La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A cura di Giorgia Ferraroni, Chiara Simonazzi, Letizia Levorato e Teodoro Piluso. Herpes Genitalis.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A cura di Giorgia Ferraroni, Chiara Simonazzi, Letizia Levorato e Teodoro Piluso. Herpes Genitalis."— Transcript della presentazione:

1 A cura di Giorgia Ferraroni, Chiara Simonazzi, Letizia Levorato e Teodoro Piluso. Herpes Genitalis

2 Che cosa è? Può essere di tipo HSV-2 o HSV-1 Una malattia sempre più frequente Appartiene al gruppo di malattie MST È un virus particolare Si può prendere: -rapporti sessuali -stress -fumo -esposizione prolungata al sole -traumi -attività atletica -agenti stagionali -alimentazione -altre malattie -periodi mestruali (per le donne)

3 I sintomi La prima insorgenza è la peggiore Sintomi dell influenza Vescicole in più regioni Sensazioni di bruciature, pizzicamenti, prurito, dolore nelle parti genitali Generalmente sono le donne ad avere la tendenza a casi clinici più severi e a sviluppare complicanze I sintomi sono variabili Nella donna: lesioni multiple distribuite bilateralmente Uomo: aggregati di grosse ulcere dolorabili e non dure Omosessuali: la collocazione e distribuzione delle lesioni varia a seconda dei metodi sessuali praticati dalla persona

4 Stadio iniziale della malattia Fasi successive

5 Cura e diagnosi CURA: NON si può eliminare Si utilizzano farmaci antivirali Farmaco più utilizzato: alciclovir Si può utilizzare anche se come un profarmaco il Valaciclovir Spray antisettici o creme per le forme più leggere Diagnosi Ricerca del virus dal liquido della verruca Analisi del DNA Test sugli anticorpi

6 PREVENZIONE -evitare rapporti sessuali anche se protetti, dal momento della apparizione dei primi sintomi fino alla totale scomparsa -la prevenzione dellinfezione da madre a figlio è argomento specialistico che va discusso con il ginecologo. In linea generale il taglio cesareo è unottima arma di prevenzione. -evitare di toccare la zona infetta durante la manifestazione e lavare sempre le mani dopo il contatto con essa.

7 TRASMISSIONE -Avviene sia tramite rapporti sessuali sia attraverso baci o carezze -anche gli oggetti usati per il piacere sessuali e scambiati possono essere veicolo di infezione -il virus può essere trasmesso al neonato durante il parto con conseguenza gravi


Scaricare ppt "A cura di Giorgia Ferraroni, Chiara Simonazzi, Letizia Levorato e Teodoro Piluso. Herpes Genitalis."

Presentazioni simili


Annunci Google