La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Promoting Social Skills: le unità didattiche italiane della guida Dr.ssa Simona Pecchioli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Promoting Social Skills: le unità didattiche italiane della guida Dr.ssa Simona Pecchioli."— Transcript della presentazione:

1 Promoting Social Skills: le unità didattiche italiane della guida Dr.ssa Simona Pecchioli

2 Le social (o life) skills: definizione Possono essere definite come quelle competenze di vita necessarie per avere buoni rapporti con gli altri.Possono essere definite come quelle competenze di vita necessarie per avere buoni rapporti con gli altri. Buone competenze sociali sono fondamentali per una buona riuscita nella vita, in quanto influenzano il rendimento scolastico, il comportamento, le relazioni sociali e familiari.Buone competenze sociali sono fondamentali per una buona riuscita nella vita, in quanto influenzano il rendimento scolastico, il comportamento, le relazioni sociali e familiari.

3 Quali sono le competenze di vita necessarie allindividuo per avere buoni rapporti sociali?

4 Le social (o life) skills decision makingdecision making problem solvingproblem solving creativitàcreatività senso criticosenso critico comunicazione efficacecomunicazione efficace skills per le relazioni interpersonaliskills per le relazioni interpersonali autocoscienzaautocoscienza empatiaempatia gestione delle emozionigestione delle emozioni gestione dello stressgestione dello stress

5 Le social skills Esse comprendono:Esse comprendono: –decision making (capacità di prendere decisioni in modo consapevole), competenza che aiuta ad affrontare le decisioni nelle diverse situazioni e contesti di vita in modo costruttivo: la capacità di elaborare in modo attivo il processo decisionale può avere implicazioni positive attraverso la valutazione delle diverse opzioni e delle conseguenze che esse implicano; –problem solving (capacità di risolvere i problemi), competenza che permette di affrontare e risolvere in modo costruttivo i problemi, che se lasciati irrisolti possono causare stress mentale e tensioni; –creatività (trovare soluzioni e idee originali), contribuisce sia al decision making sia al problem solving, permettendo di esplorare le alternative possibili e le conseguenze delle diverse opzioni; può inoltre essere utile nellaffrontare in modo versatile tutte le situazioni della vita quotidiana;

6 Le social skills Esse comprendono:Esse comprendono: –senso critico (analizzare e valutare le situazioni), abilità nellanalizzare informazioni ed esperienze in modo oggettivo, valutando vantaggi e svantaggi, allo scopo di arrivare ad una decisione più consapevole e autonoma rispetto ad atteggiamenti e comportamenti da adottare, quindi non influenzata da fattori esterni, come le pressioni dei coetanei o linfluenza dei mass media; –comunicazione efficace (esprimersi in modo efficace sia a livello verbale sia non verbale), significa saper esprimere opinioni e desideri, ma anche bisogni e sentimenti, essere in grado di ascoltare in modo accurato, comprendendo laltro, e inoltre essere capaci, in caso di necessità, di chiedere aiuto, il tutto in modo efficace e congruo alla propria cultura e in ogni situazione particolare; –skills per le relazioni interpersonali (capacità di interagire e mettersi in relazione in modo positivo con gli altri), saper creare e mantenere relazioni significative, fondamentali per il benessere psico- sociale, sia in ambito amicale sia familiare; può anche significare essere in grado di interrompere le relazioni in modo costruttivo;

7 Le social skills Esse comprendono:Esse comprendono: –autocoscienza, conoscere se stessi, il proprio carattere, i propri punti forti e quelli deboli, i propri desideri e bisogni; incentivare lautocoscienza può aiutare a comprendere quando si è in tensione o sotto stress e rappresenta un prerequisito fondamentale per una comunicazione efficace, per relazioni interpersonali positive e per la comprensione empatica degli altri; –empatia (capacità di comprendere e ascoltare laltro), capacità di mettersi nei panni degli altri anche in situazioni che non ci sono familiari; lempatia permette di migliorare le relazioni sociali, soprattutto nei confronti di differenze etniche e culturali, facilita laccettazione e la comprensione verso persone che possono aver bisogno di aiuto; –gestione delle emozioni, significa riconoscere le emozioni in sé e negli altri, essere consapevoli di come le emozioni influenzano il comportamento e riuscire a gestirle e regolarle in modo appropriato; –gestione dello stress, consiste nel riconoscere le cause di tensione e di stress della vita quotidiana e nel controllarle sia tramite cambiamenti nellambiente o nello stile di vita, sia tramite la capacità di rilassarsi, in modo che gli stress inevitabili non diano luogo ad ulteriori problemi.

8 La scelta delle attività Fermi – classe VFermi – classe V Applicazione degli aspetti teorici appresi durante il corso di studi Applicazione degli aspetti teorici appresi durante il corso di studi Rafforzamento delle abilità sociali per affrontare il periodo di incertezza e scelta del cammino pre-post diploma Rafforzamento delle abilità sociali per affrontare il periodo di incertezza e scelta del cammino pre-post diploma Enriques – classe II Aumento delle occasioni e dei livelli di conoscenza nel gruppo classe Implementazione delle regole di condotta Rafforzamento delle relazioni buone tra gli studenti e tra questi e gli insegnanti Creatività, comunicazione, senso critico, autocoscienza, empatia, relazioni interpersonali, gestione delle emozioni e dello stress, problem solving e decision making

9 Esempio di unità didattica italiana La carta didentità (classe II) p.101 –Scopo: autocoscienza, comunicazione creativa ed efficace. –Attività: personalizzare il foglio (anonimo) con tutte le informazioni che può dare su di sé (capacità, interessi, desideri, aspirazioni, attività e hobby). Appendere le carte di identità alla parete, invitare i partecipanti a soffermarsi a leggere i lavori degli altri; successivamente si commenteranno gli elaborati. Laccento sarà posto su come ognuno si sarà presentato: se ha molto da dire, se ha difficoltà a raccontarsi, se ha usato colori, tipo di scrittura… Vedi foto

10 Esempio di unità didattica italiana Lautoritratto (classe V) p.51 –Scopo: autocoscienza, comunicazione creativa ed efficace, accettazione e riflessione sulle osservazioni (gestione emozioni e stress). –Attività: fare un disegno o scrivere una frase che sia in grado di esprimere come ciascuno si percepisce in quel momento, descriva il proprio modo di essere o pensare o sentire in quel momento o fase della propria vita (titolo di un film, canzone, libro…) (anonimo). Appesi alla parete e osservati con attenzione, ogni lavoro sarà oggetto delle personali considerazioni dei partecipanti, ipotesi su carattere, personalità dellautore e su ciò che voleva comunicare agli altri di sé. Al termine, si chiederà a ciascuno di rivelare il proprio elaborato, di spiegare qual era il messaggio che voleva mandare ed esplicitare cosa, di ciò che è stato detto, lo ha colpito maggiormente e per quali motivi.


Scaricare ppt "Promoting Social Skills: le unità didattiche italiane della guida Dr.ssa Simona Pecchioli."

Presentazioni simili


Annunci Google