La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Rapporto immagine/testo nella progettazione grafica Mettere a punto strategie di design che rivelino al contempo la complessità e il dettaglio. La confusione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Rapporto immagine/testo nella progettazione grafica Mettere a punto strategie di design che rivelino al contempo la complessità e il dettaglio. La confusione."— Transcript della presentazione:

1 Rapporto immagine/testo nella progettazione grafica Mettere a punto strategie di design che rivelino al contempo la complessità e il dettaglio. La confusione e laffollamento sono un fallimento del design, non una proprietà intrinseca delle informazioni.

2 Stabilire gerarchie Stratificazione e separazione Enfatizzazione ed esclusione Diverse tecniche di design stabiliscono una gerarchia tra le qualità visive:

3 Stratificazione e separazione Una stratificazione efficace è difficile. I vari elementi sul piano interagiscono attraverso la loro semplice presenza combinatoria, creando configurazioni e tessiture non-informative = 3 o > (Josef Albers) + = + = = 2

4 Stratificazione e separazione = 3 o più Due elementi sono rappresentati insieme ai sottoprodotti (accidentali) della loro associazione: per ottenere un certo effetto estetico, in realtà si danneggia definitivamente la presentazione dei dati. Es.: elettrocardiogramma

5 Stratificazione e separazione = 3 o più Es. schizzo di Paul Klee

6 Stratificazione e separazione = 3 o più Es. tabella orari del treno

7 Stratificazione e separazione = 3 o più Il più delle volte questattività visiva in surplus è non-informazione, rumore e affollamento

8 Stratificazione e separazione = 3 o più La relazione tra i layer di dati devessere significativa, per proporzione e armonia, rispetto alla sostanza dei contenuti espressi. La stratificazione si realizza attraverso la distinzione di: forma valore (chiaro - scuro) dimensione colore

9 Stratificazione e separazione = 3 o più Es. Forma Evitare di racchiudere le parole entro rettangoli, che attivano spazi in negativo tra le parole e il contorno.

10 Stratificazione e separazione = 3 o più Es. Forma

11 Stratificazione e separazione = 3 o più Es. Valore (chiaro/scuro): Le forme esasperate attivano una forte vibrazione con lo sfondo. Assottigliando 2 lati di ciascun blocco, le strade risultano contornate da 1 bordo spesso e 1 sottile. Il grigio (linea sottile) instaura dei bordi calmi, adatti ad accogliere ulteriori dettagli.

12 Stratificazione e separazione = 3 o più Anche la aree in negativo veicolano informazioni Es. in cartografia le griglie dei blocchi di edifici disegnano una rete di strisce chiare=strade negli esempi sottostanti si attiva un bordo illusorio:

13 Stratificazione e separazione = 3 o più aree in negativo Es. Anche in questo caso la visione attiva delle righe in negativo.

14 Stratificazione e separazione = 3 o più Es. Colore

15 Enfatizzazione-esclusione Prediligere le qualità visive e sonore, trascurare le altre. Es. Acqua Enfatizzare: orizzontalità, trasparenza, mutabilità, rumore… Escludere: umidità.

16 Enfatizzazione-esclusione Anche tra le qualità visive e sonore va stabilita una gerarchia, secondo il tipo di significato che si vuole comunicare.

17 Enfatizzazione-esclusione Produzione di immagini: alcuni tratti, elementi o caratteristiche sono ben leggibili, altri volutamente ignorati, cancellati trascurati. Ricezione: i tratti evidenziati sono riconoscibili. Più difficile individuare le mancanze. Limmagine è vissuta con un elevato grado di realtà. Il fruitore si comporta come se fosse di fronte alloggetto reale.

18 Enfatizzazione-esclusione

19 La natura degli elementi visivi è incessantemente interattiva e contestuale. Un editing attento diminuisce leffetto 1+1=3. Non è cosmesi, ma potenziamento del segnale grazie alla riduzione del rumore. Riduce la fatica dellutente nel decodificare e ricevere le informazioni lettura da schermo, pannello di controllo di un aereo, apparecchiatura elettromedicale etc… Linformazione è fatta di differenze che fanno la differenza. Conclusioni


Scaricare ppt "Rapporto immagine/testo nella progettazione grafica Mettere a punto strategie di design che rivelino al contempo la complessità e il dettaglio. La confusione."

Presentazioni simili


Annunci Google