La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ADDOLCITORI WHIRLPOOL. 2 Agenda 1.Cosè e perche` installare laddolcitore 1.Normative sul trattamento dellacqua 1.Come funziona laddolcitore 1.Come installare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ADDOLCITORI WHIRLPOOL. 2 Agenda 1.Cosè e perche` installare laddolcitore 1.Normative sul trattamento dellacqua 1.Come funziona laddolcitore 1.Come installare."— Transcript della presentazione:

1 ADDOLCITORI WHIRLPOOL

2 2 Agenda 1.Cosè e perche` installare laddolcitore 1.Normative sul trattamento dellacqua 1.Come funziona laddolcitore 1.Come installare laddolcitore 1.La gamma e i vantaggi degli addolcitori Whirlpool

3 Iniziamo a chiarire cosè un addolcitore Laddolcitore di acqua è un elettrodomestico che trasforma i sali incrostanti di calcio e magnesio presenti nellacqua di casa, in sali NON incrostanti di sodio… …o più semplicemente riduce la durezza dellacqua

4 E la quantità si sali di calcio e sali di magnesio, disciolti nellacqua… si esprime in gradi francesi (°F) Cosè la durezza dellacqua ? Acqua dura : elevata presenza di calcio e magnesio Acqua dolce: bassa presenza di calcio e magnesio

5 Quasi dolce (0-15° F) Mediamente dura (15-25° F) Dura (25-35° F) Molto dura (oltre i 35° F) Durezza dellacqua in Italia

6 Dove si installa un addolcitore Laddolcitore di acqua è definito un prodotto POE, point of entry.. ossia viene installato al punto di entrata della rete idrica dellabitazione ( pozzetto, contatore ecc ) Ex. I nostri pure sono dei POU, point of use..sono installati in un punto presa acqua, allinterno dellabitazione…quindi punto di utilizzo ( piano cucina, sottolavello, ecc..)

7 Alcune informazioni Lapprovvigionamento idrico domestico in Italia prevede vari tipi di acqua: da dolce a molto dura. Come è noto, lacqua viene ricavata dalle precipitazioni e il punto di caduta ne determina il mantenimento di una condizione naturale (acqua dolce) o la contaminazione da impurità (acqua dura): la localizzazione geografica assume quindi estrema importanza. Lacqua dolce della pioggia cade su rocce e terreni ricchi di minerali quali calcio e magnesio trasformandola in acqua dura. Quindi, che significato assume lacqua dura nella nostra vita quotidiana? Innanzitutto, la buona notizia. Lacqua dura NON è pericolosa per la salute. È potabile, la si usa per cucinare, per ligiene personale, la pulizia dei capi dabbigliamento e il riscaldamento domestico. Ma in realtà lacqua dura rappresenta un vero e proprio fastidio per lintera famiglia, la casa e le finanze…ed è questa la cattiva notizia. Perché? Lacqua dura contiene minerali sciolti che si depositano quando lacqua viene riscaldata o evaporata, lasciando ovunque tracce rivelatrici evidenti e nascoste.

8 Alcune informazioni Leffetto sui consumatori I consumatori notano gli effetti dellacqua dura sul proprio corpo e sugli abiti che indossano. Pelle e capelli non sono mai realmente puliti e ciò non sorprende, dal momento che vi si depositano calcio e gesso. Gli stessi capi dabbigliamento non saranno mai completamente puliti o freschi. E non è solo una questione di pulizia o di sensazione di benessere: lesperienza pratica insegna che gli addolcitori contribuiscono a ridurre le irritazioni cutanee negli adulti e nei bambini. Leffetto sulle abitazioni Per osservare le tracce più evidenti dei depositi di acqua dura è sufficiente sollevare il coperchio di una pentola. Il calcare rilevato allinterno di un tegame è individuabile in ogni apparecchiatura domestica usata per riscaldare o fare evaporare lacqua; nelle vasche da bagno, nei lavelli, nelle tazze dei WC e sui rubinetti; e in modo meno evidente, ma con un impatto ugualmente negativo, nei tubi, nelle caldaie e negli scaldabagno.

