La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 IL SESTO PROGRAMMA QUADRO 2002-2006 e le PMI Dr. Sebastiano FUMERO Ricerca & PMI DG Ricerca.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 IL SESTO PROGRAMMA QUADRO 2002-2006 e le PMI Dr. Sebastiano FUMERO Ricerca & PMI DG Ricerca."— Transcript della presentazione:

1 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 IL SESTO PROGRAMMA QUADRO e le PMI Dr. Sebastiano FUMERO Ricerca & PMI DG Ricerca - Commissione europea

2 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 % di Spesa per R&I Japan: 3.1 USA: 2.7 UE-15: 1.9

3 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 Fare dellEuropa - entro il decennio - leconomia più competitiva e dinamica fondata sulla conoscenza fondata sulla conoscenza in grado di conciliare crescita economica sostenibile, maggiore e migliore occupazione, maggiore coesione sociale (Consiglio Europeo, Lisbona, marzo 2000) Portare entro il 2010 gli investimenti europei per ricerca e innovazione dall1.9% al 3% del PIL (Consiglio Europeo, Barcellona, marzo 2002) La visione strategica

4 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 Sesto Programma-quadro (FP6) Bilancio totale : 17.5 miliardi di Bilancio totale : 17.5 miliardi di = 3.9% del bilancio UE (2001) = 3.9% del bilancio UE (2001) = ~ 6% degli investimenti pubblici europei in ricerca = ~ 6% degli investimenti pubblici europei in ricerca Aumento + 17 % Aumento reale + 8.8%

5 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 Bilancio FP

6 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 Le PMI EUROPEE MOTORE DELL ECONOMIA EUROPEA + del 99% dei 18 milioni di imprese europee sono PMI + del 99% dei 18 milioni di imprese europee sono PMI Le PMI impiegano il 66% della manodopera non pubblica Le PMI impiegano il 66% della manodopera non pubblica Le PMI generano + del 55% del PIL europeo Le PMI generano + del 55% del PIL europeo

7 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 Le PMI EUROPEE MOTORE DEL CAMBIAMENTO DELL ECONOMIA EUROPEA CONCEZIONE E SVILUPPO DI NUOVI PRODOTTI E TECNOLOGIE PMI-High tech realizzano il doppio delle Innovazioni per addetto rispetto alle grandi imprese CONCEZIONE E SVILUPPO DI NUOVI PRODOTTI E TECNOLOGIE PMI-High tech realizzano il doppio delle Innovazioni per addetto rispetto alle grandi imprese SOSTEGNO ALLA COMPETITIVITA DELLE GRANDI IMPRESE 50% delle PMI è costituito da subfornitrici SOSTEGNO ALLA COMPETITIVITA DELLE GRANDI IMPRESE 50% delle PMI è costituito da subfornitrici CREAZIONE DI OCCUPAZIONE le PMI ( in particolare le micro-imprese) sono le principali CREATRICI di nuovi posti di lavoro CREAZIONE DI OCCUPAZIONE le PMI ( in particolare le micro-imprese) sono le principali CREATRICI di nuovi posti di lavoro

8 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 Programmi di ricerca europea : opportunità per le PMI Globalizzazione delleconomia PMI devono: internazionalizzare Modernizzare i loro sistemi di produzione ed i loro prodotti Allargare le loro reti di fornitori di tecnologia PMI devono: internazionalizzare Modernizzare i loro sistemi di produzione ed i loro prodotti Allargare le loro reti di fornitori di tecnologia Allargamento richiesto della base tecnologica per il Core business Aumento del contenuto tecnologico dei prodotti e dei servizi

9 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 Promuovere la R&ST fatta dalle PMI e per le PMI Promuovere la R&ST fatta dalle PMI e per le PMI Svilupparetecnologie adatte ai bisogni delle PMI (in particolare nei settori tradizionali) Svilupparetecnologie adatte ai bisogni delle PMI (in particolare nei settori tradizionali) Aumentare la capacità delle PMI di assorbire e sviluppare tecnologieAumentare la capacità delle PMI di assorbire e sviluppare tecnologie Stimolare la creazione di reti europee di cooperazione tra PMI ed altri soggetti Stimolare la creazione di reti europee di cooperazione tra PMI ed altri soggetti Migliorare la partecipazione delle PMI ai progetti di RST come leader o proponenti principali Migliorare la partecipazione delle PMI ai progetti di RST come leader o proponenti principali MISURE SPECIFICHE PER LE PMI VI PQ OBIETTIVI

