La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ETICA E IMPRESA ETICA E IMPRESA. PREMESSA Io non so quanto sarò in grado di catturare la Vs attenzione con un argomento così sofisticato, anche se supportato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ETICA E IMPRESA ETICA E IMPRESA. PREMESSA Io non so quanto sarò in grado di catturare la Vs attenzione con un argomento così sofisticato, anche se supportato."— Transcript della presentazione:

1 ETICA E IMPRESA ETICA E IMPRESA

2 PREMESSA Io non so quanto sarò in grado di catturare la Vs attenzione con un argomento così sofisticato, anche se supportato da precisi riferimenti normativi(vedi DL 231 del 2001 e SA 8000), io comunque farò di tutto per riuscirci. Di un aspetto ci tenevo, però, a darVi testimonianza e cioè che, come è per me consueto, quello che vi racconterò non è frutto di fantasiose teorizzazioni ma deriva da esperienze vissute sul campo e, come tali, assolutamente riproducibili in qualsiasi diverso ambito sia esso lavorativo o meno.

3 Oggi, qualsiasi azienda che voglia porsi in buone relazioni con il territorio in cui opera, deve impegnarsi per uno sviluppo sostenibile, solido e duraturo,sia dal punto di vista economico che da quello ambientale, sociale ed etico. ETICA E IMPRESA

4 Essa deve essere, di conseguenza, in grado di comunicare allesterno, in maniera trasparente, i risultati della propria attività allo scopo di ottenere così il consenso e la fiducia da parte del territorio in cui è insediata. ETICA E IMPRESA

5 Processo di comunicazione degli effetti economico/finanziari,sociali,ambientali ed etici a tutti gli Stakeholders, portatori di interesse sia allinterno che allesterno della Azienda. Per far ciò si deve impegnare ad adottare un trasparente sistema di rendicontazione ed un efficace Processo di comunicazione degli effetti economico/finanziari,sociali,ambientali ed etici a tutti gli Stakeholders, portatori di interesse sia allinterno che allesterno della Azienda. ETICA E IMPRESA

6 Sistema di Rendicontazione Economico - Finanziaria Sistema di RendicontazioneEtica RendicontazioneAmbientale RendicontazioneSociale IMPEGNO AZIENDALE LIMPEGNO AZIENDALE

7 Strumento per rendere conto degli elementi quantitativi e qualitativi della sua attività, non solo per gli aspetti riferiti alla contabilità ordinaria,ma anche per le conseguenze sociali dellattivita svolta Sistema di Rendicontazione Economico - Finanziaria Sistema di RendicontazioneAmbientale Strumento per misurare i costi sostenuti dallAzienda per minimizzare limpatto ambientale delle sue attività LA RENDICONTAZIONE

8 Sistema di RendicontazioneEtica Misura limpegno dellAzienda nella redazione ed applicazione di: Un Documento formale che espliciti la sua mission Una Carta dei Valori che orienti le strategie Un Codice Etico che indirizzi i comportamenti Sistema di RendicontazioneSociale Misura lattitudine dellAzienda a rispondere positivamente alle iniziative poste in essere nel Territorio anche in conseguenza della sua attività. LA RENDICONTAZIONE

9 ESEMPIO DI MISSION FORNIRE AI CLIENTI SOLUZIONI INNOVATIVE, TECNOLOGICAMENTE AVANZATE E PRODOTTI DI QUALITA, IN UN CONTESTO DI RESPONSABILE IMPEGNO ETICO, SOCIALE ED AMBIENTALE.

10 ESEMPIO DI CARTA DEI VALORI La soddisfazione del Cliente La qualità del prodotto Lo sviluppo delle persone La professionalità La assunzione di responsabilità Lorgoglio di appartenenza Il rispetto dellambiente La responsabilità sociale

11 ESEMPIO DI CODICE ETICO Rispettare la libertà della persona Utilizzare solo forme di lavoro consentite Non discriminare i lavoratori Scoraggiare le molestie sessuali Rispettare le Norme di Legge ed i Contratti Condurre il business nel rispetto dei principi di integrità morale Rispettare le norme di sicurezza e ambientali in coerenza con uno sviluppo sostenibile Perseguire letica della libera concorrenza Scegliere organismi di controllo autonomi Intrattenere rapporti commerciali solo con partners che perseguono le stesse finalità

12 PLAN DO Fase Plan Pianificazione Fase Do Sperimentazione Dichiarare e documentare il proprio impegno verso una gestione sostenibile, conciliando etica dimpresa e generazione di profitto Mettere in atto le azioni pianificate per valutare la conformità ai requisiti richiesti e fornire, a tutte le parti interessate, le informazioni sulle performance raggiunte, comprese anche quelle dei propri fornitori LA RUOTA DI DEMING

