La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Associazione CLIO92 Convegno UN DECENNIO DI STORIA NELLISTRUZIONE PROFESSIONALE RIFLESSIONI E PROSPETTIVE Unoccasione per riflettere sulla pratica didattica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Associazione CLIO92 Convegno UN DECENNIO DI STORIA NELLISTRUZIONE PROFESSIONALE RIFLESSIONI E PROSPETTIVE Unoccasione per riflettere sulla pratica didattica."— Transcript della presentazione:

1 1 Associazione CLIO92 Convegno UN DECENNIO DI STORIA NELLISTRUZIONE PROFESSIONALE RIFLESSIONI E PROSPETTIVE Unoccasione per riflettere sulla pratica didattica oggi negli Istituti Professionali Annalisa Zannoni IPSIA Callegari di Ravenna, in servizio negli IP dal Bologna, 3 dicembre 2007

2 2 Problemi – Fenomeni in crescita esponenziale Ineducazione, maleducazione, disagio psicologico e sociale, bullismo etc. soprattutto nel biennio Alta percentuale di alunni stranieri con notevoli difficoltà, ma spesso motivati e impegnati Forme di analfabetismo di ritorno; lacune sempre più gravi nelle conoscenze e in molte competenze; accentuata difficoltà nella concentrazione e attenzione …

3 3 Considerazioni più diffuse tra i docenti Difficoltà crescenti di programmazione e raggiungimento degli obiettivi. Priorità agli interventi di educazione alla convivenza civile soprattutto nel biennio. Monte ore ridotto nel biennio post-qualifica per gli stage Difficoltà crescenti di comprensione dei riferimenti spazio- temporali, di comprensione dei concetti, di spiegazione, di relazione logica, di problematizzazione Difficile anche la riflessione sul presente per la scarsità di conoscenze e informazioni. Attenzione superficiale, o condizionata dai mass media, per lattualità, senza filtri critici; forte peso dei pregiudizi e dei luoghi comuni; forte tendenza al semplicismo Drastica riduzione del tempo dedicato dagli alunni allo studio; mancanza di metodi di studio efficaci

4 4 Oggi, come dieci anni fa, non servono a nulla le lamentele sterili, ma occorre comunque prendere atto di una situazione in caduta libera, in cui ogni proposta didattica deve essere ben calata nella realtà per evitare diversi rischi la percezione di una didattica fatta solo di belle parole molto metodo ma poco contenuto conoscenze troppo frammentarie e integrabili a fatica in unipotetica rete la reale impossibilità di interagire con soggetti spesso molto numerosi e molto diversi fra loro

5 5 La programmazione modulare resta fondamentale per costruire e valorizzare diversi livelli di conoscenza e competenza a partire dalla verifica della rete concettuale minima condivisa o condivisibile fino alla progressiva costruzione di nuove maglie sempre più fitte. Resta aperto il problema della continuità metodologica non facile obiettivamente da realizzare nella nostra realtà scolastica: anche il docente che la conserva per continuità didattica non può oggi prescindere da una programmazione sempre più flessibile, «creativa», anche se rigorosamente strutturata. Va inoltre rilevato che già da alcuni anni docenti e case editrici sono orientati verso una programmazione nel biennio postqualifica semplificata, sostanzialmente in parallelo con i programmi di Italiano

6 6 Alcune esperienze significative nel corso degli ultimi anni nelle mie classi utilizzo dei moduli di Clio 92 (o di parte di essi) nel biennio utilizzo di materiali prodotti nei corsi IRRE – ER, in particolare percorso sullAfrica subsahariana progettazione e coordinamento del progetto Storia-Multimedialità (in tutte le classi, ma in particolare nel biennio dellIPSIA Callegari)

7 7 Esperienze più recenti, piuttosto diverse perché motivate da diversi contesti didattici A. S e , classe IV: modulo Donne, lavoro, famiglia allinizio delletà moderna nel mondo occidentale cattolico di Flavia Marostica, in collaborazione con COFIMP e in parallelo con altri istituti. A. S , programmazione , classe IV, modulo Letà delle rivoluzioni (integrato con il modulo di Italiano Scrittori e ragione): Pp del modulo Clio 92 Il potere, la legge e i diritti delluomo. Le rivoluzioni inglesi, americana e francese di Marina Cortesi e Annalisa Zannoni: I fase - Il Presente. Sviluppo di due percorsi integrati: Il Passato (le rivoluzioni) e il ritorno al Presente. Il Passato (lIlluminismo) e il ritorno al Presente: materiali dal sito di Amnesty International; incontro- dibattito sul tema della pena di morte, organizzato nella sede dellIPSIA, con la partecipazione di figure significative coinvolte direttamente o testimoni in situazioni legate a questo tema.

8 8 A. S , programmazione , classe III, Moduli integrabili Italiano-Storia: modulo «opera»: Il Principe di N. Machiavelli e i volti del potere; modulo «autore»: G. Orwell: La fattoria degli animali e 1984; modulo sui regimi totalitari. A. S , programmazione , classe III, Modulo integrato Italiano-Storia Quadro storico-culturale: Dagli anni 60 ad oggi attraverso la poesia di celebri canzoni (materiale predisposto dall'insegnante). Analisi di alcune canzoni particolarmente significative e pertinenti per i temi trattati relativi a fatti e a questioni della storia del Novecento. Testi: Cantico dei drogati (F. De André – R. Mannerini) Cera un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones (Migliacci – Lusini) Auschwitz, Il vecchio e il bambino, Primavera di Praga; Dio è morto (F. Guccini) Eppure soffia di P. Bertoli.

9 9 Considerazioni su strumenti e strategie Non priva di efficacia la lezione frontale e/o dialogata per costruire o potenziare la capacità di ascolto, di attenzione, di partecipazione; più stimolante luso di documenti e testi storiografici, ma sono compresi con grosse difficoltà Per vari studenti, soprattutto stranieri, il manuale è comunque molto utile Il rapporto degli studenti con le parole è difficile, perciò è utile il lavoro sulle immagini, ma la scelta delle stesse o dei film, per esempio, deve essere molto mirata per facilitare la comprensione, lattenzione e lelaborazione successiva

10 10 Gli esercizi sono uno strumento basilare per la costruzione delle conoscenze, ma spesso mancano il tempo e le condizioni per lesecuzione e il controllo; lesercizio in forma orale risulta più funzionale, anche perché … E in aumento la difficoltà a costruire schemi e a prendere appunti; difficile anche il passaggio dal linguaggio logico a quello verbale Stimolanti i grafici temporali ma difficile costruirne di complessi


Scaricare ppt "1 Associazione CLIO92 Convegno UN DECENNIO DI STORIA NELLISTRUZIONE PROFESSIONALE RIFLESSIONI E PROSPETTIVE Unoccasione per riflettere sulla pratica didattica."

Presentazioni simili


Annunci Google