La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Diocesi di Alba ESPERIENZE PARROCCHIALI DI INIZIAZIONE CRISTIANA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Diocesi di Alba ESPERIENZE PARROCCHIALI DI INIZIAZIONE CRISTIANA."— Transcript della presentazione:

1 1 Diocesi di Alba ESPERIENZE PARROCCHIALI DI INIZIAZIONE CRISTIANA

2 2 Liniziazione cristiana. 1. Orientamenti per il catecumenato degli adulti - 22 aprile 1997 Liniziazione cristiana. 2. Orientamenti per liniziazione dei fanciulli e dei ragazzi dai 7 ai 14 anni - 23 maggio 1999 Liniziazione cristiana. 3. Orientamenti per il risveglio della fede e il completamento delliniziazione cristiana in età adulta - 8 giugno 2003 In sintonia con le note della CEI: Il Rituale ispiratore Rito delliniziazione cristiana degli adulti, Roma 1978

3 3 Servizio Nazionale per il Catecumenato Guida per litinerario catecumenale dei ragazzi Elledici, Leumann (To) 2001 G. Venturi (ed.) Iniziazione cristiana dei ragazzi. Celebrazioni. Adattamento per i già battezzati Adattamento per i già battezzati. Queriniana, Brescia 2002.

4 4 I sussidi diocesani PRIMO TEMPO

5 5 SECONDO TEMPO

6 6

7 7

8 8 TERZO TEMPO: Ultima quaresima

9 9 La Mistagogia Stiamo lavorando per voi

10 10 DAL CATECUMENATO VERO E PROPRIO ALLADATTAMENTO PER I BAMBINI GIA BATTEZZATI LE IDEE di FONDO

11 11

12 12 Ogni itinerario di iniziazione cristiana è un cammino di vita cristiana. Esso deve prevedere tutti gli elementi che concorrono all'iniziazione: l'annuncio-ascolto-accoglienza della Parola, l'esercizio della vita cristiana, la celebrazione liturgica e l'inserimento nella comunità cristiana (OICR 30) Circolarità delle tre dimensioni

13 13 SONO COINVOLTI Genitori Bambini Accompagnatori FINALITA Promuovere nei genitori una fede adulta Integrare attivamente la famiglia nella parrocchia Completare liniziazione cristiana dei bambini Creare ministerialità per accompagnare alla fede Pensare al gruppo come una piccola «comunità» pedagogica che gradualmente porta alla fede e inserisce nella Parrocchia

14 14 Componenti dellitinerario Tempi Contenuti Obiettivi Itinerario famiglie Attività esperienze Celebrazioni

15 15 Il metodo Globalità (Parola/Lit/carità) Itinerario (Tempi e fasi) la comunità (anno liturgico) il gruppo Ragazzi-genitori-accompagnatori

16 16 I sussidi ComunitàAccompagnatoriFamigliaRagazzi Informazione dellavvio dellitinerario (consueti avvisi parrocchiali; bollettino parrocchiale). Presentare le motivazioni del cambiamento e il senso del nuovo a) Studio della Guida CEI. Incontri di formazione biblica, liturgica e pedagogica. b) Preparare incontri per i genitori c) Progettare lavvio informale del gruppo dei ragazzi (mesi novembre – febbraio) a) Uno o più incontri in ottobre / novembre per presentare litinerario e le sue finalità e per raccogliere ladesione delle famiglie. Anno 1. Scheda 1: Presentazione dellitinerario b) Avviare con le famiglie un loro itinerario di recupero della fede: Anno 1. Scheda 2: Fidarsi è bene c) Scelta di alcune coppie perché facciano da tramite con le altre. Iniziare ai primi di novembre in maniera informale a creare il gruppo con momenti di preghiera, conoscenza animazione anche con cadenza quindicinale e metodologie diverse 0- Facciamo gruppo 01. Chi siamo? 02. Noi insieme! 03. Sì... ma dove? Esempio: Prima evangelizzazione, anno I, Ottobre -Novembre

17 17 Il sussidio per i ragazzi: il metodo

18 18 Litinerario dei genitori: alcune attenzioni Ladulto –apprende in autonomia –porta con sé la propria esperienza –ha una identità e un ruolo –cerca una formazione utile per la sua vita –ha il tempo contato Ladulto –apprende in autonomia –porta con sé la propria esperienza –ha una identità e un ruolo –cerca una formazione utile per la sua vita –ha il tempo contato

19 19 Litinerario per i genitori: metodo Preghiera iniziale coi bambini FASE PROIETTIVA FASE ANALITICA E il più fattibile E se la coppia è scoppiata? Confronto conclusivo insieme Cè sempre un ritorno a casa Momento conviviale (si da la possibilità) FASE DELLA RIESPRESSIONE

20 20 * Formazione del gruppo degli accompagnator i * Preparazione della famiglia allitinerario Non possiamo far vivere ai ragazzi quel che prima non viviamo noi e insieme a loro FASE PREPARATORIA – anno 0 INCONTRARE I GENITORI + Spiegando il perché di un cambiamento + Presentendo le scelte dei Vescovi italiani + Tracciando sinteticamente il senso del cammino + Insistendo sul loro ruolo di genitori-educatori. + Maturare la consapevolezza di camminare con i figli + Responsabilizzando i più sensibili

