La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INCONTRO Ass. Insieme Ass. Cornelia de Lange Ass. Prader Willi Cooperativa Sociale Labirinto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INCONTRO Ass. Insieme Ass. Cornelia de Lange Ass. Prader Willi Cooperativa Sociale Labirinto."— Transcript della presentazione:

1 INCONTRO Ass. Insieme Ass. Cornelia de Lange Ass. Prader Willi Cooperativa Sociale Labirinto

2 Osservazione e analisi dellesistente Attualmente, sul nostro territorio non esiste alcun servizio analogo a Incontro. La fascia di utenza alla quale è rivolto il servizio (Minori in situazione di handicap grave) non usufruisce di servizi dove è previsto lo svolgimento di attività di gruppo per la socializzazione.

3 Finalità generali Creare un servizio destinato a disabili gravi in età scolare nella fascia oraria pomeridiana, di carattere ricreativo che permetta inoltre integrazione, socializzazione con il territorio.

4 Obiettivi Particolari Creare un servizio di sollievo per le famiglie dei disabilli gravi nella gestione quotidiana del tempo libero dei figli. Creare un servizio in grado di sviluppare la cultura dellaccoglienza e dellintegrazione sociale nel territorio dellAmbito. Ampliare il numero di servizi attivi sul territorio in grado di sviluppare la cultura del volontariato.

5 Destinatari 6 minori in situazione di handicap grave e le loro famiglie.

6 Territorio servito Ambito territoriale n°1

7 Risultati attesi Solievo per le famiglie dei disabilli gravi. Diffuisione della cultura della diversità sul territorio. Diffuisione della cultura del volontariato tra i giovani. Oltre ai risultati connessi con gli obiettivi espressi precedentemente, il progetto punta a dare un segnale di fiducia nel welfare locale; attraverso la nascita di un nuovo servizio.

8 Professionalità necessarie Il progetto Incontro utilizza 2 operatori e un coordinatore della cooperativa sociale Labirinto oltre a 12 volontari. Ogni operatore avra 10 ore settimanali di cui 2 per la riunione di equipe, il coordinatore avrà 4 ore settimanali di cui 2 per la riunione di equipe e i volontari saranno impegnati per 6 ore settimanali di cui 2 per la riunione di equipe.

9 Costi e Risorse economiche Il finanziamento del progetto è a carico del Centro Servizi Volontariato Marche, con il coofinanziamento dellAssociazione Insieme attraverso il sostegno alliniziativa da parte della Provincia di Pesaro e Urbino e del Comune di Pesaro.

10 Tempi per la realizzazione Il servizio, inizierà nel mese di aprile 2004 e avrà una durata di 37 settimane.

11 Spazi necessari La sede del servizio è presso il Centro socio educativo Villa Vittoria, sito in via Re di Puglia a Pesaro. Occorre segnalare che grazie alle attività di integrazione con il territorio previste, tutta la città viene considerata come un laboratorio.

12 Strumenti necessari Gli strumenti necessari sono relativi allattività.

13 Materiali necessari I materiali necessari sono relativi allattività.

14 Metodo di lavoro Programmazione di obiettivi educativi peresonalizzati. Verifica degli obiettivi in itinere e finale. Osservazioni in itinere. Relazione e confronto sulle attività e sugli obiettivi con lequipe U.M.E.E. Asl 1 di Pesaro.

15 Modalità di verifica Il progetto prevedere tre differenti strumenti di monitoraggio e di valutazione: 1.riunione settimanale dellèquipe – indicatore: variazioni apportate alla progettazione in essere nel servizio – strumento utilizzato: verbale. 2.valutazioni in itinere e conclusiva a cui parteciperanno gli operatori, i volontari coinvolti nelle attività del progetto ed i familiari delle associazioni proponenti – indicatore: modifiche di indirizzo della progettazione in relazione alle variazioni apportate – strumento utilizzato: nuova progettualità e relazione finale. 3.incontri con le famiglie – indicatore: stato delle relazioni e numero degli incontri – strumento utilizzato: verbale. Il servizio utilizzerà lo schema di qualità dei servizi che si utilizza nei centri educativi per lhandicap denominato Valutazione della qualità erogata nei servizi sociali. Il modulo prende in considerazione: il suo accesso, i servizi primari erogati ed i servizi complementari.

16 Documentazione Verranno rese disponibili alla consultazione: programmazione dellintervento, verifica degli obiettivi educativi e osservazioni in itinere. Il progetto del servizio prevede inoltre la documentazione fotografica e video di alcuni momenti significativi delle attività.

17 Chi gestisce il progetto e come La gestione del servizio è affidata allassociazione di familiari di ragazzi con handicap Insieme nella persona del suo presidente Cecchini Alessandra, con la supervisione del Centro Servizi Volontariato Marche di Pesaro.


Scaricare ppt "INCONTRO Ass. Insieme Ass. Cornelia de Lange Ass. Prader Willi Cooperativa Sociale Labirinto."

Presentazioni simili


Annunci Google