La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ermes Erme-neutica La Scienza dellinterpretazione Biblica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ermes Erme-neutica La Scienza dellinterpretazione Biblica."— Transcript della presentazione:

1 Ermes Erme-neutica La Scienza dellinterpretazione Biblica

2 Nella mitologia greca, era il messaggero degli dèi dellOlimpo ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ Il termine ermeneutica deriva da questo nome Nella mitologia greca, era il messaggero degli dèi dellOlimpo ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ Il termine ermeneutica deriva da questo nome Ermes

3 Le differenti interpretazioni della Bibbia non dipendono dal testo biblico, ma sono il risultato di differenti metodi di approccio alle Scritture, ossia dei molteplici criteri attraverso i quali esse vengono lette, dato che abbiamo tutti dei pregiudizi individuali dovuti alla diversità dei contesti religiosi e culturali dai quali proveniamo. Esistono due principali metodi di interpretazione biblica: Quello contemporaneo, basato sullapproccio letterale e quello storico, basato sullapproccio grammaticale.

4 Lapproccio letterale È il metodo interpretativo comunemente utilizzato dai dogmatisti per sostenere punti di vista diversamente indifendibili. Consiste [in sostanza] nel prendere alla lettera ogni espressione della Bibbia. Questo metodo tratta la Parola di Dio come un saggio di chimica o di meccanica (D. R. Dungan H ERMENEUTICS, p. 79 ). Lapproccio letterale È il metodo interpretativo comunemente utilizzato dai dogmatisti per sostenere punti di vista diversamente indifendibili. Consiste [in sostanza] nel prendere alla lettera ogni espressione della Bibbia. Questo metodo tratta la Parola di Dio come un saggio di chimica o di meccanica (D. R. Dungan H ERMENEUTICS, p. 79 ).

5

6 Buona parte della Bibbia fu scritta con un linguaggio figurativo; non tenerne conto porterà a un totale fallimento esegetico. Questo, naturalmente, non vuol dire che Dio abbia detto una cosa volendo dirne unaltra, ma semplicemente che Egli ha parlato nella lingua degli uomini e secondo lo stile di quelli ai quali furono concesse le rivelazioni. Nessuno che legga le Profezie o i Salmi senza tener conto di questa realtà, sarà in grado di arrivare a conclusioni verosimili sul loro significato.

7 LA REGOLA DORO DELLINTERPRETAZIONE: Quando il senso piano della Scrittura rende il senso comune, non si cerchi altro senso; quindi, ogni parola abbia il suo significato ordinario, usuale e letterale, a meno che limmediato contesto, studiato alla luce dei passi correlati e delle verità evidenti e fondamentali, indichi chiaramente altrimenti. LA REGOLA DORO DELLINTERPRETAZIONE: Quando il senso piano della Scrittura rende il senso comune, non si cerchi altro senso; quindi, ogni parola abbia il suo significato ordinario, usuale e letterale, a meno che limmediato contesto, studiato alla luce dei passi correlati e delle verità evidenti e fondamentali, indichi chiaramente altrimenti.

8 Col termine letterale si intende dar rilievo alla regola secondo la quale ogni parola deve in primo luogo essere intesa letteralmente, giacchè, quando fu usata, esprimeva lesatto pensiero dellautore in quel preciso momento storico. La parola letterale ha la stessa radice di letteratura e letterario. Ciò implica che prendere ogni parola, proposizione o frase alla lettera, significa interpretarla secondo il suo contesto letterario, cioè in armonia col tipo di genere letterario cui appartiene (poesia, storia, narrazione, ecc,), considerando il periodo e il luogo in cui fu scritta. Questo principio ci introduce allaltro metodo intepretativo.

9

10 Come Terry ha giustamente scritto, le Scritture dellAntico e del Nuovo Testamento sono un mondo a sè. Sebbene scritte in periodi diversi e contenenti temi differenti, prese nel loro insieme rappresentano un libro che si interpreta da solo. Perciò, lantica regola secondo la quale la Scrittura si interpreta per mezzo della Scrittura costituisce un principio basilare di ermeneutica biblica. (p. 222).

11 Nel suo libro, Terry scrive che un importantissimo sistema per accertare lusus loquendi [cioè il modo in cui una parola o una frase venivano usate al tempo dello scrittore] è una ampia e attenta comparazione dei passi simili o paralleli della Scrittura. Se uno scrittore ha trattato un determinato soggetto in più punti dei suoi scritti, oppure se diversi scrittori hanno affrontato il medesimo soggetto, rende giustizia agli scrittori ed è importante ai fini interpretativi mettere insieme e confrontare tutto ciò che è scritto.... Un soggetto può essere accennato solo incidentalmente in un passo e essere trattato più estesamente in un altro (p. 186).

12 In un altra sezione del suo libro, Terry afferma che tutta la Bibbia è ununità divinamente costruita, e cè il pericolo che, studiando una parte trascurandone unaltra, si possa finire per usare metodi espositivi soggettivi e quindi erronei. (p. 18).

13 Terry scrive inoltre che linterprete dovrebbe… calarsi nella posizione storica dellautore, guardare coi suoi occhi, studiare lambiente in cui viveva, percepire col suo cuore e cogliere le sue emozioni (p. 231).

14

15 Dobbiamo tenere presente che se è vero che la Bibbia fu scritta PER NOI, non fu scritta A NOI. Quindi, è importante non solo calarsi nei luoghi e nlle circostanze in cui vissero gli scrittori biblici, ma anche immedesimarsi nei loro destinatari, studiandone la cultura e i significati dei modi di dire. Un verso non può mai significare quel che non ha mai significato. (tratto da How to Read the Bible for All Its Worth, di Gordon Fee e Douglas Stuart ). Un verso non può mai significare quel che non ha mai significato. (tratto da How to Read the Bible for All Its Worth, di Gordon Fee e Douglas Stuart ). Dobbiamo tenere presente che se è vero che la Bibbia fu scritta PER NOI, non fu scritta A NOI. Quindi, è importante non solo calarsi nei luoghi e nlle circostanze in cui vissero gli scrittori biblici, ma anche immedesimarsi nei loro destinatari, studiandone la cultura e i significati dei modi di dire. Un verso non può mai significare quel che non ha mai significato. (tratto da How to Read the Bible for All Its Worth, di Gordon Fee e Douglas Stuart ). Un verso non può mai significare quel che non ha mai significato. (tratto da How to Read the Bible for All Its Worth, di Gordon Fee e Douglas Stuart ).

16 In Conclusione: Mentre il metodo contemporaneo- letterale è soggettivo e di conseguenza limitato in natura, il metodo storico- grammaticale è oggettivo e quindi non limitato nella sua natura. Perché? Perchè il contesto e il contenuto della Scrittura sono immutabili. In Conclusione: Mentre il metodo contemporaneo- letterale è soggettivo e di conseguenza limitato in natura, il metodo storico- grammaticale è oggettivo e quindi non limitato nella sua natura. Perché? Perchè il contesto e il contenuto della Scrittura sono immutabili.


Scaricare ppt "Ermes Erme-neutica La Scienza dellinterpretazione Biblica."

Presentazioni simili


Annunci Google