La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile 2000 Seminario A.GI.V.I. Gestire unazienda.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile 2000 Seminario A.GI.V.I. Gestire unazienda."— Transcript della presentazione:

1 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile 2000 Seminario A.GI.V.I. Gestire unazienda vinicola nellera dellipercompetizione

2 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Le caratteristiche del mercato competitivo e le caratteristiche del mercato vinicolo: le assonanze 2. Le risposte allipercompetizione delle imprese vincenti (i winners) 3. Alcune possibili risposte delle imprese vinicole GESTIRE UNIMPRESA VINICOLA NELLERA DELLIPERCOMPETIZIONE

3 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile INTRODUZIONESVILUPPOMATURITÀDECLINO 1. Le caratteristiche del mercato competitivo e le caratteristiche del mercato vinicolo: le assonanze Un mercato ipercompetitivo si caratterizza per la compresenza di: a) fase di secondo sviluppo o maturità del meracto tempo ricavi di vendita imprese /consumi

4 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Le caratteristiche del mercato competitivo e le caratteristiche del mercato vinicolo: le assonanze b) turbolenza ambientale con fenomeni: difficilmente prevedibili di rapida manifestazione di rara intensità

5 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Le caratteristiche del mercato competitivo e le caratteristiche del mercato vinicolo: le assonanze c) maggiori pressioni competitive dovute al modificarsi di una o più delle cinque forze competitive: clienti nuovi entranti fornitori imprese che offrono prodotti sostitutivi concorrenti MERCATO

6 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Le caratteristiche del mercato competitivo e le caratteristiche del mercato vinicolo: le assonanze d) i nuovi prodotti e i progetti hanno cicli di vita sempre più brevi

7 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Le caratteristiche del mercato competitivo e le caratteristiche del mercato vinicolo: le assonanze In sintesi secondo Richard DAveni (1994):... Lipercompetizione è un ambiente caratterizzato da azioni competitive intense e veloci, in cui i concorrenti devono muoversi rapidamente per costruire i propri vantaggi e per intaccare quelli degli avversari. Questa situazione accelera le interazioni strategiche dinamiche tra i concorrenti.

8 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Le caratteristiche del mercato competitivo e le caratteristiche del mercato vinicolo: le assonanze Il mercato del vino a) fase del ciclo di vita Tratto da: CORRIERE VINICOLO, n°33/34

9 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Le caratteristiche del mercato competitivo e le caratteristiche del mercato vinicolo: le assonanze Levoluzione dei consumi di vino nel mondo Tratto da: CORRIERE VINICOLO, n°

10 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Le caratteristiche del mercato competitivo e le caratteristiche del mercato vinicolo: le assonanze b) turbolenza ambientale Vedasi eventi eventi e previsioni atmosferiche

11 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Le caratteristiche del mercato competitivo e le caratteristiche del mercato vinicolo: le assonanze c) maggiori pressioni competitive da: 1) ingresso di nuovi concorrenti grazie alla globalizzazione dei mercati clienti nuovi concorrenti fornitori imprese che offrono prodotti sostitutivi concorrenti MERCATO nuovi concorrenti

12 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Le caratteristiche del mercato competitivo e le caratteristiche del mercato vinicolo: le assonanze 2) prodotti sostitutivi quali la birra e altre bevande da pasto, che stanno conquistando il canale lungo del grossista clienti nuovi concorrenti fornitori imprese che offrono prodotti sostitutivi concorrenti MERCATO imprese che offrono prodotti sostitutivi imprese che offrono prodotti sostitutivi imprese che offrono prodotti sostitutivi

13 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Le risposte allipercompetizione delle imprese vincenti (i winners) 7 S LE 7 S LE RISPOSTE VINCENTI STRATEGY STRATEGY: ricerca e difesa di un vantaggio competitivo STRUCTURE STRUCTURE: solida nellarea fonte di vantaggio competitivo STRATEGY STRATEGY: trovare con sistematicità nuove fonti di vantaggio competitivo STRUCTURE STRUCTURE: in grado di imprimere grande velocità di manovra IN UN COMPETITIVO AMBIENTE COMPETITIVO IN UN IPERCOMPETITIVO AMBIENTE IPERCOMPETITIVO RICERCA DI COERENZA TRA: IMPEGNO COERENTE E COSTANTE NEL MODIFICARE:

14 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile SYSTEMS SYSTEMS: facilitano la concentrazione di attenzioni e risorse sulla fonte di vantaggio competitivo SYSTEMS SYSTEMS : facilitano: - linnovazione - la rottura delle regole del gioco - la percezione dei segnali deboli STYLE STYLE: consultivo/partecipativo leadership by power STYLE STYLE: - empowerment - leadership without power 2. Le risposte allipercompetizione delle imprese vincenti (i winners) IN UN COMPETITIVO AMBIENTE COMPETITIVO IN UN IPERCOMPETITIVO AMBIENTE IPERCOMPETITIVO

