La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Valenzano, 25 giugno 2007 La misurazione delle attività scientifiche e tecnologiche Giorgio Sirilli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Valenzano, 25 giugno 2007 La misurazione delle attività scientifiche e tecnologiche Giorgio Sirilli."— Transcript della presentazione:

1 Valenzano, 25 giugno 2007 La misurazione delle attività scientifiche e tecnologiche Giorgio Sirilli

2 Indice della presentazione z Gli indicatori della scienza e della tecnologia z I modelli dellinnovazione (lineare, a catena) z I manuali OCSE (Frascati, Oslo, Canberra) z Le classificazioni e le tassonomie z Le fonti dei dati z Il ruolo delle organizzazioni internazionali z Le principali pubblicazioni statistiche z Il benchmarking z Gli scoreboard

3 GLI INDICATORI DELLA SCIENZA E DELLA TECNOLOGIA

4 Gli indicatori della scienza e della tecnologia z Gli indicatori della scienza e della tecnologia possono essere definiti come statistiche che misurano aspetti quantificabili della creazione, della disseminazione, dell'applicazione e dell'impatto della scienza e della tecnologia. In quanto indicatori, essi consentono di descrivere il sistema scientifico e tecnologico analizzandone la struttura, nonché di valutare l'effetto delle politiche e dei programmi sul sistema scientifico stesso e l'impatto della scienza e della tecnologia sulla società e l'economia. Una delle caratteristiche essenziali degli indicatori è quella di fornire elementi che consentano di anticipare gli esiti futuri delle scelte operate. zI dati statistici sono gli elementi di base (atomi) con cui vengono costruiti gli indicatori (molecole) zTeoria della misurazione

5 La metafora delliceberg

6 Uno strumento da iniziati? R&S/PIL = 3,0%

7 Gli indicatori zInput/output yrisorse utilizzate yrisultati conseguiti yimpatto zGrado di elaborazione ySemplici (es. ReS/Pil) yGrappoli (convergenti/divergenti) yComplessi (produttività totale dei fattori)

8 Gli indicatori zRicerca e sviluppo zIndagini sullinnovazione zInvestimento immateriale zIndicatori delle tecnologie dellinformazione e della comunicazione zBrevetti zBilancia tecnologica dei pagamenti zCommercio dei prodotti ad alta tecnologia zRisorse umane zVenture capital zBibliometria

9

10 I MODELLI

11 Modello lineare dellinnovazione RicercaSviluppo Produzione Progetta- zione Ingegnerizza- zione

12 Mercato potenziale Invenzione/ progettazione analitica Progettazione dettagliata e test Distribuzione e mercato Ricerca Mercato potenziale Invenzione/ progetto analitico Progetto dettagliato e test Riprogetta zione e produzione Distribuzione e mercato Ricerca Conoscenze Modello a catena dellinnovazione

13 I MANUALI

14 ManualeOggettoFonte dei datiOrganizza- zione Anno FrascatiRicerca e sviluppo (ReS) Indagine ad hocOCSE OsloInnovazione tecnologicaIndagine ad hocOCSE - EUROSTAT 2005 CanberraRisorse umane per la SeT Basi dati esistenti e indagini ad hoc OCSE1994 BrevettiUso dei brevettiBasi dati esistentiOCSE1993 Bilancia tecnologica dei pagamenti Basi dati esistentiOCSE1990 Regionalizzazione della ReS Ricerca e sviluppo (ReS) e innovazione tecnologica Indagini ad hocEUROSTAT1995 Globalizzazione economica ReS, brevetti, bilancia tecnologica dei pagamenti, accordi tra imprese, alta tecnologia Indagine ad hoc e basi dati esistenti OCSE2001 I manuali

15 I SINGOLI INDICATORI

16 La ricerca e sviluppo (R&S)

17 zL'attività di ricerca e sviluppo (ReS) è definita come il complesso di lavori creativi intrapresi in modo sistematico sia per accrescere l'insieme delle conoscenze (ivi compresa la conoscenza dell'uomo, della cultura e della società) sia per utilizzare tali conoscenze per nuove applicazioni (Manuale di Frascati, OECD, 2002).

18 La ricerca e sviluppo (R&S) Ricerca di base: lavoro sperimentale o teorico intrapreso principalmente per acquisire nuove conoscenze sui fondamenti dei fenomeni e dei fatti suscettibili di osservazione, non finalizzato ad una specifica applicazione o utilizzazione. Ricerca applicata: lavoro originale intrapreso principalmente per acquisire conoscenze e finalizzato anche e principalmente ad una pratica e specifica applicazione o utilizzazione. Sviluppo sperimentale: lavoro sistematico, basato sulle conoscenze esistenti, acquisite attraverso la ricerca e l'esperienza pratica, condotto al fine di completare, sviluppare o migliorare materiali, prodotti e processi produttivi, sistemi e servizi.

