La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SBN e le nuove regole di catalogazione Laura Bonanni, Cristina Magliano Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SBN e le nuove regole di catalogazione Laura Bonanni, Cristina Magliano Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni."— Transcript della presentazione:

1 SBN e le nuove regole di catalogazione Laura Bonanni, Cristina Magliano Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche Laboratorio per le metodologie della catalogazione e per la didattica Le nuove regole italiane di catalogazione: opere e espressioni, responsabilità 3. giornata di studio della Commissione RICA Roma, 30 novembre 2006

2 Section on cataloguing dellIFLA Gruppo di lavoro sulle Guidelines for Authory records and references-GARR ISBD review group FRBR review Group (Manifestation) Permanent UNIMARC Committee IME ICC Principi di Francoforte

3 Normative per la catalogazione cooperativa applicazione nazionale di standard descrittivi interpretazioni univoche del nostro codice di catalogazione (forma dei nomi) criteri e metodologie per assicurare una uniformità di trattamento dei punti di accesso

4 Normative per la catalogazione cooperativa formalizzazione della punteggiatura dei nomi personali e collettivi Codifica del tipo nome per la definizione dei gruppi principali e secondari (Rica, App.II, par.18.1) Ordine delle qualificazioni -Espressione verbale - Numero dordine - Specificazione cronologica

5 Normative per la catalogazione cooperativa Guida alla catalogazione in SBN (1987, 1995) Edizione del 1995: - inserimento codice di designazione generica per materiale non librario - riduzione codici di natura titoli - ampliamento regole descrittive e legami per collezione - catalogazione a più livelli: più di tre livelli, falsi livelli, volumi indivisibili, etc. - ristampe Verso una nuova edizione della Guida per Indice 2

6 Struttura di monitoraggio composta da 15 istituzioni bibliotecarie per la manutenzione archivio SBN stesura indicazioni o guida comportamentale indicazioni di carattere organizzativo generale

7 Livelli di catalogazione Differenziati per notizie bibliografiche (REC, MIN, MED, MAX, SUPER) Indice SBNMARC : abilitazioni alle funzioni; parametri relativi al Polo o allutente persona: oltre al tipo di allineamento preferito, il tipo di reticolo che si intende gestire (essenziale, più ricco, completo) profilo utente: tipo di materiale e authority gestiti

8 Gruppi di lavoro e ritorno nella Commissione Gruppo di studio per la catalogazione della musica La catalogazione delle risorse elettroniche in SBN (manuale duso) Gruppo sulla catalogazione di carte e stampe (adattamento dellISBD (CM) e del Cartographic materials: a manual of interpretation of AACR2 Manuale per la catalogazione in SBN del materiale video (in corso di ultimazione)

9 Gruppi di lavoro e ritorno nella Commissione Gruppo di lavoro sulla catalogazione delle foto in SBN Gruppo di lavoro per la revisione delle tabelle di traslitterazione in ambito SBN (http://www.iccu.sbn.it/genera.jsp?id=95)

10 Gruppi di lavoro altri ambiti: ritorno nella Commissione Responsabilità per produzione materiale (Gruppo ICCU catalogazione antico) Archivi (entità autore e Authority file ICCD (Authority file, Formato di scambio per materiale fotografico: mapping scheda F e UNIMARC/B)

11 Materiali speciali Editori tipografi libro antico Scelta dellintestazione per materiali artistici e grafici:intestazioni uniformi per autori fotografi e ditte o gabinetti fotografici Titolo uniforme per la musica (IAML)

12 Struttura del nuovo Codice: aspetti presenti in SBN La catalogazione SBN si fonda sulla stessa la tecnica di analisi utilizzata dal modello FRBR per la costruzione di basi dati relazionali Su tale analisi si sono sviluppati archivi fisicamente separati tra entità titoli, autori e soggetti ma logicamente collegati fra di loro Relazioni tra notizie bibliografiche (legame titolo/titolo) per definire oltre che altri titoli di accesso e le varie relazioni bibliografiche, ( fa parte di, edizione successiva di, già-poi, etc.) anche le singole opere contenute creando notizie autonome corredate di tutti gli accessi necessari alla loro identificazione

13 Struttura del nuovo Codice: aspetti presenti in SBN segue 2 Legame nome /titolo Legame nome/ titolo uniforme Entrambi con codice di responsabilità (1=responsabilità principale; 2=alternativa; 3= secondaria) Nel nuovo Indice codifiche che indicano il ruolo

14 Nuovo Codice e Indice2 La ricerca nel nuovo Indice SBN, attraverso appropriati filtri, presenta già applicati molti aspetti nuovi previsti dal Codice sia per autori che per titoli

15

16

17

18

19

20

21

22 Nuove RICA e SBN RICA SBN Titolo uniforme per tutte le opereestensione qualificazioni

23

24

25

26 Nuove RICA e SBN RICA SBN/MARC Titolo uniforme collettivo eNuova natura per raccolte fattizie raccolte fattizie(natura R) non condivisa-evoluzione

27 Nuove RICA e SBN RICA SBN Titoli uniformi rinvii reciproci Solo alcuni legami specifici per le Opere e espressioni par manifestazioni (es, edizione precedente, edizione successiva di) ma non rinvii es. unopera letteraria, un film e un suo adattamento un film e la sua continuazione

