DEVONO INDICARE: a)le valutazioni, diverse da quelle usate nella formulazione delle stime di bilancio, fatte nel processo di applicazione dei principi contabili, che abbiano gli effetti maggiormente significativi sui valori di bilancio; b)informazioni in merito alle assunzioni effettuate nella valutazione di situazioni/risultati futuri e di altre situazioni di incertezza, che presentino un rischio significativo di aggiustamenti rilevanti da apportare ai valori di bilancio entro lesercizio successivo c)i dividendi proposti o proclamati prima della data di autorizzazione alla pubblicazione del bilancio, ma non riconosciuti come distribuzione di patrimonio netto nel periodo, e il relativo valore per azione; d)lammontare dei dividendi privilegiati cumulati non riconosciuti; e)gli obiettivi, politiche e le procedure di gestione del capitale;

31 31 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS NOTE AL BILANCIO f)la presenza dei requisiti patrimoniali esterni cui la società è soggetta nonché: –la modalità di integrazione tra la gestione del capitale e la gestione dei requisiti patrimoniali; –le conseguenze di un eventuale inosservanza. g)il domicilio e la forma giuridica dellimpresa, il paese di registrazione e lindirizzo della sede legale; h)una descrizione della natura dellattività dellimpresa e delle sue principali operazioni; i)il nome della società controllante e della capogruppo. Disciplina aggiuntiva è contenuta in calce a ciascun ulteriore IAS/IFRS emanato dallo IASB.

32 32 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS NOVITÀ CONTENUTE NELLEXPOSURE DRAFT MAGGIO 2010 LE PRINCIPALI PROPOSTE SONO: PRESENTAZIONE DI UN SOLO PROSPETTO DI CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO CONTENENTE DUE SEZIONI: CONTO ECONOMICO SEPARATO; PROSPETTO DELLE O.C.I.; PRESENTAZIONE DELLA PROSPETTO DELLE O.C.I. IN 2 CATEGORIE: 1)VOCI CHE NON VERRANNO MAI RICLASSIFICATE IN CONTO ECONOMICO SEPARATO; 2)VOCI CHE VERRANNO RICLASSIFICATE IN CONTO ECONOMICO SEPARATO;, SE LENTITÀ SCEGLIE DI PRESENTARE LE O.C.I. AL LORDO DELLE IMPOSTE, QUESTE DEVONO ESSERE INDICATE PER CIASCUNA DELLE SUDDETTE CATEGORIE IN MODO SEPARATO

33 33 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS NOVITÀ CONTENUTE EXPOSURE DRAFT MAGGIO 2010 ESEMPIO PROSPETTO O.C.I. Altre componenti di conto economico:20X920X8 Voci che non verranno successivamente riclassificate in conto economico separato: Plusvalenze da rivalutazione immobili Utili (perdite) su pensioni per piani a benefici definiti(667)1.333 Imposte sul reddito relative a componenti di conto economico complessivo(166)(1.000) Voci che verranno successivamente riclassificate in conto economico separato: Differenze di cambio da conversione di attività estere Attività finanziarie disponibili per la vendita(24.000) Operazioni di copertura dei flussi finanziari(667)(4.000) Quota di conto economico complessivo di società collegate400(700) Imposte sul reddito relative alle altre componenti di conto economico complessivo4.833(8.334) (14.100) Altre componenti di conto economico dellanno, al netto delle imposte(14.000)28.000

34 34 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- Presentazione del bilancio Informazioni aggiuntive richieste da Consob per società quotate: Delibera CONSOB n del 27 luglio 2006 Scelta degli schemi di bilancio L'impresa deve riportare chiaramente nel documento contabile indicazioni circa lo schema di bilancio adottato rispetto a quelli indicati nello IAS 1 per il conto economico e lo stato patrimoniale, il prospetto delle variazioni del patrimonio netto nonché il metodo utilizzato per rappresentare i flussi finanziari nel prospetto di rendiconto finanziario (diretto o indiretto).

35 35 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- Presentazione del bilancio Informazioni aggiuntive richieste da Consob per società quotate: Delibera CONSOB n del 27 luglio 2006 Scelta degli schemi di bilancio Nella predisposizione del bilancio consolidato l'impresa può scegliere di utilizzare schemi di bilancio diversi rispetto a quelli utilizzati per la redazione del bilancio d'esercizio, qualora tale diversa modalità fornisca una migliore rappresentazione della situazione patrimoniale e finanziaria del gruppo rispetto a quella fornita a livello individuale. L'utilizzo di una diversa rappresentazione deve, tuttavia, formare oggetto di apposita informativa, specificando le motivazioni sottostanti a tale scelta.