19 Leggi regionali sulla ricerca

20 Indagine censuaria Indagine annuale svolta tramite questionario dallISTAT Lo scetticismo nei confronti della misurazione I confini della R&S Le informazioni disponibili presso i rispondenti Lutilizzazione per fini politici e amministrativi La legittimazione giuridica della definizione Tasso di risposta dellindagine La qualità dei dati: del tutto comparabile con altre statistiche economiche La ricerca e sviluppo: lindagine statistica

21 Spesa (corrente, capitale; consuntivi, preventivi; tipo di ricerca) Personale (ricercatori, tecnici, ausiliari; unità fisiche, equivalente tempo pieno) Settori (pubblico, imprese, estero, istituzioni senza fini di lucro) Classificazioni (attività economiche, discipline, obiettivi socio- economici) Deflatori (deflatore del Pil) Parità di potere dacquisto (PPP) La ricerca e sviluppo: dimensioni

22 Contabilità nazionale La spesa per R&S come formazione di capitale Capitalizzazione Deprezzamento Internazionalizzazione della R&S Trattamento fiscale della spesa per R&S La classificazione per campi scientifici Settori di esecuzione della R&S (dal manifatturiero ai servizi) Nuove tecnologie Biotecnologie Nanotecnologie Nuovi materiali La ricerca e sviluppo: problemi aperti

23

24

25

26

27 Finanziamento pubblico della R&S per la difesa ed il settore civile in % del Pil

28

29

30 Spesa per R&S delle imprese del settore manifatturiero e dei servizi in % del valore aggiunto

31 Spesa per R&S delle imprese per fonte di finanziamento

32 Intensità della R&S (spesa per R&S/fatturato) delle affiliate sotto controllo straniero e imprese controllate dal paese di riferimento, 2003

33 Quota della spesa per R&S delle affiliate sotto controllo straniero sul totale del settore delle imprese, 1995 e 2003

34 Spesa per R&S da parte delle affiliate allestero in percentuale della spesa nazionale per R&S

35 Valutazione delle imprese Indagine campionaria Modello dellinnovazione a catena Argomenti trattati innovazioni di prodotto e di processo spesa per linnovazione sostegno pubblico fonti dellinformazione e cooperazione effetti dellinnovazione ostacoli allinnovazione diritti di proprietà intellettuale innovazione organizzativa e di marketing Principali indicatori: quota di imprese innovatrici spesa per linnovazione quota di fatturato innovativo Indagini sullinnovazione

36 Le fasi innovative zInvenzione: una nuova idea, un nuovo sviluppo scientifico,una novità tecnologica non ancora attuata zInnovazione: realizzazione dellinvenzione in un nuovo prodotto o processo produttivo ed il suo sfruttamento commerciale zDiffusione: adozione del prodotto o processo innovato nellambito delleconomia e della società

37 Linnovazione tecnologica zLinnovazione tecnologica riguarda i nuovi prodotti e nuovi processi, nonché i cambiamenti tecnologici significativi nei prodotti e nei processi. zUninnovazione è stata realizzata allorquando è stata introdotta nel mercato (innovazione di prodotto) o usata in un processo produttivo (innovazione di processo). zLe innovazioni comportano una serie di attività scientifiche, tecnologiche, organizzative, finanziarie e commerciali. zIl prodotto o il processo viene considerato nuovo (o significativamente migliorato) per lazienda e non necessariamente per il mercato.

38 I tipi di innovazione Tecnologia Introduzione di prodotti o processi nuovi o migliorati tecnologicamente Strategia Introduzione di nuove o significativamente modificate strategie aziendali Organizzazione Introduzione di nuove strutture organizzative Management Introduzione di tecniche avanzate di gestione Marketing Cambiamenti significativi dei concetti di marketing dellazienda Estetica Cambiamenti dellestetica o nel design dei prodotti

39

40 Le imprese innovatrici

41 Il fatturato innovativo in % del totale

42 Imprese che hanno ricevuto finanziamenti pubblici

43

44 Imprese che svolgono R&S continuativamente o occasionalmente – 2004 (%)

45 Percentuale di imprese che svolgono attività innovativa che hanno introdotto innovazioni organizzative o di marketing – 2004 (%)

46 Manifatturiero Servizi

47 Settore manifatturiero

48 Settore dei servizi

49 Nord-Ovest41,422,9 Nord-Est41,024,0 Centro36,519,8 Mezzogiorno25,015,7 Totale38,121,2 Innovatrici manifatturiero (%) Innovatrici servizi (%) Imprese innovatrici manifatturiere per area geografica

