La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Elezioni Europee 2009. Verso responsabilità mondiali?

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Elezioni Europee 2009. Verso responsabilità mondiali?"— Transcript della presentazione:

1 Elezioni Europee 2009

2 Verso responsabilità mondiali?

3 Storia del Parlamento 1952 Nasce lAssemblea Comune della CECA con sede a Srasburgo 1952 Nasce lAssemblea Comune della CECA con sede a Srasburgo 1958 a seguito dei Trattati di Roma dellanno prima, nasce lAssemblea Parlamentare Europea : i deputati sono nominati dai rispettivi Parlamenti nazionali. Essa rappresenta i sei popoli fondatori a seguito dei Trattati di Roma dellanno prima, nasce lAssemblea Parlamentare Europea : i deputati sono nominati dai rispettivi Parlamenti nazionali. Essa rappresenta i sei popoli fondatori LAssemblea muta nome in Parlamento Europeo 1962 LAssemblea muta nome in Parlamento Europeo 1973: in seguito allallargamento (Europa dei 9) aumenta il numero dei membri fino a : in seguito allallargamento (Europa dei 9) aumenta il numero dei membri fino a il diventa eleggibile a suffragio universale 1979 il diventa eleggibile a suffragio universale Dopo l'attribuzione del diritto di codecisione con il Consiglio dei ministri dell'UE in numerosi ambiti legislativi grazie al Trattato di Maastricht del 1993, il ruolo del Parlamento europeo nel processo decisionale congiunto è ulteriormente cresciuto con il Trattato di Amsterdam (1999) e il Trattato di Nizza (2003).

4 Su cosa delibera il Parlamento europeo? Il Parlamento Europeo esercita tre poteri fondamentali:il potere legislativo,il potere di bilancio e il potere di controllo democratico. Inoltre ha il compito di votare la fiducia alla Commissione e approvare qualsiasi nuova adesione di uno stato allUnione Europea Il Parlamento Europeo esercita tre poteri fondamentali:il potere legislativo,il potere di bilancio e il potere di controllo democratico. Inoltre ha il compito di votare la fiducia alla Commissione e approvare qualsiasi nuova adesione di uno stato allUnione Europea Oggi, il PE svolge un ruolo alla pari con il Consiglio dellUnione Europea nel processo legislativo concernente più di due terzi delle politiche comunitarie. Inoltre, il PE ha l'ultima parola sulla composizione della spesa in settori diversi dall'agricoltura e sulla nomina e destituzione della Commissione europea.

5 Come funziona il parlamento Europeo? Il Parlamento europeo si riunisce e delibera in sedute aperte al pubblico. Tutte le sue risoluzioni e discussioni sono pubblicate sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea. Il Parlamento europeo si riunisce e delibera in sedute aperte al pubblico. Tutte le sue risoluzioni e discussioni sono pubblicate sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea. I deputati europei si riuniscono in seduta plenaria una settimana al mese (tornata) nella sede di Strasburgo. Alcune tornate supplementari di due giorni si svolgono a Bruxelles. I deputati europei si riuniscono in seduta plenaria una settimana al mese (tornata) nella sede di Strasburgo. Alcune tornate supplementari di due giorni si svolgono a Bruxelles. Gli eurodeputati si avvalgono della collaborazione del Segretariato generale del Parlamento e degli assistenti parlamentari. Il Segretariato generale del Parlamento ha sede a Lussemburgo. Gli eurodeputati si avvalgono della collaborazione del Segretariato generale del Parlamento e degli assistenti parlamentari. Il Segretariato generale del Parlamento ha sede a Lussemburgo. Due settimane al mese sono invece riservate alle riunioni delle commissioni parlamentari che si tengono a Bruxelles: prima del voto della plenaria sulle relazioni preparate dalle commissioni parlamentari, i gruppi politici ne esaminano il contenuto e spesso presentano emendamenti. Le venti commissioni parlamentari preparano i lavori delle tornate del Parlamento. Le commissioni elaborano e approvano relazioni sulle proposte legislative e relazioni di iniziativa. Due settimane al mese sono invece riservate alle riunioni delle commissioni parlamentari che si tengono a Bruxelles: prima del voto della plenaria sulle relazioni preparate dalle commissioni parlamentari, i gruppi politici ne esaminano il contenuto e spesso presentano emendamenti. Le venti commissioni parlamentari preparano i lavori delle tornate del Parlamento. Le commissioni elaborano e approvano relazioni sulle proposte legislative e relazioni di iniziativa.

