La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Diritto Storia Italiano Ragioneria Tecnica Informatica Inglese Matematica Finanza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Diritto Storia Italiano Ragioneria Tecnica Informatica Inglese Matematica Finanza."— Transcript della presentazione:

1

2 Diritto Storia Italiano Ragioneria Tecnica Informatica Inglese Matematica Finanza

3

4 Il ministro francese degli Affari esteri, Robert Schuman, avanza per la prima volta pubblicamente le idee che porteranno alla creazione dell'Unione europea. Il 9 maggio si celebra quindi la "Giornata dell'Europa

5 Creano un mercato comune del carbone e dellacciaio

6 I 6 paesi membri decidono di dar vita alla Comunità europea per lenergia atomica (EURATOM) e la Comunità economica europea (CEE). Gli obiettivi che si prefiggeva la (CEE) erano: l'instaurazione di un mercato comune e creazione di ununione doganale; il graduale ravvicinamento delle politiche economiche degli Stati membri Il Trattato prevedeva inoltre l'istituzione di 4 organismi: un'Alta Autorità (poi Commissione Europea); un Consiglio dei Ministri (poi Consiglio Europeo); un'Assemblea parlamentare (poi Parlamento Europeo); una Corte di Giustizia. Nel 1965 CECA, CEE ed Euratom furono unificate con il Trattato di fusione che istituì un unico Consiglio e un'unica Commissione per le tre Comunità europee.

7 Gran Bretagna Danimarca Irlanda Prima elezione del parlamento europeo a suffragio universale diretto. Grecia

8 Spagna Portogallo Gli stati membri decidono di revisionare Il trattato di Roma. L'obiettivo è un futuro mercato unico europeo, in cui i paesi membri possano far circolare liberamente merci, persone, servizi e capitali. (avviene il 1° gennaio 1993) Si propone la votazione a maggioranza e non più solo all'unanimità, per facilitare le decisioni comunitarie. Introduzione del procedimento di cooperazione(proc. legislativo). La cooperazione si espande a nuove aree: l'ambiente, la ricerca e lo sviluppo tecnologico.

9 In particolare,lUE: modifica la denominazione della Comunità economica europea in Comunità europea; crea una nuova struttura basata su tre pilastri: -1° pilastro formato dalle comunità europee(CE,CECA, EURATOM) -2° pilastro la PESC, politica estera e di sicurezza comune; - 3° pilastro il GAI, cooperazione nei settori della giustizia e degli affari interni, In quest ultimi 2 settori il trattato prevede: - di instaurare politiche comunitarie in 6 nuovi settori - la procedura di codecisione (procedimento legislativo) - la realizzazione di una politica monetaria tramite lintroduzione delleuro. - listituzione della SEBC e BCE I paesi membri istituiscono inoltre: il principio di Sussidiarietà ; la Cittadinanza dell'Unione europea;

10 Modifica e rinumera i trattati UE e CE, dei quali reca in allegato le versioni consolidate. Vanno segnalate, in particolare, le seguenti modifiche: -applicazione di nuove materie alla procedura di codecisione -introduzione della clausola di sospensione -introduzione della procedura di cooperazione forzata -la comunitarizzazione, cioè passaggio dal 3° al 1° pilastro Finlandia Svezia Austria

11 LUEM, sancita dal trattato di maastricht, ha attraversato 3 fasi che si sono concluse dopo un lungo processo di negoziazione, il cui esito ha dato vita ad una moneta unica europea. Ho deciso di soffermarmi sulla 3° parte che riguarda la nascita delleuro

12 Undici paesi adottano leuro e diventa una moneta comune Belgio, Germania, Irlanda, Spagna, Francia, Italia, Lussengurgo, Paesi Bassi, Austria, Portogallo e Finlandia LEuro ha sostituito le monete nazionali

13 Il trattato di Maastricht (1992) ha stabilito che il dedito pubblico dei paesi aderenti allUEM non possano superare il 60% del pil e che il deficit annuo sia inferiore del 3 % del pil Stipulato nel 1997, è entrato in vigore con lentrata delleuro dove tutti si sono impegnati a ridurre entro certi limiti stabiliti dal rapporto debito/pil a rispettare il patto di stabilità che prevede un graduale pareggio del bilancio. Se non si ossevano gli obbiettivi fissati si va incontro alla procedura di disavanzo eccessivo

