La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lo Sportello Libro parlato tra consulenza e supporto, non solo per alunni DSA: una realtà consolidata sul territorio provinciale. PROVINCIA DI PIACENZA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lo Sportello Libro parlato tra consulenza e supporto, non solo per alunni DSA: una realtà consolidata sul territorio provinciale. PROVINCIA DI PIACENZA."— Transcript della presentazione:

1 Lo Sportello Libro parlato tra consulenza e supporto, non solo per alunni DSA: una realtà consolidata sul territorio provinciale. PROVINCIA DI PIACENZA Settore Sistema scolastico ed educativo Istruzione e Università. Servizi alla persona e alla comunità Seminario sull'integrazione scolastica degli studenti disabili martedì 29 gennaio 2013 ore 9.30 – Sala Consiglio della Provincia di Piacenza – Corso Garibaldi, 50 Giuseppina Clini, Responsabile del Centro Risorse Dislessia e disturbi dell'apprendimento

2 DISABILITA La concezione sociale di disabilità è cambiata nel tempo: essa non è più solo un attributo della persona, ma un insieme di condizioni potenzialmente restrittive derivanti da un fallimento della società nel soddisfare i bisogni delle persone e nel consentire loro di mettere a frutto le proprie capacità (Commissione Europea, Delivering eAccessibility, 26/9/2002).

3 Disabilità e DSA Scuola ancora in ritardo? Alunni con disturbi specifici Gli alunni con competenze intellettive nella norma o anche elevate, che – per specifici problemi – possono incontrare difficoltà a scuola, devono essere aiutati a realizzare pienamente le loro potenzialità. Fra essi, alunni e studenti con DSA (Disturbo Specifico dellApprendimento) sono stati oggetto di importanti interventi normativi, che hanno ormai definito un quadro ben strutturato di norme tese ad assicurare il loro diritto allo studio.

4 NORMATIVA PROGETTO La scuola fa bene a tutti CONSULENZA SUPPORTO CENTRO RISORSE DISLESSIA e disturbi di apprendimento C/O ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN NICOLO PIACENZA Via Ungaretti, 7 TELEFONO FAX O523 – Sportello libro parlato MATERIALI FORMAZIONE ? F.A.QMEDIAZIONE SPORTELLO INTERNET

5 PROVINCIA DI PIACENZA Settore Sistema scolastico ed educativo Istruzione e Università. Servizi alla persona e alla comunità Sezione di Piacenza "Casa delle Associazioni" Via Musso, 3/5 - Piacenza I NOSTRI INTERLOCUTORI

6 Domande frequenti. Cosa può fare un genitore per capire se suo figlio ha un DSA? Cosa e quali sono i DSA? Quali figure sono le figure professionali specializzate per valutare il disturbo? È importante lindividuazione precoce? Cosa può fare un insegnante quando in classe prima della scuola primaria alcuni bambini manifestano un possibile rischio di DSA? Che strumenti può utilizzare un insegnante per lindividuazione precoce degli alunni con possibile DSA? Al bambino con DSA serve linsegnante di sostegno? Cosa si intende per strumenti compensativi e misure dispensative? La diagnosi privata è ancora valida?

7 Finalità ed articolazione del nostro progetto: potenziare la cultura dellinclusione, anche mediante un approfondimento delle competenze degli insegnanti curricolari e una più stretta interazione tra tutte le componenti della comunità educante. Porsi quale intermediario fra le famiglie, le scuole e i servizi specialistici dellAUSL o di altri servizi accreditati. Il Centro Risorse Dislessia di San Nicolò non è CTS, ma dal 2000 è un punto di riferimento per tutta la provincia di Piacenza, sui DSA e non solo.

8 Attività proposte: Attività di sportello informativo e di incontro con genitori, studenti e insegnanti (con alcune aperture fisse + colloqui fissati su appuntamento). Screening preventivo in tutte le classi prime e seconde delle scuole primarie della provincia di Piacenza attraverso una batteria di prove strutturate per lindividuazione dei casi a rischio.

9 Progetto La scuola fa bene a tutti In prima: dettato di 16 parole a gennaio e a maggio Lettura dei dati Identificazione dei bambini a rischio Stesura di un progetto di recupero che sarà effettuato dagli insegnanti Prova di lettura come riconoscimento (TRPS) a maggio Formazione degli insegnanti In seconda : il monitoraggio con dettato di parole e di non parole e la registrazione della lettura come rapidità e correttezza. (Novembre – aprile) Identificazione dei bambini a rischio Stesura di un progetto di recupero che sarà effettuato dagli insegnanti Rilevazione della persistenza del disturbo e segnalazione alle famiglie.

10 Al termine della classe seconda, dopo lesito delle prove = regola generale ( Tenere conto che esistono delle eccezioni) La diagnosi-segnalazione allASL: quando? Segnalazione precoce Segnalazione tardiva Disturbi di linguaggio Familiarità Borderline Altro…

11 SPORTELLO DI CONSULENZA SUI DISTURBI SPECIFICI DELLAPPRENDIMENTO (DSA) Destinatari Bambini segnalati DSA o in corso di segnalazione, loro famiglie ed insegnanti. Bambini che accedono al Centro per una valutazione didattica orientativa rispetto allinvio ai servizi specialistici.

12 Lattività di sportello comprende: Nei confronti di bambini segnalati DSA: Consulenza agli insegnanti sulla didattica. Consulenza alle famiglie rispetto alla normativa, alle modalità per richiedere gli strumenti compensativi utili allapprendimento. Supporto a tutti i bambini con segnalazione di DSA o con notevoli difficoltà scolastiche.

13 Nei confronti di bambini che presentano indici di rischio o che sono in corso di certificazione: Valutazione didattica di orientamento per leventuale invio ai servizi specialistici. Facilitazione dellorientamento ai servizi, con particolare riferimento a interventi di informazione e supporto alle famiglie.

14 Per tutti. Organizzazione di incontri di formazione per gli insegnanti sui DSA. Organizzazione di momenti formativi rivolti alle famiglie. Sito internet dIstituto con area dedicata ai DSA allindirizzo:

15 Tutti i servizi sono gratuiti. Allo scopo di rendere più efficiente la Rete del Centro Risorse Dislessia si tengono i contatti con i referenti DSA delle scuole via mail o tramite newsletter dedicata.

16 A chi rivolgersi? DIRIGENTE SCOLASTICO : Prof.ssa Adriana Santoro.DIRIGENTE SCOLASTICO : Prof.ssa Adriana Santoro. VICE PRESIDE: Prof.ssa Patrizia Tentolini REFERENTE DSA – CENTRO RISORSE Giuseppina Clini REFERENTE POSTAZIONE INFORMATICA LIBRO PARLATO: Piervito Militello

17 INDIRIZZI CENTRO RISORSE DISLESSIA E DSA sede: c/o Istituto Comprensivo di San Nicolò – via Ungaretti, 7 – San Nicolò (PC). dIstituto: Tel. Scuola primaria di Via Dante 0523/ Tel. Scuola secondaria 0523/ Tel. Scuola primaria di Via Serena 0523/769913

18 Un sentito ringraziamento alla PROVINCIA DI PIACENZA Settore Sistema scolastico ed educativo Istruzione e Università. Servizi alla persona e alla comunità Per il sostegno al nostro progetto.

19 Grazie per lattenzione.


Scaricare ppt "Lo Sportello Libro parlato tra consulenza e supporto, non solo per alunni DSA: una realtà consolidata sul territorio provinciale. PROVINCIA DI PIACENZA."

Presentazioni simili


Annunci Google