La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Facoltà di Lettere e Filosofia Cattedra di Pedagogia della Comunicazione Tema Annuale: Formazione delle elite Una Pedagogia per la Democrazia Definizione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Facoltà di Lettere e Filosofia Cattedra di Pedagogia della Comunicazione Tema Annuale: Formazione delle elite Una Pedagogia per la Democrazia Definizione."— Transcript della presentazione:

1 Facoltà di Lettere e Filosofia Cattedra di Pedagogia della Comunicazione Tema Annuale: Formazione delle elite Una Pedagogia per la Democrazia Definizione di comunicazione pubblica: elemento costitutivo della democrazia. Democrazia è comunicazione

2 Università della Calabria Sommario 1. Scenari 2. Come controllare chi comanda 3. Anello mancante della democrazia? 4. Ruolo innovativo 5. Democrazia è comunicazione 6. Linsostenibile leggerezza della democrazia 7. Conclusioni provvisorie

3 Università della Calabria 1Scenari

4 E arrivata la rivoluzione Quando scoppia la rivoluzione francese nel 1789, Luigi XVI domanda a Rochefort de Liancourt Marchese, è una rivolta? E il Marchese: No, Maestà: è una rivoluzione

5 Università della Calabria Con occhi nuovi Siamo di fronte ad uno scenario completamente inedito che richiede risposte inedite

6 Università della Calabria Ciò che conta nella new economy non è il rendimento sullinvestimento ma quello sullimmaginazione Occorre scuotere le fondamenta Il limite dellimmaginazione Gary Hamel, Leader della rivoluzione,2001 Bisogna formulare aspettative irragionevoli Lunico limite è limmaginazione

7 Università della Calabria Giuliano Da Empoli, Overdose, 2002 Più si moltiplicano i canali di accesso e più si afferma, quale unica, vera discriminante, la capacità di reperire le informazioni veramente utili senza essere sommersi dalla massa di informazioni irrilevanti Overdose Informativa

8 Università della Calabria Alla ricerca del bunker Siamo bombardati da informazioni per cui lesclusione non avviene dalle informazioni, ma proprio, paradossalmente, attraverso di esse

9 Università della Calabria Lo scibile sterminato 1368: Carlo V riunisce nella Libreria del Louvre 917 volumi: tutto lo scibile umano 1997: Chirac inaugura la Biblioteca Mitterand di volumi

10 Università della Calabria Bombardamento continuo Soltanto il 5% dei messaggi arriva a destinazione al giorno secondo una ricerca della Harvard University I. Ramonet, Propagande silenziose, 2002

11 Università della Calabria Informazioni a go-go Oggi non possiamo dire di avere poche informazioni, forse ne abbiamo troppe. E forse non sempre quelle giuste

12 Università della Calabria Propagande silenziose ripetizioni fanno una verità (Aldous Huxley) I. Ramonet, Propagande silenziose, 2002

13 Università della Calabria Informazione parallela Manuel Castell Linformazione sarà sempre più incontrollabile e sempre più controllabile allo stesso tempo

14 Università della Calabria Tenere conto delleconomia dellattenzione La risorsa più scarsa è il tempo Oggi le Istituzioni pubbliche e private competono per il consenso e quindi per attrarre lattenzione

15 Università della Calabria U. Beck, La società del rischio, Roma 2000 La fonte del pericolo non è più lignoranza, ma la conoscenza La società del rischioLa società del rischio

16 Università della Calabria Il potere altrove U. Beck, La società del rischio, Roma 2000 Solo una parte delle competenze decisionali che strutturano la società è legata assieme nel sistema politico e sottoposta ai principi della democrazia parlamentare

17 Università della Calabria Giustificazioni esistenziali U. Beck, La società del rischio, Roma 2000 Le istituzioni politiche diventano amministratrici di uno sviluppo che non hanno pianificato né sono in grado di strutturare, ma che nondimeno devono in qualche modo giustificare

18 Università della Calabria Appuntamento col futuro U. Beck, La società del rischio, Roma 2000 La politica non è più lunico luogo, e nemmeno il luogo centrale dove si decide sul futuro della società.