28 Nuove RICA e SBN RICA SBN Raccolte: più titoli uniformi per le operecontenute (op. e espr. par 4)Applicato per titoli non significativi (vedi musica)

29 Nuove RICA e SBN RICA SBN Forma del nome nella scritturaImplemento tabelle ISO originale

30 Nuove RICA e SBN RICA SBN Rinvio da autore personale ad ente Non presente (affiliazione)

31 Nuove RICA e SBN RICA SBN Rinvio generico Nuovo progetto (Voce generale esplicativa Authority file web di GARR)

32 Cambiamenti nella forma dei nomi autori personali Forma usata più frequentemente Es. Cavour, Camillo di < Cavour, Camillo Benso conte di Rispetto delluso linguistico del paese Es. Mao Zedong

33 Cambiamenti nella forma dei nomi enti Cambiamenti minori del nome Es. Università di Pisa < Università degli studi di Pisa Cambiamenti che danno origine a intestazioni distinte Es. Centro nazionale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche << Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche

34

35

36

37

38

39

40 Authority Control dellIndice SBN Base concreta di raffronto e sperimentazione particolarmente rilevante nel momento in cui : si sta rivedendo il codice nazionale i Principi di Francoforte invitano ad includere nei codici di catalogazione regole per lAC

41 Authority control in SBN Progetto Valorizzazione dellIndice SBN Aprile 2005-Ottobre 2007 Creazione di voci di autorità per autori personali italiani dei secoli 800 e 900 (BNCR ed ICCU) Sono state create registrazioni di authority, con uno spostamento di titoli Attività di pulizia di collane e titoli uniformi (BNCF)

42 Lattività di AC sugli autori personali ha potuto avvalersi di quanto veniva prodotto nellambito della Commissione ma nello stesso tempo è servita: a verificare la rispondenza del codice alla prassi catalografica a far emergere comportamenti erronei del catalogo collettivo, legati a paragrafi RICA di difficile interpretazione, portati alla discussione della Commissione

43 Documento di criteri e metodologie di lavoro Si basa sui paragrafi relativi alla forma del nome per lautore personale del nuovo testo delle Regole Indicazioni generali per il trattamento nel catalogo collettivo SBN Indicazioni particolari relative alle voci di authority

44 Indicazioni generali sulle modalità di ricerca Indicazioni particolari sul trattamento degli autori personali (nomi puntati, casi di omonimia, qualificazioni, rinvii) Indicazioni su contenuto, punteggiatura e caratteri da riportare nella nota informativa e nella nota del catalogatore da parte di chi opera in Authority Indicazioni ai poli SBN per poter collaborare al lavoro di Authority

45 Interfaccia diretta Lattività di AC si svolge integrata nel nuovo Indice SBN, attraverso il client Interfaccia Diretta ed è da qui interrogabile da parte dei poli Le registrazioni dautorità sono strutturate secondo le Direttive GARR

46 Archivio bibliografico dei repertori Archivio in linea che contiene la descrizione e la sigla dei repertori consultati Ne garantisce luniformità di trattamento E corretto ed incrementato centralmente La singola voce di repertorio viene gestita come legame

47

48

49

50

51

52

53

54 Attività di AC da polo e visibilità per lutente finale Lintervento nei nuovi campi previsti per lauthority, da polo, sarà possibile solo quando questi passeranno dallattuale protocollo SBN al nuovo protocollo SBN Marc La visibilità dei dati di Authority per lutente finale sarà garantita con il nuovo progetto dellICCU, di Authority Control su web

55 Progetto AF su web Con questo progetto sarà possibile: consentire allutente finale la visibilità dei dati di authority consentire allutente finale la visibilità dei dati di authority promuovere e, promuovere e realizzare linteroperabilità tra i vari ambiti dei beni culturali, utilizzando anche punti di accesso diversificati collegati da link navigare e collegarsi ad altre risorse presenti sul web s sperimentare con linserimento di nuove voci, nuovi campi e nuovi legami aspetti presenti nel Codice e non applicabili nellattuale Indice SBN

56 Si prospettano nuove funzioni per lauthority control : garantire precisione alle ricerche, consentendo il raggruppamento delle varie opere di un autore e lorganizzazione dei risultati aiutare a fare ordine e chiarezza nella grande massa di informazioni facilmente accessibili a tutti, ma spesso fonte di confusione e disorientamento aprire ulteriori possibilità per i collegamenti a risorse digitali o ad altri strumenti di reference sul Web

57 SBN: patrimonio di lavoro comune Occorrono professionalità, competenza e senso di responsabilità per mantenerlo al livello di qualità che il sistema merita Il nuovo Indice offre : funzionalità di ricerca sofisticate, con diverse modalità e numerosi filtri: occorre sfruttarle con cura ed attenzione attività di monitoraggio e statistiche per evidenziare anomalie ed avviare interventi correttivi

58 Il catalogo collettivo e lAuthority control Oggi in SBN registrazioni di autorità per autori personali italiani Il catalogo cooperativo ha le potenzialità ed offre il terreno adatto per svolgere lattività di Authority control nel migliore dei modi La suddivisione del lavoro e la condivisione dei risultati ci consentiranno di ridurre tempi e costi globali


Scaricare ppt "SBN e le nuove regole di catalogazione Laura Bonanni, Cristina Magliano Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni."

Presentazioni simili


Annunci Google