La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BILANCIO DI UN ANNO conferenza stampa 28 dicembre 2012 Palazzo Civico, Sala delle Colonne.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BILANCIO DI UN ANNO conferenza stampa 28 dicembre 2012 Palazzo Civico, Sala delle Colonne."— Transcript della presentazione:

1 BILANCIO DI UN ANNO conferenza stampa 28 dicembre 2012 Palazzo Civico, Sala delle Colonne

2 Torino città smart Mobilità rapida, sostenibile e metropolitana La trasformazione urbana continua Un welfare di qualità Bambini e ragazzi prima di tutto Torino universitaria Formazione e sostegno a chi è senza lavoro Pari Opportunità e contro ogni violenza Le Circoscrizioni verso il riordino La cultura apre Torino al mondo Sicurezza e rispetto delle regole Palcoscenico di grande sport Città internazionale I conti in ordine BILANCIO DI UN ANNO

3 Torino città smart Incidere su abitudini consolidate, ammodernare i servizi e modificare i processi di e-government. Abbattere l'inquinamento ripensando alla mobilità e ai consumi energetici, unendo le forze con l'impresa nel campo dell'innovazione tecnologica. E' l'impegno di Palazzo Civico per rendere Torino una metropoli a misura d'uomo. TORINO SMART CITY Città, mondo produttivo, Fondazioni bancarie, Università e Politecnico nella Fondazione Smart Cityper strategie e progetti Ict. Partecipazione ai bandi europei e nazionali per Smart Communities. Deliberata la realizzazione dellEnergy center. Progetto Prolite per soluzioni innovative nel campo dellilluminazione. Progetto Simone, per la supervisione del traffico cittadino. BIKE SHARING 100 stazioni per un servizio tra i più estesi in Italia e che contribuisce a far riguadagnare pari dignità alla bicicletta nella mobilità urbana. SOSTENIBILITA ENERGETICA Interventi in edifici pubblici e in 32 scuole dove saranno installati impianti fotovoltaici. MOBILITA ELETTRICA Elaborato il piano per la distribuzione delle merci nel centro storico con veicoli elettrici. CICLO DEI RIFIUTI Completamento della costruzione del termovalorizzatore. CITTA PIU TELERISCALDATA Con lentrata in funzione della nuova centrale Iren di Torino Nord, il 55% dei torinesi è servito da teleriscaldamento (primato italiano). TUTELA DEL VERDE Valorizzare i 18 milioni di metri quadrati di verde pubblico, pari al 15% della superficie urbana, con interventi di riqualificazione in collina, sulle sponde fluviali e nelle circoscrizioni. CERTIFICATI A DOMICILIO Programmi di accesso individuale via internet a certificati e documenti.

4 Mobilità rapida, sostenibile e metropolitana Con l'entrata in servizio del sistema ferroviario metropolitano, il prolungamento della linea 1 di metropolitana, l'interscambio tra mezzi di trasporto pubblico e il progetto per linea metro 2, Torino si candida ad essere, in Italia e in Europa, ai primi posti tra le città con un sistema di mobilità urbana moderno ed efficiente. MOBILITA E TRAFFICO SOSTENIBILI 180 nuovi bus a basso impatto energetico. Tavolo sulla sicurezza stradale e installazione, nel 2013, di pannelli informativi alle porte elettroniche Ztl. UN SISTEMA FERROVIARIO METROPOLITANO Dal 9 dicembre larea torinese dispone del nuovo Sistema Ferroviario Metropolitano che integra treni, metro e bus in ununica rete: 5 linee, 256 collegamenti al giorno, 75 stazioni servite, 1 treno ogni 10 minuti nelle ore di punta. LA METROPOLITANA CRESCE Completamento, da Lingotto a piazza Bengasi, della linea 1 di metro. Progettazione della linea 2 che collegherà Barriera di Milano a Mirafiori. 25 NUOVI PARCHEGGI E NUOVE INFRASTRUTTURE Approvato il Piano di 25 parcheggi in concessione. Apertura del nuovo tunnel di corso Mortara. Avvio della copertura superficiale di corso Principe Oddone. CON URBAN 3 CAMBIA LA BARRIERA DI MILANO Progetti per una pista ciclabile e la riqualificazione del borgo storico dellarea di via Sesia/corso Vercelli. Piani di riqualificazione urbana di via Artom, corso Grosseto, Spina 1, ex Superga e Spina 3 (ex Vitali). COLLEGAMENTO VELOCE TORINO-CASELLE In preparazione il bando per appaltare il collegamento ferroviario diretto con laeroporto.

