La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

HEALTH OPTIMUM and telemedicine services in Veneto Region CLAUDIO DARIO – European Project Coordinator Roma, 22 maggio 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "HEALTH OPTIMUM and telemedicine services in Veneto Region CLAUDIO DARIO – European Project Coordinator Roma, 22 maggio 2007."— Transcript della presentazione:

1 HEALTH OPTIMUM and telemedicine services in Veneto Region CLAUDIO DARIO – European Project Coordinator Roma, 22 maggio 2007

2 2 Market Validation: il progetto Market Validation (18 mesi) Obiettivo: validare sul mercato il modello organizzativo basato sui servizi di telemedicina Attori coinvolti: 7 partner : Italy (Regione Veneto); Spain (Gobierno de Aragona) Denmark (County of Funen), Health Information Management, Telemedicina Rizzoli, Tb-solutions technologies software, PricewaterhouseCoopers gms 3 regioni europee: Italy (Regione del Veneto); Spain (Governo di Aragona) Denmark (County of Funen) 11 Aziende Sanitarie in Veneto: –6 hubs (ULSS 6, ULSS 9, ULSS 12, ULSS 20,AO Padova, AO Verona) per Telelaboratorio e Teleconsulto Neurochirurgico –7 spokes (ULSS 6, ULSS 9, ULSS 12, ULSS 15, ULSS 17, ULSS 19, ULSS 21) per Teleconsulto Neurochirurgico

3 3 Il teleconsulto neurochirurgico NOVENTA VICENTINA (VI) (Pronto Soccorso) VICENZA (ULSS 6) LEGNAGO (VR) (Neurologia) VERONA (A.O.) VENEZIA (Neurologia) MESTRE (ULSS 12) ODERZO (TV) (Pronto Soccorso) TREVISO (ULSS 9) MONSELICE (PD)/ADRIA (RO) (Pronto Soccorso) ROVIGO (ULSS 18) CITTADELLA (PD) (Pronto Soccorso) PADOVA (A. O.) OSPEDALI non dotati di neurochirurgia POLI NEUROCHIRURGICI

4 4 Workflow teleconsulto neurochirurgico Radiologia PS, Neurologia, Rianimazione, … POLO NEUROCHIRURGICO Neuroradiologia SPECIALISTI DELOCALIZZATI OSPEDALE NON DOTATO DI NEUROCHIRURGIA Neurochirurgo Neuroradiologo immagini TAC richiesta risposta richiesta Neurochirurgia LIBRETTO PAZIENTE

5 5 (*) Fonte TelemedicinaRizzoli, partner del progetto HEALTH OPTIMUM - 79% Impatto teleconsulto neurochirurgico CONFRONTO DATI 2004/2005

6 6 - 79% % (*) Fonte TelemedicinaRizzoli, partner del progetto HEALTH OPTIMUM 75% 53% 14% 11% 0% 15% 30% 45% 60% 75% Trasferiti e ricoverati presso polo neurochirurgico Ricoverati solamente presso lOspedale non dotato di Neurochirurgia Prima del teleconsulto Con il teleconsulto % di pazienti - 79% % Impatto teleconsulto neurochirurgico CONFRONTO DATI 2004/2005

7 7 >Patologie oggetto di sperimentazione: Trauma cranico e vertebromidollare >Campione di circa 1200 casi su proiezione annua Lo studio (Ex-ante/Ex-post) ha evidenziato come il teleconsulto consenta: Impatto teleconsulto neurochirurgico Evitare i trasporti inutili in particolare dei pazienti borderline per i quali è incerta la necessità della consulenza neurochirurgica (-79%) Miglioramento dellappropriatezza dei ricoveri Diagnosi in tempi più celeri per pazienti indifferibili Forti risparmi: costi trasporto (elicottero, ambulanza) e personale medico

8 8 LIS (Laboratory Information System) POCDM periferico POCDM OSPEDALE RSA/ADI POCT controllo di qualità risultati validati risultati risultati/referto referto LAN/WAN GPRS/ UMTS Workflow telelaboratorio LIBRETTO PAZIENTE

9 9 Il telelaboratorio VARI DIPARTIMENTI: OSPEDALE SAN BORTOLO VICENZA (ULSS 6) RSA: COLOGNA VENETA ADI: DISTRETTO 4 VERONA (ULSS 20) RSA: CASA SS. GIOVANNI E PAOLO ADI: DISTRETTO 1 VENEZIA (ULSS 12) RSA: CASA MARANI ADI: DISTRETTO 1 TREVISO (ULSS 9) DIPARTIMENTO GERIATRIA E PRONTO SOCCORSO OSPEDALE PERIFERICO ROVIGO (ULSS 18) RSA: ISTITUTO DI RIPOSO PER ANZIANI (ITA) ADI: DISTRETTO 3 PADOVA (A. O.) UNITA RICHIEDENTILABORATORI