14 Il SEBC e la BCE sono stati istituiti dal trattato di maastricht.( 1 giugno 1998 ) Il SEBC è unorganizzazione formata dalla BCE e dalle BCN ed ha il compito di emettere la moneta unica (euro) e di gestire la politica monetaria. La BCE è il massimo organismo della politica monetaria comune, la sua funzione è di assicurare che i compiti attribuiti alla SEBC siano assolti mediante le BCN o mediante attività propria

15 E stato nuovamente revisionato il trattato dellUE,entrò in vigore il 1 febbraio del Ha impostato modifiche istituzionali in vista dellallargamento dellUnione (avviene il 1 maggio 20004). Tra le modifiche possiamo ricordare: -estensione del voto a maggioranza qualificata -nuova ponderazione dei voti nel consiglio -semplificazione della procedura di cooperazione forzata -Estensione della procedura di codecisione - limitare a 732 deputati in Parlamento

16 La Costituzione è stata adottata dai capi di Stato e di governo al Consiglio europeo di Bruxelles del 17 e 18 giugno 2004 e firmata a Roma il 29 ottobre E preceduta da un Preambolo e si divide in 4 parti: PARTE I istituzione, organizzazione e competenze PARTE II carta dei diritti fondamentali dellUE PARTE III politiche e funzionamento dellUE PARTE IV disposizioni generali e finali La costituzione entrerà in vigore dopo che tutti gli stati membri lavranno ratificata. (Finora solo 18 stati su 27)

17 Prima di ogni allargamento sono stati stipulati con i paesi interessati i TRATTATI DI ADESIONE, che contengono le condizioni stabilite per l'ingresso dei nuovi paesi e i necessari adattamenti dei trattati istitutivi.

18 Il trattato è redatto per sostituire la Costituzione bocciata dal no dei referendum francese e olandese. Lentrata in vigore avverrà il 1° gennaio del Modifica il trattato di Maastricht e il trattato di Roma. Chiarisce e riafferma gli obbiettivi e i valori dellUnione Europea

19

20 Esercita il potere legislativo in collaborazione con il Parlamento europeo E formato dai ministri dei governi degli stati membri Non è un organo permanente Il presidente viene eletto, a rotazione, ogni 6 mesi Le decisione possono essere prese a maggioranza o allunanimità

21 E formato dai capi di stato e di governo degli stati membri, nonché dal Presidente della commissione I consigli europei ordinari si svolgono 2 volte lanno Gli indirizzi che scaturiscono dalle riunioni hanno unenorme importanza pratica: orientano lattività di tutti gli altri organi dellUnione

22 Svolge funzioni simili a quelle dei governi degli stati nazionali: esercita il potere esecutivo E formata da 27 commissari che devono ricevere il gradimento dal parlamento europeo la commissione deve essere approvata dal parlamento che deve dare la fiducia Svolge 4 funzioni principali: Ha potere di iniziativa legislativa Cura lattuazione delle politiche europee Vigila sul rispetto dei trattati E il portavoce dellUE

23 E formato da 785 eurodeputati, eletti a suffragio universale,ogni 5 anni Il trattato di Lussemburgo e di Maastricht hanno ampliato i suoi poteri perché era lunico organo ad essere eletto direttamente dai cittadini Svolge le seguenti funzioni: Ha il potere legislativo che condivide con il consiglio dei ministri Approva il bilancio dellUE Svolge una funzione di controllo sul potere esecutivo Sede del parlamento a Strasburgo

24 E formata da 27 giudici designati di comune accordo dai governi per una durata di 6 anni Le principali funzioni della corte sono: Giudicare gli stati membri Pronunciarsi sulla corretta interpretazione del diritto comunitario La sede della corte di giustizia in Lussemburgo

25 E composta da un membro per ogni paese dellUnione per un mandato di 6 anni Esamina la legittimità e la regolarità delle entrate e delle spese dell'Unione e accerta la corretta gestione finanziaria del bilancio dell'UE.