5 La trasformazione urbana continua Torino continua a cambiare il suo assetto urbano e le sue vocazioni. La Città si conferma promotrice di sviluppo, con lobiettivo di far atterrare sul territorio opportunità e investimenti capaci di generare nuovo valore urbano, qualità ambientale, lavoro sostenibilità economica. LA VARIANTE 200 RIDISEGNA LA ZONA NORD Un grande piano di trasformazione della Zona Nord di Torino: linea 2 del metro, riutilizzo delle aree industriali dismesse, asse verde lungo i fiumi Dora e Stura, rigenerazione edilizia e ambientale della Barriera di Milano. POLO SPORTIVO ALLA CONTINASSA Creazione della cittadella sportiva della Juventus sullarea Continassa con un investimento di 42 milioni di euro e la restituzione di circa 100 mila metri quadrati a servizi pubblici. AREA MICHELIN-STURA Riqualificazione di corso Romania con il coinvolgimento di Settimo Torinese e dei comuni confinanti FALCHERA NEL PIANO NAZIONALE CITTA Un programma integrato per la riqualificazione energetica, edilizia e urbana della Falchera è stato presentato da Torino nellambito del Piano nazionale città varato dal Governo. IL NUOVO LINGOTTO CONTINUA Piano per la riqualificazione e la realizzazione di spazi pubblici nellarea Lingotto. Approvata la trasformazione del Palazzo del Lavoro. Destinazione dellarea MOI a usi culturali. Realizzazione, a fianco di Eataly, del primo Green Market.

6 La trasformazione urbana continua CITTA UNIVERSITARIA Aperto il nuovo campus Luigi Einaudi. Predisposto il Master Plan per le residenze universitarie. E ANCHE MIRAFIORI CAMBIA Inaugurato il campus universitario di Ingegneria dellAuto. Accordo Fiat, Città e Regione per nuovi insediamenti produttivi e terziari sulle aree dismesse della Fiat. PARCO MICHELOTTI Elaborato il Piano integrato di riqualificazione e utilizzo del Parco Michelotti e delle sue strutture. OGR E CENTRO CONGRESSI Terminate le mostre del 150esimo dellUnità dItalia, parte il recupero delle OGR per creare un polo tecnologico e di ricerca avanzata. E sullarea ex Westinghouse sorgerà il nuovo Centro Congressi della città.

7 Un welfare di qualità Riorganizzazione dei servizi e revisione dei criteri per laccesso alle prestazioni hanno consentito di continuare a garantire adeguati livelli di assistenza nonostante i tagli operati da Governo e Regioni. Nel corso del 2012 i servizi sociali hanno offerto sostegno a oltre 50mila nuclei familiari in difficoltà. ANZIANI Oltre 10mila anziani assistiti con progetti a domicilio. Per le Case di riposo prosegue il programma per oltre 1200 nuovi posti letto entro il 2014, 600 dei quali già disponibili. MINORI Nel 2012 attività concentrata su progetti finalizzati a favorire il rientro nelle famiglie dorigine dei minori a rischio emarginazione. DISABILI Attività e servizi assicurati a disabili (100 in più rispetto al 2011). LA CITTA CONTRO GLI SFRATTI Circa 600alloggi sociali assegnati. Oltre 200 contratti concordati con Locare. Richiesta alla Regione di nuovi indicatori per le morosità incolpevoli nelle case popolari famiglie sostenute da sussidio per laffitto. SENZA DIMORA E FAMIGLIE IN DIFFICOLTA Ogni notte 600 persone accolte in dormitori pubblici e centri gestiti dal privato sociale. Sostegno economico a supporto del reddito per 2mila e 500 nuclei familiari in difficoltà. HOUSING SOCIALE Due nuove residenze inaugurate nel 2012 e una di prossima apertura in piazza della Repubblica. GIOVANI E CASA Prestito dOnore a giovani per lasciare la casa di famiglia.

8 Bambini e ragazzi prima di tutto 37 bimbi torinesi su 100 giocano e imparano tutti i giorni in scuole materne e nidi. Sperimentata con successo la concessione al privato sociale di nove dei 49 nidi a gestione diretta. La formazione punta a collegare tutta la filiera educativa, dallinfanzia allUniversità. CITTA DEI BAMBINI Con 83 scuole materne e 54 asili nido Torino si conferma una delle città italiane con la più alta offerta di servizi per bambini. UNA SCUOLA PER LINTEGRAZIONE Nelle classi, sempre più multietniche, 37 allievi su 100 hanno un genitore non italiano; si mantengono le lingue dorigine e si insegna litaliano alle mamme. ADOLESCENTI Per contrastare labbandono degli studi, attivati i programmi Provaci ancora Sam! e La scuola dei compiti con limpegno volontario di studenti e insegnanti. SMART SCHOOL Seimila famiglie coinvolte nella mobilità intelligente: si va a scuola a piedi o in bicicletta. Orti scolastici, cortili aperti, aule tinteggiate da mamme e papà. MENSE SCOLASTICHE Otto milioni e mezzo di pasti a km zero, corsi di educazione alimentare e recupero di pane e frutta da destinare alla solidarietà.

