La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Diocesi di Conversano-Monopoli Avvento di Fraternità 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Diocesi di Conversano-Monopoli Avvento di Fraternità 2012."— Transcript della presentazione:

1 Diocesi di Conversano-Monopoli Avvento di Fraternità 2012

2 Casa di Pronta Accoglienza Madre Teresa di Calcutta - Fasano -

3 Prima definizione! Casa di accoglienza temporanea per persone in stato di bisogno e marginalita

4 La rete! Grazie a una rete che ha coinvolto: Diocesi Conversano – Monopoli Zona Pastorale di Fasano Associazione Comunita Papa Giovanni XXIII

5 Altri possibili (e auspicabili) interlocutori: Le caritas parrocchiali della diocesi Citta limitrofe di Fasano fuori diocesi Le amministrazioni comunali Le ASL I CSM I SERT Ecc.

6 I DESTINATARI La casa accoglie temporaneamente disabili fisici e psichici, ragazze sottratte al racket della prostituzione, ex carcerati, emarginati, sfrattati, disoccupati, senza fissa dimora, ragazze madri e donne maltrattate con i loro figli,

7 chiunque viva una situazione di forte disagio del nostro territorio senza distinzione di etnia, credo politico e religioso, genere, provenienza, instaurando con loro relazioni personalizzate di tipo familiare e promuovendo ad ogni livello il loro inserimento sociale. I DESTINATARI

8 GLI OBIETTIVI Offrire una risposta di accoglienza e di sostegno ad adulti che vivono una situazione di grave disagio sociale, economico, affettivo e di emarginazione, instaurando rapporti di fiducia familiare.

9 GLI OBIETTIVI Lascolto e la vita insieme sono rivolti a qualificare percorsi di reinserimento sociale, di autonomia e autosufficienza ove possibile.

10 LE ATTIVITA Gestione dei rapporti con i servizi sociali, i volontari, il Centro di ascolto cittadino, le Caritas, la Questura, la Prefettura e le forze dellordine nelle varie fasi dellaccoglienza.

11 Programmazione di percorsi specifici individualizzati per ogni utente e relativi monitoraggi finalizzati alla autonomia. LE ATTIVITA

12 Gestione delle attivita ordinarie allinterno della struttura, manutenzione e pulizia degli spazi esterni ed interni, preparazione dei pasti con il coinvolgimento degli utenti. LE ATTIVITA

13 Gestione del tempo libero; attivita ludiche, ricreative interne ed esterne, attivita di sensibilizzazione nel territorio e nelle scuole sulle tematiche inerenti il disagio adulto, lhandicap e lemarginazione, la pace e la giustizia LE ATTIVITA

14 Ricerca di abitazioni e occupazione per gli utenti. Progettazione e realizzazione di una realta lavorativa strettamente legata alla Casa di Pronta Accoglienza. LE ATTIVITA

15 Presenza quotidiana e mappatura presso le stazioni della citta e dintorni per conoscere le persone senza fissa dimora e offrire la possibilita di un riparo notturno. LE ATTIVITA

16 Offerta di un pasto caldo serale, di vestiario pulito e della possibilita di una doccia e di cura delligiene personale. LE ATTIVITA

17 Reperimento dal Banco Alimentare e Farmaceutico e da donatori privati di generi di prima necessita da fornire a chi arriva in struttura, nonche reperimento di vestiario e del materiale ludico-ricreativo per i momenti di vita comune. LE ATTIVITA

18 GLI EDUCATORI I coordinatori della struttura sono una coppia di sposi dellAssociazione Comunita Papa Giovanni XXIII che vive a tempo pieno insieme agli accolti. Rappresentano le figure genitoriali e in generale i riferimenti educativi ed organizzativi per gli utenti e i loro familiari.

19 Sono, infine, i referenti per i servizi sociali, altri enti e per le figure volontarie che operano in struttura. GLI EDUCATORI

20 La missione della Comunita Papa Giovanni XXIII e di promuovere la condivisione diretta dei bisogni degli ultimi 24 ore su 24. LAssociazione Comunita Papa Giovanni XXIII

21 La sua azione non e spinta dal bisogno di dare delle risposte sociali a dei bisogni che la societa ci mette di fronte, ma di rispondere alla chiamata universale alla santita attraverso lo strumento della condivisione diretta con gli ultimi: LAssociazione Comunita Papa Giovanni XXIII

22 di adoperarsi per rimuovere in modo nonviolento le cause che creano lemarginazione, agendo concretamente in conformita alla dottrina sociale della Chiesa per un mondo piu giusto, LAssociazione Comunita Papa Giovanni XXIII

23 di essere voce di chi non ha voce, mettendo la propria vita con la loro vita, facendosi carico della loro situazione, mettendo la propria spalla sotto la loro croce, accettando di farsi liberare dal Signore attraverso loro. LAssociazione Comunita Papa Giovanni XXIII

24 L'Associazione opera concretamente e con continuita dal 1973, anno in cui ha aperto la prima casa famiglia, nel vasto ambiente dell'emarginazione e della poverta. Attualmente la Comunita e diffusa in oltre 30 paesi del mondo in tutti i continenti. LAssociazione Comunita Papa Giovanni XXIII

25 Ogni giorno siedono alla tavola della Comunita piu di persone, mentre i membri effettivi dell'Associazione sono circa Per svolgere questo impegno sono state create, promosse e sostenute ben 26 entita giuridiche diverse in tutto il mondo. LAssociazione Comunita Papa Giovanni XXIII

26 Il territorio di riferimento e descrizione della sede Il territorio di riferimento e descrizione della sede In questi anni e maturata nella Ass. Comunita Papa Giovanni XXIII della zona Puglia, nella Diocesi di Conversano- Monopoli ed in particolare nella Zona Pastorale di Fasano la scelta di aprire una casa di pronta accoglienza.

27 Il territorio di riferimento e descrizione della sede Il territorio di riferimento e descrizione della sede Mettendo insieme le risorse si e individuata la struttura del primo piano in via Lapertosa n°83 a Fasano, allinterno del complesso dellOratorio del Fanciullo della parrocchia S. Antonio Abate.

28 Il territorio di riferimento e descrizione della sede Il territorio di riferimento e descrizione della sede I lavori di ristrutturazione riguardano: il ripristino dellimpianto idrico, elettrico e di riscaldamento, labbassamento del soffitto, il restauro delle porte e lacquisto di alcune nuove,

29 Il territorio di riferimento e descrizione della sede Il territorio di riferimento e descrizione della sede il rifacimento dei servizi igienici per disabili e delle camere da letto, i lavori edili per rendere idonee le camere da letto degli accolti e dei volontari, la cucinasalone, lufficio, la cappellina e il deposito per alimenti e altri prodotti.

30 Avvento di Fraternita 2012 sostiene i lavori di ristrutturazione della Casa di Pronta Accoglienza Madre Teresa di Calcutta a Fasano

31 CONTATTI Casa di Pronta Accoglienza Madre Teresa di Calcutta Via Lapertosa Fasano (BR) Per informazioni: Giancarlo Calabretto Cell

32 CONTATTI È possibile scaricare anche dal sito della diocesi il manifesto, il volantino, le presentazioni in PowerPoint utili per incontri


Scaricare ppt "Diocesi di Conversano-Monopoli Avvento di Fraternità 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google