9 Alcune informazioni Leffetto sullenergia e sulle bollette domestiche Fatti e cifre sono esplicativi dei problemi associati allacqua dura. Unincrostazione di 1,6 mm (i depositi di minerali lasciati dallacqua dura) riduce del 12% lefficienza di riscaldamento allinterno dei tubi. Inoltre, le incrostazioni avvolgono la serpentina di riscaldamento e riempiono il serbatoio dellacqua calda. In entrambi i casi, il minor rendimento deve essere compensato da un maggior uso di energia. Questa inefficienza si ripercuote sui consumatori, con un rincaro delle bollette. Le incrostazioni creano danni precoci a tubi dellacqua calda, scaldatori a immersione, docce, lavatrici e scaldabagno, con un conseguente aumento dei costi di riparazione e sostituzione. Ma lo spreco non si limita a questo. Una famiglia media di quattro componenti in unarea con acqua dura spende 230 euro in più per detersivi, detergenti, saponi, shampoo e ammorbidenti rispetto a una famiglia analoga che ha installato un addolcitore. Essenzialmente, ciò dipende dal fatto che lacqua dura riduce considerevolmente leffetto del detersivo. Cerchiamo di vedere i fatti nella loro giusta dimensione. Secondo le stime, la quantità annua di acqua dura usata da una famiglia media di quattro componenti contiene ben 70 kg di incrostazioni: davvero un peso considerevole per qualsiasi famiglia.

10 Confidential – not to be copied or distributed Cosa lacqua puo` fare ai vostri tubi

11 Confidential – not to be copied or distributed La foto della diapositiva precedente mostra lentità dei danni che possono essere causati dalle incrostazioni nelle tubazioni: la sezione di passaggio è ridotta fino dell80%. Anche la rubinetteria soffre dei depositi calcarei. le guarnizioni si deteriorano; i miscelatori si guastano. Lincrostazione nuoce parimenti al buon funzionamento delle lavatrici e delle lavastoviglie e, incrostando le serpentine, aumenta il consumo di energia. A seconda della durezza dellacqua, i danni dellincrostazione possono farsi sentire in qualche mese o in qualche anno, ma sono inevitabili quando lacqua non è trattata. Le nuove tecnologie per il risparmio energetico, caldaie a condensazione, riscaldamento a pannelli radianti, impianti solari ecc. sono sempre più sensibili alla qualità dellacqua tanto che un mancato trattamento porta a precoci perdite di rendimento deludendo le aspettative; inoltre potrebbe portare allinvalidazione della garanzia delle apparecchiature stesse. Lincrostazione danneggia le tubature e le apparecchiature

12 Confidential – not to be copied or distributed 0,03970,07930,15870,31750,47630, , ,905 4%7%11%18%27%28%48%60%74%90% SPESSORE INCROSTAZ. (cm) PERDITA DI EFFICIENZA Innanzi tutto perché riduce la durata dellimpainto idraulico e delle apparecchiature ad esso allacciate. Inoltre la durezza fa aumentare considerevolmente il CONSUMO DI ENERGIA. Lincrostazione isola la sorgente di calore dallacqua e provoca uno spreco di combustibile che aumenta con linspessimento dellincrostazione. Lincrostazione costa cara

13 Confidential – not to be copied or distributed Per la cucina Con lacqua dura la cottura dei cibi è più lunga, gli alimenti perdono buona parte del loro sapore. Il gusto del tè e del caffè può ugualmente risultare alterato. Per le stoviglie Oltre al consumo di detersivi, i depositi calcarei formano una patina opaca visibilissima su pentole e stoviglie. Per il bucato Con acqua dura bisogna usare molto sapone o detergente di cui la gran parte si spreca per neutralizzare la durezza. Con laddolcimento il risparmio di detersivi può arrivare fino al 70%. Il calcare si insinua nelle fibre del tessuto rendendole ruvide, fragili, di brutto aspetto. La biancheria si consuma prematuramente. Per le pulizie di casa Con il sapone, lacqua dura forma dei depositi, detti saponi calcarei, che provocano anelli di sporco nelle vasche e nei lavabi, macchiano le cromature e le superfici in inox. Per ligiene personale I depositi insolubili formati dallacqua dura con il sapone irritano la pelle e la rendono secca. Lo shampoo fa poca schiuma ed i capelli non diventano soffici. Altri problemi causati dallacqua dura