6 I Gruppi Politici: Gruppo del Partito popolare europeo (democratici cristiani) e dei democratici europei (PPE-DE). Gruppo del Partito popolare europeo (democratici cristiani) e dei democratici europei (PPE-DE). Gruppo socialista al Parlamento europeo (PSE). Gruppo socialista al Parlamento europeo (PSE). Gruppo dellAlleanza dei democratici e dei liberali per lEuropa (ADLE). Gruppo dellAlleanza dei democratici e dei liberali per lEuropa (ADLE). Gruppo Unione per lEuropa delle nazioni (UEN). Gruppo Unione per lEuropa delle nazioni (UEN).

7 Gruppo Verdi/Alleanza libera europea (Verdi/ALE). Gruppo Verdi/Alleanza libera europea (Verdi/ALE). Gruppo Confederale della sinistra unitaria Gruppo Confederale della sinistra unitaria europea/Sinistra verde nordica (GUE/NGL). europea/Sinistra verde nordica (GUE/NGL). Gruppo Indipendenza / democrazia (IND/DEM). Gruppo Indipendenza / democrazia (IND/DEM). Non iscritti (NI). Non iscritti (NI).

8 PPE-DE - Dal luglio 1999 il gruppo PPE-DE è il maggiore gruppo politico, all'interno del Parlamento europeo: 288 Membri del Parlamento europeo (MdPE) siedono nel gruppo PPE-DE, rappresentando circa il 37 per cento del totale dei deputati. - Il gruppo unisce democratico-cristiani, conservatori e altre forze politiche principali del centro e del centro-destra provenienti dall' Unione europea a 27. Il gruppo PPE- DE è l'unico tra i setti gruppi politici del Parlamento ad annoverare deputati di tutti e 27 gli Stati Membri. Il presidente del gruppo PPE-DE è Joseph Daul, MPE. Egli presiede l'organo dirigente – la presidenza composta da dieci vicepresidenti, incluso il tesoriere – e parla a nome del gruppo nei dibattiti più importanti al Parlamento europeo. Il suo lavoro è sostenuto da quello dei coordinatori in seno a ciascuna delle 20 commissioni parlamentari e dei capi delle delegazioni nazionali rappresentate nel gruppo. - Fondato nel giugno 1953 come gruppo dei democratico-cristiani nell'Assemblea comune della Comunità europea del carbone e dell'acciaio (allora composta da membri nominati da ciascun parlamento nazionale). - La forza numerica garantisce ai membri del gruppo PPE-DE la copertura di posizioni chiave in seno al Parlamento – inclusa la presidenza di nove delle 22 commissioni o sotto-commissioni del PE, sette delle 14 vicepresidenze e tre delle cinque cariche di questore.

9 POSIZIONE POLITICA Le radici:il pensiero democratico cristiano; il pensiero liberale moderato; leconomia sociale di mercato I padri spirituali: Robert Schuman, Konrad Adenauer e Alcide de Gasperi. Lidea di Europa: consolidare l'Unione europea primato del diritto e il rispetto dei diritti fondamentali principio di sussidiarietà Europa intergovernativa Atlantismo

10 PSE Il Partito del Socialismo Europeo[1] (PSE) è un partito politico europeo formato da 33 partiti membri e da altri partiti associati appartenenti agli stati dell'Unione Europea e di altre nazioni europee di ispirazione socialdemocratica e laburista. Il PSE è stato fondato nel 1992 a L'Aia per prendere il posto della Confederazione dei Partiti Socialisti della Comunità Europea. È un'organizzazione associata dell'Internazionale Socialista. La sua organizzazione giovanile si chiama Ecosy. L'attuale presidente è l'ex primo ministro danese Poul Nyrup Rasmussen. Con circa 200 membri, il "Gruppo Socialista" del PSE è il secondo gruppo più consistente del Parlamento europeo. Il presidente del gruppo è il socialdemocratico tedesco Martin Schulz. Sette membri della Commissione Europea sono membri del PSE: il vicepresidente Günter Verheugen (SPD), il vicepresidente Margot Wallström (SAP), il commissario per gli affari monetari Joaquín Almunia (PSOE), il commissario per le politiche regionali Danuta Hübner (SLD), il commissario per la tassazione László Kovács (MSZP), il commissario per il commercio Peter Mandelson (Labour) e il commissario per l'impiego e gli affari sociali Vladimír Špidla (ČSSD). I membri del PSE nel Consiglio Europeo sono Gordon Brown (Regno Unito), Gediminas Kirkilas (Lituania), Ferenc Gyurcsány (Ungheria), Alfred Gusenbauer (Austria), Jiří Paroubek (Repubblica Ceca), José Sócrates (Portogallo) e José Luis Rodríguez Zapatero (Spagna).