50 Spesa: 20,0 miliardi di euro Spesa per addetto: 9,3 mila euro Spesa: 5,3 miliardi di euro Spesa per addetto: 3,6 mila euro

51 Pagina 9 Imprese nel settore dei servizi che hanno innovato nel periodo (percentuali) zR&S 24 zProgettazione 8 zKnow-how 3 zSoftware 14 zFormazione 3 zMarketing 2 zInvestimento 46 zTotale Costo della Innovazione (%) Attività svolta Imprese nel settore dei servizi che hanno innovato nel periodo (percentuali)

52

53 Il 70% delle imprese ha indicato che le innovazioni non hanno avuto effetti sulloccupazione Il 75% delle imprese ha indicato che le innovazioni non hanno avuto effetti sulloccupazione

54 Settore manifatturiero Settore dei servizi L8,0% delle imprese ha indicato di aver definito accordi di cooperazione Il 12,4% delle imprese ha indicato di aver definito accordi di cooperazione

55

56

57

58

59 Spesa per linnovazione delle imprese e delle unità regionali % Imprese Unità regionali

60 Imprese e unità regionali innovatrici per regione Imprese Unità regionali

61 Statistiche sui brevetti Indicatori usati domande di brevetto brevetti rilasciati citazioni famiglie di brevetti triadiche Pro e contro dellindicatore valore del brevetto invenzioni non brevettate sono escluse differente propensione a brevettare nei settori prassi diverse tra paesi cambiamenti nella legislazione Fonti dei dati Uffici statistici nazionali; organizzazioni internazionali, imprese commerciali

62 Statistiche sui brevetti

63

64 Investimento immateriale ReS Spesa pubblica per educazione e formazione Software

65 Investimento immateriale

66 Indicatori dellinformazione e della comunicazione Investimento in apparecchiature e software per lICT Occupazione e professioni nellICT Reti di telecomunicazione Host di internet e nomi dei domini Sottoscrittori di internet e server sicuri Larga banda e sicurezza Accesso allICT da parte delle famiglie Uso di internet da parte degli individui Uso di internet da parte delle imprese Volume del commercio elettronico Attività commerciali di internet Tariffazione nelle telecomunicazioni ICT nei paesi non-OCSE Dimensione e crescita del settore ICT Contributo dellICT alloccupazione Commercio internazionale dei beni ICT R&S in alcuni settori dellICT

67 Operazioni Brevetti, licenze su brevetti, invenzioni, know how, licenze su know how, marchi di fabbrica, disegni, assistenza tecnica connessa, invio di tecnici ed esperti, formazione del personale, studi tecnici e di engineering, servizi di ricerca e sviluppo Metodologie di rilevazione Ruolo delle multinazionali Comparabilità internazionale Bilancia tecnologica dei pagamenti

68 Bilancia tecnologica dei pagamenti (entrate - uscite) in percentuale del Pil, 2003

69 Bilancia tecnologica dei pagamenti in % del Pil

70 Calcolo dellintensità tecnologica Rapporto ReS/fatturato Serie statistiche non omogenee Valori di soglia Variabilità allinterno dei gruppi La tecnologia acquisita indirettamente Prodotti e industrie ad alta tecnologia

71 Industrie manifatturiere alta tecnologia (aerospazio; calcolatori, macchine per ufficio; elettronica, comunicazioni; farmaceutici) tecnologia medio-alta (strumentazione scientifica; veicoli a motore; macchinario elettrico; prodotti chimici; altri mezzi di trasporto; macchinario non elettrico) tecnologia medio-bassa (gomma e prodotti in plastica; cantieri navali; altre attività manifatturiere; metalli non ferrosi; prodotti minerali non metallici; prodotti manufatti in metallo; raffinazione del petrolio; metalli ferrosi) bassa tecnologia (carta e stampa; tessili a abbigliamento; alimentari, bevande e tabacco; legno e mobili) Prodotti e industrie ad alta tecnologia

72 Prodotti ad alta tecnologia aerospazio; calcolatori e macchine per ufficio; elettronica e telecomunicazioni; farmaceutici; strumentazione scientifica; macchinario elettrico; chimica; macchinario non elettrico; armamento Servizi ad alta intensità di conoscenze poste e telecomunicazioni, computer ed attività relative, ricerca e sviluppo, distribuzione dell'acqua, trasporto aereo e spaziale, intermediazione finanziaria, agenzie immobiliari, servizi alle imprese, educazione, salute e attività sociali, attività ricreative, culturali e sportive

73 Prodotti e industrie ad alta tecnologia

74 Statistiche sulle risorse umane per la SeT Risorse umane effettivamente o potenzialmente coinvolte nella generazione sistematica, nell'avanzamento, nella diffusione e nell'applicazione delle conoscenze scientifiche e tecnologiche. L'universo di riferimento del Manuale di Canberra è costituito dalle persone con elevate competenze professionali, in particolare quelle che hanno ricevuto un'educazione di terzo livello o che sono impiegate in lavori che richiedono tale formazione, per le quali vengono misurati gli stock ed i flussi.