14 10 buone ragioni per acquistare un addolcitore Gli argomenti a favore degli addolcitori sono evidenti, in particolare se si considera che si tratta di impianti alla portata di chiunque. Per risultare più convincenti, durante un colloquio con un cliente assicuratevi di includere tutti o alcuni tra i seguenti punti: 1. Gli addolcitori prolungano la durata delle apparecchiature domestiche nelle aree con acqua dura, riducendo i costi di manutenzione e sostituzione. 2. Gli addolcitori filtrano i minerali, eliminando le macchie da vasche da bagno, cabine doccia, lavelli e pentole e gli intasamenti di tubature e apparecchiature domestiche. 3. Gli addolcitori contribuiscono a produrre più schiuma durante ligiene personale o il lavaggio dei capi dabbigliamento, con un risparmio fino al 50% per detergenti, detersivi e shampoo. 4. Gli addolcitori migliorano lefficienza, riducendo le bollette per il riscaldamento almeno del 10%. 5. È stato accertato che gli addolcitori tenendo le tubazioni pulite e senza incrostazioni contrastano la proliferazione dei batteri come la legionella. 6. Gli addolcitori aiutano a risparmiare tempo: infatti, lacqua dolce facilita la pulizia. 7. Gli addolcitori rimuovono le impurità dallacqua usata per ligiene personale e la rasatura: pelle e capelli godono così di una sensazione di maggior benessere. 8. Gli addolcitori sono delicati con i vostri abiti, rendendoli più puliti e smacchiati. 9. Il costo di un addolcitore si ammortizza nellarco di 2 – 4 anni. 10. Gli addolcitori sono una necessità, non un lusso. Chiedetelo a chi ne possiede uno! Studiate e memorizzate questi vantaggi: vi saranno di aiuto durante la vendita ai clienti.

15 Confidential – not to be copied or distributed 15 Agenda 1.Perche` installare laddolcitore 1.Normative sul trattamento dellacqua 1.Come funziona laddolcitore 1.Come installare laddolcitore 1.I vantaggi degli addolcitori Whirlpool

16 Confidential – not to be copied or distributed TRATTAMENTO ACQUA RISCALDAMENTO LA PROGETTAZZIONE E LA REALIZZAZIONE di impianti igienico sanitari, impianti di riscaldamento, impianti di condizionamento dellaria come anche I TRATTAMENTI DI DEPURAZIONE DELL'ACQUA devono prendere in considerazione le LEGGI e le NORMATIVE che disciplinano i vari settori. INSTALLAZIONE E PROGETTAZIONE ACQUA SANITARIA ACQUA POTABILE (destinata al consumo umano) Normative

17 Confidential – not to be copied or distributed 1.LEGGE 37 DEL 22/01/2008 (EX 46/90) Regolamento concernente disposizioni in materia di attività d'installazioni degli impianti all'interno degli edifici LArt.6 del Decreto n.37 stabilisce che: Le imprese realizzano gli impianti secondo la regola dellarte, in conformità alla normativa vigente e sono responsabili della corretta esecuzione degli stessi. Gli impianti realizzati in conformità alla vigente normativa e alle norme dellUNI, del CEI o di altri Enti di normalizzazione appartenenti agli Stati Membri dellUnione Europea o che sono parti contraenti dellaccordo sullo spazio economico europeo, si considerano eseguiti secondo la regola dellarte. INSTALLAZIONE E PROGETTAZIONE NOTA BENE: Il D.M. 443 del 21/12/1990 Regolamento recante disposizioni tecniche concernenti apparecchiature per il trattamento domestico di acque potabili afferma che: Le apparecchiature devono essere installate da personale qualificato, secondo la regola dellarte, e collaudate.

18 Confidential – not to be copied or distributed 1.LEGGE 10 DEL 09/01/1991 Legge che definisce i provvedimenti da adottare per ridurre al minimo il consumo energetico 1.D.P.R. 412 DEL 26/8/1993 Decreto che definisce nei particolari lapplicazione della Legge n. 10 del 09/01/1991 e che rimanda alla norma UNI-CTI 8065 (Per gli impianti termici di nuova installazione con potenza complessiva superiore o uguale a 350 kW, viene prescritta l'applicazione della norma tecnica UNI 8065, relativa ai sistemi di trattamento dell'acqua). NORMA UNI-CTI 8065 (ELABORATA DAL COMITATO TERMOTECNICO ITALIANO E DALLUNIONE ACQUA ITALIA) Norma che stabilisce le caratteristiche dellacqua destinata ad alimentare gli impianti di riscaldamento ad acqua calda ed i trattamenti/condizionamenti necessari 1.D.P.R. 59 DEL 02/04/2009 Regolamento di attuazione dell'articolo 4, comma 1, lettere a) e b), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, concernente attuazione della direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizia. RISCALDAMENTO

