La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le funzioni di Engel Giulia Bravo Presentazione a cura di : Giulia Bravo Chiara Cimini Andrea Coralli Chiara Cimini Andrea Coralli Elena Pallini Elena.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le funzioni di Engel Giulia Bravo Presentazione a cura di : Giulia Bravo Chiara Cimini Andrea Coralli Chiara Cimini Andrea Coralli Elena Pallini Elena."— Transcript della presentazione:

1 Le funzioni di Engel Giulia Bravo Presentazione a cura di : Giulia Bravo Chiara Cimini Andrea Coralli Chiara Cimini Andrea Coralli Elena Pallini Elena Pallini Dott.ssa Giulia Bravo Dott.ssa Chiara Cimini Dott. Andrea Coralli Dott.ssa Elena Pallini

2 Obiettivo dellanalisi Verificare se lelasticità dei consumi rispetto al reddito si differenziano in maniera statisticamente significativa nei gruppi familiari omogenei secondo le modalità demografiche, sociali, economiche e territoriali disponibili

3 Struttura del dataset Fonte statistica: Fonte statistica: indagine ISTAT sui consumi delle famiglie per lanno osservazioni Variabili: Variabili: variabili socio-demografiche dei componenti la famiglia, caratteristiche dell'abitazione e variabili di spesa

4 Analisi Fase preliminare: Fase preliminare: calcolo della spesa totale e della spesa dei capitoli di interesse; creazione delle classi di spesa; calcolo medie della spesa totale e della spesa del capitolo raggruppati per classe di spesa totale e di volta in volta per una variabile di raggruppamento; trasformazione logaritmica delle medie. Schema di analisi: Schema di analisi: Funzioni di Engel

5 Spesa familiare totale media Raggruppamento delle famiglie in 10 classi di spesa 1) < ) ) ) ) ) ) ) ) ) >

6 Variabili categoriche Modalità di raggruppamento delle famiglie: ZONA GEOGRAFICA di RESIDENZA ZONA GEOGRAFICA di RESIDENZA TITOLO DI STUDIO del CAPOFAMIGLIA TITOLO DI STUDIO del CAPOFAMIGLIA POSIZIONE PROFESSIONALE del CAPOFAMIGLIA POSIZIONE PROFESSIONALE del CAPOFAMIGLIA

7 Analisi della covarianza dove x ij x ij è il logaritmo della spesa media per il consumo di un particolare bene y ij y ij è il logaritmo della spesa totale media ij ij è il termine di errore i i indica la classe i-esima di spesa totale j j indica la j-esima modalità (strato) della variabile di raggruppamento x ij = a j + b j y ij + ij

8 Stime Le stime delle funzioni metodo dei minimi quadrati ponderati Le stime delle funzioni sono state ottenute con il metodo dei minimi quadrati ponderati I Pesi frequenze relative n ij I Pesi utilizzati sono le frequenze relative n ij, per ogni modalità delle variabili di raggruppamento (j) e per ogni classe di spesa (i)

9 Capitoli di spesa Pesce: Pesce: pesce fresco, surgelato, conservato, secco e affumicato, crostacei e frutti di mare, etc. Vacanze: Vacanze: gite o viaggi organizzati, pensione completa, pernottamento e spese per vacanze in Italia e allestero Gelati: Gelati: gelati, zucchero, confetture, marmellate, miele e cioccolato, etc. Igiene personale: Igiene personale: saponette, dentifrici, articoli di profumeria, barbiere e parrucchiere, istituti di bellezza, pannolini per neonati, fazzoletti di carta, carta igienica, etc.

10 Capitoli di spesa Quanto incide in media il capitolo di spesa nel bilancio familiare?

11 Variabile di raggruppamento ZONA GEOGRAFICA DI RESIDENZA: Centro Nord-Est Nord-Ovest Sud-Isole Numerosità delle famiglie per strato

12 TEST F1 SIGNIFICATIVO Rifiuto H 0 LA SPESA TOTALE PUO ESSERE USATA COME COVARIATA TEST F2 NON SIGNIFICATIVO Non rifiuto H 0 LELASTICITA DELLA SPESA RISPETTO AL REDDITO E COSTANTE PER OGNI MODALITA DELLA ZONA GEOGRAFICA DI RESIDENZA Risultati comuni

13 Capitolo di spesa: PESCE Variabile di raggruppamento: ZONA GEOGRAFICA Test F H 0 : a i =a i TEST F SIGNIFICATIVO Rifiuto H 0 RETTE PARALLELE UNA RETTA PER CIASCUNA MODALITA DELLA VARIABILE CATEGORICA RETTE PARALLELE

