La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici. Si definiscono residui attivi tutte le somme accertate e non riscosse nel corso dellesercizio. Costituiscono.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici. Si definiscono residui attivi tutte le somme accertate e non riscosse nel corso dellesercizio. Costituiscono."— Transcript della presentazione:

1 Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

2 Si definiscono residui attivi tutte le somme accertate e non riscosse nel corso dellesercizio. Costituiscono residui attivi anche le entrate provenienti da assunzioni di mutui se entro la fine dellesercizio è intervenuta la concessione dello stesso e stipula del contratto. I residui attivi devono essere conservati nel conto dei residui fino allatto della riscossione delle somme relative o fino a quando non si dichiari linesigibilità, insussistenza o prescrizione di dette somme. La cancellazione dei residui attivi può avvenire solo tramite una deliberazione del Consiglio Comunale, da adottarsi prima dellapprovazione del rendiconto gestionale.

3 La formula di definizione dei residui attivi finali è la seguente: residui attivi finali = residui attivi iniziali + accertamenti - riscossioni in c/competenza + economie di riscossione - diseconomie di riscossione - riscossioni in c/residui + riaccertamento di residui attivi - cancellazione di residui attivi Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

4 Si definiscono residui passivi le spese impegnate e non pagate entro la fine dellesercizio. I residui passivi vengono conservati nel conto dei residui fino allavvenuto pagamento o fino a che non se ne dimostri linsussistenza o prescrizione. La cancellazione dei residui passivi, totale o parziale, può avvenire solo previa apposita delibera del Consiglio Comunale, da adottarsi prima dellapprovazione del rendiconto, e previo riaccertamento dei debiti per verificarne la reale o meno sussistenza delle ragioni che avevano determinato la registrazione contabile. Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

5 La formula di definizione dei residui passivi finali è la seguente: residui passivi finali = residui passivi iniziali + impegni - pagamenti in c/competenza + economie di pagamento - pagamenti in c/residui - cancellazione di residui passivi (economie c/res) Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

6 Si definisce economia di entrate il valore pari a: La differenza tra il valore accertato e il valore stanziato, qualora il primo sia superiore al secondo (economia di accertamento); La differenza tra valore riscosso e valore accertato, qualora il primo sia superiore al secondo (economia di riscossione in conto competenza); La differenza tra valore riscosso in conto residui e il valore dei residui iniziali, qualora il primo sia superiore al secondo (economia di riscossione in conto residui).

7 Si definisce diseconomia di entrate il valore pari a: La differenza tra il valore stanziato e il valore accertato, qualora il primo sia superiore al secondo (diseconomia di accertamento); La differenza tra valore accertato e valore riscosso a saldo, qualora il primo sia superiore al secondo (diseconomia di riscossione in conto competenza); La differenza tra valore rilevato nei residui iniziali e valore riscosso in conto residui a saldo, qualora il primo sia superiore al secondo (diseconomia di riscossione in conto residui).

8 Si definisce economia di spesa, il valore pari a: La differenza tra valore stanziato e valore impegnato, qualora questultimo sia inferiore allo stanziamento (economia di stanziamento); La differenza tra valore impegnato e valore pagato a saldo, qualora questultimo sia inferiore allimpegno (economia di pagamento in conto competenza); Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

9 In quanto flusso il risultato della gestione emerge dalla seguente relazione: risultato di amministrazione iniziale + accertamenti – impegni + economie di riscossione/pagamento – diseconomie di riscossione + economie in conto residui – diseconomie in conto residui = risultato di amministrazione finale che in caso di totale applicazione dellavanzo di amministrazione dellanno precedente risulta pari a: risultato di amministrazione = economie – diseconomie Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

10 La rappresentazione della struttura del risultato di amministrazione è la seguente: risultato di amministrazione = fondo cassa + residui attivi – residui passivi, dove il fondo cassa si forma in base alla seguente relazione: fondo cassa finale = fondo cassa iniziale + riscossioni (in competenza e in c/residui) – pagamenti (in competenza e in c/residui). Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