26 LUE può emanare 2 tipi di leggi: Regolamenti Direttive Si mette in moto su iniziativa della commissione che predispone un testo di regolamento o direttiva e lo presenta al Consiglio dei ministri, che dopo averlo discusso, lo invia al Parlamento europeo. Sono previste 3 procedure: Codecisione (consiglio e parlamento sono messi in condizioni di parità) Cooperazione (il parlamento può proporre emendamenti alla legge già approvata dal consiglio) Consultazione (il parlamento esprime il proprio parere sulla legge)

27 The European Union is a trading bloc made up of 27 contries 12 of the EU countries formed the economic and monetary union (EMU) and adopted the euro as a single currency The eu implements its lawes by the issue of: Regulations Directives Decisions Recommendations

28

29 Il risentimento tedesco dopo la fine della del primo conflitto,le difficoltà economiche, permisero ad Hitler di prendere il potere e assumere il controllo della Germania. Violando i patti di Versailles,riarmò lesercito,annesse lAustria e parte della Cecoslovacchia (sudeti).firmò il Patto dacciaio (Italia- Germania)e il patto di Malotov-Ribbentrop (Germania si garantì la neutralità dellURSS )

30 -Germania attacca la Polonia - Francia e Gran Bretagna dichiarano guerra alla Germania -lUnione Sovietica, rivendicando il patto di MALOTOV- RIBBENTROP, attacca la Polonia -Hitler decide di attaccare la Francia - Italia entra in guerra contro Francia e Inghilterra -operazione leone marino e battaglia dinghilterra -Patto Tripartito

31 La Germania a sostegno dellItalia La Germania invade lUnione Sovietica Il Giappone entra in guerra La fine dellisolamento degli USA

32 Sterminio degli ebrei La battaglia di Al Alamein La battaglia di Stalingrado Lo sbarco degli alleati L italia firma l armistizio con gli alleati Lo sbarco in Normandia Liberazione dell Italia Resa senza condizioni della Germania e del Giappone

33

34 Contesto storico: 1 guerra mondiale Regime fascista 2 guerra mondiale Contesto culturale : Fu il maggior esponente della poesia pure da cui si sviluppa,poi,una vera e propria corrente che è l ermetismo Contesto filosofico : Ungaretti conosce il filosofo Henri Bergson(ricordiamo in questo periodo l intuizionismo

35 La gioventù in africa che gli pemiseo di conoscere il dramma umano. Gli anni di Parigi e l incontro con il poeta francese Apollinaire che gli permisero di approfondire l importanza della parola in poesia Le 2 componenti della formazione di Ungaretti ( quella classicistico- simbolica ).Corrispondono ai 2 poli della sua personalità: - Da una parte c è la ricerca dell equilibrio, innocenza, armonia - Dall altra troviamo il bisogno implacabile di trasgressione, di peccato, tensione

36 Costituisce il primo momento della poesia di Ungaretti Il tema ricorrente è la VITA DI GUERRA NELLE TRINCEE In essa trionfa la ribellione delle regole tradizionali: -- La punteggiature viene eliminata -- la metrica è quasi sconvolta da versi brevissimi -- luso del presente indicativo La raccolta è divisa in 5 sezioni: Ultime,Il porto sepolto, Naufragi, Girovago, Prime Da Allegria ricordiamo: Veglia, Soldati e Fratelli

37 E successiva alla raccolta Allegria.Ci sono delle scelte espressive più tradizionali. così Ungaretti ricerca una poesia pura: Reintroduce luso della punteggiatura Domina una metrica tradizionale Da sentimento nel tempo ricordiamo: La madre Neglanni della seconda guerra mondiale, tragedia privata e tragedia pubblica diventano oggetto delle poesie il dolore. Sono poesie di meditazione che rievocano con intenso pathos la morte del figlio eil dramma della guerra

38 Consiste nellapplicazione di tecniche e metodi finalizzati allo studio e alla soluzione di problemi riguardanti il miglioramento di attività produttive e gestionali La nascita della ricerca operativa è dovuta ad esigenze di tipo militare, durante la seconda guerra mondiale. seconda guerra mondiale

