La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

"Se, nei prossimi dieci o quindici anni, non verrà concertata nessuna azione volta a garantire la fornitura dellacqua in un quadro mondiale efficace di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: ""Se, nei prossimi dieci o quindici anni, non verrà concertata nessuna azione volta a garantire la fornitura dellacqua in un quadro mondiale efficace di."— Transcript della presentazione:

1 "Se, nei prossimi dieci o quindici anni, non verrà concertata nessuna azione volta a garantire la fornitura dellacqua in un quadro mondiale efficace di regolamentazione politica, economica, giuridica e socioculturale, il suo dominio provocherà innumerevoli conflitti territoriali e condurrà a rovinose battaglie economiche, industriali e commerciali (Riccardo Petrella, consigliere alla Commissione Europea e professore di mondializzazione presso l'Università Cattolica di Lovanio, Belgio e presidente del Club di Lisbona) Acqua, risorsa strategica La carenza dacqua è in parte dovuta alla crescita demografica ma anche alla cattiva gestione: il consumo cresce il doppio rispetto alla crescita della popolazione. Il 70 % è usata in agricoltura e metà evapora o scorre via senza essere assorbita dalla vegetazione, le perdite degli acquedotti possono superare il 50%.

2 Rapporto quantità-qualità Oltre agli aspetti quantitativi la tutela delle risorse idriche riguarda anche la qualità. Nel Terzo mondo molte malattie spesso mortali sono veicolate da agenti patogeni presenti nellacqua. Ma anche in regioni dove lacqua è abbondante può diventare non idonea per gli usi più esigenti a causa dellinquinamento tradizionale e da molecole di sintesi.

3 La cementificazione diminuisce la velocità di ricarica delle falde, aumenta lerosione diminuisce lefficienza di autodepurazione dei suoli. Lagricoltura intensiva aumenta gli apporti di sali di azoto e fosforo (eutrofizzazione acque) e di fitofarmaci (percolamento in falda e runoff nelle acque superficiali) Le attività industriali aggiungono microinquinanti di altra natura. Nel bacino del Po si usa già il 66% dellacqua disponibile e ad ogni utilizzo viene restituita in condizioni peggiori Nei Paesi tecnologici

4 Gli aspetti qualitativi e quantitativi non possano mai essere disgiunti nel caso dellacqua in quanto luso intensivo delle risorse disponibili in un certo territorio determina la chiusura del ciclo dellacqua su una scala molto ridotta rispetto a quella naturale, determinandone il deterioramento. Il bacino del Po, ad esempio, fornisce ogni anno circa 30 km 3 dacqua per i vari usi, di cui quello agricolo è il più rilevante. Si tratta del 66% di tutta lacqua disponibile, che viene restituita col carico inquinante che ogni attività umana produce. Nel ciclo naturale dellacqua, la disponibilità di risorse idriche superficiali e sotterranee dipende dalle condizioni geografiche e climatiche del territorio mentre urbanizzazione, industrializzazione e agricoltura possono modificare le risorse idriche sia dal punto di vita quantitativo sia qualitativo. Altre problematiche ambientali come quella dei cambiamenti climatici sono strettamente interconnesse alle problematiche dellacqua Ogni cosa è connessa con qualsiasi altra, Barry Commoner Il cerchio da chiudere

5 Nei PVS i cambiamenti climatici e la crescita della popolazione rendono sempre più critici sia gli aspetti quantitativi sia quelli sanitari

6 La recente fusione dei ghiacciai alpini ha rimesso in circolazione vecchi pesticidi intrappolati nel ghiaccio Un approccio multi-disciplinare ci ha permesso di capire il fenomeno Volume ghiacciai Bettinetti, R., Quadroni, S., Galassi, S., Bacchetta, R., Bonardi, L., Vailati, G. Is meltwater from Alpine glagiers a secondary DDT source for lakes? Chemosphere, 73, (2008) Anni 90 Anni 70/80