10 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 Bisogni e capacità di R&S delle PMI 1 1. SVILUPPATRICI DI TECNOLOGIE (~3-5%) JHanno consolidate capacità di ricerca JMolte partecipano già attivamente ai progetti UE di ricerca JPossono avere bisogno di supporto ed assistenza per partecipare efficacemente alla cooperazione internazionale nel campo della RST UTILIZZATRICI PRIMARIE DI NUOVE TECNOLOGIE (~10-15%) JNecessitano di R&S ma sono prive o hanno limitate capacità di ricerca JAffidano generalmente a terzi la realizzazione di attività di ricerca JIn numero sempre maggiore partecipano alla RST attraverso i progetti CRAFT CONSUMATRICI DI TECNOLOGIE (~80%) JAssorbono nuove tecnologie lacquisto di attrezzature, etc. JAssorbono nuove tecnologie attraverso lacquisto di attrezzature, etc. JGeneralmente non hanno bisogno né interesse a partecipare a progetti RST

11 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 J PMI ad alta tecnologia: possiedono notevoli capacità di ricerca J PMI media e bassa tecnologia con capacità di ricerca limitate o prive TOTALE: PMI PMIContributoricevuto 1.4 miliardi 1.4 miliardi PROGRAMMI QUADRO ( ) Partecipazione delle PMI:

12 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 PROGRAMMA QUADRO ( ) PMI - Perché? J Internazionalizzazione J Innovazione J Net-working J Nuovi mercati J Nuovi clienti J Formazione del personale J Prestigio

13 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 PROGRAMMA QUADRO ( ) PMI - Dati: Il 75% partecipa per la prima volta L80% impiega meno di 50 dipendenti Il 40% impiega meno di 10 dipendenti Il 96% intende partecipare di nuovo

14 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 PROGRAMMA QUADRO ( ) PMI - Dati: Il 96% delle PMI ripeterebbero l'esperienza. Il 43% ha aumentato il proprio fatturato Il 53% ha avuto accesso a nuovi mercati Il 42% ha creato nuovi posti di lavoro

15 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 FP5 e FP6 Misure per le PMI a confronto l FP5 Obiettivo partecipazione PMI 10% (fisso) l FP6 Obiettivo 15% (minimo) l FP5 Obiettivo 10% comprensivo delle misure specifiche PMI l FP6 Obiettivo 15% non comprende i 430 milioni destinati alle misure orizzontali per le PMI

16 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 PMI FP6 ( ) 7 aree prioritarie 15% del Bilancio = Milioni di Principalmente PMI ad alta intensità di ricerca

17 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 FP6 Nuovi strumenti : Reti deccellenza Progetti Integrati ART 169 Strumenti tradizionali: Progetti di ricerca specifici Azioni di coordinamento Azioni di supporto specifiche

18 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 FP6 ( ) PMI Nuovi strumenti Possibili vie per promuovere la partecipazione delle PMI (1): JRafforzare il ruolo dei NCP per le PMI JFavorire la partecipazione delle PMI ai Progetti integrati attraverso associazioni e/o gruppi JAzioni di formazione specifiche per le PMI JMisure Take up per associarsi a P.I o R.d.E (validazione, sperimentazione, dimostrazione etc)

19 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 FP6 ( ) PMI Nuovi strumenti Possibili vie per promuovere la partecipazione delle PMI (2) : JProgetti integrati esclusivi per le PMI JInserire un criterio di valutazione complementare PMI JPMI come sub-fornitori

20 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 PMI FP6 ( ) Sviluppatrici di tecnologie Progetti integrati Reti di Eccellenza Strumenti tradizionali 7 aree Prioritarie PMI con limitate capacità di ricerca Azioni specifiche per PMI: u Ricerca Cooperativa (CRAFT) u Ricerca Collettiva bottom-up NCPETI

21 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 AZIONI SPECIFICHE PMI FP6 ( ) Ricerca Cooperativa J Ricerca Cooperativa J Ricerca Collettiva 430 Milioni 430 Milioni

22 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 Esempio di un progetto europeo di ricerca Cooperativa Strumento per ricerca, identificazione e stima della densità di insetti nocivi negli stock di cereali 7 PMI (2 FR 2 SP 3 IT) 3 RTD Performers (3 FR) Costo del progetto = Contributo CE =

23 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 Sviluppo e sperimentazione di una sonda per microchirurgia laser con controllo in tempo reale 3 PMI (2 D 1 CH) 3 RTD Performers (1 B 1 CH 1 D) Costo del progetto = Contributo CE = Esempio di un progetto europeo di ricerca Cooperativa