75 Risorse umane per la SeT in % delloccupazione totale

76 Personale di R&S per occupati Ricercatori per occupati

77

78 Dottorati in scienze e ingegneria rilasciati negli USA a cittadini stranieri, per paese di origine

79 Capitale di rischio (venture capital) Tipi di finanziatori Stadi del Venture capital Esplorazione Inizio (start-up) Espansione Fonti dei dati

80 Tipi di finanziatori Stadi del Venture capital Esplorazione Inizio (start-up) Espansione Fonti dei dati

81 Capitale di rischio (venture capital)

82 Bibliometria La comunicazione della scienza e nella tecnologia (i valori degli scienziati) Le pubblicazioni scientifiche (libri, articoli, commenti, ecc.) La caratteristiche delle basi dati (discipline, lingua, ecc.) Numero degli autori (frazionamento) Indicatori Pubblicazioni Citazioni Co-citazioni Impact factor delle riviste Assenza di un manuale OCSE Fonti dei dati

83 Bibliometria

84 Articoli scientifici per campo scientifico in % del totale

85 I PRODUTTORI DEGLI INDICATORI

86 I produttori di indicatori ISTAT OCSE EUROSTAT Altri enti pubblici (European Patent Office, USPTO, JAPO) Privati

87 Indicatori e le fonti dei dati a livello territoriale

88

89

90

91 IL BENCHMARKING

92 Il benchmarking può essere definito come lanalisi comparata delle prestazioni rispetto ad uno standard ottimale. E una tecnica messa a punto nella disciplina del marketing che consente di individuare le modalità ottimali per raggiungere un determinato obiettivo produttivo e, dunque una pratica migliore (best practice) Utilizzo degli indicatori per la costruzione di graduatorie (il caso della semplificazione senza senso) Il benchmarking

93 GLI SCOREBOARD

94 Lo Scoreboard del Lazio 1.Istruzione 2.Occupazione 3.R&S 4.Brevetti 5.Innovazione nelle imprese 6.Diffusione delle nuove tecnologie 7.Performance, dinamicità qualità delle imprese 8.Competitività

95 Lo Scoreboard del Lazio

96 Regional National Summary Innovation Index (RNSII)

97 Lo Scoreboard del Lazio

98 European Innovation Scoreboard 2005 Summary Innovation Index – fornisce una misura della prestazione innovativa nazionale aggregata - basato sul livello dello SII e sul tasso di variazione

99 Lo Innovation Scoreboard europeo zLo Scoreboard europeo fornisce 17 indicatori principali per tutti I paesi europei, ma è anche squilibrato verso linnovazione creativa: y5.5 indicatori relativi alla diffusione y9.5 indicatori relativi alla inovazione creativa

100 Lo Innovation Scoreboard europeo zRisorse umane zCreazione di conoscenze zTrasmissione e applicazione delle conoscenze zFinanziamenti per linovazione, output e mercati

101 Risorse umane (5) Creazione di conoscenze (4) Trasmissione e applicazione delle conoscenze (3) Finanziamento della innovazione e mercati (6)

102 Lndice composito

103 Lindice composito Average % change (95/97 – 99/2000) of SII Summary Innovation Index (SII)

104 2005 European Regional Innovation Scoreboard

105

106

107

108

109 Sviluppo delle teorie La molestia statistica Il ruolo dei produttori commerciali di dati La gestione elettronica delle basi dati Dallinnovazione tecnologica a quella organizzativa La R&S e linnovazione nelle nuove tecnologie I tempi della costruzione degli indicatori Molti indicatori disponibili Uso appropriato e formazione degli utilizzatori 2005 European Regional Innovation Scoreboard

110 Prospettive nello sviluppo degli indicatori Sviluppo delle teorie La molestia statistica Il ruolo dei produttori commerciali di dati La gestione elettronica delle basi dati Dallinnovazione tecnologica a quella organizzativa La R&S e linnovazione nelle nuove tecnologie Le risorse umane I tempi della costruzione degli indicatori Molti indicatori disponibili Uso appropriato e formazione degli utilizzatori


Scaricare ppt "Valenzano, 25 giugno 2007 La misurazione delle attività scientifiche e tecnologiche Giorgio Sirilli."

Presentazioni simili


Annunci Google