La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Il D.Lgs. n. 150/2009 Ordinamento e sistema di valutazione: programmi, trasparenza, valutazione, responsabilità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Il D.Lgs. n. 150/2009 Ordinamento e sistema di valutazione: programmi, trasparenza, valutazione, responsabilità"— Transcript della presentazione:

1 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Il D.Lgs. n. 150/2009 Ordinamento e sistema di valutazione: programmi, trasparenza, valutazione, responsabilità Prof. Avv. Marco Mancarella Vice Direttore Laboratorio eGovernment Università del Salento Avvocato amministrativista

2 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Recenti novità normative in tema di organizzazione lavoro, performance, eGov Piano Industriale PA del 2008 Piano Innovazione del 2008 Piano eGov 2012 del 2008 Linee Strategiche ICT del 2009 Legge n. 133/2008 Legge n. 69/2009 Legge n. 15/2009 D.Lgs. n. 150/2009

3 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio Tutte accomunate da una precisa volontà ministeriale (Brunetta) Già espressa con il Piano Industriale della PA del 2008

4 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Le direttrici sono cinque: 1.premiare il merito 2. valutare con criteri moderni e trasparenti loperato del personale pubblico 3. ridefinire diritti e doveri dipendente pubblico 4. rivalutare ruolo compiti dirigente pubblico 5. riorganizzazione dei luoghi di lavoro in accordo con i modelli ad alta performance

5 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Inoltre nel Piano Industriale… Ruolo strategico della digitalizzazione della Pubblica Amministrazione CAD SPC DIT e DigitPA cabine di regia

6 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Quindi forte interconnessione tra organizzazione/performance del lavoro pubblico e governo elettronico..

7 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio si concretizza con le Linee Strategiche ICT e con D.Lgs. n. 150/2009 !

8 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Linee strategiche : A regime i Piani Triennali ICT saranno strettamente correlati ai Piani triennali relativi alle prestazioni complessive delle Amministrazioni

9 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Punti focali D.Lgs. n. 150/2009

10 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 D.Lgs. n. 150/2009 Contrattazione collettiva e integrativa e funzionalità della PA Valutazione strutture e personale e principio trasparenza Merito e PremialitàDirigenza pubblica Sanzioni disciplinari e responsabilità

11 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Gli Enti Locali devono adeguare gli ordinamenti ai principi D.Lgs. n. 150/2009 Entro il Nelle more si applicano norme vigenti Scaduto termine si applica D.Lgs. n. 150/2009 fino alla nuova disciplina locale (artt. 16, 31, 74)

12 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Ogni PA deve valutare la performance: dellamministrazione nel suo complesso delle unità organizzative o aree di responsabilità in cui si articola dei singoli dipendenti

13 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Negli EELL La valutazione a cascata: il vertice politico che assegna gli obiettivi valuta la classe dirigenziale, sulla scorta della proposta che riceve dall'organismo indipendente di valutazione della performance i dirigenti a loro volta valutano il personale ad essi assegnato

14 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Piano triennale di performance e Relazione annuale per ogni PA correlazione forte tra performance delle organizzazioni e performance dei dirigenti e dei dipendenti

15 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Programma triennale per la trasparenza e lintegrità per ogni PA (art. 11)

16 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Pubblicazione online: Piano e Relazione performance, Programma triennale trasparenza Informazioni organizzazione, gestione, valutazione, premi, cv e retribuzioni dirigenti Creazione unico portale con tutte le iniziative delle amministrazioni pubbliche (con CNIPA)

17 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Ma qual è il ruolo degli organi di indirizzo politico-amministrativo/Governo ex DLgs. 150/2000? Sindaco – Giunta - Consiglio

18 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Con il DLgs n. 150/2000 la responsabilità che spetta agli organi di indirizzo politico-amministrativo va oltre lemanazione di direttive generali contenenti gli indirizzi strategici!