13 CHECK ACTION Fase Check Verifica Fase Action Estensione Verificare i risultati confrontandoli con gli obiettivi pianificati in conformità con le SA 8000 ed attivare le necessarie azioni correttive in caso di individuazione di eventuali non conformità. Standardizzare i risultati conseguiti LA RUOTA DI DEMING

14 L azienda, pertanto, pur non rinunciando al proprio profitto, riposiziona la sua mission per focalizzarsi anche sulla gestione delle conseguenze che la sua attività produce sul contesto sociale dove essa stessa agisce. ETICA E IMPRESA

15 IL MODELLO INTERATTIVO Volendo rappresentare un modello interattivo in cui lAZIENDA, intesa come sistema gestionale assume una posizione centrale, i collegamenti da indagare per una puntuale valutazione dellattenzione alla responsabilità sociale dimpresa sono i seguenti:

16 AZIENDA COMUNITA LOCALE STATO CLIENTI FORNITORI AZIONISTILAVORATORI IL MODELLO INTERATTIVO

17 DA AZIONISTI AD AZIENDA Fornire linee guida, valori di riferimento e strategie finalizzate a garantire il ritorno del capitale investito nel lungo periodo. Garantire redditività nel tempo. DA AZIENDA AD AZIONISTI IL MODELLO INTERATTIVO

18 DA LAVORATORI AD AZIENDA Fornire la prestazione al meglio delle proprie capacità; Rendersi disponibili per la crescita professionale; Vivere positivamente il rapporto di lavoro DA AZIENDA A LAVORATORI Garantire un inquadramento professionale ed una retribuzione correlati alle performance individuali ed aziendali; Mettere il dipendente nelle condizioni di fornire al meglio la prestazione IL MODELLO INTERATTIVO

19 DA COMUNITA LOCALE AD AZIENDA Garantire laggiornamento delle infrastrutture per la formazione di base e per favorire il mantenimento in loco della manodopera necessaria. A COMUNITA LOCALE DA AZIENDA Garantire nel tempo la tenuta dei livelli occupazionali ed il reddito; Garantire limpegno per il contenimento dei consumi delle risorse naturali e per la riduzione dellimpatto ambientale nello smaltimento dei residui di lavorazione. IL MODELLO INTERATTIVO

20 DA STATO AD AZIENDA Garantire le infrastrutture necessarie per una efficiente movimentazione delle merci. Supportare ed incoraggiare le attività di ricerca, innovazione e sviluppo. DA AZIENDA A STATO Garantire il pagamento delle imposte e dei contributi sociali e assicurativi. IL MODELLO INTERATTIVO

21 DA CLIENTI AD AZIENDA Garantire il mantenimento del portafoglio ordini e che i pagamenti vengano eseguiti nei termini contrattuali concordati. DA AZIENDA A CLIENTI Garantire soluzioni innovative,tecnologicamente avanzate e forniture di qualità nei tempi e quantità concordate. IL MODELLO INTERATTIVO

22 DA FORNITORI AD AZIENDA Garantire un rapporto di fornitura, improntato alla co- makership, nelle quantità,qualità e tempi concordati. DA AZIENDA A FORNITORI Fornire un contributo alla crescita della imprenditorialità attraverso lincoraggiamento dello spin off delle attività non strategiche. IL MODELLO INTERATTIVO

23 Politica & Strategia Missione e Valori IL MODELLO COMPLESSIVO Sicurezza Qualità Ambiente Soddisfazione Stakeholders Soddisfazione Dipendenti Mappatura Competenze Bilancio Sociale Mappatura Processi GestioneRisorse Integrazione con il territorio Profitto = Sopravvivenza Integrazione con la Società Soddisfazione Clienti GestioneProcessi Codice Etico

24 NOTE CONCLUSIVE In un periodo di così forti tensioni competitive, con sempre più frequenti episodi di delocalizzazione, io non so quante saranno le aziende manifatturiere italiane, e del Nord Est in particolare, che riusciranno a continuare a trarre profitto nellattuale mercato globale mantenendo in loco le proprie radici. Ho solo la certezza che quelle che ce la faranno,non potranno che contraddistinguersi per aver meglio interpretato il ruolo di azienda eccellente, applicando quei concetti che, in ordine di tempo si sono chiamati: Qualità, Sicurezza, Ambiente, Ecologia, Just in time, Innovazione, Comacherscip, Sociale, Etica, ecc. ecc. Ho anche la certezza che, ammesso che l Etica sia lultimo tassello del puzzle, lordine di importanza vada attribuito, come insegna lesperienza, proprio allultimo, nel senso che i precedenti vengono, in breve tempo, dati per scontati.

25 A cura di Giuseppe Tonellotto ZML Industries S.p.A. Viale dellIndustria Maniago (PN) ITALY Tel Mob Fax


Scaricare ppt "ETICA E IMPRESA ETICA E IMPRESA. PREMESSA Io non so quanto sarò in grado di catturare la Vs attenzione con un argomento così sofisticato, anche se supportato."

Presentazioni simili


Annunci Google