La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

G.ALOISI-M.GORINI 2009 www.edu-art.it Socializzazione e integrazione un intreccio di linguaggi a cura di a cura di Gioia Aloisi e Monica Gorini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "G.ALOISI-M.GORINI 2009 www.edu-art.it Socializzazione e integrazione un intreccio di linguaggi a cura di a cura di Gioia Aloisi e Monica Gorini."— Transcript della presentazione:

1 G.ALOISI-M.GORINI Socializzazione e integrazione un intreccio di linguaggi a cura di a cura di Gioia Aloisi e Monica Gorini

2 Se si perde loro, la scuola non è più scuola Se si perde loro, la scuola non è più scuola È una frase scritta nel 1966 da Don Lorenzo Milani nella sua celebre "Lettera a una professoressa"

3 Integrazione Integrazione Per far bene lintegrazione e dare una risposta qualificata agli alunni in difficoltà bisogna far bene la scuola normale, migliorare la scuola di tutti (la speciale normalità:una normalità più ricca), Investire con convinzione maggiori risorse, professionali e materiali, rivolte a tutti (Andrea Canevaro e Dario Ianes).

4 2009

5 Integrazione = rendere uno, far diventare unitario e organico ciò che inizialmente era una molteplicità, un aggregato di elementi

6 2009

7 Integrazione/inclusione Integrazione/inclusione In italiano il termine integrazione è sempre stato utilizzato con il significato di integrazione reciproca, cioè con accomodamento sia dellindividuo che del contesto. In questo senso comprende anche il termine inclusione come diritto del disabile ad essere un cittadino completamente incluso nellla sua società. In italiano il termine integrazione è sempre stato utilizzato con il significato di integrazione reciproca, cioè con accomodamento sia dellindividuo che del contesto. In questo senso comprende anche il termine inclusione come diritto del disabile ad essere un cittadino completamente incluso nellla sua società.

8 2009

9 La classe come ambiente laboratorio per tutti Un laboratorio inteso come possibilità di ascolto Un ambiente che possiede un tempo di apprendimento qualità

10 Socialit à -condividere e sperimentare con gli alunni le parole che si usano e i loro significati -motivare lapprendimento (attraverso la sollecitazione di una motivazione diretta intrinseca) -diversificare lapprendimento in relazione alle diverse tipologie di intelligenze indicazioni per la prassi: differenziare ruoli e compiti per favorire l'apprendimento individualizzato integrare ciascun singolo nellazione del gruppo, nel rispetto e nella valorizzazione delle diversità e delle identità, programmare attività di costruzione del gruppo (il noi, il cerchio, l'interazione in coppia, nel piccolo e nel grande gruppo…), favorire i processi di interazione sociale, gli scambi relazionali, la comunicazione autentica tra gli allievi.

11 2009

12 Quale apprendimento? Apprendimento per imitazione / riproduzione di modelli. Fornisce le basi di esperienza necessarie per le successive fasi di ristrutturazione delle conoscenze. Apprendimento per rielaborazione creativa introdurre nel processo di insegnamento come costante metodologica delle procedure per lautonomia, consapevole e intenzionale – porre i bambini di fronte a contesti "aperti"

13 Creativit à nel gruppo La conoscenza è una costruzione sociale, occorre intervenire con una mediazione per la costruzione di relazioni comunicative. I bisogni affettivo/relazionali e il setting di interazione sociale esercitano un'influenza decisiva sulla qualità dell'apprendimento. Il gruppo-classe è un luogo ideale per la costruzione di significati condivisi tra più soggetti che apprendono, indicazioni per la prassi: stimolare la collaborazione, il rispetto, la presa di decisioni fra i bambini utilizzare il lavoro in piccoli gruppi e altre possibili forme di cooperative learning come componenti metodologiche usuali

14 Integrazione di linguaggi Una importante teoria di riferimento: la pluralità dellintelligenza di H.Gardner Il laboratorio di musica e movimento come luogo privilegiato per lo sviluppo integrato di diversi tipi di intelligenza: musicale, corporeo-cinestetica, visuo-spaziale, linguistica, intra- e interpersonale, logico-matematica. Linguaggio musicale Linguaggio corporeo-cinestetico Linguaggio delle immagini (visuo-spaziale) Linguaggio verbale

15 Integrazione di linguaggi Integrazione, coesistenza, interazione, fusione, sovrapposizione, armonizzazione di linguaggi, codici artistici, canali espressivo-comunicativi, ciascun integrare attività differenziate che costituiscano un ricco e aperto ventaglio di possibilità, in cui ciascun bambino possa identificare il proprio ruolo e seguire la propria motivazione ad apprendere


Scaricare ppt "G.ALOISI-M.GORINI 2009 www.edu-art.it Socializzazione e integrazione un intreccio di linguaggi a cura di a cura di Gioia Aloisi e Monica Gorini."

Presentazioni simili


Annunci Google