19 Università della Calabria Ciò che non siamo, ciò che non vogliamo U. Beck, La società del rischio, Roma 2000 Quello che non vediamo e non vogliamo trasforma sempre più visibilmente e minacciosamente il mondo

20 Università della Calabria Butterfly effect: la società dellincertezza Il battito delle ali di una farfalla in Brasile, a seguito di una catena di eventi, può provocare una tromba daria nel Texas Edward Lorenz Conferenza American Association for the Advancement of Science, 29 dicembre 1979

21 Università della Calabria 2 Come controllare chi comanda

22 Università della Calabria Sostiene Popper Uno dei temi centrali della convivenza umana è come controllare chi comanda

23 Università della Calabria Consenso Opinione Pubblica Comunicazione Pubblica è democrazia

24 Università della Calabria Comunicazione pubblica vs Democrazia Il tema della comunicazione pubblica rappresenta un elemento essenziale per definire la qualità e lesercizio effettivo della democrazia

25 Università della Calabria Informazione fondamento della democrazia La democrazia si basa su una partecipazione consapevole, altrimenti si riduce ad un esercizio meramente formale. Tutto ciò richiede conoscenza ed alla base di tutto cè linformazione. Linformazione è il fondamento della democrazia.

26 Università della Calabria Homus razionalis? Prima di tutto abbiamo a che fare con una vita pubblica mediatica ed umorale. Gli economisti nel passato sostenevano che i comportamenti dei consumatori fossero razionali

27 Università della Calabria Linsostenibile leggerezza del cittadino Infatti si compra e ci si comporta in base a pulsioni emotive. Necessità di pensiero critico

28 Università della Calabria Forma & Sostanza La comunicazione pubblica non può ridursi ad un ad un osservanza formale per cui gli atti degli organi vengono pubblicati sui bollettini o affissi negli Albi Pretori, che quasi nessuno consulta.

29 Università della Calabria Diritti & doveri In Italia il diritto allinformazione si è venuto realizzando contemporaneamente come un diritto ed un dovere : è un diritto per il cittadino essere informato ed è un dovere per la pubblica amministrazione informare

30 Università della Calabria La comunicazione assente Nella Costituzione non troviamo mai citata la parola informazione o comunicazione. Il diritto allinformazione viene compreso allinterno dellarticolo 21, quello della libertà di espressione e di pensiero

31 Università della Calabria La comunicazione ambigua Non confondere la comunicazione istituzionale con quella politica, in unarea necessariamente ambigua che deve essere gestita con equilibrio, responsabilità e professionalità. Tutto questo richiede formazione

32 Università della Calabria 3 Lanello mancante della democrazia?

33 Università della Calabria Se un grande albero cade nel bosco Se un grande albero cade nel bosco e nessuno lo sente ha fatto davvero rumore? Proverbio degli indiani dAmerica La necessità della Comunicazione Pubblica

34 Università della Calabria Fa più rumore un albero che cade,Fa più rumore un albero che cade, che una foresta che cresce I rischi della Comunicazione Pubblica

35 Università della Calabria istituzionale politica sociale COMUNICAZIONE PUBBLICA La Comunicazione pubblica le aree

36 Università della Calabria La Comunicazione istituzionale emittentidestinatari Decisioni, attività, norme, leggi…

37 Università della Calabria La Comunicazione sociale Comportamenti utili per utili per la comunità emittentidestinatari

38 Università della Calabria La Comunicazione politica emittentidestinatari Programmipolitici

39 Università della Calabria istituzionale sociale Comunicazione Politica Comunicazione Politica Comunicazione Aziendale Comunicazione Aziendale Strumenti uguali Finalità diverse Bipartizione della comunicazione pubblica – Caligiuri 1998

40 Università della Calabria Nella competizione elettorale per le presidenziali del 2000 gli aspiranti alla nomination hanno speso oltre un miliardo di dollari, un record nella storia degli Stati Uniti…Oggi una singola campagna elettorale al Senato costa circa 6 milioni di dollari...Negli Stati Uniti ormai laccesso a una carica politica elettiva è prerogativa quasi esclusiva di chi è veramente ricco…… Alcune tendenze della comunicazione politica N. Hertz, La conquista silenziosa, 2001

