La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SVILUPPO DELLE INFRASTRUTTURE E MOBILITÀ SOSTENIBILE ASSOLOMBARDA, CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO Milano 28/29.01.08 Remy Cohen - Cohen&Co Aeroporto di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SVILUPPO DELLE INFRASTRUTTURE E MOBILITÀ SOSTENIBILE ASSOLOMBARDA, CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO Milano 28/29.01.08 Remy Cohen - Cohen&Co Aeroporto di."— Transcript della presentazione:

1 SVILUPPO DELLE INFRASTRUTTURE E MOBILITÀ SOSTENIBILE ASSOLOMBARDA, CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO Milano 28/ Remy Cohen - Cohen&Co Aeroporto di Malpensa Cogliere le opportunità di uno sviluppo indipendente: le sfide e le condizioni A d v i s e r s Cohen & Co.

2 Gli impatti della rilocazione di AZ A d v i s e r s Cohen & Co. 160 movimenti giornalieri cancellati Eliminazione 17 rotte intercontinentali 1750 esuberi in Alitalia Perdita di ca posti di lavoro tra SEA e indotto Riduzione di 6 milioni di passeggeri annui Impatti operativi Impatti operativi Impatti sociali Impatti sociali

3 Possibili soluzioni e temi A d v i s e r s Cohen & Co. Moratoria spostamento voli 3 / 4 anni Sostituzione Alitalia con con altro vettore di linea Accettabilità nello schema di vendita di AZ Sostituzione Alitalia con con altro vettore Low Cost Possibili soluzioni Possibili soluzioni Temi e criticità Miglioramen- to delle condizioni di accesso allo scalo Costo delle politiche di incentivazione Coesistenza con vettori di linea Sussidio ad AF per il mantenimento delle rotte Costo del sussidio vs. beneficio sociale Tempistica Accettabilità a livello EU delle incentivazioni Coerenza con strategia AF Eliminazione bilaterali

4 Il piano industriale 1997 – Principali determinanti A d v i s e r s Cohen & Co. Chiusura Linate Rilocazione crew e manutenzioni Alitalia Accessi autostradali veloci Connessioni rete ferroviaria nazionale Liberalizzazione taxi Connessione railway express efficiente Sinergia vettore nazionale di rilevanza europea Aumento capacità Strategia aeroportuale Strategia aeroportuale Politica intermodale Politica intermodale La mancata chiusura di Linate e lassenza di connettività veloce hanno determinato: lemergere degli aeroporti regionali lutilizzo di altri hub europei per i voli intercontinentali

5 Lo sviluppo degli aeroporti limitrofi A d v i s e r s Cohen & Co E Torino Milano MXP Milano LIN Genova Brescia Bergamo Passeggeri aeroporti Nord Italia Incidenza % passeggeri aeroporti Nord Italia Emergere del ruolo di Bergamo MXP non aumenta il suo ruolo nel tempo

6 Confronto offerta di MXP con altri hub europei A d v i s e r s Cohen & Co. Tragitto Milano Stazione Centrale – Grand Central NY – Volo economy con trasferimenti via taxi BA: LIN-Heathrow-JFK AZ: MXP-JFK Curve di indifferenza consumatore costo tragitto (biglietto + trasferimenti taxi) Ore di viaggio + trasferimenti via taxi AF: LIN-PCdG-JFK Limiti infrastrutturali e allungamento dei tempi di accesso a Malpensa rendono altri hub europei appetibili nelle scelte dei consumatori, anche in virtù del minore costo dei biglietti con scalo. Nel 2006, passeggeri hanno usato Linate per voli da e verso i grandi centri europei. Tale movimento agevola la capacità delle compagnie straniere di catturare passeggeri italiani e imbarcarli sui propri voli intercontinentali. A ciò si devono sommare le fughe determinate dagli altri aeroporti limitrofi a Malpensa.

7 I punti di forza su cui fare leva L'area geografica di riferimento dell'aeroporto di Malpensa: –31 % del PIL domestico –attivo il 24 % delle imprese italiane –47 % dell'import e il 41 % dell'export dell'Italia; La regione Lombardia –36 % dell'import e il 28,5 % dell'export italiano –51 % degli investimenti esteri in Italia –40% investimenti italiani allestero –36 % di imprese italiane con partecipazione in imprese estere (circa 900 imprese con addetti) –35 % di imprese italiane a partecipazione estera (oltre 800 imprese con addetti) –attrattività turistica pari a 9,4 milioni visitatori di cui oltre 4 milioni provenienti dall'estero A d v i s e r s Cohen & Co.

8 Un approccio propositivo per il problema di Malpensa A d v i s e r s Cohen & Co. Agenzia per lo Sviluppo / Task Force di Malpensa Mission Organizzazione Compiti Impostare una chiara analisi costi benefici a livello di sistema al fine di individuare gli strumenti più adatti per il mantenimento della funzionalità dellaeroporto Individuare e stimolare la realizzazione di infrastrutture di accesso ancora mancanti, anche con lapporto di privati (operazioni in PPP) SEA Manager Tecnici Consulenti Giuristi Analisi delle esternalità aeroportuali che possono essere suscettibili di co-investimenti anche da parte dei privati Affrontare il tema della disponibilità di vettori terzi ad intervenire in caso di rimozione dei bilaterali Affrontare la riallocazione degli slots resi liberi da Alitalia (ca. 70 di cui 17 intercontinentali) per un totale di 449 voli la settimana) Delineare livello e durata di aiuti o ammortizzatori sociali nel periodo necessario al rilancio di Malpensa Impostare la politica di marketing sui vettori aerei che possano essere disponibili ad utilizzare Malpensa come loro base operativa point-to-point sullEuropa Affrontare e risolvere la questione Linate La recente costituzione di CAL in campo autostradale si muove in questa direzione e potrebbe essere un modello di riferimento per Malpensa. Alla stessa stregua, la possibile costituzione di una banca di sviluppo regionale (ad esempio con CdP) darebbe un impulso alla realizzazione di progetti nellambito territoriale dellaeroporto che ne promuoveranno il suo utilizzo.


Scaricare ppt "SVILUPPO DELLE INFRASTRUTTURE E MOBILITÀ SOSTENIBILE ASSOLOMBARDA, CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO Milano 28/29.01.08 Remy Cohen - Cohen&Co Aeroporto di."

Presentazioni simili


Annunci Google