15 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Le risposte allipercompetizione delle imprese vincenti (i winners) IN UN COMPETITIVO AMBIENTE COMPETITIVO IN UN IPERCOMPETITIVO AMBIENTE IPERCOMPETITIVO STAFF STAFF (il personale) specialisti che sanno diventare o pensare da generalisti STAFF STAFF (il personale) - grande professionalità specifica - amante del rischio - disponibilità a lavorare in team SKILLS SKILLS (le capacità) - capacità di fare management/ di gestire SKILLS SKILLS (le capacità) - creatività - capacità di ascoltare e fare learning (non cè innovazione senza learning) SUPERORDINATE GOALS (i valori aziendali) - chiarezza di valori centrati sullazienda (es. crescita/qualità del prodotto) SUPERORDINATE GOALS (i valori aziendali) - volontà di soddisfare gli stakeholders e quindi grande attenzione a clienti e fornitori

16 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Le risposte allipercompetizione delle imprese vincenti (i winners) creativitàcoraggio Avere la creatività e il coraggio per rompere sistematicamente le regole del giocoESSERE DISRUPTION MAKER

17 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Le risposte allipercompetizione delle imprese vincenti (i winners) dal MIGLIORAMENTO CONTINUO all INNOVAZIONE CONTINUA

18 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Alcune possibili risposte delle imprese vinicole Limperativo dellinnovazione continua lo si può coniugare lungo tre dimensioni: DIMENSIONE STRATEGICA PRODOTTO PROCESSI TRASFORMAZIONE DI TRASFORMAZIONE DISTRIBUZIONE E DISTRIBUZIONE

19 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Alcune possibili risposte delle imprese vinicole Sono necessarie strategie di crescita oltre misura E necessario CRESCERE RAPIDAMENTE DI DIMENSIONI LATELIER DIVERSAMENTE SI DIVENTA LATELIER Per farlo Strategie di crescita per linee esterne: Alleanze strategiche Associazionismo Altre forme di collaborazione per conseguire ECONOMIE DI SCOPO

20 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Alcune possibili risposte delle imprese vinicole Lassociazionismo COMPETIZIONEESSERE come la COMPETIZIONE può ESSERE funzionale alla creazione di un vantaggio competitivo Lesempio del WINE CLUSTER CALIFORNIANO

21 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Alcune possibili risposte delle imprese vinicole Levoluzione della specie VALUE CHAIN dalla VALUE CHAIN (M.Porter, 1995) VALUE CONSTELLATION alla VALUE CONSTELLATION (R.Normann-R.Ramirez, 1994) per finire INTELLIGENT ENTERPRISE allINTELLIGENT ENTERPRISE (J.B.Quinn, 1992 e 1997)

22 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Alcune possibili risposte delle imprese vinicole INNOVAZIONE DI PRODOTTO prodotto in sé sia come prodotto in sé (caratteristiche organolettiche del prodotto) packaging sia come packaging Nuove proposte in grado di incontrare i gusti anche di nuovi segmenti di mercato: ad esempio i Giovani

23 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Alcune possibili risposte delle imprese vinicole Innovazione processi di trasformazione: nei processi di trasformazione: da innovazione nelle tecnologie processi di distribuzione: nei processi di distribuzione: arrivando al cliente finale - ENOTECHE/CANTINE SOCIALI - VENDITA PER CORRISPONDENZA - E-COMMERCE

24 Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile Alcune possibili risposte delle imprese vinicole Riserve di uva Fertilizzanti Pesticidi Diserbanti Attrezzature per la vendemmia Tecnologie per lirrigazione Cluster agricolo della California Enti governativi (Comitato per la produzione del Vino e lEconomia) Coltivatori Viticultori Industrie vinicole Strutture per il trattamento e la lavorazione del vino Organizzazioni, centri di ricerca e istituzioni per il commercio (Wine Institute, UC Davis, Istituto culinario) Attrezzature e macchinari per la produzione del vino Botti Bottiglie Tappi e turaccioli Etichette Pubbliche relazioni e pubblicità Pubblicazioni e riviste specializzate (Wine Spectator, riviste di settore) Cluster del Turismo Cluster dellAlimentare Fonte: The California Wine Cluster Basato su una ricerca condotta dagli studenti MBA di Harvard: R.Alexander, R. Arney, N. Black, E. Frost e A.Shivananda


Scaricare ppt "Centro Camillo Bussolati CCB-00-GMG-044 Università Carlo Cattaneo - LIUC Lucidi di A. Bubbio Milano, 14 aprile 2000 Seminario A.GI.V.I. Gestire unazienda."

Presentazioni simili


Annunci Google