La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I DISTURBI COMPORTAMENTALI E PSICOLOGICI DELLE DEMENZE: LA DIAGNOSI Roberta Chiaramonti U.O. Neurologia – ASF Aula Muntoni – NOSGD, 9/2/2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I DISTURBI COMPORTAMENTALI E PSICOLOGICI DELLE DEMENZE: LA DIAGNOSI Roberta Chiaramonti U.O. Neurologia – ASF Aula Muntoni – NOSGD, 9/2/2008."— Transcript della presentazione:

1 I DISTURBI COMPORTAMENTALI E PSICOLOGICI DELLE DEMENZE: LA DIAGNOSI Roberta Chiaramonti U.O. Neurologia – ASF Aula Muntoni – NOSGD, 9/2/2008

2 Nella Demenza di Alzheimer: 1 - la DISFORIA è presente nel 12% delle forme lievi-moderate; nel 45% delle forme moderate; nel 62% delle forme gravi; 2 – lANSIA è presente nel 24% delle forme lievi; nel 65% delle forme moderate; nel 54% delle forme gravi; 3 – lAPATIA è presente nel 47% delle forme lievi; nell80% delle forme moderate; nel 92% delle forme gravi.

3 I DISTURBI COMPORTAMENTALI E PSICOLOGICI DELLE DEMENZE (Behavioural and Psychological Symptoms of Dementia, BPSD) si distinguono in: 1.Disturbi dellumore e dellaffettivita (depressione, ansia); 2.Disturbi psicotici (deliri, allucinazioni); 3.Disturbi della personalita (indifferenza, apatia, disinibizione); 4.Disturbi del sonno (alterazioni del ciclo sonno-veglia; sundowing); 5.Disturbi del comportamento alimentare (iperfagia; craving ) 6.Disturbi dellattivita sessuale (ipersessualita; disinibizione; s. K.- Bucy) 7.Comportamenti molesti (aggressivita verbale e/o fisica; wandering)

4 ANSIA 1- IN RISPOSTA A: - SINTOMATOLOGIA DOLOROSA E/O IMPOTENZA FUNZIONALE RELATIVA; - SOLITUDINE; - PERDITA DI RUOLO; 2 - GENERALMENTE SOTTOSOGLIA E CON PRESENTAZIONE ATIPICA; 3 – DIAGNOSI DIFFERENZIALE ATTENTA!

5 ORGANICITA DEI SINTOMI DANSIA Condizioni che producono tremore e tachicardia: - ipoglicemia - feocromocitoma - ipertiroidismo Condizioni che producono paura, ansia, dispnea o tachipnea, sudorazione, vertigini: - angina pectoris, imfarto miocardico - embolia polmonare, edema polmonare - eccessiva assunzione di caffeina, teina - sospensione di BZD, alcoolici.

6 DEPRESSIONE LATE ONSET - INSORGENZA DOPO I 65 ANNI; - LAMENTELE SOMATICHE; - DISTURBI DEL SONNO; - IDEAZIONI SUICIDARIE (SPESSO TACIUTE); - FREQUENTE LA FORMA DI DEPRESSIONE PSICOTICA (con deliri di persecuzione, gelosia, nocumento, etc.) ed allucinazioni (visive, uditive, cenestesiche), correlata ad atrofia fronto-temporale sn e/o diencefalica. - ! Diagnosi differenziale con PSEUDO-DEMENZA DEPRESSIVA.

7 DEMENZAPSEUDO-DEMENZA Insorgenza insidiosa- Insorgenza acuta Progressione lenta- Progressione rapida Non consapevolezza- Consapevolezza Confabulazioni- Disturbi aspecifici della memoria Risposte generiche non so Mancanza di risposte- Risposte generiche non so Peggioramenti notturni- Nessuna variazione notturna Umore inadeguato- Umore depresso Scarsi sintomi vegetativi- Frequenti sintomi vegetativi Non frequenti precedenti psichici (?)- Frequenti precedenti psichici rischio suicidario basso- Rischio suicidario alto

8 FARMACI CHE POSSONO CAUSARE DELIRIUM: BZD (e loro sospensione) Antidepressivi (soprattutto ad effetto anticolinergico) Antiparkinsoniani (per leffetto modulante anticolinergico e dopaminergico) Analgesici, salvo il paracetamolo, in genere con effetto dose- dipendente (lindometacina lo causa piu di frequente) Litio Antiipertensivi (specie diuretici, che causano alterazioni elettrolitiche Anticolinergici (atropina) Antistaminici

9 MALATTIA DI ALZHEIMER (AD): BPSD (I) DEPRESSIONE (inversamente correlata alla gravita dellAD); ANSIA (libera od associata a fobie, quali lidrofobia delle fasi avanzate); AGITAZIONE (correlata con la gravita dellAD); AGGRESSIVITA (verbale e/o fisica); COMPORTAMENTO MOTORIO ABERRANTE (affaccendamento afinalistico transitivo od intransitivo);

10 MALATTIA DI ALZHEIMER (AD): BPSD (II) DELIRI: poco strutturati; generalmente traggono spunto da uno stimolo esterno. Si tratta di deliri di nocumento, di abbandono, di latrocinio, di persecuzione; s. Capgras: i familiari rimpiazzati da impostori; s. di Fregoli: persone conosciute che si ritiene si travestano da altri; delirio di intermetamorfosi: persone note che si tramutano fisicamente e psicologicamente in altri soggetti; delirio di sosia soggettivo: idea che un proprio sosia agisca in modo indipendente da se;.