21 21 Ciò che abbiamo ricevuto ve lo raccontiamo Prima Evangelizzazione (2 anni): Ascoltare Gesù che ci chiama e ci parla 1 ANNO: a)coinvolgere le famiglie motivandole b) formare il gruppo dei ragazzi; c) Sensibilizzare la comunità parrocchiale 2 ANNO: a) scoprire la persona di Gesù Cristo b) decidere di continuare il cammino STRUTTURA DELLITINERARIO: primo tempo Celebrazione per linizio delle attività del gruppo (celebrazione informale: mettere in ascolto, orientare al discepolato)

22 22 secondo tempo Verso i sacramenti: 3° FASE ESISTENZIALE (idem) Siamo chiamati a seguire Gesù e a vivere come lui Verso i sacramenti : 2° FASE COMUNITARIA (idem) Vivere nellamore del Padre ed esprimerlo nella fiducia filiale con il «Padre nostro» Ciò che abbiamo ricevuto ve lo raccontiamo Consegna del Credo: Tutto allinizio o in parti al termine delle singople unità Verso i sacramenti: 1° FASE BIBLICA (non meno di 1 anno) Entrare nella storia della salvezza e professare il Credo Traditio e Redditio del Padre nostro Consegna del comandamento nuovo

23 23 terzo tempo Ciò che abbiamo ricevuto ve lo raccontiamo Ultima QUARESIMA La preparazione immediata CELEBRAZIONE DEI SACRAMENTI DELLA CRESIMA E DELLEUCARISTIA nella Veglia Pasquale o in una Domenica del Tempo Pasquale Dom 1. Rinuncia a satana e adesione a Cristo (Prima Confessione?) Dom 2. Ammissione ai sacramenti Dom 3. Il fonte battesimale, segno memoriale del battesimo Dom 4. Il cero, segno memoriale del battesimo Dom 5. La pietra ribaltata: memoria del battesimo Nelle domeniche di Quaresima con la Comunità parrocchiale

24 24 quarto tempo Mistagogia Linserimento nella vita della comunità (due anni) Ciò che abbiamo ricevuto ve lo raccontiamo La Domenica e la celebrazione del Giorno del Signore La riconciliazione Testimoni del Cristo Risorto La vita del nuovo discepolo Siamo Chiesa Il nostro posto nella Chiesa

25 25 - Consegna del giorno del Signore ( Ottava di Pasqua) - Mandato missionario Nei due anni seguenti - Consegna delle Beatitudini - Ascolto e accoglienza dellInno della carità - Chiusura delliniziazione:( consegna del Catechismo dei giovani) Mistagogia : Celebrazioni

26 26 Durante il tempo della prima evangelizzazione + Primi passi insieme + Presentazione dellitinerario + Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio + La fede è un incontro + Leducazione, una sfida urgente + Il dialogo nella coppia: lascolto + La comunicazione dei sentimenti + Ricevere o essere sacramento + Per una spiritualità coniugale + Non più due: decidere insieme + La famiglia in preghiera + Ti desidero: il corpo che ama + La strada del perdono + Guidati dallo Spirito Itinerario dei genitori 2 anno 1 anno

27 27 Durante il tempo del catecumenato + Lamore legame di libertà + Lamore dallAmore: matrimonio e creazione + Nel sì di Cristo la redenzione dellamore umano:matrimonio e redenzione + Adamo ed Eva - lamore ferito: matrimonio e peccato originale + La Risurrezione di Gesù: Il corpo trasfigurato + Lazione sociale della famiglia cristiana + La famiglia soggetto fondamentale della società + Padri e madri a servizio della famiglia e della comunità + Dio è amore: eros e agape nella vita di coppia + Eucaristia: il linguaggio del nostro amore + Procreazione responsabile ed amore umano + Lanno liturgico e la vita familiare + La Risurrezione: vita nuova alla famiglia + La coppia trasfigurata dal fuoco dello Spirito + La famiglia: cammino di fedeltà nel tempo della prova +Lamore per Dio e per il prossimo: un binomio inscindibile 3 anno 4 anno

28 28 + Il battesimo + La rigenerazione + La confessione + Il colloquio penitenziale + La messa. Come viverla? ULTIMA QUARESIMA + La domenica delle tentazioni + La domenica della trasfigurazione + La domenica della Samaritana + La domenica del cieco nato + La domenica della risurrezione di Lazzaro 5 anno

29 29 Durante il tempo della mistagogia + Il lavoro: aspetti biblici + Dignità del lavoro + Diritto al lavoro e diritti dei lavoratori + La sofferenza nella vita umana + Nascere e morire oggi: questioni etiche + La morte + Leternità e il tempo + Visione cattolica del destino delluomo + Educazione e conformazione a Cristo + Educare in Parrocchia: da spettatori a protagonisti + Educare a scuola: una presenza inevitabile + La catechesi che alimenta la vita di fede + Lesercizio della carità + Il valore di una liturgia vissuta + Lascolto della Parola + Il perdono che ci fa ricominciare 1 anno 2 anno

30 30 «Il cammino così delineato e offerto alle comunità ecclesiali esige da esse una conversione pastorale che dia il primato allevangelizzazione e alleducazione della mentalità di fede. Esso si presenta anche come recupero delle radici più autentiche della tradizione cristiana per coniugarle con le domande delluomo di oggi. La sua attuazione richiederà un impegno nuovo, ma potrà costituire, nel servizio ai più piccoli, unoccasione di rinnovamento missionario di tutta la comunità ». CEI, Liniziazione cristiana. 2. Orientamenti per liniziazione dei fanciulli e dei ragazzi dai 7 ai 14 anni. Premessa


Scaricare ppt "1 Diocesi di Alba ESPERIENZE PARROCCHIALI DI INIZIAZIONE CRISTIANA."

Presentazioni simili


Annunci Google