La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Progetto pilota di tutoraggio e di accompagnamento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Progetto pilota di tutoraggio e di accompagnamento."— Transcript della presentazione:

1 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Progetto pilota di tutoraggio e di accompagnamento per le giovani imprese Ordine dottori commercialisti ed esperti contabili di Torino 17 luglio 2008

2 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere IL PROGETTO Torino, 17 luglio 2008 Nati mortalità delle imprese in Piemonte Gli attori delliniziativa Lobiettivo Fondamentale è la definizione di linee guida condivise per la consulenza, la formazione e lapproccio con gli enti creditizi, per dare vita ad un sistema sinergico a sostegno della neo imprenditorialità, finalizzato a rafforzare la mentalità imprenditoriale. 2

3 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere LAPPROCCIO Chiarezza Completezza Affidabilità Attendibilità Neutralità Trasparenza Torino, 17 luglio

4 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere GLI STRUMENTI Formazione Redazione del business plan Tutoraggio Finanziamenti Torino, 17 luglio

5 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere LA METODOLOGIA - 1 Formazione degli attori chiamati al confronto con i neo imprenditori stessi Il neo imprenditore deve essere indotto ad una valutazione della propria strategia imprenditoriale e accompagnato nella predisposizione di un business plan di medio termine. Torino, 17 luglio

6 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere LA METODOLOGIA - 2 se il business plan è accompagnato da una certificazione formativa, potrà avere una maggiore valenza esterna Tale riconoscimento verrà ulteriormente amplificato se il consulente o il professionista e limpresa si impegneranno a fornire relazioni semestrali di verifica sullandamento dellimpresa Torino, 17 luglio

7 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere I TEMPI E LA SPERIMENTAZIONE Le iniziative di cui al protocollo programmatico saranno soggette ad un periodo di sperimentazione di max due anni, su un campione di 50 neo imprenditori che abbiano avviato la loro attività da non più di sei mesi/un anno Torino, 17 luglio

8 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Elementi significativi del progetto (nellottica dcec) Il sistema è sensibile al BP, meglio se accompagnato Le nuove imprese non possono non dichiarare i loro passi con BP Il BP statico non serve, va aggiornato Torino, 17 luglio Centralità del BP Centralità del dcec Ruolo tecnico (diretto e sussidiario) Quota imprese per dcec Centralità dellOdcec Attore a pieno titolo Coordinatore interventi tecnici nella progettazione

9 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Elementi significativi procedurali Torino, 17 luglio Le azioni sono: preparazione delle imprese del campione monitoraggio del business plan work-shop di accompagnamento definizione della politica delle fonti (con Banca) tutoraggio

10 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Preparazione delle imprese Torino, 17 luglio Individuazione Business plan : predisposizione o verifica vitalità Presentazione (tramite odcec) Redazione della relazione di accompagnamento Non è previsto compenso di presentazione per i dcec

11 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Preparazione delle imprese Torino, 17 luglio Relazione di accompagnamento al BP, con cui attestare: 1.Partecipazione dellimprenditore alla redazione 2.Chiarezza e significatività dei dati del mercato 3.Correlazione investimenti/esigenze produttive 4.Previsione completa costi/interferenze 5.Verifica compatibilità fiscale 6.Affidabilità/attendibilità

12 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Preparazione delle imprese Torino, 17 luglio Correlazione manifestazione economica e finanziaria 8.Disponibilità/impegno al monitoraggio

13 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Work shop Torino, 17 luglio Non formazione, ma approfondimenti e dibattiti di sensibilizzazione In fascia serale, 1 al mese (complessivi 9) Argomenti : credito, fisco, risorse umane, mercato, crescita, …..

14 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Monitoraggio Torino, 17 luglio Lattività di tutoraggio è demandata allAssociazione / professionista/ Ente che ha presentato limpresa È remunerata dalla Banca È semestrale (quindi 2 interventi per impresa)

15 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Schema relazione di monitoraggio /1 Torino, 17 luglio VERIFICA DELLO SCENARIO DI RIFERIMENTO. VERIFICA DELLE CONDIZIONI DI MERCATO DI RIFERIMENTO DELLIMPRESA IN QUANTO A DOMANDA, CONCORRENZA E OFFERTA. VERIFICA DEI PRESUPPOSTI DI IMPRESA RISPETTO AI RICAVI ED EFFETTI CONSEGUENTI.

16 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Schema relazione di monitoraggio /2 Torino, 17 luglio ANDAMENTO E MACRO ANALISI DEGLI SCOSTAMENTI DEI FLUSSI. ATTIVITA OPERATIVA (introduzione del concetto di marginalità rispetto alla pianificazione dellattività dellazienda; analisi delle macro differenze con relative spiegazioni da parte dellimprenditore: ad es. aumento dei prezzi, tipo di domanda e tipologia dellofferta) GESTIONE RISORSE UMANE (tipologia dei collaboratori, livello di coinvolgimento, professionalità, turn-over e motivazioni delle scelte) STRUTTURA (esame della tipologia dei costi e verifica del punto di pareggio)

17 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Schema relazione di monitoraggio /3 Torino, 17 luglio ANDAMENTO E MACRO ANALISI DEGLI SCOSTAMENTI DEI FLUSSI / b. FLUSSI FINANZIARI DI CASSA E/O FLUSSI DI FONDI (analisi della dinamica dei flussi, se possibile ripartita per classi) STRUTTURA DELLE FONTI (origine dei finanziamenti e analisi della tesoreria dellimpresa. Esame dei fabbisogni rispetto alle previsioni originarie e determinazione della struttura delle fonti) DINAMICA DEL POTERE CONTRATTUALE (verifica dei giorni di incasso e giorni di pagamento)

18 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Schema relazione di monitoraggio /4 Torino, 17 luglio ANDAMENTO E MACRO ANALISI DEGLI SCOSTAMENTI DEI FLUSSI / c. REGOLARITA DEGLI ADEMPIMENTI (correttezza nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali ed assicurativi nonché di tutti gli altri obblighi previsti dalla normativa vigente riferita allintera situazione aziendale) NUOVI SPUNTI STRATEGICI: OPPORTUNITA ED ESIGENZE (cosa sta cambiando negli scenari di riferimento ed ipotesi di sviluppo prospettico)

19 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Schema relazione di monitoraggio /5 Torino, 17 luglio ALTRI ASPETTI OPERATIVI DI INTERESSE CANALIZZAZIONE FINANZIARIA DELLE TRANSAZIONI (esame dei sistemi e dei canali di pagamento e della tipologia delle transazioni commerciali) COINVOLGIMENTO DELLIMPRENDITORE NELLA ATTIVITA (livello di partecipazione, dellimprenditore e età massima di eventuali altri soci, assicurazioni sullattività dellazienda o sullimprenditore, esperienza e competenza nel settore presenza e delega dellimprenditore in azienda, presidio dei processi, capacità organizzativa) ESIGENZE ESPRESSE DALLIMPRENDITORE

20 Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Schema relazione di monitoraggio /6 Torino, 17 luglio VALUTAZIONE FINALE ASPETTATIVE (punto di vista dellimprenditore) TENDENZA (valutazione del tutor gestionale e note propositive per procedere)


Scaricare ppt "Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Una palestra per le neo imprese: crescere e competere Progetto pilota di tutoraggio e di accompagnamento."

Presentazioni simili


Annunci Google