9 Torino universitaria Due Univesità di eccellenza. 100mila studenti, di cui il 35% proviene da fuori regione e il 15% dallestero, fanno di Torino una sede di alta formazione. LA CITTA POLITECNICA SI ESTENDE Con il recupero dei manufatti OGR e la creazione di Energy Center, il Politecnico diventa sempre più polo di alta tecnologia, formazione e ricerca. CAMPUS EINAUDI Inaugurato il nuovo campus Luigi Einaudi, sede delle Facoltà umanistiche e avviata lestensione di Palazzo Nuovo su piazzale Aldo Moro. CAVALLERIZZA Il maneggio della Cavallerizza torna alla Città per la sede aulica dellaula magna dellUniversità. A MIRAFIORI INGEGNERIA DELLAUTO Con lavvio dei corsi di Ingegneria dellauto nelle aree dismesse della Fiat Mirafiori la città politecnica si arricchisce un nuovo campus. MASTER PLAN Elaborato il Master Plan delle residenze universitarie per gli studenti fuori sede.

10 Formazione e sostegno a chi è senza lavoro Alle prese con una crisi che nel corso dell'anno ha fatto chiudere più imprese di quante abbiano aperto, i servizi per il lavoro agiscono con istituzioni, operatori, Terzo settore e volontariato per favorire il reinserimento lavorativo. REINSERIMENTI LAVORATIVI Oltre 6mila cittadini hanno usufruito di azioni di sostegno al reinserimento lavorativo disoccupati hanno partecipato a corsi organizzati dal Centro Lavoro Torino. CITTADINI STRANIERI E GIOVANI A 150 stranieri è stato riconosciuto il titolo di studio conseguito nel Paese dorigine. 500 i giovani seguiti da Laborientarsi. LA CURA DELLA COMUNITA Circa 600, tra disoccupati, cassaintegrati e lavoratori in mobilità sono stati impiegati dalla Città (e pagati con voucher per il lavoro accessorio) in attività di solidarietà, culturali o in eventi sportivi e musicali. CANTIERI DI LAVORO E FACILI-TO I cantieri di lavoro hanno coinvolto 500 persone. Il progetto FaciliTo ha accolto 720 aspiranti imprenditori interessati ad aprire unattività in Barriera di Milano e San Donato. ENERGY CENTER Nellarea ex Westinghouse nascerà un laboratorio di ricerca e innovazione delle tecnologie per la green economy. TORINO NUOVA ECONOMIA (TNE) Prosegue lattività per la realizzazione della seconda Cittadella Politecnica nellarea dei corsi Orbassano e Settembrini.

11 Pari Opportunità e contro ogni violenza Contro ogni forma di violenza per una città di diritti e inclusione LA CITTA DEI DIRITTI Politiche finalizzate alla prevenzione e alla formazione per il contrasto a ogni tipo di violenza contro le donne, contro il turismo sessuale e le discriminazioni LGBT. Torino sede dellOsservatorio internazionale contro la violenza sulle donne. Valorizzazione del volontariato giovanile e della Terza età. CITTADINANZA AL NOBEL PER LA PACE Cittadinanza onoraria al Nobel per la Pace del 2011, Tawakul Karman. Sigillo civico a Lila Abdane, la prima bambina straniera nata nel Cittadinanza civica a tutti i bambini residenti e nati a Torino da genitori stranieri. Estensione del servizio di volontariato civico. DECENTRAMENTO Raccordo tra Comune e Circoscrizioni. Analisi e studio di riforma e riordino dellattuale assetto territoriale decentrato. ECONOMATO, CONTRATTI E APPALTI Razionalizzazione e contenimento della spesa mediante un nuovo Regolamento degli acquisti e dei contratti. Prosegue il lavoro per la riforma del Decentramento. Introdotte nuove regole per i contratti e gli appalti Le Circoscrizioni verso il riordino