11 MALATTIA DI ALZHEIMER (AD): BPSD (III) ALLUCINAZIONI; ILLUSIONI: - phantom boarder: presenza di estranei od animali in casa; - picture sign: - picture sign: la televisione come vissuto concreto con cui il Paziente si misura;

12 MALATTIA DI ALZHEIMER (AD): BPSD (IV) DISTURBI DEL SONNO (alterazioni del ritmo sonno-veglia; fenomeno del SUNDOWING: spinta verso casa, al crepuscolo generalmente, con accentuazione degli eventuali altri BPSD presentati dal Paziente); DISTURBI DELLATTIVITA SESSUALE; DISTURBI DELLALIMENTAZIONE (voracita, iperfagia).

13 DEMENZA VASCOLARE: BPSD FUNZIONI ESECUTIVE: - ASTRAZIONE / PIANIFICAZIONE - STRATEGIA - CONTROLLO - INIBIZIONE DI RISPOSTE A STIMOLI IRRILEVANTI

14 DEMENZA VASCOLARE: BPSD Sindrome disesecutiva: - PERDITA DINTERESSI ingravescente, RITIRO SOCIALE - APATIA (perdita diniziativa, di spontaneita), ABULIA - STEREOTIPIE COMPORTAMENTALI (perseverazioni cognitive e motorie) - COMPORTAMENTO IMITATIVO (Ecolalia, Ecoprassia) - DISINIBIZIONE (Impulsivita, condotte socali inappropriate) - VULNERABILITA AD INTRUSIONI (Distraibilita, Incoerenza, Fatuita)

15 DEMENZA FRONTALE: BPSD (I) - DISINIBIZIONE, IMPULSIVITA, CONFABULAZIONE, CONDOTTA ANTISOCIALE (CORTECCIA ORBITO- BASALE: inibizione; controllo sociale) - DEFICIT ATTENTIVO, DI WORKING MEMORY, SCARSA CAPACITA DI PLANNING, LIMITATA CAPACITA DI GENERAZIONE VERBALE, SCARSO INSIGHT, APPIATTIMENTO AFFETTIVO (CORTECCIA DORSO- LATERALE: attenzione, working memory, generazione verbale, progettualita, awareness); - APATIA, ABULIA ( CORTECCIA MEDIO-FRONTALE: motivazione, condotta).

16 DEMENZA FRONTALE: BPSD (II) - APATIA - APPIATTIMENTO EMOTIVO - S. DISESECUTIVA

17 DEMENZA FRONTALE: BPSD (III) -PERDITA DELLE NORMALI REGOLE DELLA CONDOTTA SOCIALE E DEL VIVERE COMUNE (igiene; interesse alle attivita della vita quotidiana) - ALTERAZIONI ALIMENTARI, CRAVING PER I CARBOIDRATI, etc PAURA SENZA CAUSA SPECIFICA, RABBIA -ALTERAZIONI DELLA SESSUALITA

18 DEMENZA FRONTALE: BPSD (IV) - DISINIBIZIONE - ATTEGGIAMENTO EGOISTICO E PERDITA DI EMPATIA - WANDERING, PACING AFINALISTICI - COMPORTAMENTI ITERATIVI (Stereotipie motorie, vocalizzazioni ricorrenti o continue, movimenti bucco- linguali) - ECOLALIA

19 DEMENZA FRONTALE: BPSD TIPICI DI QUESTO TIPO DI DEMENZA SONO: 1 - COMPORTAMENTI STEREOTIPATI ED ALTERAZIONI DELLALIMENTAZIONE; 2 - S. DISESECUTIVA; 3 - DISTURBI NELLA CURA DI SE; 4 – ALTERAZIONI DELLUMORE; 5 – ALTERAZIONI DELLA CONDOTTA SOCIALE.

20 DEMENZA A CORPI DI LEWY: BPSD - Allucinazioni visive ricorrenti -Alterazioni percettive visuo-spaziali - Alterazioni attentive


Scaricare ppt "I DISTURBI COMPORTAMENTALI E PSICOLOGICI DELLE DEMENZE: LA DIAGNOSI Roberta Chiaramonti U.O. Neurologia – ASF Aula Muntoni – NOSGD, 9/2/2008."

Presentazioni simili


Annunci Google