La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Gli open archives oltrepassano i confini delle comunità scientifiche Il tessuto connettivo della biblioteca diffusa La gestione aperta e condivisa del.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Gli open archives oltrepassano i confini delle comunità scientifiche Il tessuto connettivo della biblioteca diffusa La gestione aperta e condivisa del."— Transcript della presentazione:

1 1 Gli open archives oltrepassano i confini delle comunità scientifiche Il tessuto connettivo della biblioteca diffusa La gestione aperta e condivisa del patrimonio documentale e bibliografico di utenti e comunità

2 2 I temi della presentazione: 1. Knowledge Management e web semantico 2. Network della biblioteca diffusa 3. Spazi collaborativi e cooperazione 4. Conoscenza sempre a portata di mano 5. Valorizzazione della creatività vs copyright

3 3 Lesigenza di pubblicare documenti su internet è sempre più ampia Le pagine web, i blogs, i forum sono strumenti sempre più accessibili che lutente può utilizzare per soddisfare tale bisogno 1. Knowledge Management e web semantico

4 4 Attraverso questi strumenti ognuno può pubblicare il materiale "grigio" che produce e utilizza nel lavoro, nello studio, nel tempo libero. La pubblicazione è agevole, ma senza la disponibilità di metadati condivisi la reperibilità dei documenti per gli altri utenti è difficile e problematica 1. Knowledge Management e web semantico

5 5 Senza gestione di metadati standard: l'informazione non è individuabile si moltiplicano le ridondanze si riduce la possibilità della condivisione si riduce la possibilità di creare comunità 1. Knowledge Management e web semantico

6 6 Lesperienza degli open archives delle comuntà scientifiche costituisce un interessante modello… … ma la questione supera i confini delle comunità scientifiche Serve un nuovo strumento, aperto, agile e affidabile che attraverso la gestione dei metadati, renda l'informazione individuabile, accessibile e fruibile 1. Knowledge Management e web semantico

7 7 Thinking Library: si offre come open archive di facile accesso anche per utenti non professionali mette a disposizione degli utenti uninterfaccia semplificata per la gestione dei metadati documentali e bibliografici secondo gli standard internazionali (FRBR, UNIMARC) si offre come strumento di knowledge management aperto, coordinato e condiviso non persegue finalità di certificazione e di controllo editoriale 1. Knowledge Management e web semantico

8 8 Alcune caratteristiche Documentazione bibliografica, materiale grigio, multimedia, learning objects Catalogazione derivata (su sorgenti nazionali e internazionali) Standard minimi e agevoli di catalogazione Motore multidimensionale (in grado di incrociare metadati standard, abstract, keywords, commenti, info sullutente, per favorire accessi reticolari alla informazione e la definizione di percorsi personalizzati di gestione della conoscenza) Area dedicata alla comunità (forum, faq, reference, document delivery) Piena accessibilità (WAI) Multilingua (menù e funzioni) Possibilità di associare: abstract e commenti, frasi e citazioni tratte dal documento e spunti di discussione per il lavoro cooperativo 1. Knowledge Management e web semantico

9 9 Thinking Library: è il tessuto connettivo del network della biblioteca diffusa e condivisa in cui ciascun utente è titolare del suo patrimonio documentale e al contempo offre e cerca condivisione; si inserisce nel quadro delle iniziative di promozione della lettura oggi fiorenti in internet prospettando percorsi originali" che si intersecano con i processi in atto 2. Il network della biblioteca diffusa Google print, Internet archive, Bookcrossing, Creative Commons, Open Access ( scientific community)

10 10 Thinking Library consente: la raccolta la catalogazione la disseminazione la condivisione del patrimonio documentale prodotto da singoli utenti, da gruppi di progetto, da comunità di apprendimento e comunità di pratica 2. Il network della biblioteca diffusa Libri, riviste, CD, DVD, relazioni, tesi, documenti di lavoro, articoli, appunti…

11 11 Nella modalità "utente individuale" Thinking Library è dedicata alle persone che intendono gestire il proprio patrimonio bibliografico e documentale on line e renderlo condiviso, tutto o in parte, attraverso la pubblicazione dei materiali non marcati come riservati 3. Spazi collaborativi e cooperazione per utenti individuali

12 12 Nella modalità "gruppo di progetto" Thinking Library è rivolta a persone che cooperano o intendono cooperare nello studio, nel lavoro, nel tempo libero (comunità di progetto, di apprendimento, di pratica) 3. Spazi collaborativi e cooperazione per gruppi di progetto

