La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I motivi alla base della revisione degli strumenti informativi in ingresso agli interventi Paolo Severati Isfol – Struttura Nazionale di Valutazione Fse.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I motivi alla base della revisione degli strumenti informativi in ingresso agli interventi Paolo Severati Isfol – Struttura Nazionale di Valutazione Fse."— Transcript della presentazione:

1 I motivi alla base della revisione degli strumenti informativi in ingresso agli interventi Paolo Severati Isfol – Struttura Nazionale di Valutazione Fse – Area Valutazione Politiche Risorse Umane Gruppo Placement Nazionale Roma, Hotel Villa Morgagni, luglio 2008

2 Esigenze di carattere generale previste dal Qsn e dai documenti di programmazione Consentire: lalimentazione tempestiva dei sistemi informativi regionali e nazionali (Monitweb); la realizzazione di indagini placement ricorrenti preventivamente pianificate, tanto a livello regionale che nazionale; lo sviluppo di valutazioni di efficacia di politiche e programmi.

3 Esigenze specifiche emerse dalle esperienze della passata programmazione Rilevare subito (e non successivamente da questionario placement) informazioni riguardanti motivazioni, scelte e comportamenti dei partecipanti (o dei facenti domanda) agli interventi Ottenere informazioni generali sugli interventi finora non contenute nei sistemi informativi regionali o centrale (certificazioni, qualifiche, …) Ricercare laddove possibile di integrare le informazioni delle banche dati utilizzate per il monitoraggio e le indagini placement con altre banche aventi altre finalità (banca dati bandi Isfol, banca dati accreditamento Isfol) Recuperare informazioni sulle imprese beneficiarie degli interventi e sui lavoratori in formazione continua

4 Effetti della revisione degli strumenti informativi allingresso Si ottengono informazioni maggiormente attendibili, raccolte al momento giusto, evitando così contaminazioni con la riuscita formativa dellintervento o la condizione occupazionale dichiarata a conclusione dellintervento Come richiesto già nella passata programmazione da alcune Adg, si possono snellire i questionari placement, incentrandoli solo su ciò che accade ad una certa distanza di tempo dalla conclusione dellintervento

5 Differenze tra nuovi e vecchi strumenti informativi Le informazioni richieste sono più o meno le stesse In alcuni casi è richiesto un maggiore dettaglio per rispondere delle esigenze del sistema di monitoraggio centrale Monitweb o alla necessità di avere gruppi di controllo per la valutazione di efficacia Le richieste informative sono formulate in diversi momenti del tempo attraverso differenti strumenti informativi comunque tra loro raccordabili Sono meglio individuati i soggetti rispondenti (autorità di gestione, enti attuatori, destinatari degli interventi): si fanno domande facili a chi sa rispondere, si evita di chiedere tutto ad uno stesso soggetto


Scaricare ppt "I motivi alla base della revisione degli strumenti informativi in ingresso agli interventi Paolo Severati Isfol – Struttura Nazionale di Valutazione Fse."

Presentazioni simili


Annunci Google