24 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 Processo innovativo per una tecnologia pulita per lindustria della pulitura a secco (environmentally friendly dry-cleaning technology ) 9 PMI (4 NL 2 B 2 D 1 DK) 1 Esecutore di R&S (NL) Costo del progetto = Contributo CE = Esempio di un progetto europeo di ricerca Cooperativa

25 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 FP6 ( ) Ricerca Cooperativa Definizione : JStrumento finanziario che permette a gruppi di PMI prive o con limitate capacità di ricerca di affidare a terzi la realizzazione di lavori di ricerca (esecutori di RST)

26 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 FP6 Ricerca Cooperativa Regole di partecipazione : JMinimo 3 PMI indipendenti di cui almeno 2 di diversi Paesi UE o Associati, di cui almeno 1 di un Paese UE o Candidato JMinimo 2 Esecutori di Ricerca di 2 ……(NB: nel 6PQ diventano partecipanti e non più sotto contraenti….) JE possibile per altre imprese o utilizzatori finali essere associate al progetto di ricerca JApproccio da parte dellutente: per aree di ricerca, non necessariamente in linea con le priorità tematiche JDiritti di Proprietà intellettuale e risultati della ricerca = esclusivamente per le PMI

27 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 FP6 Ricerca Cooperativa Regole di partecipazione : J Costo totale del progetto: da 0.5 a 2 milioni di euro J Durata del progetto: da 12 a 24 mesi J Contributo CE: J 50% delle attività di ricerca e innovazione J 100% delle spese legate alla gestione del progetto (compresi costi del certificato di AUDIT) Contributo Massimo il 7% del costo del progetto J Esecutori di Ricerca J Le attività di ricerca e innovazione realizzate dagli esecutori di RST devono rappresentare almeno il 40% dei costi totali ammissibili del progetto J ricevono il 100% dei costi di ricerca ammissibili

28 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 FP6 Ricerca Cooperativa Equilibrio globale delle nazionalità da rispettare assolutamente : da rispettare assolutamente : Un consorzio Ricerca Cooperativa deve essere obbligatoriamente composto da almeno 3 entità legali indipendenti Installate in 3 Stati Membri o Stati associati Delle quali almeno 2 stabilite in uno Stato Membro o Candidato

29 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 FP6 Ricerca Cooperativa Criteri di ammissibilità da rispettare assolutamente : La partecipazione di una singola PMI non può essere superiore al 40% della partecipazione combinata delle altre PMI partecipanti! Le PMI partecipanti che non sono indipendenti fra di loro vengono considerate come una sola entità! La partecipazione di PMI e altri utilizzatori finali non deve superare il 60% del costo totale!

30 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 Esempio di un progetto di Ricerca Collettiva Titolo : Sviluppo di un sistema di trasmissioni e componenti che non prevedano lutilizzo di oli lubrificanti Costo del progetto : Costo del progetto : Contributo comunitario = Contributo comunitario = Partecipanti: Associazione tedesca dei costruttori di macchine utensili Associazione austriaca dei fabbricanti di acciaio e macchine utensili Associazione nazionale ungherese dellindustria per la progettazione dimpianti Associazione ceca dellindustria e dei fornitori di progettazione tecnica Associazione industriale ceca dellindustria automobilistica Esecutori di R&S: Centro di ricerca dellUniversità di Monaco di Baviera AWL LIST GMBH Istituto per gli elementi e la costruzione di macchine dellUniversità di Dresda Fondazione per la tecnica dei materiali D A HU CZ D A D

31 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 FP6 ( ) RICERCA COLLETTIVA Definizione: JRicerca eseguita da esecutori RST per conto di associazioni/gruppi industriali europei o diverse associazioni/gruppi nazionali su dei temi comuni ad una maggioranza di PMI

32 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 FP6 RICERCA COLLETTIVA Regole di partecipazione: JMinimo 1 Associazione europea che rappresenti le PMI Jo/ Minimo 2 Associazioni nazionali / regionali1 provenienti da minimo 2 Paesi UE o Associati (di cui almeno 1 EU o Candidato) JMinimo 2 Esecutori di Ricerca : centri di ricerca etc etc JCore group di PMI implicate nella gestione del progetto (almeno 2 PMI)

33 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 FP6 RICERCA COLLETTIVA Regole di partecipazione : JCosto totale: da 2 a 5 milioni di JCosto totale: da 2 a 5 milioni di JContributo CE: J 50% delle attività di ricerca e innovazione J 100% delle attività di formazione J 100% delle spese legate alla gestione del progetto (compresi costi del certificato di AUDIT) Contributo Massimo il 7% del costo del progetto JEsecutori di ricerca : eseguono il 40% costo totale ricerca, ricevono il 100% spese ammissibili JDurata: da 24 a 36 mesi