11 Esercizio E Istituto di Ricerche Aziendali G. Zappa Economia delle Aziende e delle Amministrazioni Pubbliche Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

12 Il Comune Alfa presentava al 31/12/01 i seguenti valori: Esercizio E fondo cassa iniziale1.000 residui attivi iniziali1.500 residui passivi iniziali2.000 stanziamenti di competenza entrate stanziamenti di competenza uscite Accertamenti Impegni riscossioni c/competenza riscossione c/residui1.000 pagamenti c/competenza pagamenti c/residui Si determini il fondo cassa e il risultato di amministrazione finale nonché la sua struttura Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

13 Soluzione Esercizio E Fondo cassa finale: Fondo cassa finale =200 Fondo cassa iniziale Riscossionic/comp Riscossioni c/res – Pagamenti c/comp Pagementi c/res Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

14 Soluzione Esercizio E Per conoscere il risultato di amministrazione occorre conoscere i Residui attivi e passivi finali Residui attivi finali =2.000 Residui attivi iniziali Accertamenti Riscossionic/comp Riscossioni c/res Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

15 Soluzione Esercizio E Residui passivi finali =1.200 Residui passivi iniziali Impegni Pagamentic/comp Pagamenti c/res Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

16 Soluzione Esercizio E Risultato di amministrazione finale =1.000 Fondo Cassa finale Residui attivi finali Residui passivi finali Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

17 Esercizio F Istituto di Ricerche Aziendali G. Zappa Economia delle Aziende e delle Amministrazioni Pubbliche Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

18 Il Comune Alfa presentava al 31/12/97 i seguenti valori: Esercizio F fondo cassa iniziale4.000 residui attivi inizialiX 1 residui passivi inizialiX 2 risultato di amministrazione inizialeX 3 stanziamenti di competenza entrate stanziamenti di competenza usciteX 4 accertamenti riscossioni c/competenza riscossione c/residui2.000 impegni pagamenti c/competenza pagamenti c/residuiX 5 economie in c/residui passivi1.000 diseconomie in c/residui attivi2.000 Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

19 Esercizio F fondo cassa finale5.000 residui attivi finali4.000 residui passivi finaliX 6 risultato di amministrazione finaleX 7 Posto che nel 1998 si ebbero le seguenti operazioni relative alle uscite: impegni pagamenti totali cancellazione residui passivi6.000 residui passivi finali6.000 Si determini il valore delle incognite Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

20 Soluzione Esercizio F X 6 Residui Passivi Finali 1997 (coincidono con quelli iniziali 1998): Residui passivi finali 98 =6.000 Residui Passivi Iniziali 98 (finali 97) X 6 + Impegni – Pagamenti – Cancellazione di Residui6.000 X 6 = Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

21 Soluzione Esercizio F X 7 Risultato di Amministrazione Finale 1997: Risultato di Amm.ne Finale = X 7 Fondo Cassa Finale Residui Attivi Finali4.000 – Residui Passivi Finali8.000 X 7 = Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

22 Soluzione Esercizio F X 5 Pagamento in Conto Residui 1997: Fondo Cassa Finale =5.000 Fondo Cassa Iniziale Riscossioni in c/competenza Riscossioni in c/residui2.000 – Pagamenti in c/competenza – Pagamenti in c/residui X 5 X 5 = Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

23 Soluzione Esercizio F X 1 Residui Attivi Iniziali 1997: Residui Attivi Finali =4.000 Residui Attivi Iniziali X 1 +Accertamenti – Riscossioni in c/competenza – Riscossioni in c/residui2.000 – Diseconomie in c/residui attivi2.000 X 1 = Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

24 Soluzione Esercizio F X 2 Residui Passivi Iniziali 1997: Residui Passivi Finali =8.000 Residui Passivi Iniziali X 2 + Impegni – Pagamenti in c/competenza – Pagamenti in c/residui2.000 – Economie in c/residui passivi1.000 X 2 = Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