19 Confidential – not to be copied or distributed 1.D.L. 31 DEL 02/02/2001 Requisiti dell'acqua destinata al consumo umano imposti dal Ministero della Salute e della Comunità Europea N.B. lacqua calda sanitaria, a partire dallentrata in vigore del DL 31/01, è considerata acqua destinata al consumo umano indipendentemente dal valore di temperatura. 1.D.M. 443 DEL 21/12/1990 Regolamento recante disposizioni tecniche concernenti apparecchiature per il trattamento domestico di acque potabili 1.D.M. 174 DEL 06/04/2004 Requisiti qualitativi dei materiali in contatto con lacqua destinata al consumo umano 1.NORMA UNI-CTI 8065 (ELABORATA DAL COMITATO TERMOTECNICO ITALIANO E DALLUNIONE ACQUA ITALIA) Norma che stabilisce le caratteristiche dellacqua destinata ad alimentare gli impianti di produzione dacqua calda sanitaria D.P.R. 59 DEL 02/04/2009 Regolamento di attuazione dell'articolo 4, comma 1, lettere a) e b), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, concernente attuazione della direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizia. ACQUA POTABILE (destinata al consumo umano) ACQUA SANITARIA

20 Confidential – not to be copied or distributed 20 Agenda 1.Perche` installare laddolcitore 1.Normative sul trattamento dellacqua 1.Come funziona laddolcitore 1.Come installare laddolcitore 1.I vantaggi degli addolcitori Whirlpool

21 Confidential – not to be copied or distributed Principali componenti delladdolcitore VALVOLA BOMBOLA RESINE TINO SALE GALLEGGIANTE DI SICUREZZA Laddolcitore completo è composto da 4 componenti principali

22 Laddolcitore si basa sul metodo di trattamento conosciuto come SCAMBIO IONICO. La BOMBOLA DELLE RESINE contiene RESINE CATIONICHE Clicca qui per maggiori informazioni sullo SCAMBIO IONICO Clicca qui per continuare la presentazione Le resine hanno la proprietà di trattenere il calcare dellacqua scambiandone gli ioni calcio e magnesio con gli ioni sodio di cui sono cariche Le resine si SATURANO e perdono a poco a poco la loro CAPACITA DI SCAMBIO Quando la resina è ESAURITA, cioè quando tutti i suoi punti di scambio sono occupati dal Calcio (e Magnesio), occorre eseguire una rigenerazione con Cloruro di Sodio così che la resina può tornare allo stato originale Funzionamento delladdolcitore

23 Le resine sintetiche sono un prodotto lavorato derivante dallindustria petrolifera. La resina usata per addolcire lacqua è carica negativamente ed è chiamata resina cationica per il tipo di ioni che attrae. Calcio, Magnesio, Ferro, Sodio, Potassio sono esempi di cationi. La resina con carica negativa, attrae gli ioni con carica positiva. Gli ioni di Sodio che hanno una singola carica positiva (Na+), vengono attratti dalla resina. Quando la resina è in questa forma è pronta per iniziare il processo di scambio ionico e quindi in grado di addolcire lacqua Funzionamento delle resine

24 Gli ioni della durezza, Calcio e Magnesio, e lo ione ferroso sono con doppia carica positiva (++) e pertanto più forti degli ioni con singola carica positiva. Questa forza propria degli ioni ++ permette di trovare la resina e tali ioni si sostituiscono allo ione più debole con singola carica positiva. La resina, col passaggio di acqua riduce la sua capacità di scambio fino ad esaurirsi Funzionamento delle resine

25 La resina esaurita non può addolcire lacqua La resina esaurita continuerà a scambiare ioni ma il risultato non è laddolcimento dellacqua. La resina necessita a questo punto di essere rigenerata Funzionamento delle resine

26 Durante la rigenerazione la salamoia, con ioni caricati positivamente, viene aspirata allinterno della bombola delle resine Un numero travolgente di Ioni positivi attraversa e circonda la resina Funzionamento delle resine

27 La saturazione di ioni con singola carica positiva rimuove gli ioni con doppia carica positiva. Una volta che gli ioni ++ vengono rilasciati, gli ioni + si fissano a loro volta alla resina. Gli ioni ++ vengono espulsi allo scarico delladdolcitore. Dopo la rigenerazione, laddolcitore torna in servizio e pronto per addolcire nuovamente lacqua. Funzionamento delle resine