10 10 Impatto telelaboratorio Lo studio (Ex ante/Ex post) ha dimostrato come il telelaboratorio consenta: >Oltre test nel periodo di sperimentazione >Chimica Clinica (Azotemia, Creatinina, Glicemia, Potassio, Sodio), Coagulazione (tempo di Protrombina), Emocromo (emoglobina) Riduzione del tempo tra il prelievo ematico e la di- sponibilità dei risultati Riduzione delle tempistiche, circa 24h, in regime di elezione, meno di 10min in regime di telelaboratorio Riduzione di spostamenti per il personale sanitario

11 11 UPPSALA TIMIS Initial Deployment (24 mesi) Obiettivo: diffondere modelli organizzativi basati sulla telemedicina. Actors involved: 7 partner: 5 Regioni Europee, 23 Aziende Sanitarie in Veneto 7 partners : Coordinatore: Regione Veneto (VENETO) - Italy Partner 1: Gobierno de Aragón – Health Department (GOBARA) - Spain Partner 2: Danish Centre for Health Telematics, County of Funen (DCHT) – Denmark Partner 3: County Council of Uppsala (CCU) – Sweden Partner 4: Timisoara Emergency County Hospital (TIMIS) – Romania Partner 5: Partner 6: Partner 8: TeSan (TESAN) - Italy Partner 6: Health Information Management S.A (HIM). – Belgium 5 regioni europee: Italy; Spain; Denmark; Sweden; Romania 23 Aziende Sanitarie in Veneto per i filoni telelaboratorio e teleconsulto neurochirurgico ed estensione ad altri servizi

12 12 Initial Deployment: servizi Regione Europee –Aragona SPAGNA Teleconsulto applicato a: –Oncologia –Nefrologia –Radiologia Telelaboratorio Visita virtuale Clinical data Sharing Centro unico prenotazioni –Veneto Teleconsulto neurochirurgico Telelaboratorio –Danimarca Visita virtuale Teleconsulto applicato a: –Dermatologia –Neurochirurgia –Svezia Aree cliniche: Trattamento delle ferite, ustioni e riconstruzione del seno Teleconsulto, shared PC desktops, video streaming, videoconferenze, videochiamate 3G e fascicolo paziente condiviso. –Romania Teleconsulto generico Visita virtuale con videoconferenza in oncologia, cardiologia, pediatria, traumatologia and radiologia Soluzioni EHR e PACS.

13

14 abitanti

15 15 TREVISO BELLUNO CASTELFRANCO CONEGLIANO ODERZO MONTEBELLUNA FELTRE VITTORIO V. AGORDO PIEVE DI CADORE

16 16 Initial Deployment: Punti attenzione Primaria importanza degli aspetti clinici su quelli tecnologici rilevazione dei bisogni clinici Coinvolgere i referenti regionali e altri esperti (tecnici ed organizzativi) per una consultazione preliminare allo scopo di comprendere su quali processi estendere la applicazioni Ruolo strategico del Consorzio di Telemedicina ( Subcontractor per attività di personalizzazione/formazione, Ente per acquisizioni centralizzate, … ) Ruolo dei provider allinterno del progetto e delle strategie di sviluppo Cofinanziamento del progetto

17 17 Budget Market Validation Total cost phase: EU contribution: (50%) EU contribution for Regione Veneto: RV contribution: Initial Deployment Total cost phase: EU contribution: (30%) EU contribution for Regione Veneto: ~ (to be negotiated) coordination, healthcare units cost Internal personnel in Regione Veneto: Cash contribution needed in Regione Veneto:

18 18 Initial Deployment: Conclusioni Conclusioni HEALTH OPTIMUM è un progetto clinico e non solo tecnologico Creare rete Allineare i bisogni Concordare la pianificazione e la strategia a livello regionale

19 19 Contatti: Dr. CLAUDIO DARIO Direttore Generale Azienda Ulss n. 9 Treviso Presidente Consorzio Telemedicina Tel: Fax:


Scaricare ppt "HEALTH OPTIMUM and telemedicine services in Veneto Region CLAUDIO DARIO – European Project Coordinator Roma, 22 maggio 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google