La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CORSO DI FORMAZIONE SUL CAMPO ANNO 2010 ASL della Provincia di Varese, con la collaborazione della U.O. Ospedaliera di Medicina del Lavoro 1)Venerdì 30.04.2010:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CORSO DI FORMAZIONE SUL CAMPO ANNO 2010 ASL della Provincia di Varese, con la collaborazione della U.O. Ospedaliera di Medicina del Lavoro 1)Venerdì 30.04.2010:"— Transcript della presentazione:

1 CORSO DI FORMAZIONE SUL CAMPO ANNO 2010 ASL della Provincia di Varese, con la collaborazione della U.O. Ospedaliera di Medicina del Lavoro 1)Venerdì : Criticità inerenti lapplicazione di quanto previsto dallart.41,comma 4, D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. in merito alla verifica di assenza di condizioni di alcol dipendenza e di assunzione di sostanze psicotrope e stupefacenti 2)Venerdì : Problematiche e prime indicazioni di ordine pratico nella valutazione del rischio stress lavoro-correlato previsto dallart.28, comma 1-bis, D.Lgs.81/2008 e s.m.i. 3)Venerdì : La reale efficacia pratica dellazione del medico competente conseguente allespressione dei giudizi di idoneità alla mansione previsti dallart.41, comma 6, lettere b) e c), D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. (Con particolare riferimento anche al contributo del medico competente allinterno del modello organizzativo aziendale e del sistema di gestione della sicurezza) 4)Venerdì : Approfondimento delle considerazioni e delle problematiche emerse nel corso dei precedenti incontri di formazione sul campo Dr. Pierluigi Turtura SISL – Unità Operativa Coordinamento della Prevenzione e Sorveglianza Sanitaria Territoriale

2 In relazione al prossimo e conclusivo incontro del Corso di Formazione sul Campo, previsto per il , possono essere inviate, tramite , proposte di argomenti da trattare o approfondire, (anche in funzione di una eventuale riedizione del corso nellanno 2011) al seguente indirizzo di posta elettronica: possibilmente entro il , GRAZIE!

3 Dr. Pierluigi Turtura SISL – Unità Operativa Coordinamento della Prevenzione e Sorveglianza Sanitaria Territoriale AGOMENTI DELLEVENTO FORMATIVO 10 Dicembre ) COMUNICAZIONI E DATI DEL SERT ASL DELLA PROVINCIA DI VARESE IN MERITO AGLI ACCERTAMENTI PER TOSSICODIPENDNEZA ED USO SOSTANZE PSICOTROPE O STUPEFACENTI 2) DOCUMENTO DI PROPOSTA ELABORATO DAL GRUPPO DI APPROFONDIMENTO REGIONE LOMBARDIA IN MATERIA DI ACCERTAMENTI DI ALCOLDIPENDENZA (e intossicazione acuta da alcol) ex art. 41 comma 4, D.LGS. 81/2008 e s.m.i., INVIATO AL COORDINAMENTO TECNICO INTERREGIONALE PREVENZIONE LUOGHI LAVORO (lettura della nota di accompagnamento)

4 Dr. Pierluigi Turtura SISL – Unità Operativa Coordinamento della Prevenzione e Sorveglianza Sanitaria Territoriale 3) art.41, comma 2, e-ter, VISITA MEDICA PRECEDENTE ALLA RIPRESA DEL LAVORO A SEGUITO DI ASSENZA PER MOTIVI DI SALUTE DI DURATA SUPERIORE AI SESSANTA GIORNI CONTINUATIVI; incompatibilità tra questo articolo e lart.5 L.300/70? 4) APPROVAZIONE IN DATA DELLE INDICAZIONI DELLA COMMISSIONE CONSULTIVA IN RELAZIONE AL RISCHIO STRESS LAVORO – CORRELATO (PROCEDURA DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO DAL )

5 5) EVENTUALI NOVITA SULLA DEFINIZIONE DEI CONTENUTI MINIMI DEGLI ALLEGATI 3A (CARTELLA SANITARIA E DI RISCHIO) E 3B (DATI AGGREGATI SANITARI E DI RISCHIO) AI SENSI DEL COMMA 2-BIS DELLART.40, COME DISPOSTO DAL D.LGS. 106/09 6) PERIODICITA ESECUZIONE DELLE VISITE MEDICHE E DEGLI ACCERTAMENTI COMPLEMENTARI Dr. Pierluigi Turtura SISL – Unità Operativa Coordinamento della Prevenzione e Sorveglianza Sanitaria Territoriale

6 Dr. Pierluigi Turtura SISL – Unità Operativa Coordinamento della Prevenzione e Sorveglianza Sanitaria Territoriale 7) ESPRESSIONE DEI GIUDIZI DI IDONEITA ALLA MANSIONE (idoneità difficili) NEI SOGGETTI ISCRITTI ALLE LISTE DI COLLO- CAMENTO OBBLIGATORIO ED INSERITI IN AZIENDA COME INVALIDI CIVILI (i.c. => 46%): ruolo del medico competente, ruolo del Servizio PSAL, ruolo del Comitato Tecnico di cui allart.6, comma 2, lettera b), della L. 68/99 8) IDONEITA ALLA MANSIONE DEGLI ADDETTI ALLIMPIEGO DI GAS TOSSICI E DEGLI ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI GENERATORI DI VAPORE 9) RUOLO DEL MEDICO COMPETENTE IN RELAZIONE AL RICHIO CHIMICO

