La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A.CarneraScienza delle Superfici (Mod. B) 20051 Il fenomeno del channeling Fasci ionici in un reticolo cristallino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A.CarneraScienza delle Superfici (Mod. B) 20051 Il fenomeno del channeling Fasci ionici in un reticolo cristallino."— Transcript della presentazione:

1 A.CarneraScienza delle Superfici (Mod. B) 20051 Il fenomeno del channeling Fasci ionici in un reticolo cristallino

2 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 20052 Il channeling: giusto per fissare le idee Rappresentazione artistica su scala microscopica del processo di incanalamento di ioni in un reticolo cristallino © Scientific American (1968)

3 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 20053 Effetti geometrici di allineamento di un cristallo Random Piano (011) Reticolo diamante

4 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 20054 Le prime evidenze sperimentali: il blocking

5 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 20055 Effetti del channeling sugli spettri RBS

6 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 20056 Scansione in un piano: l identificazione degli assi

7 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 20057 Scansione azimutale: l identificazione dei piani

8 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 20058 Interazione di un fascio di ioni positivi con un reticolo cristallino in condizioni di allineamento

9 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 20059 Il modello di Lindhard Interazioni a grande parametro durto Potenziali di interazione Coulombiani schermati (r/a TF ) : funzione di schermo Potenziale schermato di Lindhard Potenziale medio di riga atomica (d : distanza interatomica media ) Integrando il potenziale schermato di Lindhard: Le righe atomiche vengono viste come una distribuzione continua di carica

10 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200510 Il moto nel piano trasverso Il moto dello ione viene scomposto nelle sue componenti trasversa e longitudinale Si assume che l energia trasversa si conservi Per piccoli angoli di disallineamento: Cioè : durante tutto il moto U tot Si: asse

11 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200511 Traiettorie incanalate (Si ) = 0°E 0 = 1 MeV E = 1 eV = 0°E 0 = 1 MeV E = 4 eV

12 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200512 Il dipdi channeling

13 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200513 Dip di channeling lungo direzioni diverse

14 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200514 L anglo critico ( 1/2 ) nel modello di Lindhard L angolo critico può essere definito Dove 1 è Utilizzando il potenziale di Lindhard e assumendo come distanza di minimo avvicinamento l ampiezza di vibrazione termica ( )

15 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200515 La resa minima ( min ) nel modello di Lindhard Si può definire un raggio del canale E, se il raggio critico è assunto pari a Rese minime per ioni He da 1 MeV

16 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200516 Simulazioni MonteCarlo

17 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200517 Studio in RBS-channeling di strati amorfizzati

18 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200518 Ricrescita epitassiale di Si

19 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200519 Ricrescita epitassiale di Si

20 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200520 Determinazione dello spessotre di strati distorti in LiNbO 3

21 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200521 Schema di principio della localizzazione reticolare

22 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200522 Impurezze sostituzionali o interstiziali

23 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200523 Limiti di solubilità di W in Cu

24 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200524 Localizzazione reticolare di O in TiO x

25 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200525 La formazione dei filari di O modifica il flusso di ioni incanalati

26 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200526 L identificazione dei siti mediante chann. planare

27 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200527 Il flux peaking sui siti dell ossigeno

28 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200528 Misure di deformazione elastica del reticolo

29 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200529 Il problema del lattice match in eterostrutture

30 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200530 Deformazione reticolare in multi quantum well In x Ga 1-x As strained GaAs cubico Allineamento Allineamento su In x Ga 1-x As Allineamento su GaAs

31 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200531 Determinazione della deformazione tetragonale 5 Cristallo non distorto (cubico) Cristallo deformato (strained)

32 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200532 Origine del picco di superficie e del cono d ombra

33 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200533 Studi di superficie con il channeling

34 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200534 Effetti sul picco di superficie

35 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200535 Simulazione degli effetti di superficie

36 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200536 Teoria ed esperimenti

37 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200537 Adsorbimento di H su superfici di W

38 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200538 Pre-melting del Piombo

39 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200539 Struttura dei gradini atomici in Cu

40 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200540 Il rilassamento degli atomi allo spigolo del gradino

41 A.Carnera Scienza delle Superfici (Mod. B) 200541 Effetti degli adsorbati sul rilassamento Effetto dell esposizione a idrogeno Effetto dell esposizione a ossigeno


Scaricare ppt "A.CarneraScienza delle Superfici (Mod. B) 20051 Il fenomeno del channeling Fasci ionici in un reticolo cristallino."

Presentazioni simili


Annunci Google