12 La cultura apre Torino al mondo La cultura è sempre di più uno dei profili della nuova Torino. Una metropoli dove la buona qualità della vita è percepita da visitatori e investitori stranieri. Torino, nel corso del 2012, ha ospitato oltre 500 spettacoli dal vivo, più di 2 milioni e mezzo persone hanno visitato i suoi musei e 600mila spettatori hanno assistito a festival e altre manifestazioni SUL PODIO DELLE CITTA DARTE Accordi con le più importanti istituzioni internazionali: dal Musée dOrsay allErmitage, dal Guggenheim ai musei di Gerusalemme. Attesi visitatori per i quadri di Degas alla Promotrice. Con Artissima e le mostre alla GAM, al Castello di Rivoli, alle Fondazioni Sandretto e Merz Torino capitale dellarte contemporanea. TORINO CITTA MUSICALE 190 appuntamenti e 4100 artisti di 28 Paesi alla sesta edizione di MITO Settembre Musica persone alla prima edizione del Festival del Jazz i ragazzi in piazza per Traffic festival e MTV Days coristi da tutta Europa per i cento concerti di Europa Cantat abbonati al Regio, unico teatro lirico italiano con il bilancio in pareggio e un cartellone di straordinaria qualità. CINEMA E TEATRO 76mila spettatori per la 30esima edizione del Torino Film Festival, il 20% in più dellanno precedente. Teatro Stabile, Teatro Piemonte Europa e Teatro Ragazzi eccellenze culturali di valore nazionale. I GRANDI SALONI 300mila i visitatori del Salone Internazionale del Libro. Per la prima volta il Salone del Gusto e Terra Madre sono diventati un unico grande evento, con comunità provenienti da 150 Paesi. TORINO LABORATORIO DI CULTURA Con Biennale Democrazia e Torino Spiritualità la nostra città diventa laboratorio culturale di eccellenza.

13 Sicurezza e rispetto delle regole La città è sempre più viva, crescono i luoghi di aggregazione e i locali frequentati dai giovani. Diminuiscono le aree a rischio. Con gli interventi di riqualificazione urbana i cittadini si riappropriano degli spazi pubblici Coinvolta anche lUnione europea per aiutare il settore Commercio PIAZZA VITTORIO E IL PROGETTO NOTTE Da gennaio a ottobre controllati 61 locali nellarea di piazza Vittorio con 200 violazioni accertate. Nellambito del Progetto Notte (tutela della quiete) controllati 240 locali e 11 punti estivi. ZONA AULICA E SAN SALVARIO Contrasto allabusivismo commerciale e alla sosta irregolare con 137 sequestri, 49 notizie di reato e più di 22mila multe. MURAZZI Nuovo Piano dambito per la riqualificazione di locali e dehors. Servizi su delega della Procura della Repubblica per il controllo dei dehors (37 violazioni accertate, 24 notizie di reato e 11 sequestri), per rispetto di regole e quiete pubblica (52 sanzioni), microcriminalità ed evasione tributi (18 violazioni). QUARTIERI AURORA/BARRIERA DI MILANO Controlli di polizia stradale, esercizi commerciali e decoro urbano (805 violazioni, 7 fermi, 47 sequestri, 85 documenti ritirati). PARCHEGGIATORI ABUSIVI E LINEA SICURA Centinaia di controlli per contrastare le attività di parcheggiatori abusivi e lavavetri. Presenza sui mezzi pubblici per garantire sicurezza. INIZIATIVE PER IL COMMERCIO Progetti europei Urban Markets e Central Markets, manutenzione mercati, spostamento del mercato Bengasi, concessione del mercato ittico allingrosso al Consorzio dei Grossisti.

14 Torino palcoscenico di grande sport Nel 2015 Torino sarà capitale europea dello sport. Un riconoscimento alle capacità organizzative e alla disponibilità di strutture recettive e di impianti allaltezza dei grandi eventi proposti dai calendari dello sport internazionale. Da non dimenticare che Torino, con decine di impianti di base in ogni quartiere, è città di sport a 360 gradi. CAPITALE EUROPEA Torino ha ottenuto il titolo di Capitale europea dello Sport. Dal 2013 al 2015 le più prestigiose manifestazioni sportive in ogni disciplina. PIANO REGOLATORE DELLO SPORT Avviata lelaborazione di un Piano Regolatore dello Sport per attuare interventi mirati alla riqualificazione e alla manutenzione degli impianti sportivi di base. REVISIONE REGOLAMENTO GESTIONE IMPIANTI Revisione del Regolamento per la gestione degli impianti sportivi comunali. UN MUSEO PER I CAMPIONISSIMI Inaugurato il nuovo Museo dello Sport, il primo in Italia, allo stadio Olimpico, con testimonianze, documenti e cimeli appartenuti a grandissimi campioni italiani e stranieri. MASTER WORLD GAMES Con i Master World Games – agosto lo spirito olimpico ritorna nella nostra città. UN FORUM PER GUARDARE AL DOMANI Avviato un confronto con le associazioni sportive torinesi per decidere insieme le future politiche per lo sport cittadino. SPORT COMMISSION Svolge attività di promozione del sistema sportivo cittadino, dei suoi impianti indoor e degli spazi aperti, garantendo facilitazioni agli organizzatori di eventi.