7 Il nostro Ateneo ha svolto ricerche rilevanti e ha sviluppato competenze negli aspetti quantitativi Ad es. valutazione delle acque sotterranee e della loro rinnovabilità: modelli delle falde acquifere, bilanci idrici, flussi idrici dai ghiacciai (Dip. Scienze della Terra) analisi della disomogeneità delle risorse idriche tra regioni, della competizione fra utilizzi nella domanda dellacqua, delle conseguenze economiche dellinquinamento idrico (Dip. Economia e Politica Agraria) qualitativi Ad es. trattamenti chimici ed elettrochimici delle acque e metodologie analitiche ( Dip. Chimica, Fisica ed Elettrochimica) messa a punto di metodologie biologiche per la valutazione della qualità delle acque superficiali (Dip. Biologia) gestionali Ad es. sviluppo di piante coltivate con migliore water use efficiency (Dip. Scienze Biomolecolari e Biotecnologie) analisi integrata e ottimizzazione del processo di produzione di bioidrogeno e biogas da ed effluenti di allevamento (Ist. Ingegneria Agraria)

8 Campo di trasmissività dellacquifero del bacino Adda-Oglio-Po Progetto finanziato dalla Provincia di Cremona e dal Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca Responsabile Giudici Mauro del Dip. Di Scienze della Terra A.Desio in collaborazione con prof. C. Gandolfi del Dip. di Ingegneria Agraria Il campo di trasmissività è stato ottenuto attraverso linversione di dati di potenziale e sui termini di sorgente. Vassena et al., 2008, Physics and Chemistry of the Earth doi: /j.pce

9 La ricostruzione idrostratigrafica di acquiferi alluvionali della pianura Padana con integrazione di metodi geologici e geofisici Progetto cofinanziato dallUniversità degli Studi di Milano e dal MIUR nel programma PRIN 2007 La struttura del sottosuolo viene ricostruita con una integrazione tra indagini geologiche e geofisiche, al fine di riconoscere la presenza di sedimenti permeabili sede di acquiferi e di sedimenti a bassa permeabilità Ricostruzione geologica preliminare Ricostruzione idrostratigrafica ottenuta dalla integrazione con i dati geofisici Dip. Di Scienze della Terra A.Desio i n collaborazione con Prof. R. Bersezio, dott. F. Felletti Bersezio et al., 2007, Sediment. Geol. doi: /j.sedgeo

10 Il trasporto dei soluti in sedimenti porosi a diverse scale Progetto cofinanziato dallUniversità degli Studi di Milano e dal MIUR nel programma PRIN 2007 Studio del trasporto di soluti in sistemi molto eterogenei a diverse scale, con un approccio multi-disciplinare: Caratterizzazione sedimentologica e idrostratigrafica; Simulazione geostatistica; Analisi della connettività delle facies; Modellazione del flusso idrico sotterraneo e identificazione dei parametri idrodinamici; Modellazione del trasporto e identificazione dei parametri idrodispersivi. Dip. Di Scienze della Terra A.Desio Vassena et al., 2009, Hydrogeology Journal doi: /s

11 Monitoraggio della presenza del DDT e di altri contaminanti nellecosistema Lago Maggiore - CIPAIS (due unità operative del Dipartimento di Biologia) Analisi dello Zooplancton e del mollusco filtratore benthonico Dreissena polymorpha per la messa a punto e verifica di modelli bioenergetici che consentono di valutare la distribuzione dei contaminanti in tutti i comparti del lago. To fish Evaluation of several priority pollutants in zebra mussels (Dreissena polymorpha) in the largest Italian subalpine lakes. Binelli Andrea, Riva Consuelo, Provini Alfredo : Environmental Pollution, 151,3, pp The zooplankton paradox: levels of pp'DDE and pp'DDD are lower in Lake Maggiore (Italy) pelagic fish than in their plankton prey. Galassi Silvana, Bettinetti Roberta, Quadroni Silvia, Volta Pietro. Environmental Science and Pollution Research, in press.