14 Capitolo di spesa: PESCE livelli di consumo I comportamenti di spesa per il consumo di pesce nelle varie zone geografiche si differenziano esclusivamente nei livelli di consumo R 2 = 0,9339

15 Capitolo di spesa: VACANZE Variabile di raggruppamento: ZONA GEOGRAFICA Test F H 0 : a i =a i TEST F SIGNIFICATIVO: Rifiuto H 0 RETTE PARALLELE UNA RETTA PER CIASCUNA MODALITA DELLA VARIABILE CATEGORICA RETTE PARALLELE

16 Capitolo di spesa: VACANZE I confronti a coppie evidenziano una differenza significativa nelle intercette solo tra S-I e le altre aree del nord Italia.

17 Capitolo di spesa: VACANZE I comportamenti livelli di consumo di spesa per le vacanze si differenziano esclusivamente nei livelli di consumo R 2 = 0,9397

18 Capitolo di spesa: GELATI Variabile di raggruppamento: ZONA GEOGRAFICA Test F H 0 : a i =a i TEST F SIGNIFICATIVO: Rifiuto H 0 RETTE PARALLELE UNA RETTA PER CIASCUNA MODALITA DELLA VARIABILE CATEGORICA RETTE PARALLELE

19 Capitolo di spesa: GELATI I confronti a coppie evidenziano una differenza nei parametri solo tra S-I e le altre aree geografiche, per le quali i comportamenti di consumo risultano omogenei

20 Capitolo di spesa: GELATI R 2 = 0,9218

21 Variabile di raggruppamento: ZONA GEOGRAFICA Test F H 0 : a i =a i TEST F NON SIGNIFICATIVO: Non rifiuto H 0 RETTA UNICA Capitolo di spesa: IGIENE PERSONALE

22 I comportamenti di spesa per il consumo di prodotti per ligiene personale sono indipendenti dalla zona geografica di residenza R 2 = 0,9335

23 Variabile di raggruppamento TITOLO DI STUDIO: Livello di studio alto Livello di studio basso Media inferiore Media superiore Numerosità delle famiglie per strato

24 TEST F1 SIGNIFICATIVO Rifiuto H 0 LA SPESA TOTALE PUO ESSERE USATA COME COVARIATA TEST F2 NON SIGNIFICATIVO Non rifiuto H 0 LELASTICITA DELLA SPESA RISPETTO AL REDDITO E COSTANTE PER OGNI MODALITA DEL TITOLO DI STUDIO Risultati comuni

25 Capitolo di spesa: PESCE Variabile di raggruppamento: TITOLO DI STUDIO Test F H 0 : a i =a i TEST F NON SIGNIFICATIVO Non rifiuto H 0 RETTA UNICA

26 Capitolo di spesa: PESCE I comportamenti di spesa per il consumo di pesce sono indipendenti dal titolo di studio posseduto dal capofamiglia R 2 = 0,9216

27 Capitolo di spesa: VACANZE Variabile di raggruppamento: TITOLO DI STUDIO Test F H 0 : a i =a i TEST F NON SIGNIFICATIVO Non rifiuto H 0 RETTA UNICA

28 Capitolo di spesa: VACANZE I comportamenti di spesa per le vacanze sono indipendenti dal titolo di studio posseduto dal capofamiglia R 2 = 0,9498

29 Capitolo di spesa: GELATI Variabile di raggruppamento: TITOLO DI STUDIO Test F H 0 : a i =a i TEST F NON SIGNIFICATIVO Non rifiuto H 0 RETTA UNICA

30 Capitolo di spesa: GELATI I confronti a coppie, risultando tutti non significativi, confermando luguaglianza dei parametri

31 Capitolo di spesa: GELATI I comportamenti di spesa per il consumo di gelati sono indipendenti dal titolo di studio posseduto dal capofamiglia R 2 = 0,9219

32 Variabile di raggruppamento: TITOLO DI STUDIO Test F H 0 : a i =a i TEST F NON SIGNIFICATIVO Non rifiuto H 0 RETTA UNICA Capitolo di spesa: IGIENE PERSONALE

33 I comportamenti di spesa per il consumo di prodotti per ligiene personale sono indipendenti dal titolo di studio posseduto dal capofamiglia R 2 = 0,9274

34 Variabili di raggruppamento POSIZIONE PROFESSIONALE: Dirigente quadro Impiegato Operaio Altro lavoratore dipendente Numerosità delle famiglie per strato Autonomo Numerosità delle famiglie per strato