41 Università della Calabria Come possono essere libere e giuste le elezioni, quando vi possono partecipare solo quelli che hanno cospicui finanziamenti?…In un ambiente politico sempre più globale in cui i politici sono sempre meno in grado di esprimere strategie e contenuti autentici, essi dipendono sempre di più dal denaro per catturare lattenzione del loro pubblico… Alcune tendenze della comunicazione politica N. Hertz, La conquista silenziosa, 2001

42 Università della Calabria Ruolo della comunicazione pubblica Livello di senso critico Livello di democrazia Funzioneimportante

43 Università della Calabria Educazione è democrazia Leducazione è fondamentale per la democrazia J. Dewey, Democrazia e educazione, 1916

44 Università della Calabria Democrazia sostanziale e alfabetizzazione I livelli di democrazia sostanziale non possono prescindere dal livello di alfabetizzazione della cittadinanza

45 Università della Calabria Alfabetizzazione e partecipazione sociale % nessun titolo di studio % licenza elementare % licenza media ISTAT, 2001 TOTALE: % TOTALE: % massimo licenza media

46 Università della Calabria Educazione funzionale Laureati in Italia 1. Lazio 10,8 % 2. Liguria 8,4 % 3. Calabria 7,9 % (Istat – Censimento 2001) Laureati tra i 25 e i 64 anni Italia 10% Media UE 21 % (Eurostat 2001)

47 Università della Calabria Capacità di competenza di lettura Indagine PISA 2005 (Programme for International Student Assessment) Inferiore al livello 1 Livello 1 Livello 2 Livello 3 Livello 4 Livello 5 Italia 9,1 % 14,8 % 24,9 % 28,3 % 17,8 % 5,2 % MediaOCSE 6,7 % 12,4 % 22,8 % 28,7 % 21,3 % 8,3 %

48 Università della Calabria Stato e pubblicità

49 Università della Calabria Stato e pubblicità Lo Stato è diventato da qualche anno uno dei migliori clienti delle agenzie di pubblicità. Mediante questi spot, gli Stati tentano di persuadere i telespettatori-cittadini che si stanno preoccupando del loro benessere, della loro salute e della loro qualità della vita. I. Ramonet, Propagande silenziose, 2002

50 Università della Calabria La pubblicità (di stato) è il segnale che stiamo entrando nella società dei fantasmi. Si vede qualcosa che deve essere fatto – lintegrazione degli immigrati, per esempio – e si pensa che sia già stato realizzato solo perché lo si è visto. Non si cerca più di agire sulla realtà ma sulle immagini Laurence Bardin Letica della comunicazione pubblica

51 Università della Calabria Investimenti strategici Conoscenza Adeguamento strutture formative Investimenti

52 Università della Calabria Formazione a due vie Per utilizzare efficacemente la comunicazione pubblica è fondamentale educare: - sia chi la promuove - sia chi la promuove - sia chi la riceve

53 Università della Calabria La sfida decisiva La sfida è tra educazioneedisastro N. Postman, Divertirsi da morire, 2002

54 Università della Calabria 4 Ruolo innovativo

55 Università della Calabria Letica della comunicazione pubblica riunisce il complesso di valori fondati sul riconoscimento della dignità della persona e la priorità del bene comune, orientando le attività individuali e collettive nella ricerca degli obiettivi umani dellinformazione. Questi si traducono nella promozione di tutti i diritti per tutti C. J. Pinto de Oliveira – J. Neva, Étique de la communication sociale. Vers un ordre humain de linformation dans le monde, 1987 Ruolo innovativo: letica

56 Università della Calabria "I media sono diventati - TV, giornali, periodici - veramente l'opposto di quello che dovrebbero essere" Ruolo innovativo: letica