25 Soluzione Esercizio F X 3 Risultato di Amministrazione Iniziale 1997: Risultato di Amministrazione Iniziale = X 3 Fondo Cassa Iniziale Residui Attivi Iniziali4.000 – Residui Passivi Iniziali8.000 X 3 = 0 Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

26 Soluzione Esercizio F X 4 Stanziamento di competenza in uscita 1997: essendo il risultato di amministrazione iniziale nullo, lo stanziamento di competenza in uscita è pari a quello in entrata X 4 = Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

27 Esercizio I Istituto di Ricerche Aziendali G. Zappa Economia delle Aziende e delle Amministrazioni Pubbliche Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

28 Il Comune Gamma presentava i seguenti valori relativi al 2000: Esercizio I fondo cassa iniziale1.000 residui attivi inizialiX 1 residui passivi inizialiX 2 risultato di amministrazione iniziale stanziamenti di competenza per le entrate stanziamenti di competenza per le usciteX 3 accertamenti riscossioni in conto competenza riscossioni in conto residui1.000 impegni pagamenti in conto competenza pagamenti in conto residuiX 4 diseconomie in conto residui attiviX 5 Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

29 Esercizio I fondo cassa finaleX 6 residui attivi finali2.000 residui passivi finali6.000 risultato di amministrazione finaleX 7 Posto che durante il 1999 si ebbero le seguenti operazioni relative alle entrate: accertamenti riscossioni totali cancellazione di residui attivi5.000 e che i residui attivi al 31/12/98 risultarono pari a , si indichino i valori delle incognite. Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

30 Soluzione Esercizio I X 1 Residui Attivi Iniziali 2000 (coincidono con i finali 1999): Residui Attivi Finali 1999 = Residui Attivi Iniziali 99 (finali 98) + Accertamenti – Riscossioni Totali – Cancellazione Residui Attivi X 1 = Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

31 Soluzione Esercizio I X 2 Residui Passivi Iniziali 2000: Risultato di Amministrazione iniziale 00 = Fondo Cassa iniziale 00 + Residui attivi iniziali 00 – Residui passivi iniziali 00 X 2 = Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

32 Soluzione Esercizio I X 3 Stanziamenti in Uscita 2000: Stanziamenti in uscita = Stanziamenti in entrata + Applicazione del Risultato di Amministrazione X Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

33 Soluzione Esercizio I X 4 Pagamento c/residui 2000: Residui Passivi finali 00 = Residui Passivi iniziali 00 + Impegni 00 – Pagamenti c/competenza 00 – Pagamenti c/residui 00 X 4 = Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

34 Soluzione Esercizio I X 5 Diseconomie in c/res attivi 2000 (si rileva che le riscossioni in c/comp 00 sono maggiori degli accertamenti 00, esistono quindi economie di riscossione di 3.000): Residui Attivi finali 00 = Residui attivi iniziali 00 + Accertamenti 00 – Riscossioni c/comp 00 – Riscossioni c/res 00 + Economie di Riscossione 00 – Diseconomie c/res 00 X 5 = Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

35 Soluzione Esercizio I X 7 Risultato di Amministrazione Finale 2000: Risultato di Amm.ne Finale = Risultato di Amm.ne Iniziale + Accertamenti – Impegni + Economie di Riscossioni – Diseconomie in c/res X 7 = Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici

36 Soluzione Esercizio I X 6 Fondo Cassa 2000: Risultato di Amm.ne Finale = Fondo Cassa Finale + Residui Attivi Finali – Residui Passivi Finali X 6 = 0 Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici


Scaricare ppt "Contabilità e Bilancio negli Enti Pubblici. Si definiscono residui attivi tutte le somme accertate e non riscosse nel corso dellesercizio. Costituiscono."

Presentazioni simili


Annunci Google