La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

OS.Re.T Osservatorio Socio-Religioso Triveneto Quello che vedi, scrivilo in un libro e mandalo alle sette Chiese Ap 1, 11 A cura di A. Castegnaro - Zelarino,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "OS.Re.T Osservatorio Socio-Religioso Triveneto Quello che vedi, scrivilo in un libro e mandalo alle sette Chiese Ap 1, 11 A cura di A. Castegnaro - Zelarino,"— Transcript della presentazione:

1 OS.Re.T Osservatorio Socio-Religioso Triveneto Quello che vedi, scrivilo in un libro e mandalo alle sette Chiese Ap 1, 11 A cura di A. Castegnaro - Zelarino, 18/02/2012 -

2 OS.Re.T Sgombriamo il campo… Non vi sono differenze davvero rilevanti tra Nord Est e Italia. Il quadro è molto simile. Studiare il nord Est è come studiare lItalia. Non vi sono differenze davvero rilevanti tra Nord Est e Italia. Il quadro è molto simile. Studiare il nord Est è come studiare lItalia. Quanto ad orientamenti di valore e religiosità: sulle questioni di morale pubblica il Nord Est non è meno accogliente e più lassista sulle questioni di morale pubblica il Nord Est non è meno accogliente e più lassista sulle questioni di morale privata non vi sono né più libertari né più conservatori sulle questioni di morale privata non vi sono né più libertari né più conservatori sulla religiosità non vi sono né più cattoliconi, né più miscredenti. Salvo su alcuni temi ben delimitati le differenze tendono ad essere di dettaglio: cfr. la frequenza alla messa sulla religiosità non vi sono né più cattoliconi, né più miscredenti. Salvo su alcuni temi ben delimitati le differenze tendono ad essere di dettaglio: cfr. la frequenza alla messa La diversità del Nord Est è un aspetto dellideologia del Nord Est, non della sua realtà La diversità del Nord Est è un aspetto dellideologia del Nord Est, non della sua realtà

3 OS.Re.T Frequenza dichiarata alla messa Nord Est [p] Italia 2007 Garelli Istat 2008 Multiscopo Italia 2010 Il Regno Mai17,021,820,018,3 1-2 volte anno 37,535,93123,4 Più volte anno 1 volta mese 5,7 15,816 13,7 2-3 volte mese 11,016,1 Ogni settimana 28,926,530,027,7

4 OS.Re.T Un cambiamento rapido, ancora in corso Se si insiste sullappiattimento e lomologazione al quadro nazionale si trascura però il fatto davvero rilevante: la trasformazione tra Aquileia2 e Aquileia1 (1990) è stata qui più rapida che altrove. Per questo ora siamo meno diversi Se si insiste sullappiattimento e lomologazione al quadro nazionale si trascura però il fatto davvero rilevante: la trasformazione tra Aquileia2 e Aquileia1 (1990) è stata qui più rapida che altrove. Per questo ora siamo meno diversi La ricerca ha fotografato un Nord Est davvero molto cambiato, rispetto a un passato relativamente recente in cui il radicamento del cattolicesimo era ben maggiore nel Nord Est che in Italia: La ricerca ha fotografato un Nord Est davvero molto cambiato, rispetto a un passato relativamente recente in cui il radicamento del cattolicesimo era ben maggiore nel Nord Est che in Italia: La % di intervistati che hanno fatto parte in passato di un gruppo religioso è in Italia del 20%, nel Nord Est del 35% La % di intervistati che hanno fatto parte in passato di un gruppo religioso è in Italia del 20%, nel Nord Est del 35% Con lultima generazione che sta diventando adulta si evidenzia infine una discontinuità e un momento di svolta. Con lultima generazione che sta diventando adulta si evidenzia infine una discontinuità e un momento di svolta.