11 Programma per l'Europa Tratto dal manifesto firmato l'1 dicembre 2008 da tutti i leader socialisti europei: Rilanciare l'economia e prevenire nuove crisi finanziarie Una nuova Europa sociale - dare alle persone un patto per l'equità Trasformare l'Europa nella forza leader nel mondo contro i cambiamenti climatici Promuovere l'uguaglianza dei generi in Europa Sviluppare un'efficace politica europea sull'immigrazione Accrescere il ruolo dell'Europa come partner per la pace, la sicurezza e lo sviluppo

12 ADLE L'Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa, l'ALDE (in inglese Alliance of Liberals and Democrats for Europe e in francese Alliance des démocrates et des libéraux pour l'Europe) è un gruppo politico del Parlamento europeo formato dal Partito Europeo dei Liberali, Democratici e Riformatori (ELDR) e dal Partito Democratico Europeo (PDE). Con 101 membri provenienti da 22 paesi dell'Unione europea è il terzo gruppo per numero di iscritti. La riunione del gruppo parlamentare del Partito Europeo dei Liberali, Democratici e Riformato (ELDR) tenutasi a Bruxelles il 13 luglio 2004 approvò una raccomandazione con la quale si decise di creare un'unione con gli eurodeputati del Partito Democratico Europeo. I due partiti politici peraltro restano separati al di fuori del Parlamento europeo. Il gruppo, così come costituito in origine, si componeva di 88 membri. ". La riunione costitutiva del gruppo ALDE-ADLE, avvenuta immediatamente in seguito a quella dell'ELDR, elesse Graham Watson, liberldemocratico britannico, a Presidente del gruppo e adottò il decalogo "Programma per l'Europa".

13 Programma per l'Europa: Promuovere la pace, attraverso un'Unione nella tradizione federalista. Fare dell'UE un attore globale, superando il divario tra la sua dimensione economica e politica. Aprire e democratizzare l'Unione europea. Garantire i diritti fondamentali di tutti i cittadini europei. Promuovere l'istruzione a tutti i livelli. Rafforzare la governance economica dopo l'introduzione dell'euro. Eliminare le frodi e l'eccessiva burocrazia. Fare dell'Europa il leader mondiale in materia di protezione ambientale. Far sì che la globalizzazione funzioni per tutti. Garantire appieno il riconoscimento e la valorizzazione del ruolo delle regioni europee.

14 UEN Il gruppo Unione per l'Europa delle nazioni (UEN) è un gruppo politico del Parlamento europeo che raccoglie i deputati che fanno riferimento a valori d'ispirazione nazional-conservatrice e orientativamente di destra - e che appartengono al partito politico europeo Alleanza per l'Europa delle Nazioni (AEN). Il gruppo è attualmente presieduto da due co-presidenti, l'italiana Cristiana Muscardini, esponente di Alleanza Nazionale, e l'irlandese Brian Cowen, esponente del Fianna Fáil. Il gruppo UEN conta 44 deputati. Vi aderiscono: La Destra (Italia, 1 deputato) Alleanza Nazionale (Italia, 8 deputati) Partito del Popolo Danese (Danimarca, 1 deputato) Fianna Fáil (Irlanda, 4 deputati) Lega Nord (Italia, 4 deputati) Partito Democratico Liberale - Ordine e Giustizia (Lituania, 1 deputato) Diritto e Giustizia (Polonia, 7 deputati) Tēvzemei un Brīvībai/LNNK (Lettonia, 4 deputati) Valstiečių ir Naujosios demokratijos partijų sąjunga (Lituania, 1 deputato)

15 Ispirazione nazional- conservatrice Euroscettici:Europa delle Nazioni. Atlantismo Sicurezza Nazionale Politiche contro limmigrazione. Protezionismo economico.