15 Città internazionale Torino gioca la carta dellinternazionalizzazione per mantenere un ruolo di primo piano tra le città europee e di tutto il mondo. 70 AMBASCIATORI A TORINO In 18 mesi 70 ambasciatori di Paesi di ogni continente hanno visitato Torino, concordando con lAmministrazione comunale programmi di cooperazione in campo economico, culturale, universitario e turistico. Attivati accordi di collaborazione con 50 città nel mondo. TORINO SI PRESENTA Istanbul, Lisbona, New York sono state le prime tappe di un nuovo programma di promozione internazionale di Torino. Prossimi appuntamenti Berlino, Barcellona, Vienna, Londra, Doha,San Pietroburgo e Tokyo. EVENTI MONDIALI Torino – in competizione con altre città – ha conquistato il diritto ad ospitare eventi mondiali: Capitale europea dello Sport 2015, Congresso mondiale delle Camere di Commercio (2015), Congresso mondiale del Paesaggio (2016). CON IL MAE PER PROMUOVERE LITALIA Torino è stata la prima città italiana a sottoscrivere un Accordo di programma con il Ministero degli Affari Esteri per la promozione congiunta dellItalia e di Torino. In virtù di questo accordo le istituzioni torinesi concorreranno nel 2013 allanno della cultura italiana negli Stati Uniti, in Giappone e in Vietnam. TORINO, CAMPUS ONU Per la prima volta lannuale seminario dei vertici Onu si è riunito a Torino. Si rafforza lattività del campus Onu e delle sue istituzioni, ILO, Staff College e Unicri. LAIUTO ALLO SVILUPPO RIPARTE DA QUI Avviata la preparazione, con il Ministero della Cooperazione allo Sviluppo e le ONG, della Conferenza nazionale per la cooperazione internazionale decentrata.

16 I conti in ordine Ottenuto l'obiettivo di rientro nel patto di stabilità e crescita. Tiene, nonostante i tagli lineari del Governo, la spesa per il welfare e prosegue il finanziamento alle opere urbanistiche che stanno trasformando la città. Proseguono grazie a queste azioni gli obiettivi di rilancio dell'economia cittadina e di mantenimento di servizi ai cittadini nonostante la crisi. DALLO STATO 50% IN MENO, MA SERVIZI INALTERATI Nel 2010 lo Stato trasferisce alla Città di Torino 361 milioni di euro, nel milioni, nel milioni. Nonostante questi tagli linsieme dei servizi offerti ai cittadini è stato mantenuto inalterato. NUOVI SOCI PER LE AZIENDE COMUNALI Con la dismissione del 49% di Amiat, dell80% di Trm e del 28% di Sagat, Torino apre le proprie aziende a nuovi soci privati e pubblici, rientra nel patto di stabilità e riduce la sua esposizione finanziaria. ESPOSIZIONE DEBITORIA SOTTO CONTROLLO Continua il programma di riduzione del debito: linversione di tendenza del 2011 in cui si è registrata una riduzione di 25 milioni di euro, è consolidata dagli 94 milioni di riduzione ottenuti al 31 dicembre Risultati crescenti sono previsti per i prossimi esercizi. La riduzione del debito degli ultimi due anni si è ottenuta nonostante la crisi della finanza pubblica e i cospicui tagli provenienti dagli enti sovraordinati. CONTI IN ORDINE Diminuisce radicalmente il ricorso a entrate straordinarie e una tantum (- 86% rispetto al 2011). Diminuisce lammontare dei residui (-40% negli ultimi anni) e nel 2012 è stato stanziato un adeguato fondo di svalutazione crediti. Diminuisce la spesa corrente rispetto al 2011: la Città ha conseguito economie di parte corrente nonostante la dinamica inflazionistica e laumento del costo di beni e servizi. Diminuisce lincidenza del costo del personale: 35% per Torino contro il 40-50% della media nazionale.


Scaricare ppt "BILANCIO DI UN ANNO conferenza stampa 28 dicembre 2012 Palazzo Civico, Sala delle Colonne."

Presentazioni simili


Annunci Google