La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Teoria e tecniche della catalogazione e classificazione Prof.ssa Elisa Grignani Università degli studi di Parma a.a. 2005/2006.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Teoria e tecniche della catalogazione e classificazione Prof.ssa Elisa Grignani Università degli studi di Parma a.a. 2005/2006."— Transcript della presentazione:

1 1 Teoria e tecniche della catalogazione e classificazione Prof.ssa Elisa Grignani Università degli studi di Parma a.a. 2005/2006

2 2 Anthony WILDEN. Informazione, in Enciclopedia, Torino, Einaudi, , vol. 7, pp A cura di: Confalonieri, Delledonne, Paraboschi, Scozzesi

3 3 Che cosa è linformazione? INFORMAZIONE SENSO TECNICO/ TECNOLOGICO SENSO QUALITATIVO

4 4 SENSO TECNICO/tecnologico informazione metrica della teoria dellinformazione classica (Shannon) quantità misurabile in bit fisici teoria combinatoria e statistica basata sulla logica e sulla matematica delle probabilità

5 5 SENSO QUALITATIVO significato espanso del termine informazione in diversi campi senso qualitativo senso quantitativo

6 6 Teoria dellinformazione SHANNON (matematico/metrico) MC CULLOCH & PITTS (neurologia e sistema nervoso) TURING ( teoria dei calcolatori) LEIBNIZ (1671): primo calcolatore digitale

7 7 Che cosa è la VARIETÁ? insieme più astratto e universale di tutte le forme di informazione (definizione) insieme di tutte le configurazioni possibili di cui ogni particolare informazione costituisce un sottoinsieme dipende da supporti materiali e fonti di energia

8 8 Sono una forma di varietà: INFORMAZIONE varietà codificata RUMORE varietà non codificata Il compito dei teorici dellinformazione è quello di ridurre al minimo la varietà rumore

9 9 Lunità metrica della varietà è il SISTEMA BINARIO Il compito della teoria dellinformazione è definire il messaggio più semplice possibile sistema binario logaritmi (log 2 )

10 10 p.e.: apparecchio morse: punti, linee (spazi) log 2 2 = 1 Basta una sola domanda per acquisire linformazione: identificare o un punto o una linea log 2 4 = 2 Devo porre due domande per stabilire una coppia di punti e linee: (0,0); (0,1); (1,0), (1,1)

11 11 Regola generale: n log 2 (2)n = n alternative log 2 1 = 0 bit Se infatti lapparecchio emette un unico tono continuo ( rumore) come essere certi che il segnale sia punto o linea?

12 12 SISTEMI SISTEMI APERTISISTEMI CHIUSI

13 13 SISTEMI APERTI scambio di materia ed energia con lambiente esterno p.e.: corpo umano – sistema immunitario

14 14 SISTEMI CHIUSI repertorio chiuso a nuove informazioni questi sistemi dipendono da sorgenti energetiche esterne perché per elaborare informazioni è necessaria energia

15 15 Il teorico dellinformazione opera sempre in SISTEMI CHIUSI che non scambiano materia con lambiente esterno (la loro massa è definita)

16 16 Fonte di informazione suddivisa in segmenti ordinati (vedi esempio codice morse) minore contenuto potenziale di informazione fisica (effetto sorpresa)

17 17 Misura quantitativa dellinformazione Quanto certamente/probabilmente un messaggio è stato o può essere trasmesso

18 18 molte probabilità poca sorpresa poche probabilità molta sorpresa molte probabilità di trovare la lettera e in inglese poca sorpresa poche probabilità di trovare la lettera w in francese molta sorpresa

19 19 MEDIAZIONE Condizione necessaria e sufficiente per inviare e ricevere informazioni

20 20 Gerarchia di livelli VARIETÁ RUMORE varietà non codificata INFORMAZIONE varietà codificata

21 21 Di cosa si occupa la semantica? SIGNIFICATOSIGNIFICANTE Informazione analogica/differenziale Informazione digitale

22 22 Informazione ANALOGICA variabile con continuità codificazione continua

23 23 Informazione DIGITALE discontinua selezione e combinazione di elementi finiti, discreti salti tra le unità di informazione

24 24 SIGNIFICATO valore duso della comunicazione e del linguaggio valore duso digitalizzazione valore di scambio

25 25 Varie significazioni del significato VARIETÁ in generale SIGNIFICATO e VALORE DUSO differenze analogiche SIGNIFICAZIONE e VALORE DI SCAMBIO distinzioni digitali

26 26 Informazione ICONICA informazione analogica (continua) informazione digitale (discontinua ) INFORMAZIONE ICONICA

27 27 ICONE Rappresentazione di altre rappresentazioni reali o immaginarie

28 28 ATTIVITÁ LINGUISTICA F. De Saussure Asse della simultaneità/ paradigmatico Codificazione del messaggio Asse della successione sintagmatico Manifestazione del messaggio y x

29 29 Asse PARADIGMATICO SCELTA CODIFICAZIONE (asse verticale) vincola i messaggi possibili nel sistema acustico

30 30 Asse SINTAGMATICO MANIFESTAZIONE DEL MESSAGGIO ACUSTICO (asse orizzontale) manifestazione della struttura dei suoni vincola lemissione dei suoni

31 31 Livello di significazione allinterno del sistema linguistico fonemi morfemi parole frasi

32 32 Ridondanza eccesso di informazioni rispetto allo stretto necessario per la comprensione e la ricezione richiesta per aumentare le probabilità di esatta ricostruzione del massaggio ridondanza = informazioni a basso/nullo contenuto informativo ridondanza di ripetizione DNA

33 33 Silenzio può anche essere definito una ridondanza con significazione particolare silenzio prolungato ( ridondante) come modo per acquisire informazioni

34 34 Entropia grandezza termodinamica ENTROPIA di un messaggio Q T ass calore necessario per un cambiamento di stato S = temperatura assoluta (in K) di alimentazione del calore

35 35 STEPHEN BOLZMANN (fine 800) entropia come numero di modi/possibilità in cui le particelle del sistema si possono disporre tra loro ERVIN SCHRÖDINGER (1945) rapporto tra entropia negativa (negentropia) e informazione C. SHANNON & W. WEAVER (1949) correlazione tra entropia di un sistema ed informazione

36 36 ERVIN SCHRÖDINGER teoria dellordine del disordine lordine disponibile nellambiente si traduce in un nuovo ordine grazie e dentro al sistema applicata in ambito sociale grazie alla flessibilità la società può trasformare il rumore in informazione, creando una nuova struttura

37 37 The end Ci sono domande?


Scaricare ppt "1 Teoria e tecniche della catalogazione e classificazione Prof.ssa Elisa Grignani Università degli studi di Parma a.a. 2005/2006."

Presentazioni simili


Annunci Google