13 13 La modalità per gruppo di progetto prevede la gestione della base dati condivisa con identificazione dellutente e attribuzione della titolarità di quanto prodotto: un thinker (animatore, coordinatore) alcuni writers (abilitati) 3. Spazi collaborativi e cooperazione

14 14 Il progetto Thinking Library esprime una concezione innovativa della gestione della documentazione e della conoscenza secondo logiche di disponibilità continua e aperta del patrimonio documentale: elaborato individualmente; elaborato in modalità cooperativa; acquisito da terzi. 4. La conoscenza sempre a portata di mano

15 15 Thinking Library è anche un'applicazione per la gestione off-line della base dati sul personal computer portatile e la sincronizzazione con il server web al fine di consentire laccesso costante al proprio archivio secondo le esigenze del mobile computing 4. La conoscenza sempre a portata di mano

16 16 Thinking Library sostiene la logica della disponibilità totale, soprattutto allutente mobile, delle informazioni e della conoscenza secondo la concezione riassunta dal motto: omnia mea mecum porto 4. La conoscenza sempre a portata di mano

17 17 4. La conoscenza sempre a portata di mano … la critica alla concentrazione del sapere continua ad essere un tema attuale omnia mea mecum porto" argomentazione riferita a Biante, filosofo greco (VI sec. a.C.) La frase, ripresa nel corso dei secoli, richiama la polemica degli umanisti contro le grandi biblioteche monastiche (inamovibili) a favore delle piccole biblioteche private (che viaggiano insieme al possessore)...

18 18 Il concept omnia mea mecum porto costituisce il paradigma della conoscenza sempre a portata di mano fruibile on-line e off-line e sempre disponibile per la disseminazione, la condivisione e lo scambio. 4. La conoscenza sempre a portata di mano

19 19 Thinking Library è anche un'applicazione multipiattaforma per Palmare, Smartphone e pocket PC, per la gestione on-line e off-line della base dati e la sincronizzazione con il server web. 4. La conoscenza sempre a portata di mano L'applicazione sarà distribuita in bundle con uno Smartphone in edizione speciale "omnia mea mecum porto"

20 20 Nella sua attualizzazione il concept omnia mea mecum porto consente, attraverso dispositivi mobili: di lavorare off-line con la propria base documentale, grazie alle applicazioni locali; di operare on-line, attraverso un accesso ad internet ad alta velocità (GPRS, EDGE, UMTS) 4. La conoscenza sempre a portata di mano

21 21 In questo senso la prospettiva sostenuta dal concept omnia mea mecum porto si coniuga fortemente con la logica sottesa alla fruizione di servizi in contesti mobili tramite lutilizzo dei diversi device (Palmari, Smartphone, Pocket PC, Notebook) 4. La conoscenza sempre a portata di mano

22 22 omnia mea mecum porto e l'applicazione Thinking Library esaltano il concetto stesso di InfoMobility e si intersecano in senso stretto con le logiche del mobile computing costituendone anche la rappresentazione paradigmatica 4. La conoscenza sempre a portata di mano

23 23 Thinking Library non si sovrappone alle applicazioni di produttività individuale Thinking Library è strumento trasversale per la gestione e la pubblicazione on-line (in aree pubbliche o in aree di Comunità) dei materiali prodotti da singoli utenti, gruppi di studio o team di lavoro 4. La conoscenza sempre a portata di mano

24 24 Thinking Library si offre anche come strumento per il superamento della contrapposizione tra standardizzazione e tutela della creatività… 5. Valorizzazione della creatività vs copyright

25 25 libera la creatività... la catalogazione, secondo standard riconosciuti (metadati), dei materiali di lavoro e di studio (si pensi ai learning objects) può costituire l'elemento che libera la creatività degli autori, assicurando al contempo, la valorizzazione del lavoro di ciascuno, il reperimento, la diffusione e il riuso Valorizzazione della creatività vs copyright

26 26 creative commons Thinking Library consente la pubblicazione dei materiali associati ai metadati convertendo il documento in PDF e apponendo le informazioni relative alla licenza "creative commons" adottata, sia come Digital Code (firma) del documento, sia come filigrana sulle singole pagine del documento 5. Valorizzazione della creatività vs copyright

27 27 Giovanna Guarriello Germano Paini 29/06/2006 Via Minghetti , Collegno (TO) tel Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "1 Gli open archives oltrepassano i confini delle comunità scientifiche Il tessuto connettivo della biblioteca diffusa La gestione aperta e condivisa del."

Presentazioni simili


Annunci Google