7 Dr. Pierluigi Turtura SISL – Unità Operativa Coordinamento della Prevenzione e Sorveglianza Sanitaria Territoriale A proposito delle proposte SIMLII ALLEGATO 3B (DATI AGGREGATI SANITARI E DI RISCHIO),AI SENSI DEL COMMA 2-BIS DELLART.40, COME DISPOSTO DAL D.LGS. 106/09 Notizie recenti provenienti da fonti sufficientemente certe fanno ritenere che, contrariamente a quanto riportato da altre fonti e da riprese dalla SIMLII in una news precedente, alcune delle richieste di semplificazione dei contenuti dell'allegato 3B siano state accolte dal Tavolo costituito da Ministeri, Regioni, Inail e Ispesl. In particolare è stata cassata la griglia "rischi-idoneità", decisa la non sanzionabilità per i mc durante il periodo di sperimentazione. L'obbligo di trasmissione per il 2010 slitterà verosimilmente al 30 giugno Se venisse confermata la volontà del Governo di arrivare ad un Decreto (rendendo ineluttabile l'obbligo per i mc di inviare l'allegato 3B) sarebbe importante che le associazioni che rappresentano i medici competenti fossero coinvolte nella fase di sperimentazione e che fosse facilitato l'invio per coloro che usano una cartella sanitaria informatizzata.

8 Dr. Pierluigi Turtura SISL – Unità Operativa Coordinamento della Prevenzione e Sorveglianza Sanitaria Territoriale ESPRESSIONE DEI GIUDIZI DI IDONEITA ALLA MANSIONE (idoneità difficili) NEI SOGGETTI ISCRITTI ALLE LISTE DI COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO ED INSERITI IN AZIENDA COME INVALIDI CIVILI (i.c. => 46%): -ruolo del medico competente, -ruolo del Servizio PSAL, -ruolo del Comitato Tecnico di cui allart.6, comma 2, lettera b), della L. 68/99 cui lo stesso interessato e/o lazienda possono rivolgersi ai sensi dellart. 8, comma 4 del DPCM

9 Dr. Pierluigi Turtura SISL – Unità Operativa Coordinamento della Prevenzione e Sorveglianza Sanitaria Territoriale Nota Regione Lombardia n. H del (che ha ripreso la Circolare Ministero del Lavoro e Politiche Sociali n del ) IDONEITA ADDETTI ALLIMPIEGO DI GAS TOSSICI: lespressione dellidoneità spetta al medico competente IDONEITA ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI GENERATORI DI VAPORE: può essere espressa dal medico competente o dal medico del Servizio I.S.L.

10 Dr. Pierluigi Turtura SISL – Unità Operativa Coordinamento della Prevenzione e Sorveglianza Sanitaria Territoriale Accertamenti complementari per la visita preassuntiva e/o preventiva: Esami ematici: glicemia, gamma GT, transaminasi GO- GP, protidemia, elettroforesi, creatininemia, emocromo + formula leucocitaria + piastrine, bilirubina totale e frazionata Esame delle urine completo Prove di funzionalità respiratoria Audiometria E.C.G. basale se soggetto > 45 anni di età

11 Dr. Pierluigi Turtura SISL – Unità Operativa Coordinamento della Prevenzione e Sorveglianza Sanitaria Territoriale Accertamenti complementari per la visita periodica: Esami ematici: gamma GT, transaminasi GO-GP, emocromo + formula leucocitaria + piastrine, creatininemia Esame delle urine completo Prove di funzionalità respiratoria Audiometria E.C.G. basale se soggetto > 45 anni di età

12 Dr. Pierluigi Turtura SISL – Unità Operativa Coordinamento della Prevenzione e Sorveglianza Sanitaria Territoriale Indicazioni della Commissione Consultiva in tema di valutazione stress lavoro correlato (articoli 6, comma 8, lettera m-quater, e 28, comma 1 bis, d.lgs. n. 81/2008 e successive modificazioni e integrazioni). Il documento è stato approvato dalla Commissione nella riunione del 17 novembre u.s.. 1.Quadro normativo di riferimento, finalità e struttura del documento 2.Definizioni e indicazioni generali 3.Metodologia 4.Disposizioni transitorie e finali

13 Dr. Pierluigi Turtura SISL – Unità Operativa Coordinamento della Prevenzione e Sorveglianza Sanitaria Territoriale BUONE FESTE!


Scaricare ppt "CORSO DI FORMAZIONE SUL CAMPO ANNO 2010 ASL della Provincia di Varese, con la collaborazione della U.O. Ospedaliera di Medicina del Lavoro 1)Venerdì 30.04.2010:"

Presentazioni simili


Annunci Google