5 OS.Re.T Una trasformazione Che ha origini esogene immigrazioni Che ha origini esogene immigrazioni pluralismo di religioni pluralismo di religioni Che ha origini endogene lemergere della soggettività individuale Che ha origini endogene lemergere della soggettività individuale personalizzazione/Individualizzazione del credere personalizzazione/Individualizzazione del credere pluralismo nei modi di intendere il cristianesimo-cattolicesimo (intra-confessionale) pluralismo nei modi di intendere il cristianesimo-cattolicesimo (intra-confessionale)

6 OS.Re.T Identità religiose del Nord Est - stime -

7 OS.Re.T Incidenza dei battezzati - evoluzione 1989/ Battesimi nella popolazione residente Battesimi nella popolazione residente 2009: 73,6% dei nati 2009: 73,6% dei nati 1989: 96,3% dei nati 1989: 96,3% dei nati Variazione incidenza battesimi: - 22,7 Variazione incidenza battesimi: - 22,7 Battesimi nella popolazione autoctona Battesimi nella popolazione autoctona 2009: 88,1 2009: 88,1 1989: 97,3 1989: 97,3 Variazione incidenza battesimi: - 9,2 Variazione incidenza battesimi: - 9,2

8 Le trasformazioni interne Cenni di analisi di due dimensioni della religiosità Credere Appartenere alla Chiesa

9 OS.Re.T 1. Il peso assunto dalle posizioni di incertezza e il diverso grado di condivisione delle credenze

10 OS.Re.T 2. la trasformazione nelle forme del credere: verso un credere meno ingenuo (C. Taylor)

11 OS.Re.T Esiti non la chiusura al trascendente e lincredulità, ma lesperienza di vivere il contrasto tra il desiderio di credere e la difficoltà a trovare ragioni del credere e dunque: non la chiusura al trascendente e lincredulità, ma lesperienza di vivere il contrasto tra il desiderio di credere e la difficoltà a trovare ragioni del credere e dunque: selettività/personalizzazione del credere. Necessità di comprendere che cosa significa per me questa esperienza selettività/personalizzazione del credere. Necessità di comprendere che cosa significa per me questa esperienza processualità del credere: lidentità religiosa delle persone non può più essere pensata una volta per tutte, come uno stato fisso, una definizione compiuta, ma come un processo, un percorso, un itinerario processualità del credere: lidentità religiosa delle persone non può più essere pensata una volta per tutte, come uno stato fisso, una definizione compiuta, ma come un processo, un percorso, un itinerario

12 Lappartenenza alla Chiesa Un atteggiamento più critico La mediazione della Chiesa in questione

13 OS.Re.T Identità religiose e appartenenza alla Chiesa - in popolazione autoctona -

14 OS.Re.T Negli ultimi anni limmagine della chiesa diventa più critica Lontana 52,3 (era 40-45) Lontana 52,3 (era 40-45) Valutazioni complessivamente non positive 41,4 (erano 28-35) Valutazioni complessivamente non positive 41,4 (erano 28-35) Saldo fra avvicinati e allontanati - 7,8 (era tra +7 e -3) Saldo fra avvicinati e allontanati - 7,8 (era tra +7 e -3)

15 OS.Re.T La rivoluzione copernicana

16 OS.Re.T Forte spinta allautonomia delle scelte in campo morale. La coscienza individuale al centro Secondo il suo modo di vedere chi può decidere che cosa è male?

17 La discontinuità con lultima generazione Un confronto tra genitori e figli/e Età e 48-56

18 OS.Re.T Crederefigligenitori Certi esistenza di Dio 3259 Condividono del tutto messaggio Gesù 3664 Eucaristia è corpo e sangue di Gesù 1538 Dio si occupa certamente di me 1639 Praticare Interesse per le cerimonie religiose 2146 Saldo tra interesse cresciuto e diminuito Frequenza messa assidui+saltuari 2647 Frequenza preghiera giorno+settim. 2858

19 OS.Re.T Chiesafigligenitori Lontana7351 Severa5941 Crea disagio 6037 Saldo tra allontanati e avvicinati Valutazioni non positive 6340 Papa e vescovi possono dire cosa è male 1535 Parrocchia Parrocchia viva 5163 Parrocchia stimola vita spirituale 2343 Sente di non far parte della parrocchia 4325

20 OS.Re.T E però… figligenitori Interessati dimensione spirituale 5360 Saldo tra interesse spirituale cresciuto e diminuito Vivono intense esperienze durante le quali percepiscono lesistenza di una realtà oltre la materialità delle cose 9796