36 36 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- Presentazione del bilancio Informazioni aggiuntive richieste da Consob per società quotate: Delibera CONSOB n del 27 luglio 2006 Scelta degli schemi di bilancio Il metodo di classificazione adottato per i singoli schemi di bilancio deve essere mantenuto costante nel tempo, anche in occasione della predisposizione delle situazioni contabili in date diverse dalle scadenze annuali. Ogni variazione dovrà essere motivata nelle note al bilancio. Voci di bilancio Per le voci riportate nei prospetti di stato patrimoniale e conto economico, nel prospetto delle variazioni di patrimonio netto e nel rendiconto finanziario deve esservi il rinvio alla relativa informativa nelle note al bilancio.

37 37 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- Presentazione del bilancio Informazioni aggiuntive richieste da Consob per società quotate: Delibera CONSOB n del 27 luglio 2006 Voci di bilancio Oltre a quanto specificatamente indicato nello IAS 1 nonché negli altri principi contabili internazionali, negli schemi di bilancio devono essere evidenziate, qualora di importo significativo, le seguenti sottovoci: gli ammontari delle posizioni o transizioni con parti correlate, distintamente dalle voci di riferimento. Tale indicazione può essere omessa per singole voci qualora la presentazione non sia significativa ai fini della comprensione della posizione finanziaria e patrimoniale, del risultato economico e dei flussi finanziari dell'impresa e/o del gruppo; nel prospetto di conto economico, i componenti di reddito (positivi e/o negativi) derivanti da eventi od operazioni il cui accadimento risulta non ricorrente ovvero da quelle operazioni o fatti che non si ripetono frequentemente nel consueto svolgimento dell'attività. Tali componenti di reddito devono essere evidenziati distintamente nelle voci di costo o di ricavo di riferimento.

38 38 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- Presentazione del bilancio Informazioni aggiuntive richieste da Consob per società quotate: Comunicazione DEM n del 28 luglio 2006 Note illustrative Gli emittenti con titoli negoziati sui mercati regolamentati nonché gli emittenti con strumenti finanziari diffusi devono fornire nelle note illustrative le seguenti informazioni: Le operazioni con parti correlate In aggiunta a quanto previsto dal principio contabile internazionale in materia di "Informativa di bilancio sulle operazioni con parti correlate" (IAS 24), le informazioni dellincidenza che le operazioni o posizioni con parti correlate, così come classificate dallo stesso IAS 24, hanno sulla situazione patrimoniale e finanziaria, sul risultato economico nonché sui flussi finanziari della società e/o del gruppo. Le informazioni relative alle parti correlate ed ai rapporti con esse intrattenuti devono essere accompagnate da una tabella riepilogativa di tali effetti.

39 39 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- Presentazione del bilancio Informazioni aggiuntive richieste da Consob per società quotate: Comunicazione DEM n del 28 luglio 2006 Note illustrative Eventi ed operazioni significative non ricorrenti Informazioni dellincidenza che gli eventi od operazioni il cui accadimento risulta non ricorrente ovvero da quelle operazioni o fatti che non si ripetono frequentemente nel consueto svolgimento dellattività hanno sulla situazione patrimoniale e finanziaria, sul risultato economico nonché sui flussi finanziari della società e/o del gruppo. Le informazioni relative agli eventi ed alle operazioni significative non ricorrenti devono essere accompagnate da una tabella riepilogativa di tali effetti.

40 40 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- Presentazione del bilancio Informazioni aggiuntive richieste da Consob per società quotate: Comunicazione DEM n del 28 luglio 2006 Posizioni o transizioni derivanti da operazioni atipiche e/o inusuali Qualora significative, le informazioni relative alle posizioni o transizioni derivanti da operazioni atipiche e/o inusuali, fatte salve quelle relative ad operazioni di fusione, scissioni e conferimenti che sono state rese note al mercato ai sensi del Regolamento Consob n /99. Le informazioni relative alle posizioni o transizioni derivanti da operazioni atipiche e/o inusuali devono essere riportate in una tabella riepilogativa al fine di chiarire limpatto patrimoniale ed i flussi finanziari ed economici connessi a tali operazioni. Per operazioni atipiche e/o inusuali si intendono quelle operazioni che per significatività/rilevanza, natura delle controparti, oggetto della transazione, modalità di determinazione del prezzo di trasferimento e tempistica dellaccadimento (prossimità alla chiusura dellesercizio) possono dare luogo a dubbi in ordine: alla correttezza/completezza dellinformazione in bilancio, al conflitto dinteresse, alla salvaguardia del patrimonio aziendale, alla tutela degli azionisti di minoranza.

