La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fototeche e raccolte fotografiche Giornate di studio Biblioteca provinciale P. Albino Campobasso, 10-12 gennaio 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fototeche e raccolte fotografiche Giornate di studio Biblioteca provinciale P. Albino Campobasso, 10-12 gennaio 2008."— Transcript della presentazione:

1 Fototeche e raccolte fotografiche Giornate di studio Biblioteca provinciale P. Albino Campobasso, gennaio 2008

2 Progetto di catalogazione del Fondo Pannunzio Due caratteri fondamentali: Progetto con risorse disponibili limitate Progetto tutto orientato agli utenti

3 Risorse fornite dalle ditte esterne Personale: –8 catalogatori, alternati su 5 postazioni di lavoro + 1 direttore tecnico della catalogazione –4 addetti alla scansione + 1 direttore tecnico, responsabile anche della post-elaborazione (metadati) Attrezzature: –1 server + 8 pc in rete –4 scanner per i vari formati –h/w per i salvataggi –s/w di vario tipo (rendicontazione, ecc.)

4 Risorse fornite dalla Biblioteca Personale: –Responsabile delle operazioni di pre-catalogazione (riordino, sistemazione fisica del fondo, inventariazione e collocazione delle fotografie) –2 responsabili per la catalogazione descrittiva (scelte catalografiche, controllo, revisione) –2 responsabili per la catalogazione semantica (scelte catalografiche, controllo, revisione) –CED della biblioteca (riversamento delle immagini, stampa delle schede e assistenza tecnica generale)

5 Risorse condivisibili Il carattere sperimentale del progetto ha comportato un grosso impegno sia da parte dei responsabili della biblioteca, che da parte dei catalogatori esterni per la definizione di regole e metodologie di lavoro (non esiste un Manuale specifico di catalogazione in SBN). Abbiamo dunque dovuto definire in corso dopera le istruzioni di lavoro, con le conseguenze che si possono immaginare in termini di analisi di problemi incontrati, discussioni, scelte iniziali su cui si è fatto marcia indietro, correzioni e integrazioni del lavoro già fatto, ecc. Tutto questo lavoro può adesso diventare patrimonio comune. Le biblioteche che da oggi vorranno portare a termine progetti simili, possono usufruire delle esperienze fatte, senza dover ripercorrere tutta la stessa strada, con benefici evidenti in termini di risparmio di risorse.

6 Progetto orientato agli utenti Scelte catalografiche volte a garantire: la massima condivisione delle informazioni la completa fruizione del materiale fotografico, coerentemente con gli altri materiali posseduti dalla biblioteca Catalogazione in SBN Catalogazione descrittiva ISBD(NBM) Accessi per autore (RICA) Catalogazione per soggetto (Nuovo soggettario della BNCF)

7 Limiti e vantaggi di tali scelte Limiti: –Non è stata effettuata la descrizione del procedimento fotografico –Lestrema eterogeneità del fondo non ha permesso ricerche approfondite su ogni singola foto, costringendoci a volte a fare delle ragionevoli approssimazioni, soprattutto nella datazione (range di date) –Le risorse disponibili hanno permesso di catalogare per soggetto solo un terzo delle fotografie Vantaggi: –Descrizione dellinsieme e delle ripartizioni originali del fondo che ha permesso di rispettare lunità del fondo e di render conto del posto occupato da ogni singolo documento fotografico al suo interno –Descrizione di ogni singola fotografia –Particolare cura dedicata agli accessi: autore (fotografo/i) editore/distributore/detentore dei diritti (agenzie fotografiche) soggetto/i

8 Accessi autore E da sottolineare che in SBN (ma anche nei più autorevoli cataloghi internazionali) non viene mai fornito laccesso alle responsabilità di tipo editoriale – con la sola, parziale, eccezione di editori e stampatori di libri antichi La catalogazione del Fondo Pannunzio ha arricchito larchivio autori di centinaia di intestazioni di enti collettivi (agenzie fotografiche, agenzie di stampa, ecc.), corredate da altrettante forme di rinvio.

9 Catalogazione per soggetto (1) Questa è, a mio avviso, la scelta più innovativa, coraggiosa e user friendly di tutte: lapplicazione del Nuovo soggettario della BNCF per la catalogazione semantica Ciò che caratterizza il nuovo linguaggio sul piano scientifico è: Offrire la possibilità di rispettare i principi di specificità, esaustività e coestensione (Standard ISO 5963): particolarmente importanti per una tipologia di materiale come le fotografie caratterizzata da unaltissimo grado di specificità Applicare un rigoroso controllo del vocabolario (Standard ISO 2788) Applicare regole certe, esplicite, basate sullanalisi di funzioni logiche e non su valutazioni soggettive dellimportanza di singoli termini, per la costruzione delle stringhe di soggetto

10 Catalogazione per soggetto (2) Tutto questo produce importanti conseguenze per lutente del catalogo in termini di: Precisione nel recupero dellinformazione Non ambiguità del soggetto Intelligibilità e prevedibilità della stringa di soggetto Loperazione Nuovo Soggettario è appena agli inizi. Molto deve ancora essere fatto per la costruzione del vocabolario, per la definizione della forma dei nomi propri e, a mio parere, soprattutto per ladeguamento del s/w (SBN, OPAC, ecc.) al fine della piena espressione delle potenzialità del nuovo linguaggio. Però, siamo sulla strada giusta.


Scaricare ppt "Fototeche e raccolte fotografiche Giornate di studio Biblioteca provinciale P. Albino Campobasso, 10-12 gennaio 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google