La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Marcello Guaiana Marketing & International Relations AREA Science Park Fostering Regional Innovation 1 Brescia, 6th November 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Marcello Guaiana Marketing & International Relations AREA Science Park Fostering Regional Innovation 1 Brescia, 6th November 2007."— Transcript della presentazione:

1 Marcello Guaiana Marketing & International Relations AREA Science Park Fostering Regional Innovation 1 Brescia, 6th November 2007

2 2 The Friuli Venezia Giulia Region Trieste Milano Roma Napoli Venezia Firenze Torino Palermo Cagliari Genova Bologna

3 3 AREA Science Park the leading Science and Technology Park in Italy managed by a research institution of the Italian Ministry for Education, University and Research 2100 qualified persons: researchers, technicians, entrepreneurs and service staff two extended campuses in Padriciano and Basovizza on the hills surrounding Trieste two extended campuses in Padriciano and Basovizza on the hills surrounding Trieste 84 R&D organizations: PRIs, industrial R&D centres, knowledge-based companies 84 R&D organizations: PRIs, industrial R&D centres, knowledge-based companies development plans (2006 – 2014): sqm extent: 55 hectares state of the art facilities ( sqm), world-class infrastructures and instrumentation

4 4 biotechnologies and diagnostics chemistry and biochemistry biomedical technologies physics new materials nanotechnologies computer science telecommunications electronics energy and environmental technologies AREA Science Park a Knowledge Cluster with multidisciplinary features

5 5 AREA Science Park Innovation, Technology Transfer and Knowledge-based Business Development facilitated access to regional, national and international funds for R&D and innovation development high level training and education on managerial and entrepreneurial issues in-house technical, financial, business and marketing consultancy management of national and international joint R&D programs in-house technical, financial, business and marketing consultancy management of national and international joint R&D programs common image promotion and communication regional hub for the valorization of research results promotion of innovation and technology transfer regional hub for the valorization of research results promotion of innovation and technology transfer promotion of investments in technology-oriented business promotion of technology clusters and of national and international partenariats and business networks promotion of investments in technology-oriented business promotion of technology clusters and of national and international partenariats and business networks

6 6 Companies Financial resources Human resources Research centers Technology A multi-feature fully integrated action Industrial and Economic development AREA Science Park Focusing on territory innovation

7 7 Research Research results exploited 184 Italian Patent Applications 31 New-co 34 Aggiornamento: dicembre 2006 Figures Patentability analysis and business intelligence interventions 1039 Exploitation activities 337 International patent applications 18

8 8 Companies * Estimates of the repercussions in the medium term expressed by the companies involved in the program New patens: * 59 * * Increases in terms of turnover Employment 6% to 24% 6% to 12% Visited companies 1115 Innovation projects Sectoral and multiclient studies Publications ( copies) Figures

9 9 AREA Science Park Stakeholders, Partners and Networks CNR National and International Research Institutions Technological District of Molecular Biomedicine Multi-sector R&D Financial Services Internationalization Services Technology Transfer Services Training & Education ResearchDevelopmentInnovation Regional Level Science and Technology Park Level Scientific Institutions Regional and Local Administration Chambers of Commerce Trade Associations Business Incubators High Value Added Service Industry Technology Transfer Centres Industries Technological Innovation Services Ministry of University and Research Ministry of Foreign Affairs Ministry of Economic Development European Union IASP EBN APSTI Embassies National and International Networks Policy Makers National and International Funds Funds for R&D, Innovation and Start-ups Techno-industrial Clusters Overseas Offices

10 10 AREA Science Park Knowledge Intensive Business Services increasing competition globalization of markets to improve knowledge intensive business, innovation, productivity and market competitiveness territories and international markets treaths aims whereknowledge financial services requests solutions innovation internationalization clustering and networking innovation internationalization clustering and networking industries requests solutions engineering services marketing and internationalization services technology transfer services

11 11 AREA Science Park Regional Strategies objectives of the regional policies for development and competitiveness innovation cooperation internationalization cluster and partnership initiatives interfunctional networks cluster and partnership initiatives interfunctional networks regional development strategies development of regional, national and international networks of operative and institutional relations and partnerships promotion of internationalization programs to enhance incoming and outcoming investments in hi-tech sectors creation of regional technology clusters and innovative industrial districts management of R&D and industrial innovation interregional projects in strategical fields for regional development

12 12 Caratteristiche progetti Mobilità Sostenibile (Industria 2015) 1.Progetti di filiera che coinvolgano nel modo più ampio la filiera produttive (partners, fornitori, concorrenti, associazioni di categoria) e quella della conoscenza (università, centri di ricerca pubblici e privati senza fini di lucro, eventuali utilizzatori finali) 2.Progetti di sistema che si propongano di affrontare tematiche trasversali a più filiere produttive e di conoscenza 3.Progetti coordinati da unimpresa o da un raggruppamento qualificato di imprese; 4.Progetti con la partecipazione significativa di PMI; 5.Progetti che prevedano la realizzazione di prototipi dimostrativi funzionanti e di taglia significativa (5 – 50 MEuro).