34 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 FP6 RICERCA COLLETTIVA Approccio da parte dellutente : tutte le aree di ricerca: J Progetti di ricerca su problemi/sfide comuni K Nuove regole in materia ambientali K Nuovi regolamenti JRicerca pre-normativa (per preparare basi scientifiche per norme e standard europei) JRicerca per rafforzare le basi tecnologiche di un settore economico JSviluppo di strumenti tecnologici (per diagnosi- per equipaggiamenti di sicurezza) JProcedura in due fasi

35 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 PMI > FP6 ( ) COOPERATIVA COLLETTIVA

36 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 PMI > FP6 ( ) CALLS FOR PROPOSALS Ricerca Cooperativa Data di pubblicazione: 17 dicembre 2002 Date di chiusura: 29 aprile 2003 e 27 novembre 2003 Ricerca Collettiva Data di pubblicazione: 17 dicembre 2002 Data di chiusura 1 step 6 marzo 2003

37 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 FP6 INTELLIGENZA ECONOMICA E TECNOLOGICA FP6 ( ) INTELLIGENZA ECONOMICA E TECNOLOGICA Definizione: JMisure daccompagnamento relative allattività di raccolta, supporto, disseminazione e promozione per identificare le necessità delle PMI e prevedere le tendenze tecnologiche e di mercato

38 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 FP6 INTELLIGENZA ECONOMICA E TECNOLOGICA FP6 ( ) INTELLIGENZA ECONOMICA E TECNOLOGICA Azioni specifiche di supporto JConferenze, seminari, studi ed analisi, gruppi di esperti, supporto operativo ed azioni di disseminazione, azioni dinformazione e di comunicazione JChiara dimensione europea JPrincipalmente rivolte agli intermediari inclusi gli NCP

39 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 Proposta per MIUR e Regioni italiane Re-introduzione contributi per la Fase Esplorativa JIstituzione di un fondo nazionale e/o regionale, con possibile utilizzo di risorse Fondi strutturali JDichiarazione dintenti allufficio amministrativo preposto JProgettazione e stesura di una proposta Ricerca Cooperativa JValutazione a livello CE della proposta presentata JSe la proposta é considerata ammissibile ….. (NB: non necessariamente selezionata ma ammissibile) JConferimento automatico del premio esplorativo ( ??) su presentazione documenti della CE JInserire il limite di un solo premio esplorativo per progetto Obiettivo: ridurre gli ostacoli allaccesso delle PMI attraverso il sostegno alla preparazione di una proposta di progetto il sostegno alla preparazione di una proposta di progetto

40 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 Technological Implementation Plan TIP La ricerca non può essere fine a se stessa: é necessario trasformare i risultati in prodotti e servizi!! Obbligo di presentare un piano dettagliato per lo sfruttamento dei risultati nel quale siano identificati: c la fascia di mercato adatta per il prodotto c la concorrenza attuale e futura, etc etc NB: se i membri del consorzio non intendono sfruttare commercialmente i risultatidel progetto di ricerca, la CE ha il diritto di farlo! NB: se i membri del consorzio non intendono sfruttare commercialmente i risultati del progetto di ricerca, la CE ha il diritto di farlo!

41 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 Esempi di risultati sfruttabili commercialmente aPrototipi : tecnici e commerciali adati : statistiche, base dati, trend di tendenza asoftware : algoritmi, codici, sistemi aIPR: licenze, copyrights, trademark, disegni aMeetings: seminari workshop, conferenze amedia: websites, video, CD apubblicazioni: giornali scientifici newsletters

42 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 MISURE SPECIFICHE PER LE PMI FP6 Informazione ed assistenza per le PMI JRete dei National-Contact-Points per PMI SM e Stati Associati, per informazione e assistenza de-centralizzate lista completa su: sme.cordis.lu/assistance/NCPs.cfm. JStrumenti di informazione elettronica per le PMI: SME home page

43 Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 FP6 SME-Helpdesk European Commission Research Directorate General 1049 Brussels, Belgium Telephone:+(32-2) Fax:+(32-2) Web-site:http://sme.cordis.lu


Scaricare ppt "Commissione europea DG Ricerca Sebastiano FUMERO - febbraio 2003 IL SESTO PROGRAMMA QUADRO 2002-2006 e le PMI Dr. Sebastiano FUMERO Ricerca & PMI DG Ricerca."

Presentazioni simili


Annunci Google