39

40

41 AttivoPassivo Immobilizzazioni Immateriali Materiali Finanziarie Attivo circolante Rimanenza Crediti Disponibilità liquide Ratei e risconti totale Patrimonio netto Capitale sociale Riserva Utile Fondi rischi e oneri TFRL Debiti Ratei e risconti Totale AttivoPassivo Cassa e banca centrale Titoli del tesoro Crediti v/banche Crediti v/ clientela Investimenti finanziari Investimenti finanziari(IMBL) Immobilizzazioni immateriali Immobilizzazioni materiali Ratei e risconti Totale Debiti v/ banche Debiti v/ clientela Debiti rappresentati da titoli Ratei e risconti TFRL Fondi rischi e oneri Fondi rischi su crediti Fondi per rischi bancari Capitale Riserve Utile Totale In base alla destinazione economica Diverso quoziente di leverage finanziario Le diverse voci dellattivo Diverso ammontare dei ratei e risconti In base alla liquidità decrescenti Diverso quoziente di indebitamento La presenza tra le passività delle banche di fondi non previsti tra le passività delle imprese industriali Capitale proprio

42 Le aree di aggregazione dei costi e dei ricavi sono molto diverse: -un primo risultato lordo si ottiene dalla differenza tra i valori e costi della produzione. -A questo possiamo sommare algebricamente il saldo della gestione finanziaria e straordinaria e togliere le imposte per ottenere il risultato netto dellesercizio Valore della produzione Costi della produzione Differenza tra valori e costi della produzione Saldo della gestione finanziaria Risultato della gestione ordinaria Saldo della gestione straordinaria Risultato prima delle imposte Imposte del reddito Risultato netto dellesercizio(utile) Interessi e proventi da clientela,banche e investimenti Interessi e oneri a clientela e banche Margine dinteresse (margine di gestione del lavoro) Risultati da negoziazioni di titoli e divise e da servizi Margine di intermediazione Costi di gestione(costi del personale, ammortamenti.) Risultato gestione ordinaria Saldo gestione straordinaria Imposte sul reddito Risultato netto dellesercizio (utile) Il margine di interesse è determinato dalla differenza tra il totale interessi attivi e passivi -il margine di intermediazione è ottenuto togliendo al 1°margine le commissioni attive e passive -il risultato lordo della gestione ordinaria si ottiene togliendo al 2° margine i costi di gestione

43 Una rete è un insieme di nodi (elaboratori o terminali) connessi tra di loro da archi di collegamento (mezzi trasmissivi). La parte hardware è composta dalle connessioni direte, cioè particolari schede inserite nel computer che permettono la connessione con lelaboratore, e dal mezzo trasmissivo, cioè i cavi che deve permettere il colloquio tra i nodi della rete. La parte software rappresenta il sistema operativo di rete ed è chiamato NOS (Network Operating System)

44 ANELLO: i nodi sono collegati circolarmente a formare un anello. Ogni nodo è quindi direttamente collegato con il nodo precedente e con quello successivo tramite modalità punto a punto. Un nodo può comunicare con un altro solo passando attraverso i nodi intermedi. Cè lo svantaggio che se un nodo è guasto non funziona tutta la rete BUS : è il tipico collegamento multipunto, tutti i nodi possono colloquiare tra loro utilizzando un unico cavo. Se uno dei nodi non dovesse funzionare non verrebbe pregiudicata la capacità di comunicazione tra gli altri nodi.

45 STELLA: Esiste un nodo centrale che fa da controllare e smistatore. Tutti gli altri nodi per comunicare devono passare dal nodo principale. È molto facile da gestire, ma ha lo svantaggio che se non funziona il nodo centrale tutti gli altri nodi risultano isolati. MAGLIA ciascun nodo è connesso con almeno un altro della rete.tutti i nodi sono quindi raggiungibili, anche se non in modo diretto.la gestione della comunicazione risulta più complessa


Scaricare ppt "Diritto Storia Italiano Ragioneria Tecnica Informatica Inglese Matematica Finanza."

Presentazioni simili


Annunci Google