La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Milano I Navigli. Milano, città di acque nascoste, silenziose, acque chete che rompono i ponti Nel 1457 Francesco Sforza affidò a Bertola da Novate la.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Milano I Navigli. Milano, città di acque nascoste, silenziose, acque chete che rompono i ponti Nel 1457 Francesco Sforza affidò a Bertola da Novate la."— Transcript della presentazione:

1 Milano I Navigli

2 Milano, città di acque nascoste, silenziose, acque chete che rompono i ponti Nel 1457 Francesco Sforza affidò a Bertola da Novate la costruzione del Naviglio della Martesana. In soli 35 anni, dal 1439 al 1475, nel territorio milanese furono costruiti ben 90 chilometri di canali resi navigabili dalla presenza di 25 conche.

3

4 Era il 1482 quando Leonardo da Vinci, appena giunto a Milano, fu incaricato da Ludovico il Moro di studiare un sistema per permettere la navigazione dal lago di Como fino a Milano.

5

6 Milano, città di pianura, si avvicina ai laghi e scopre il mare Nel 1805 Napoleone completò la costruzione del Naviglio pavese realizzando quello che per secoli fu il sogno dei milanesi: il mare si raggiungeva tramite il Naviglio di Pavia e il Po, il lago Maggiore tramite il Naviglio grande e il Ticino, il lago di Como tramite il naviglio della Martesana all'Adda. Il trasporto dei marmi delle cave di Candoglia (Val d'Ossola), utilizzati per la decorazione del Duomo di Milano avveniva proprio attraverso questo canale. Nasce nei pressi della cascina Castellana (sbarramento della Paladella) e passando per Abbiategrasso, giunge dopo circa 50 chilometri alla Darsena di Porta Ticinese a Milano.

7 Milano si scopre città attraversata dallacqua La Martesana rimase attiva per tutto l'Ottocento come via di trasporto sia con un regolare servizio passeggeri, sia con un intenso traffico commerciale. I barconi portavano a Milano grano, frutta, prodotti caseari, bestiame, legname, sabbia e ghiaia ed altri materiali da costruzione. Alla fine dell'Ottocento entro' in crisi la fossa interna perche' antigienica e di ostacolo al traffico Il Naviglio grande, nel tratto tra Milano e Turbigo, è un chiaro esempio delle ricchezze scambiate un tempo: numerosi sono i palazzi signorili, le antiche cascine, i borghi, i ponti in ferro battuto, gli approntamenti da pesca e le chiese d'ogni epoca e stile.

8

9 Il laghetto di Santo Stefano

10 Dalla montagna arriva a Milano trasportato dallacqua il marmo di Candoglia

11 Il marmo scivola sullacqua e, giunge in città, dove si costruisce la cattedrale

12 Ora la città risplende, serena, della luce del marmo. Ed è lacqua che ha reso possibile il miracolo


Scaricare ppt "Milano I Navigli. Milano, città di acque nascoste, silenziose, acque chete che rompono i ponti Nel 1457 Francesco Sforza affidò a Bertola da Novate la."

Presentazioni simili


Annunci Google