La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lezione 17-18 IngGen 1-XII-06 PCR multiplex PCR per analisi polimorfismi random ARFLP.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lezione 17-18 IngGen 1-XII-06 PCR multiplex PCR per analisi polimorfismi random ARFLP."— Transcript della presentazione:

1 Lezione IngGen 1-XII-06 PCR multiplex PCR per analisi polimorfismi random ARFLP

2 PCR multiplex Molto usata per fare amplificazioni di routine È un metodo che utilizza lo stesso DNA per amplificare diversi ampliconi nella stessa reazione. Si devono identificare ampliconi che poi possano essere distinti per peso o per qualche caratteristica (fluorescenza) per esempio con metodo TaqMan o LightCycler Si devono trovare coppie di primers con TM compatibili e che non diano amplificazioni spurie (ampliconi con primers mescolati) Da ogni reazione si amplifica contemporaneamente più di un amplicone fino ad un max di quattro o cinque compatibilmente con la capacità di discriminazione,(fingerprints, ripetiz.polimorf.)

3 criteri per PCR multiplex I criteri principali sono la compatibilità dei primers: -TM omogenea - assenza di annealing spuri combinati tra coppie diverse - assenza di annealing tra primers - controllo delle amplificazioni desiderate Vantaggi: - risparmio di tempo e materiali; - con una PCR se ne fanno molte, purchè si distinguano i prodotti Le PCR Multiplex Vanno messe a punto e dosati i primers per ottenere quantità omogenee di amplificati osservabili su gel, con Real-Time o LC

4 Sono polimorfici ?

5 La differenza tra una mutazione ed un polimorfismo e data dalla frequenza di quella data mutazione nella popolazione. Se la frequenza nella popolazione e superiore della frequenza di mutazione spontanea si tratta di polimorfismo. Due alleli di uno stesso gene sono gia descritti per le leggi di Mendel, pero un allele polimorfico e presente in una data popolazione con una certa frequenza. Mendel aveva selezionato dei ceppi puri omozigoti per alleli diversi di uno stesso gene, quindi non si puo parlare di polimorfismo in quanto non sappiamo nella popolazione spontanea quali fossero le frequenze di quegli alleli. Sarebbero potuti essere mutanti. In agricoltura si selezionano i ceppi o meglio i cultivar e le razze degli animali da allevamento per ottenere miglioramento nella resa del prodotto, semplificando il concetto, da questo e nata la genetica quantitativa. Che cosa e un polimorfismo

6 Nematodi parassiti di piante ITS internal transcribed spacer di rRNA tra 18S e 5.8S RFLPs restriction fragment lenght polymorphisms

7 Ogni genoma ha un certo numero di siti di restrizione per tipo di enzima di restrizione - si digerisce il genoma e ci si legano degli adapters - si disegnano dei primers che contengono ladapter ed una sequenza random al 3 con due, tre, quattro, cinque, sei… nucleotidi secondo quanto si vuole essere selettivi; da migliaia di frammenti si passa a meno di cento - Gli oligonucleotidi verso il 3 oltre ladapter possono contenere solo certi nucleotidi e allora sono piu selettivi e diminuiscono il numero di frammenti specifici rendendo il pattern piu semplice da analizzare. AFLP Amplified restriction fragment lenght polymorphisms

8 Gli AFLP servono per fare una tipizzazione di genomi di specie diverse, razze, individui polimorfici. Quanto piu sono specifici i primers nella sequenza oltre il sito di restrizione e tanti meno frammenti si amplificano. A seconda del numero ottimale che si sceglie si deve usare un metodo di rilevazione piu fine che separa piu bande: concentrazione e lunghezza del gel. Il numero ottimale scelto di solito e di circa 100 bande ed il tipo di selezione cambia col tipo di enzima di restrizione, di solito si usa un enzima che taglia molto (sito a 4 basi) per avere un range di frammenti abbastanza corti (range basi). Questo metodo e utilizzato per studiare la variabilita genetica di una specie per analizzare la biodiversita nel caso di inbreeding di sementi o di specie animali. Non interessa quale sia il sito o linformazione genetica del locus, ma solo se è polimorfico. A cosa servono gli AFLP

9 Dagli RFLPs agli AFLPs Nuovo metodo di studio dei polimorfismi con approccio globale genomico Studio dei polimorfismi di frammenti di restrizione non conosciuti con amplificazione tramite PCR selettiva dei frammenti genomici Approccio globale con micro-cips

10 Polimorfismo dei frammenti di restrizione amplificati (AFLP)

11 Produzione in multiplex di marcatori con un singolo esperimento. Produzione contemporanea di bande polimorfiche tra individui (DNA fingerprinting) e di monomorfiche entro e polimorfiche tra specie (identificazione di specie) Applicabili al genoma di qualsiasi specie senza bisogno di informazioni a priori sulle sequenze o di disponibilità di sonde Schema dei primers usati

12 Fasi dellesperimento ! digestione con Eco RI del genoma in analisi !! digestione della I reazione con Taq I (o altro enzima) !!! ligasi con la miscela dei due adattatori !!!! preamplificazione senza marcatura !!!!! amplificazione con primers marcati !!!!!! corsa su gel di acrilamide 4,5% !!!!!!! rivelazione con autoradiografia o elettroforesi capillare in alternativa corsa elettroforetica capillare con fluorescenza

13 Adattatori e Primers Adattatori secondo il metodo pubblicato da Pieter Vos et al. Nucl.Acid Res. 1995, 23 n.21, e Paolo Ajmone- Marsan et al. Animal Genetics 1997, 28, adattatore Eco RI CTGGTAGACTGCGTACC AATTCnnnnnnnnG AATTGGTACGCAGTCTAC CATCTGACGCATGGTTAA GnnnnnnnnCTTAA CCATGCGTCAGATGGTC adattatore Eco RI frammento di restrizione adattatore Taq I GACGATGAGTCCTGAC CGAnnnnnnnnnnnnnT CGGTCAGGACTCAT TACTCAGGACTGGC TnnnnnnnnnnnnnAGC CAGTCCTGAGTAGCAG adattatore Taq I e terza combinazione con adattatori Eco e Taq sui frammenti tagliati regolarmente

14 Elettroforesi su acrilamide Ogni lane è un soggetto Il n. di bande presenti costituisce il pattern allelico Alcuni alleli sono molto frequenti (strisce orizzontali) possono caratterizzare la razza animale

15 AFLPs gel acrilamide PCR-based screening of BAC DNA pools for SAS-DNA markers using AFLP technology. AFLP templates were prepared from BAC DNA PPs (1-32) and SPs (1-16) and selectively amplified with fluorescent-labeled EcoRI + TGA and MseI + CGG. Labeled products were analyzed on a LI-COR DNA sequencer. AFLP template from genomic DNAs (IS3620C and BTx623) were run as controls and are indicated above the respective lanes. Arrows to the right of the gel show selected SAS DNA markers that were analyzed in the DNA pools. Asterisks to the right of a subset of the markers indicate those SAS DNAs that revealed polymorphisms between BTx623 and IS3620C and could be mapped as AFLPs on the sorghum genetic map. Fluorescent-labeled molecular weight markers (LI-COR) were run in lanes marked M and their sizes (bp) are shown to the left of the gel.

16 Elettroforesi capillare


Scaricare ppt "Lezione 17-18 IngGen 1-XII-06 PCR multiplex PCR per analisi polimorfismi random ARFLP."

Presentazioni simili


Annunci Google