16 Verdi/ALE Il gruppo raccoglie deputati da due distinti partiti politici europei: il Partito Verde Europeo, di matrice ambientalista ed ecologista, e l'Alleanza Libera Europea, che riunisce i movimenti autonomisti, indipendentisti, regionalisti di centro-sinistra delle nazioni europee senza Stato. Il Partito Verde Europeo (o Verdi Europei) è un partito politico europeo ecologista e fu fondato al quarto congresso della Federazione dei Partiti Verdi Europei tenuto dal 20 al 22 febbraio 2004 a Roma. L'Alleanza libera europea (ALE), fu fondato nel 1981.E partito politico europeo che raggruppa diversi movimenti che sostengono la politica dell'indipendentismo o simili forme di federalismo o di autogoverno per la propria regione o per le cosiddette "nazioni senza Stato". Il gruppo è attualmente presieduto da due co-presidenti, il tedesco Daniel Cohn-Bendit, esponente dei Grünen (i Verdi tedeschi), e l'italiana Monica Frassoni, esponente dei Verdi. Il gruppo Verdi-ALE conta 42 deputati

17 Il programma dei Verdi Europei punta sulle cosiddette "politiche verdi" : le fonti di energia rinnovabili la salvaguardia dell'ambiente La salvaguardia dei consumatori la tutela delle donne diritto dell'autodeterminazione dei popoli diritti umani rispetto per l'ambiente sviluppo sostenibile attenzione per le tematiche sociali

18 GUE/NGL Il gruppo della Sinistra unitaria europea/Sinistra verde nordica (GUE/NGL) è un gruppo politico del Parlamento europeo che raccoglie i deputati che fanno riferimento a valori d'ispirazione comunista e di sinistra. Il gruppo è attualmente presieduto dal francese Francis Wurtz, esponente del Partito comunista francese.Il gruppo GUE/NGL conta 41 deputati. Il Partito della Sinistra Europea (SE) è un partito politico europeo e un'associazione di partiti politici socialisti, verdi e comunisti dell'Europa intera, e non solo dell'UE. È stato costituito a gennaio del L'Alleanza della Sinistra Verde Nordica (NGLA) è una organizzazione politica che riunisce i partiti di sinistra ed ecologisti dell'area nord-europea. La NGLA non ha lo status di partito politico europeo.

19 modello di società neoliberista impegnati contro la guerra e il riarmo crede nell'integrazione europea rispetto dei diritti

20 IND/DEM Il gruppo Indipendenza/Democrazia (IND/DEM) è un gruppo politico del Parlamento europeo che raccoglie i deputati che fanno riferimento alla matrice euroscettica democratica o nazionalista. Il gruppo è attualmente presieduto da due co-presidenti, il britannico Nigel Farage, esponente dell'Independence Party, e il danese Jens-Peter Bonde, esponente del JuniBevægelsen. Il gruppo IND/DEM conta 32 deputati. L'Alleanza dei Democratici Indipendenti in Europa era un partito politico europeo fondato nel 2005 per raggruppare eurodeputati e movimenti politici indipendentisti di 7 Stati membri e sciolto il 31 dicembre 2008.

21 contrario alla creazione di una democrazia europea sovranazionale rivitalizzare le democrazie nazionali

22 Non iscritti (NI) I Non iscritti sono i deputati del Parlamento Europeo che non fanno parte di alcun gruppo politico. La maggior parte di questi parlamentari sono di estrema destra. I non iscritti, non costituendo formalmente un gruppo politico parlamentare, non dispongono di una struttura organizzativa, né al loro interno sono previste cariche direttive, ma tutti i parlamentari hanno la stessa qualifica di membro. Attualmente vi sono 14 deputati non iscritti su un totale di 785 parlamentari europei


Scaricare ppt "Elezioni Europee 2009. Verso responsabilità mondiali?"

Presentazioni simili


Annunci Google