21 OS.Re.T La ricerca indica dunque Un distacco in atto di una parte non trascurabile del mondo giovanile dalluniverso religioso rappresentato dalla Chiesa cattolica. Un distacco in atto di una parte non trascurabile del mondo giovanile dalluniverso religioso rappresentato dalla Chiesa cattolica. Che interessa ormai tutte le dimensioni della religiosità, compreso il rapporto con la figura di Gesù di Nazareth Che interessa ormai tutte le dimensioni della religiosità, compreso il rapporto con la figura di Gesù di Nazareth Che assume un ritmo più forte tra le donne Che assume un ritmo più forte tra le donne Ma che non pare conseguenza di una afasia delle sensibilità spirituali di base Ma che non pare conseguenza di una afasia delle sensibilità spirituali di base

22 La domanda chiave È un problema di domanda (la gente è cambiata) o di offerta (la Chiesa no)? Con linguaggio più evocativo Crisi di Dio o crisi della Chiesa? (Zulehner) In termini più concreti quanto dipende dalla secolarizzazione (processo non dominabile), quanto da limiti dellofferta ecclesiale (aspetto rinnovabile) Un modo per cercare di rispondere ascoltare ciò che le persone pensano della Chiesa, cominciando dai cattolici convinti

23 OS.Re.T Che la secolarizzazione sia un processo di lungo periodo lo si vede dal confronto tra le generazioni Religione molto importante per i nati intorno a 1915, ecc. (valutazioni espresse dai figli/e sui genitori, per generazioni) Auto-valutazione 18-24

24 OS.Re.T Cosa fa problema della Chiesa cattolica?

25 OS.Re.T La distanza tra ciò che dicono Papa e vescovi e ciò che la gente vive è indicata come problema rilevante anche dai cattolici impegnati

26 OS.Re.T Laffermazione dellautonomia del giudizio morale (coscienza) riguarda anche i cattolici impegnati Papa e vescovi possono indicare che cosa è male

27 Un tema esemplare per saggiare la distanza Famiglia e sessualità

28 OS.Re.T Tutti Cattolici impegnati La famiglia e il primo valore Idem Su ciò insegn. Chiesa conta 79% Idem 91% Quando ci si sposa è per sempre Idem Divorziare non grave (61%) Divorziare non grave (43%) Normale giovani abbiano esper. sessuali prima matrimonio (71%) Idem (69%) Su ciò insegn. Chiesa conta 35% Idem 45% Grave avere relazione con altri quando impegnati coppia (93%) Idem (98%) Matrimonio necessario per formare nuova famiglia (51%) Matrimonio necessario per formare nuova famiglia (61%) Convivere non è grave (79%) Idem (71%)

29 OS.Re.T Sintesi su matrimonio e sessualità In un quadro in cui più della metà dei giovani pensa alla convivenza (concepita per 4/5 come prematrimoniale) In un quadro in cui più della metà dei giovani pensa alla convivenza (concepita per 4/5 come prematrimoniale) I cattolici convinti… I cattolici convinti… Condividono molti orientamenti della popolazione nel suo insieme Condividono molti orientamenti della popolazione nel suo insieme Ritengono normale che i giovani abbiano esperienze sessuali prima del matrimonio (2/3 di chi frequenta un gruppo religioso e ha meno di 45 anni) Ritengono normale che i giovani abbiano esperienze sessuali prima del matrimonio (2/3 di chi frequenta un gruppo religioso e ha meno di 45 anni) Pensano ancora in maggioranza che per formare una nuova famiglia sia necessario il matrimonio (ma al di sotto dei 45 anni il 40% non pensa lo sia) Pensano ancora in maggioranza che per formare una nuova famiglia sia necessario il matrimonio (ma al di sotto dei 45 anni il 40% non pensa lo sia) Considerano poco o per nulla grave la convivenza (+ di 2/3 dei frequentanti gruppi religiosi con meno di 45 anni) Considerano poco o per nulla grave la convivenza (+ di 2/3 dei frequentanti gruppi religiosi con meno di 45 anni)

