La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Integrazione di Knowledge Management ed E-learning.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Integrazione di Knowledge Management ed E-learning."— Transcript della presentazione:

1 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Integrazione di Knowledge Management ed E-learning Maurizio Mazzoneschi Stefano Penge Morena Terraschi Lynx s.r.l.

2 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx In un processo di apprendimento si possono riscontrare almeno tre modalità: il livello individuale (esperienza, osservazione, autoistruzione) il livello di gruppo (partecipazione, scambio di competenze, impressioni ed esperienze) il livello di organizzazione (apprendimento da manuali o da documenti ufficiali ) Richiamiamo brevemente il modello SECI (Socializzazione, Esteriorizzazione, Combinazione, Interiorizzazione) di Nonaka e Takeuchi

3 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Le conoscenze vengono distinte da Nonaka e takeuchi in tacite ed esplicite

4 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Il passaggio tra un tipo di conoscenza e l'altro viene definito conversione. La conoscenza che si trova in uno stato ed è appannaggio di un individuo o di un gruppo di individui, viene convertita in uno stato differente. Le conoscenze vengono distinte da Nonaka e Takeuchi in tacite ed esplicite

5 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx SOCIALIZZAZIONE INTER IORIZZAZIONE COMBINAZIONE ESTERIORIZZAZIONE Tacita Esplicita da: a: Questa è la rappresentazione classica del modello SECI:

6 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Lo stesso modello visto in relazione ai soggetti

7 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx TacitaEsplicita TacitaEsplicita La conversione T->E è la formazione (la creazione di un corso ?) La conversione E->T è l'apprendimento Nella versione classica di questo schema, l'apprendimento consiste nella interiorizzazione della conoscenza esterna I soggetti e i contesti di queste conversioni sono differenti: - SOGGETTI: autori / studenti - CONTESTI: studio / aula

8 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx La relazione tra conoscenza tacita e conoscenza esplicita, nella cultura occidentale, risente della formalizzazione platonica universale, astratto particolare, concreto L'immagine che ci si presenta di solito alla mente è quella di una piramide, con il SAPERE in alto

9 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Un esempio (tratto da L.Cavalli, La convergenza di knowledge management ed e-learning)

10 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Il modello platonico prevede due movimenti: - dall'alto al basso (la specificazione) - dal basso all'alto (la conoscenza) Tuttavia non spiega come nasce la conoscenza universale

11 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Veniamo finalmente all'e-learning. Nei processi di apprendimento on-line le modalità di apprendimento si mescolano con il processo di creazione del sapere. In un'ottica costruttivista, l'ambiente di apprendimento costituisce proprio lo spazio in cui avviene l'interazione sociale tra le modalità di apprendimento descritte, che diventano generatrici di conoscenza collettiva.

12 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx TacitaEsplicita TacitaEsplicita Il modello SECI introduce un'esplicita circolarità: per spiegare non solo la CONVERSIONE ma la CREAZIONE T-> T = socializzazione T -> E = esternalizzazione E-> T = interiorizzazione E -> E = combinazione

13 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Anche in ADA, l'ambiente di apprendimento online che abbiamo progettato e sviluppato in Lynx, le conoscenze possono essere viste in maniera gerarchica, dal generale al particolare. I CORSI contengono le conoscenze pubbliche, visibili per tutti gli utenti del campus I FORUM contengono le conoscenze inserite nei gruppi di apprendimento (le classi, composte da studenti e tutor) Le NOTE PERSONALI (ma anche il Diario e i Bookmarks) contengono le conoscenze private, visibili sono ai singoli studenti.

14 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx CORSO FORUM NOTE PERSONALI Diario Bookmarks CAMPUS CLASSE STUDENTE Oggetto Visibilità Universale Pubblico Particolare Privato Il nostro problema è capire come può nascere la conoscenza situata nella parte alta dello schema (il corso)

15 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx La concezione generale di apprendimento che assumiamo qui: Un soggetto che apprende non si limita a acquisire conoscenze. L'apprendimento è un processo nel quale un soggetto acquisisce progressivamente il controllo dell'ambiente. Da una fase iniziale passiva, di osservazione, in cui l'ambiente è dominante fissa le regole dell'interazione, si passa a fasi in cui è il soggetto a inserire nuovi elementi, fino a modificare le regole stesse dell'ambiente che gli cede il controllo. Apprendere è anche modificare il contesto.

16 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Un corollario di questa teoria è che un ambiente educativo è un ambiente esplicitamente progettato per cedere il controllo al soggetto Un ambiente per l'apprendimento online evoluto non è semplicemente una piattaforma aperta, collaborativa etc, ma è una piattaforma progettata e costruita in funzione della sua possibile modifica da parte dei soggetti che la usano, degli attori in causa. Attenzione: con attori non bisogna intendere solo gli studenti, ma tutte le categorie di utenti: autori, tutor, amministratori, tecnici,...

17 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Ogni soggetto partecipa alla costruzione della conoscenza collettiva. Ogni studente ha la possibilità di aggiungere all'ambiente propri frammenti di conoscenza (esperienza privata): - diario - bookmarks - messaggi privati e broadcast - appuntamenti in agenda - note private - note pubbliche In ADA, i contenuti del corso non sono oggetti di natura differente dai contenuti del forum.

18 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Un corso in ADA è formato da nodi e link; ad ogni nodo possono essere agganciati media diversi (audio, video, testi,...)

19 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Tutti i partecipanti di un gruppo (tutor incluso) possono aggiungere dei commenti ai nodi del corso, delle note. L'insieme delle note costituisce il forum

20 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Gli studenti possono anche aggiungere delle note personali, private

21 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx La visibilità (e la modificabilità) dei frammenti di conoscenza prodotti dai soggetti è differente: - le note nel FORUM sono visibili da tutto il gruppo; - le note PERSONALI sono visibili solo dall'utente che le ha prodotte

22 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx La visibilità (e la modificabilità) dei frammenti di conoscenza prodotti dai soggetti è differente: i nodi dei CORSI sono visibili da tutti

23 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Il punto chiave è che lo stato di un oggetto NON è fissato per sempre in ADA. Le note personali possono essere condivise dall'autore e comunicate a tutto il gruppo Le note del forum possono essere promosse a contenuti di interesse pubblico ed entrare in un corso

24 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Il risultato di una CONDIVISIONE delle note personali

25 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Il risultato della PROMOZIONE delle note in nodi

26 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Il nuovo corso creato collettivamente dal gruppo di apprendimento

27 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx CORSO 1 FORUM NOTE PERSONALI FORUM NOTE PERSONALI Esplicita Tacita Una parte del processo: i partecipanti acquisiscono conoscenze

28 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx CORSO 2 FORUM NOTE PERSONALI FORUM NOTE PERSONALI Esplicita T acita L'altra parte del processo: i partecipanti costruiscono conoscenze

29 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Riferimenti Maurizio Mazzoneschi Stefano Penge Morena Terraschi ADA è software libero rilasciato con licenza GPL Info su ADA:

30 Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Licenza e distribuzione Questo documento è rilasciato con licenza Creative Commons by-nc-sa Puo' essere distribuito liberamente a condizione che si rispettino le tre clausole (attribuzione, uso non commerciale, ridistribuzione con la sessa licenza). La versione attuale è del 6/06/2006 ed è scaricabile anche da


Scaricare ppt "Progettare e-learning – Macerata 9/06/2005 Maurizio Mazzoneschi, Stefano Penge, Morena Terraschi - Lynx Integrazione di Knowledge Management ed E-learning."

Presentazioni simili


Annunci Google