28 Confidential – not to be copied or distributed La VALVOLA gestisce i differenti CICLI DI RIGENERAZIONE SERVIZIO Laddolcitore è in SERVIZIO quando eroga acqua addolcita. Lacqua non trattata attraversa le resine ed esce addolcita dal tubo distributore. Funzionamento delladdolcitore

29 Confidential – not to be copied or distributed Quando le resine sono esaurite, inizia la RIGENERAZIONE: gli addolcitori sono di solito programmati per effettuare la rigenerazio durante la notte (2:00 a.m.) Il ciclo di RIEMPIMENTO invia acqua addolcita al tino sale. Questacqua scioglie il sale formando la SALAMOIA. Il consumo di sale varierà in funzione dellacqua utilizzata e della percentuale di resine esaurite rendendo così possibile i grandi risparmi di questa tecnologia. Funzionamento delladdolcitore

30 Confidential – not to be copied or distributed Il secondo ed il terzo ciclo della rigenerazione sono combinati e consistono nellASPIRAZIONE della salamoia dal tino sale e dal RISCIACQUO delle resine. Funzionamento delladdolcitore

31 Confidential – not to be copied or distributed Il secondo ed il terzo ciclo della rigenerazione sono combinati e consistono nellASPIRAZIONE della salamoia dal tino sale e dal RISCIACQUO delle resine. Funzionamento delladdolcitore

32 Confidential – not to be copied or distributed La valvola si sposta nella posizione di CONTROLAVAGGIO: la direzione del flusso dacqua è la stessa del ciclo daspirazione ma molto più veloce. Lo scopo è di: -risciacquare completamente le resine da tracce di salamoia; -pulire il filtro sottovalvola da sedimenti rimasti intrappolati; -smuovere le resine per evitare canali preferenziali Durante questo ciclo lacqua agli utilizzi non è addolcita. Funzionamento delladdolcitore

33 Confidential – not to be copied or distributed Lultimo ciclo è il risciacquo veloce. Il flusso dellacqua è inverso a quello del ciclo Back wash; il flusso allo scarico è circa uguale a quello del Back wash; lo scopo è quello di ricompattare il letto delle resine e riempire il tubo distributore con acqua addolcita. Funzionamento delladdolcitore

34 Confidential – not to be copied or distributed 34 Agenda 1.Perche` installare laddolcitore 1.Normative sul trattamento dellacqua 1.Come funziona laddolcitore 1.Come installare laddolcitore 1.I vantaggi degli addolcitori Whirlpool

35 Confidential – not to be copied or distributed Linstallazione delladdolcitore richiede: connessione allacqua di rete, uno scarico, una presa di corrente elettrica, un troppo pieno per il tino sale. SCARICO TROPPO PIENO ACQUA ADDOLCITA ACQUA DI RETE CAVO E TRASFORMATORE PRESA ELETT. Installazione

36 Confidential – not to be copied or distributed NOTE TECNICHE PRESSIONE MINIMA: 1,4 BAR PRESSIONE MASSIMA: 7 BAR PRESSIONE CONSIGLIATA : 2-4 BAR ALTEZZA DALLO SCARICO (se scarico sopraelevato): 180 cm MAX dalla valvola 1.Ingresso acqua 2.Acqua non trattata (giardino) 3.Filtro 4.Addolcitore 5.Presa di corrente 6.Scarico 7.Troppo pieno 8.Prelievo per analisi 9.Valvola non ritorno

37 Confidential – not to be copied or distributed VITE DI MISCELAZIONE DELLA DUREZZA Avvitare o svitare per aumentare o diminuire la durezza allutilizzo. Completamente avvitata si ottiene lacqua a 0 °F. Laddolcitore è dotato di una VALVOLA BY-PASS che dovrebbe sempre rimanere in posizione di servizio. La posizione di by-pass è da utilizzare solo se è necessaria una riparazione Installazione

38 Confidential – not to be copied or distributed Filtro automatico Whirlpool VANTAGGI Nessuna sostituzione di cartucce Pulizia completamente automatica Lavaggio dopo un numero di giorni pre-impostati (programmabile da 0 a 30) Possibilità di lavaggio immediato Alimentazione a batteria (9 volt) Alta portata con ampia superficie filtrante Cartuccia resistente in acciaio inox Migliora la performance degli elettrodomestici e dellintero sistema idraulico. INFORMAZIONI TECNICHE Attacchi1F Grado di filtrazione60 micron Limiti di pressione2 - 8,6 bar Limiti di temperatura °C Perdita di carico / Portata0,5 bar / 132 L/min 0,02 bar / 57 L/min Tempo di lavaggio25 sec. Consumo di acqua per lavaggio7,5 L a 2 bar