35 TEST F1 SIGNIFICATIVO Rifiuto H 0 LA SPESA TOTALE PUO ESSERE USATA COME COVARIATA TEST F2 NON SIGNIFICATIVO Non rifiuto H 0 LELASTICITA DELLA SPESA RISPETTO AL REDDITO E COSTANTE PER OGNI MODALITA DELLA POSIZIONE PROFESSIONALE Risultati comuni

36 Capitolo di spesa: PESCE Variabile di raggruppamento: POSIZIONE PROFESSIONALE Test F H 0 : a i =a i TEST F NON SIGNIFICATIVO Non rifiuto H 0 RETTA UNICA

37 Capitolo di spesa: PESCE I comportamenti di spesa per il consumo di pesce sono indipendenti dalla posizione professionale del capofamiglia R 2 = 0,9097

38 Capitolo di spesa: VACANZE Variabile di raggruppamento: POSIZIONE PROFESSIONALE Test F H 0 : a i =a i TEST F NON SIGNIFICATIVO Non rifiuto H 0 RETTA UNICA

39 Capitolo di spesa: VACANZE I comportamenti di spesa per le vacanze sono indipendenti dalla posizione professionale del capofamiglia R 2 = 0,9017

40 Capitolo di spesa: GELATI Variabile di raggruppamento: POSIZIONE PROFESSIONALE Test F H 0 : a i =a i TEST F NON SIGNIFICATIVO Non rifiuto H 0 RETTA UNICA

41 Capitolo di spesa: GELATI I confronti a coppie, risultando tutti non significativi, confermando luguaglianza dei parametri

42 Capitolo di spesa: GELATI I comportamenti di spesa per il consumo di gelati sono indipendenti dalla posizione professionale del capofamiglia R 2 = 0,8872

43 Variabile di raggruppamento: POSIZIONE PROFESSIONALE Test F H 0 : a i =a i TEST F NON SIGNIFICATIVO Non rifiuto H 0 RETTA UNICA Capitolo di spesa: IGIENE PERSONALE

44 I comportamenti di spesa per il consumo di prodotti per ligiene personale sono indipendenti dalla posizione professionale del capofamiglia R 2 = 0,9133

45 NON ELASTICITA LIVELLI DI CONSUMO LA DIFFERENZIAZIONE DEI COMPORTAMENTI DACQUISTO NON E DOVUTA ALL ELASTICITA MA AI DIVERSI LIVELLI DI CONSUMO Conclusioni:

46 ELASTICITA COSTANTE ELASTICITA DELLA SPESA RISPETTO AL REDDITO E COSTANTE RISPETTO AI LIVELLI DELLA VARIABILE DI RAGGRUPPAMENTO Bene di lusso!

47 Pesce RETTE PARALLELE Vacanze RETTA PARALLELE Gelati RETTE PARALLELE Igiene personale RETTA UNICA Conclusioni: ZONA GEOGRAFICA Variabile di raggruppamento: ZONA GEOGRAFICA CAPITOLO DI SPESA:

48 Conclusioni: Generi alimentari I COMPORTAMENTI SONO DIFFERENZIATI PER EFFETTO DELLA DIVERSITA DEI LIVELLI DI CONSUMO Pesce Gelati Generi non alimentari I COMPORTAMENTI RISULTANO OMOGENEI Igiene personale Vacanze LA DIVERSITA DEI LIVELLI DI CONSUMO E PIU EVIDENTE TRA IL SUD-ISOLE E IL RESTO DITALIA Bene di lusso

49 CAPITOLO DI SPESA: Pesce Vacanze Gelati Igiene personale Conclusioni: RETTA UNICA TITOLO DI STUDIO Variabile di raggruppamento: TITOLO DI STUDIO OMOGENEITA OMOGENEITA DEI COMPORTAMENTI DI CONSUMO DELLE DIVERSE FAMIGLIE

50 CAPITOLO DI SPESA: Pesce Vacanze Gelati Igiene personale Conclusioni: RETTA UNICA POSIZIONE PROFESSIONALE Variabile di raggruppamento:POSIZIONE PROFESSIONALE OMOGENEITA OMOGENEITA DEI COMPORTAMENTI DI CONSUMO DELLE DIVERSE FAMIGLIE


Scaricare ppt "Le funzioni di Engel Giulia Bravo Presentazione a cura di : Giulia Bravo Chiara Cimini Andrea Coralli Chiara Cimini Andrea Coralli Elena Pallini Elena."

Presentazioni simili


Annunci Google