13 13 Mobilità sostenibile : eco-compatibilità, intermodalità, decongestione urbana, sicurezza di merci e persone, maggiore competitività in piena armonia con gli obiettivi europei progetti di filiera: i mezzi e sistemi navali; progetti di sistema: - sistemi infotelematici per ponti, intertrasporti, mobilità urbana ed m/l raggio; - sistemi di produzione Caratteristiche progetti Mobilità Sostenibile (Industria 2015)

14 14 I temi di innovazione dopo la consultazione La consultazione (circa 500 proposte) ha confermato limportanza dei temi proposti ed ha suggerito alcune focalizzazioni. La loro definizione dovrebbe essere la seguente: Temi di innovazione di filiera Sistemi e sottosistemi navali competitivi (per qualità, costo e prestazioni). Nautica: limbarcazione energeticamente efficiente, ecologica, facile da mantenere, e dotata di sistemi di navigazione, automazione e controllo intelligenti; Veicoli urbani stradali su gomma ecologici, ergonomici, economici, sicuri ed interconnessi per il trasporto di persone e/o merci Veicoli su rotaia Temi di innovazione di sistema Ultimo miglio mare, primo miglio terra Sistemi per la mobilità sicura ed integrata fra veicoli ed infrastrutture per il trasporto di persone e/o merci. Sistemi di produzione modulari, ecologici, ergonomici, sicuri, efficienti ed economici per mezzi di trasporto e/o relative infrastrutture.

15 15 Progetti di innovazione : Contano i break-throught di mercato non solo quelli tecnico-scientifici; Focus sui risultati tangibili: - risultato finale = oggetto fisico = prototipo funzionante complesso= TOTEM; - enfasi su sottosistemi e componenti innovativi (inclusi prodotti, processi, metodi e servizi). Focus progetti Mobilità Sostenibile

16 16 Prodotto complesso : è composto da migliaia di componenti. Totem innovativo: è composto da migliaia di componenti dei quali sono innovativi qualche unità o qualche decina (quelli con maggior impatto previsto sul mercato). Le valutazioni dei progetti: - quantità e qualità delle innovazioni; - attori in grado di realizzarle; - ricadute ed impatto potenziali. - … I progetti di Mobilità Sostenibile

17 17 Elemento caratterizzante i progetti: il modello della distinta base dei prodotti complessi Il modello permette una interpretazione estesa dei concetti di filiera e di sistemi. Il modello della distinta base

18 18 Filiera dei risultati Sottosistema Innovativo 1 Sottosistema Innovativo X Sottosistema np K Componente Innovativo 1.1 Componente Innovativo 1.2 Risultato di Sistema Risultati dei Sottosistemi Innovativi Risultati dei Componenti Innovativi PROGETTO TOTEM Componente np K. 1 Componente np K. 2 Componente np K. 3 Componente Innovativo X1 Componente np X 1 Componente np X 2 Componente np 1.1

19 19 Filiera degli attori Responsabili dei componenti e attori a livello di componenti Responsabile del Progetto e attori a livello di sistema Responsabili dei sottosistemi e attori a livello di sottosistemi PROGETTO TOTEM Componente np K. 1 Componente np K. 2 Componente np K. 3 Componente Innovativo X 1 Componente np X 1 Componente np X 2 Componente Innovativo 1.1 Componente Innovativo 1.2 Componente np 1.1 Sottosistema Innovativo 1 Sottosistema Innovativo X Sottosistema np K

20 20 Filiera delle ricadute Ricadute a livello di componenti innovativi TOTEM PROGETTO Ricadute a livello di sistema Ricadute a livello di sottosistemi innovativi Componente Innovativo X1 Componente np X.1 Componente np X.2 Sottosistema Innovativo 1 Sottosistema Innovativo X Sottosistema np K Componente Innovativo 1.1 Componente Innovativo 1.2 Componente np 1.1 Componente np K.1 Componente np K.2

21 21 Alcuni vantaggi dellimpostazione: - semplifica il governo dei tempi, costi, prestazioni e qualità dei risultati dei progetti e totem, sottosistemi e componenti innovativi; - permette la verifica costante dellidoneità degli attori al conseguimento dei risultati (le responsabilità sono evidenziate): - facilita le valutazioni di impatto e ricadute delle singole innovazioni. Vantaggi dellimpostazione

22 22 Esperienza di AREA in Industria 2015 Macro obiettivi favorire la creazione di partenariati pubblico-privati, per la partecipazione alle gare che potranno derivare dalla iniziativa Industria 2015 nonché da futuri bandi sia nazionali sia internazionali; elaborare proposte progettuali di sistema, destinate ad accrescere la competitività e il livello di innovazione del sistema delle imprese e dei servizi della Regione FVG; fornire indicazioni e formulare proposte alle Direzioni Regionali competenti in materia di Mobilità, Industria, Ricerca e Innovazione ai fini della programmazione strategica degli interventi di sviluppo del territorio regionale e del suo sistema economico e produttivo nei campi sopracitati.

23 23 Esperienza di AREA in Industria 2015 Azioni chiave : attivazione e coordinamento di un tavolo di lavoro permanente (PPP); integrazione fra progetti/iniziative in diverso stadio di attuazione; assistenza alla Regione nella definizione di strategie e orientamenti di forte interesse territoriale; sostegno allinternazionalizzazione e raccordo con le politiche europee della ricerca e sviluppo tecnologico;

24 24 Esperienza di AREA in Industria 2015 Risultati parziali : Individuazione di 10 progetti di filiera/sistema; Attivazione di risorse per un valore complessivo di 130 MEURO; Inserimento preliminare dei progetti nel programma Mobilità Sostenibile, Trasporti e Logistica della Regione Friuli Venezia Giulia.

25 25 Thanks for your kind attention ! Marcello Guaiana Head of the International Projects Office Marketing & International Relations AREA Science Park Phone Fax


Scaricare ppt "Marcello Guaiana Marketing & International Relations AREA Science Park Fostering Regional Innovation 1 Brescia, 6th November 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google