57 Università della Calabria Moderna educazione civica = Ruolo innovativo: leducazione civica

58 Università della Calabria Fare attenzione ai contenuti Ruolo innovativo: il pensiero critico

59 Università della Calabria Cambiamento mentale La comunicazione istituzionale Ruolo innovativo: il cambiamento sviluppo economico

60 Università della Calabria Marketing valorizzare punti di forza i punti di forza e le opportunità attenuare i punti di critici e le minacce Comunicazione Ruolo innovativo: il marketing pubblico

61 Università della Calabria Strumento di identità locale locale, regionale e nazionale nella competizione-massificazione globale ed europea Ruolo innovativo: lidentità

62 Università della Calabria Processo di intelligence Ruolo innovativo: lintelligence

63 Università della Calabria Aumentare la comunicazione tra Stati a livello internazionale per prevenire le guerre e gestire i conflitti peacekeeping Ruolo innovativo: il peacekeeping

64 Università della Calabria Rendere trasparente il rapporto tra decisori pubblici e portatori di interessi e di valori LobbyDecisionmaker Ruolo innovativo: il lobbying

65 Università della Calabria Elite amministrative che anticipano le tendenze sociali Supporto Ruolo innovativo: lelite

66 Università della Calabria PRIMA DOPO Ruolo innovativo: leducazione alla democrazia

67 Università della Calabria 5 Democrazia è comunicazione

68 Università della Calabria Democrazia Definizione di Churchill La democrazia è il peggiore dei sistemi di governo ad eccezione di tutti gli altri

69 Università della Calabria Forme di governo Aristocrazia Democrazia Monarchia

70 Università della Calabria Democrazia Nasce in Inghilterra

71 Università della Calabria Divisione dei poteri Montesquieu Esecutivo Legislativo Giudiziario De lesprit de loi (1758)

72 Università della Calabria Le rivoluzioni Americana (1778) Francese (1789) Sovietica (1917)

73 Università della Calabria Novecento: secolo della democrazia? 2 guerre mondiali FascismoNazismoComunismo

74 Università della Calabria Democrazia / Totalitarismo

75 Università della Calabria 1945: a Yalta una poltrona per due

76 Università della Calabria Guerra fredda

77 Università della Calabria 7 Novembre 1989: crollo del muro di Berlino

78 Università della Calabria Fine della storia?

79 Università della Calabria 6 Linsostenibile leggerezza della democrazia

80 Università della Calabria Globalizzazione Globalizzazione Problemi Diritti

81 Globalizzazione Perché bene?

82 Università della Calabria Globalizzazione Perché male?

83 Università della Calabria XXI Secolo Eckart Wertherbach, ex capo del controspionaggio tedesco Con la sua colossale potenza finanziaria, la criminalità organizzata influenza segretamente tutta la nostra vita economica, lordine sociale, lamministrazione e la giustizia. In alcuni casi, detta alla politica la sua legge, i suoi valori

84 Università della Calabria Crisi della democrazia FormaSostanza Potere occulto Potere legale

85 Università della Calabria Trovare soluzioni Comunicazione pubblica Educazione

86 Università della Calabria Ritorniamo a Popper Il problema centrale della democrazia è come controllare chi comanda Karl Popper

87 Università della Calabria La comunicazione pubblica strategica Strumento privilegiato percapire e controllare il potere

88 Università della Calabria La comunicazione pubblica: i 4 problemi Le regole LAccesso La Formazione I Media

89 Università della Calabria Il problema delle Regole Svezia (1766) Rivoluzione Francese Italia (1986)

90 Università della Calabria Il problema dei Media

91 Università della Calabria Il problema della Formazione Formazione OperatoriCittadiniOperatori

92 Università della Calabria Il problema dellAccesso Have Not have

93 Università della Calabria Insegnare la democrazia Individuo e Società esistono reciprocamente. La democrazia consente la relazione ricca e complessa individuo società, nella quale gli individui e la società possono aiutarsi, schiudersi, regolarsi, controllarsi gli uni con laltra. E. Morin, I sette saperi necessari alleducazione del futuro, Cortina 2001