41 41 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- Presentazione del bilancio Informazioni aggiuntive richieste da Consob per società quotate: Comunicazione DEM n del 28 luglio 2006 La posizione finanziaria netta Nelle note illustrative deve essere indicato lammontare della posizione finanziaria netta riportando il dettaglio delle sue principali componenti e lindicazione delle posizioni di debito e di credito verso parte correlate. Ai fini della definizione della posizione finanziaria netta si fa rinvio a quanto indicato sullargomento nella Raccomandazione del CESR del 10 febbraio 2005 Deve, inoltre, essere fornita una descrizione dei "negative pledges" e dei "covenants" relativi alle posizioni debitorie esistenti alla data di chiusura del periodo, qualora significativi. Dovranno, essere fornite indicazioni riguardo agli effetti del mancato rispetto dei "covenants" ed agli eventuali scostamenti rispetto ai valori dei parametri considerati negli accordi contrattuali sottostanti. Il criterio di significatività dovrà essere considerato in relazione, tra laltro, alla probabilità del verificarsi degli eventi di default.

42 42 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- Presentazione del bilancio Informazioni aggiuntive richieste da Consob per società quotate: Comunicazione DEM n del 28 luglio 2006 La Relazione sulla gestione Gli emittenti con titoli negoziati sui mercati regolamentati nonché gli emittenti con strumenti finanziari diffusi, inclusi quelli bancari ed assicurativi, devono fornire nella relazione sulla gestione le informazioni di seguito riportate: Schemi riclassificati e prospetto di raccordo Se limpresa predispone, oltre agli schemi di bilancio previsti dalla legge, anche distinti schemi riclassificati, una chiara ed esaustiva descrizione dei criteri adottati nella loro predisposizione, in linea con quanto indicato nella raccomandazione del CESR in materia di indicatori alternativi di performance (CESR/05-178b). Per le principali voci riportate negli schemi riclassificati devono essere inserite apposite annotazioni di rinvio alle voci degli schemi obbligatori. La relazione sulla gestione deve contenere il prospetto di raccordo fra il risultato del periodo ed il patrimonio netto di gruppo con gli analoghi valori della capogruppo.

43 43 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- Presentazione del bilancio Informazioni aggiuntive richieste da Consob per società quotate: Comunicazione DEM n del 28 luglio 2006 La Relazione sulla gestione Operazioni atipiche e/o inusuali Descrizione delle principali operazioni atipiche e/o inusuali avvenute nel corso del periodo contabile di riferimento nonché degli effetti prodotti sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria dellimpresa e, nel caso di operazioni infragruppo e di operazioni con parti correlate, lindicazione dellinteresse della società al compimento delloperazione. Informazioni in ordine agli "indicatori alternativi di performance" Informazioni circa le misure alternative dei risultati aziendali in conformità a quanto indicato nella raccomandazione del CESR sugli indicatori alternativi di performance (CESR/05-178b) pubblicata il 3 novembre 2005.

44 44 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- Presentazione del bilancio Informazioni aggiuntive richieste da Consob per società quotate: Comunicazione DEM n del 28 luglio 2006 Informazioni aggiuntive che devono essere fornite nei conti redatti sulla base dei principi contabili internazionali Necessità di inserire nelle note al bilancio informazioni in merito alle partecipazioni possedute sia con riferimento al bilancio desercizio che al bilancio consolidato. Al riguardo, per quanto concerne larea di consolidamento, gli emittenti con titoli negoziati sui mercati regolamentati nonché gli emittenti con strumenti finanziari diffusi devono riportare nel bilancio e nella relazione semestrale richiesta dallart.2428 del codice civile in una specifica tabella lelenco delle imprese del gruppo con lindicazione della denominazione, della sede, del capitale, delle quote possedute direttamente o indirettamente, dalla controllante e da ciascuna delle controllate, delle modalità di consolidamento nonché lelenco delle partecipazioni valutate secondo il metodo del patrimonio netto.

45 45 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- Presentazione del bilancio Redazione del bilancio secondo i principi contabili italiani Il bilancio d'esercizio redatto secondo i principi contabili italiani costituisce un insieme unitario ed organico di documenti e deve essere composto da: 1)stato patrimoniale, redatto secondo lo schema previsto dall'art del codice civile, integrato dall'art ter del codice civile; 2)conto economico, redatto secondo lo schema previsto dall'art del codice civile, integrato dall'art ter del codice civile; 3) nota integrativa, contenente tutte le informazioni previste dall'art del codice civile e dagli altri articoli che rinviano allo stesso.

46 46 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1- Presentazione del bilancio Redazione del bilancio secondo i principi contabili italiani Tra le informazioni che devono essere fornite nella nota integrativa vi sono quelle riguardanti: a)le variazioni avvenute nei conti di patrimonio netto; b) le variazioni avvenute nella situazione patrimoniale e finanziaria, cioè nei componenti attivi e passivi del patrimonio aziendale, esposte in modo da evidenziare le fonti di finanziamento e i relativi impieghi (rendiconto finanziario)


Scaricare ppt "1 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS IAS 1 - Presentazione del bilancio Prof.ssa Maura Campra Dr. Massimo Levrino Ottobre- novembre 2010 OIC e IAS/IFRS."

Presentazioni simili


Annunci Google