12 Determinazione di alcuni composti organici persistenti (POPs) in un ambiente acquatico a forte rischio ambientale Tale ricerca è nata in collaborazione con il Prof. Sarkar, dellUniversità di Calcutta, per il monitoraggio di diversi composti di sintesi nei sedimenti del Sunderban, localizzato sul delta del Fiume Gange. In particolare è stata confrontata la contaminazione di tali composti in stazioni di campionamento site in vicinanza della zona industriale e più antropizzata in prossimità di Calcutta, con i livelli misurati in una zona remota, posta allinterno del parco naturale del Sunderban. PBDE Sunderban Binelli, A., Sarkar, S., Chatterjee, M., Riva, C., Parolini, M., Bhattacharya, B., Bhattacharya, A.K., Satpathy, K. K Environmental Monitoring and Assessment 153 (1): Sarkar, S., A. Binelli, C. Riva, M. Parolini, M. Chatterjee, A. K. Bhattacharya Archives of Environmental Contamination and Toxicology 55: Binelli, A., Sarkar, S., Chatterjee, M., Riva, C., Parolini, M., Bhattacharya, B., Bhattacharya, A.K., Satpathy, K. K Chemosphere 73: Binelli, A., S.K. Sarkar, M., Chatterjee, C. Riva, M. Parolini, B. Bhattacharya, K. Bhattacharya, K.K. Satpathy Marine Pollution Bulletin 54:

13 Valutazione della cito-genotossicità di alcuni composti farmaceutici in ambiente acquatico La ricerca si propone di determinare gli effetti cito- e genotossici di alcuni composti farmaceutici di uso comune che, terminando nei corpi idrici, possono determinare danni alla biocenosi. La valutazione di tali effetti viene eseguita mediante limpiego di una batteria di biomarkers specifici e attraverso un approccio proteomico, che identifica la variazione del pattern proteico in un opportuno modello di riferimento per gli ambienti acquatici (D. polymorpha). Comet Test Membrane lisosomiali Test del micronucleo Binelli, A., Parolini, M., Cogni D., Pedriali, A., Provini, A Comparative Biochemistry and Physiology – Part C 150: Parolini, M., Binelli, A., Cogni, D., Riva, C., Provini, A Toxicology in vitro 23: Binelli, A., Cogni, D., Parolini, M., Riva, C., Provini, A Comparative Biochemistry and Physiology – Part C 150: Binelli, A., Cogni, D., Parolini, M., Riva, C., Provini, A Aquatic Toxicology 91:

14 CTL 2500ng/L Well developed ossicles Scarcely developed ossicles Echinoderm regenerative response as a sensitive ecotoxicological test for the exposure to Endocrine disrupters: effects of p,pDDE and CPA on crinoid arm regeneration / M. Sugni, V. Manno, A. Barbaglio, D. Mozzi, F. Bonasoro, P. Tremolada, M.D. Candia Carnevali. - In: Cell Biology and Toxicology. - ISSN :6(2008). - p skeletogenesis REGENERATION p,p-DDE Effects of exposure to EDs in echinoderms Responsabile Daniela Candia 2 weeks pa SM

15 Esistono inoltre competenze in campo sociologico, giuridico, ed economico che sarebbe molto interessante poter integrare in futuro con quelle scientifiche Lintegrazione tra economia ed ecologia può consentire di mettere daccordo le diverse parti sociali per un uso sostenibile del territorio se viene riconosciuto il valore economico dei servizi dagli ecosistemi di cui può risultare non solo etico ma anche conveniente salvaguardare lintegrità. Un esempio: lacquedotto di New York La municipalità paga il servizio ecosistemico di fornitura di acqua per lacquedotto sotto forma di sovvenzioni ai farmer delle aree rurali del bacino del Croton River per mettere in atto pratiche zootecniche, agricole, forestali che minimizzino il rilascio di inquinanti. E pubblicizza la sua acqua come migliore di quelle minerali commerciali

16 GRAZIE !


Scaricare ppt ""Se, nei prossimi dieci o quindici anni, non verrà concertata nessuna azione volta a garantire la fornitura dellacqua in un quadro mondiale efficace di."

Presentazioni simili


Annunci Google