94 Università della Calabria Insegnare la democrazia La democrazia si fonda sul controllo dellapparato di potere da parte dei controllati e, con ciò, riduce lasservimento; in questo senso, la democrazia è più che un regime politico; è la rigenerazione continua di un anello complesso e retroattivo: i cittadini producono la democrazia che produce i cittadini. E. Morin, I sette saperi necessari alleducazione del futuro, Cortina 2001

95 Università della Calabria Insegnare la democrazia A differenza delle società democratiche, che funzionano grazie alla libertà individuali e alla responsabilizzazione degli individui; nella democrazia, lindividuo è cittadino, soggetto autonomo, persona che, da una parte, esprime i suoi desideri e i suoi interessi, dallaltra è responsabile e solidale con la sua città E. Morin, I sette saperi necessari alleducazione del futuro, Cortina 2001

96 Università della Calabria Democrazia e complessità La democrazia non può essere definita in modo semplice. La sovranità del popolo cittadino comporta il trasferimento di sovranità agli eletti E. Morin, I sette saperi necessari alleducazione del futuro, Cortina 2001

97 Università della Calabria Democrazia e complessità La democrazia ha evidentemente bisogno del consenso della maggioranza dei cittadini e del rispetto delle regole democratiche. Ma, oltre che del consenso, la democrazia ha bisogno di diversità e di antagonismi E. Morin, I sette saperi necessari alleducazione del futuro, Cortina 2001

98 Università della Calabria Democrazia e complessità La democrazia presuppone e nutre la diversità degli interessi così come la diversità delle idee. Il rispetto della diversità significa che la democrazia non può essere identificata con la dittatura della maggioranza sulle minoranze. La democrazia deve permettere lespressione delle idee eretiche e devianti, deve proteggere la diversità delle idee e delle opinioni, nonché quella delle fonti dellinformazione (stampa, media) per salvaguardare la vita democratica E. Morin, I sette saperi necessari alleducazione del futuro, Cortina 2001

99 Università della Calabria Democrazia e complessità La democrazia ha nello stesso tempo bisogno di conflitti di idee e di opinioni; questi le danno vitalità e produttività E. Morin, I sette saperi necessari alleducazione del futuro, Cortina 2001

100 Università della Calabria Il consenso senza consenso L80% dei cittadini statunitensi ritiene che il paese sia governato a beneficio di una piccola minoranza e di alcuni interessi particolari e non a vantaggio del popolo L80% dei cittadini ritiene che il sistema economico sia intrinsecamente ingiusto Il 70% ritiene che il mondo economico abbia un potere eccessivo si troppi aspetti della vita degli americani Consenso espressione vuota N. Chomsky, Sulla nostra pelle, Tropea 1999

101 Università della Calabria 7 Conclusioni provvisorie

102 Università della Calabria Cybercultura Il cyberspazio non cambia i rapporti di potere: definisce nuove opportunità Pierre Levy, Cybercultura, 1999 La virtualità è una estensione del potere umano

103 Università della Calabria Il ruolo degli intellettuali Il ruolo degli intellettuali è quello di proporre nuovi orizzonti mentali Pierre Lévy, Cibercultura, 1999

104 Università della Calabria Politica e cultura Democrazia coincide sostanzialmente con la comunicazione pubblica Compito dei politici e degli intellettuali Comunicazione pubblica la pista forse privilegiata per costruire una nuova democrazia

105 Università della Calabria Io so chi cè dietro i delitti eccellenti. Io so chi cè dietro la mafia. Io so chi cè dietro le stragi. Io so, ma non ho né prove né indizi. Io so perché sono un intellettuale. Ma in Italia il coraggio intellettuale e la pratica politica del potere sono cose inconciliabili. Pier Paolo Pasolini Corriere della Sera, 14 novembre 1974

106 Università della Calabria Contatti, critiche, suggerimenti, idee


Scaricare ppt "Facoltà di Lettere e Filosofia Cattedra di Pedagogia della Comunicazione Tema Annuale: Formazione delle elite Una Pedagogia per la Democrazia Definizione."

Presentazioni simili


Annunci Google