39 Confidential – not to be copied or distributed 39 Agenda 1.Perche` installare laddolcitore 1.Normative sul trattamento dellacqua 1.Come funziona laddolcitore 1.Come installare laddolcitore 1.La gamma ed i vantaggi degli addolcitori Whirlpool

40 WHES LITRI - famiglia 1-3 persone WHES LITRI - famiglia 1-4 persone WHES LITRI - famiglia 1-5+ persone La gamma ADDOLCITORI WHIRLPOOL

41 Confidential – not to be copied or distributed Consumo di acqua e sale per la rigenerazione molto bassi Consumo sale: consumi ridotti del 47% Addolcitori Whirlpool: 520 gr sale/m³ di acqua usata Sistemi convenzionali: 980 gr sale/m³ di acqua usata Consumo acqua: consumi ridotti del 50% Addolcitori Whirlpool : circa 5 x volume di resina Sistemi convenzionali : circa 10 x volume di resina

42 Confidential – not to be copied or distributed Il Software prova a far rigenerare lunità entro giorni: Sceglie il LIVELLO RIGENERATIVO (capacity level) in relazione ai consumi dacqua e al numero di giorni tra le rigenerazioni. Laddolcitore non necessariamente lavora al massimo della Sua capacità; Capacità operativa = Il software determina: la CAPACITA OTTIMALE Risultato: Consumo sale ottimizzato Più alto è il livello rigenerativo, più sale cè bisogno per rigenerare 1 litro di resina Rigenerazione – Capacita` ottimale

43 Confidential – not to be copied or distributed Il Software calcola la CAPACITA ESAURITA attraverso: La quantità dacqua usata dallultima rigenerazione La durezza dellacqua La capacità esaurita varia costantemente con lutilizzo dellacqua CAPACITA RIMANENTE = CAPACITA OPERATIVA – CAPACITA ESAURITA Viene costantemente paragonata alla capacità di cui si ha bisogno per il giorno successivo = Consumo medio di acqua di quel giorno (lun,mar,mer…..) da quando è stato installato Se la CAPACITA RIMANENTE è più bassa della CAPACITA NECESSARIA PER IL GIORNO SUCCESSIVO, il display indicherà recharge tonight: rigenerazione questa notte Rigenerazione – Sistema volumetrico

44 Confidential – not to be copied or distributed Rigenerazione proporzionale e in controcorrente Rigenerazione proporzionale: Il consumo di sale varierà in funzione dellacqua utilizzata e della percentuale di resine esaurite. La salamoia sarà proporzionale alla capacità esaurita Esempio: capacità usata = 85% la salamoia sarà 85% di una salamoia normale Rigenerazione in contro corrente Con questo metodo sul fondo delle resine arriva acqua non diluita. Quando laddolcitore torna in Servizio, lacqua uscirà dalla bombola passando attraverso la sezione di resina maggiormente rigenerata evitando fuga di durezza. La salamoia che passa prima attraverso la resina ancora rigenerata, con un flusso lento, spinge la fascia di durezza verso lo scarico permettendo un minor utilizzo di acqua. Il riempimento come prima fase del ciclo permette la massima efficienza nel consumo sale.

45 Confidential – not to be copied or distributed Contenitore sale secco Il riempimento del contenitore sale con acqua addolcita nel primo ciclo della rigenerazione permette di: AVERE IL CONTENITORE SALE SECCO DURANTE IL SERVIZIO I VANTAGGI SONO: NO SALE IMPACCATO (PONTI DI SALE) EVITA FUORIUSCITE DI ACQUA

46 Confidential – not to be copied or distributed Meno parti di ricambio Le VALVOLE degli addolcitori Whirlpool sono fatte con almeno 1/3 delle parti in meno rispetto alle valvole dei sistemi convenzionali. 27 Parti44 Parti Valvola addolcitori Whirlpool Valvola di un altro produttore


Scaricare ppt "ADDOLCITORI WHIRLPOOL. 2 Agenda 1.Cosè e perche` installare laddolcitore 1.Normative sul trattamento dellacqua 1.Come funziona laddolcitore 1.Come installare."

Presentazioni simili


Annunci Google