19 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Compiti organi di indirizzo politico-amministrativo: entro il 31 gennaio definisce il Piano triennale degli obiettivi di performance (artt. 5 e 10) monitoraggio della performance (art. 6) entro il 30 giugno definisce la Relazione sulla performance (anno precedente) entro il 30 aprile 2010 nomina Organismo indipendente di valutazione (monocratico o tre soggetti)(art. 14) definisce il Programma triennale trasparenza (art. 11)

20 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Responsabilità dellorgano di indirizzo politico-amministrativo Art. 15 E le sanzioni??

21 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Alcuna sanzione nel DLgs n. 150/2009 Per i Dirigenti invece si.. Es. niente erogazione di risultato ai dirigenti che risultano avere concorso (?) alla mancata adozione del Piano della performance (art. 10)

22 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 La logica meritocratica viene meno..

23 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 …eppure Brunetta – Piano Industriale 2008: Il ministro, il governatore, il sindaco debbono sapere che se il ministero, la regione, il comune non manterranno gli obiettivi finanziari e produttivi su cui si sono impegnati saranno obbligati ad ammettere le loro responsabilità e, al limite (???), a dimettersi dallincarico…

24 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 …In questo modo si potrà stabilire una piena analogia con limpresa privata e si potranno introdurre criteri non occasionali per la selezione, nella classe politica, di buoni amministratori

25 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Nella visione del Piano Industriale 2008 nasceva il datore di lavoro politico- amministrativo

26 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Come far si che il politico realmente risponda come datore di lavoro?? Forse Brunetta dovrebbe superare la colpa grave della responsabilità amministrativa e parlare sempre più di taluni profili di responsabilità oggettiva!!

27 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Colpa grave: levidente e marcata trasgressione di obblighi di servizio o regole di condotta

28 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Responsabilità oggettiva Il soggetto può essere responsabile di un fatto illecito anche se questo non deriva direttamente da un suo comportamento e non è riconducibile a dolo o colpa (es. danno ambientale)

29 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Il Piano Industriale taceva su comecreareil datore di lavoro politico-amministrativo Si sperava in leggi successive Ma il DLgs non supera limpasse..

30 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Forse con una lettura evolutiva in giurisprudenza, lorgano politico già potrebbe rispondere per violazione DLgs n. 150/2009: lesimente della responsabilità amministrativa..non può trovare applicazione nei casi in cui lorgano politico abbia esercitato una propria attribuzione di amministrazione attiva, in una materia che la legge riserva allorgano stesso e nella quale gli uffici tecnici o amministrativi hanno espletato funzioni istruttorie ovvero consultive (C.d.C., Sez. II, nn. 149 e 303/2003)

31 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 DLgs. 198/2009 Se non rispetta il DLgs n. 150/2009, il datore di lavoro politico- amministrativo potrà rispondere a seguito di class action amministrativa?

32 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Sembra di no…..poiché azionabile solo per: ripristinare il corretto svolgimento della funzione o la corretta erogazione di un servizio in caso di: - violazione di termini - mancata adozione di atti amministrativi generali obbligatori non normativi da emanarsi obbligatoriamente entro e non oltre un termine fissato da una legge o da un regolamento

33 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Ma forse il Piano di trasparenza ha caratteri di servizio....come anche il Piano per la performance....vedremo in giurisprudenza..

34 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Per gli EELL già sottoscritti Protocolli di intesa attuativi del DLGS 150/2009 tra Ministro Brunetta e - UPI (18 novembre 2009) - ANCI (9 otobre 2009)

35 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio step: 1. Orientamento e supporto metodologico nella fase di adeguamento degli assetti organizzativi 2. Ridefinizione dei modelli di valutazione delle performance 3. Monitoraggio dellattuazione degli adempimenti del decreto

36 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 ANCI: Sperimentazione Comuni su base volontaria entro il 31 dicembre 2010

37 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Un consiglio: sarebbe il caso di rientrare subito per non aver sorprese in futuro..

38 Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Grazie! Prof. Avv. Marco Mancarella


Scaricare ppt "Il D.Lgs. n. 150/2009 – Lecce 25 gennaio 2010 Il D.Lgs. n. 150/2009 Ordinamento e sistema di valutazione: programmi, trasparenza, valutazione, responsabilità"

Presentazioni simili


Annunci Google