30 Prospettive e potenzialità

31 OS.Re.T Sulla mediazione della Chiesa due specificità del Nord Est Da un lato la tendenza è a rendersi autonomi dalla mediazione della Chiesa per certi aspetti più ancora che altrove Da un lato la tendenza è a rendersi autonomi dalla mediazione della Chiesa per certi aspetti più ancora che altrove i dati sulla pratica della confessione sono più bassi (35% contro 44%) e il giudizio su di essa è più critico che in Italia i dati sulla pratica della confessione sono più bassi (35% contro 44%) e il giudizio su di essa è più critico che in Italia La maggioranza del resto, qui come in Italia, pensa che si può essere buoni cattolici anche senza seguire linsegnamento dei vescovi sulle questioni sociali (58,5%) e di morale sessuale (65,5) La maggioranza del resto, qui come in Italia, pensa che si può essere buoni cattolici anche senza seguire linsegnamento dei vescovi sulle questioni sociali (58,5%) e di morale sessuale (65,5) Dallaltro qui si avverte di più il bisogno di un rapporto con la Chiesa e di una religione di riferimento Dallaltro qui si avverte di più il bisogno di un rapporto con la Chiesa e di una religione di riferimento Si può vivere la propria vita spirituale anche senza avere a che fare con una religione (Italia 81% - Nord Est 50%) Si può vivere la propria vita spirituale anche senza avere a che fare con una religione (Italia 81% - Nord Est 50%) Non cè bisogno dei preti e della Chiesa; ognuno può intendersela da solo con Dio (Italia 45,2% - Nord Est 33,8%) Non cè bisogno dei preti e della Chiesa; ognuno può intendersela da solo con Dio (Italia 45,2% - Nord Est 33,8%)

32 Una trasformazione verso un cattolicesimo con-poca-Chiesa che si pensa [ancora] non-senza-Chiesa

33 OS.Re.T Prospettive Trasformazioni che sollecitano le Chiese a ripensare la propria presenza, ma sapendo che: Trasformazioni che sollecitano le Chiese a ripensare la propria presenza, ma sapendo che: Il presente non è fatto solo di individualismo, ma di persone che cercano di definire un proprio percorso di vita e una propria identità, anche religiosa, che sono gelose della propria autonomia, non sono chiusi a stimoli di carattere spirituale, ma esigono rispetto, il valore oggi centrale. Il presente non è fatto solo di individualismo, ma di persone che cercano di definire un proprio percorso di vita e una propria identità, anche religiosa, che sono gelose della propria autonomia, non sono chiusi a stimoli di carattere spirituale, ma esigono rispetto, il valore oggi centrale. La società del Nord Est non è fatta di increduli e indifferenti, ma di persone che vivono il contrasto La società del Nord Est non è fatta di increduli e indifferenti, ma di persone che vivono il contrasto Tra credere e non credere Tra credere e non credere Tra bisogno di appartenenza e ricerca di autonomia Tra bisogno di appartenenza e ricerca di autonomia Vi è una domanda spirituale che si manifesta in forme nuove e ha bisogno di essere interpretata Vi è una domanda spirituale che si manifesta in forme nuove e ha bisogno di essere interpretata

34 OS.Re.T Pregare e andare in chiesa

35 OS.Re.T Religiosi e/o spirituali

36 OS.Re.T Persiste una forte domanda spirituale, che da una generazione allaltra cambia di forma

37 OS.Re.T Le chiese del Nord Est possono contare su alcune importanti risorse interne Un clero socialmente radicato. I parroci sono conosciuti dalla grande maggioranza della popolazione. ¼ conosce bene il suo parroco. Più della metà ha rapporti verbali con lui. Un clero socialmente radicato. I parroci sono conosciuti dalla grande maggioranza della popolazione. ¼ conosce bene il suo parroco. Più della metà ha rapporti verbali con lui. Una parrocchia meno centrale di un tempo, ma ancora valutata come una risorsa importante. Il giudizio sulla vivacità della parrocchia rimane positivo, anche se è meno lusinghiero quello sulla sua capacità di offrire stimoli per la vita spirituale. (una delle sfide) Una parrocchia meno centrale di un tempo, ma ancora valutata come una risorsa importante. Il giudizio sulla vivacità della parrocchia rimane positivo, anche se è meno lusinghiero quello sulla sua capacità di offrire stimoli per la vita spirituale. (una delle sfide) La partecipazione ai gruppi religiosi coinvolge una quota rilevante della popolazione (12%) La partecipazione ai gruppi religiosi coinvolge una quota rilevante della popolazione (12%) Unaltra parte rilevante della popolazione (9%) ha rapporti saltuari con gruppi religiosi Unaltra parte rilevante della popolazione (9%) ha rapporti saltuari con gruppi religiosi

38


Scaricare ppt "OS.Re.T Osservatorio Socio-Religioso Triveneto Quello che vedi, scrivilo in un libro e mandalo alle sette Chiese Ap 1, 11 A cura di A. Castegnaro - Zelarino,"

Presentazioni simili


Annunci Google