La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Banda Larga e Telelavoro Milano, 27 Giugno 2011 (Rif.1721V210 )

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Banda Larga e Telelavoro Milano, 27 Giugno 2011 (Rif.1721V210 )"— Transcript della presentazione:

1 Banda Larga e Telelavoro Milano, 27 Giugno 2011 (Rif.1721V210 )

2 2 Indice Obiettivi e MetodologiaPag.3 Executive summary4 Lutilizzo e linteresse per la banda larga9 Lutilizzo di Internet15 I giudizi circa la banda larga19 Il telelavoro23

3 3 Obiettivi e Metodologia La ricerca ha analizzato le seguenti aree tematiche: le modalità di utilizzo della connessione a banda larga (da casa, dal lavoro, da entrambe); la conoscenza e linteresse per una connessione a banda larga da casa; le attività svolte in internet; i giudizi circa la banda larga; i giudizi circa il telelavoro; linteresse personale per il telelavoro. E stata realizzata una ricerca quantitativa ad hoc tramite interviste telefoniche (sistema CATI) su un campione di 801 individui. Il campione, di tipo casuale stratificato per quote, è rappresentativo della popolazione italiana tra i 18 e i 60 anni di età per genere, età, professione, titolo di studio, area geografica di residenza, ampiezza dei centri urbani di residenza*. * Tasso di risposta: 56%. Numero di intervistatori coinvolti nellindagine: 50. Metodo di controllo degli intervistatori: presenza di un supevisor in sala ogni 15 intervistatori. Controllo minimo garantito: monitoraggio 5% delle interviste con ascolto di almeno il 50% dellintervista.

4 4 Executive summary

5 5 Key points: la diffusione della banda larga Internet è ormai banda larga: sono praticamente assenti oggi le vecchie modalità (più lente) di navigazione in rete, circoscritte ormai a meno del 2% della popolazione in età attiva. Tutto ciò, nonostante il 20% della popolazione di riferimento lamenti lassenza nel proprio territorio di residenza di una rete fissa che consenta la navigazione veloce da (adsl, fibra ottica…), dovendo spesso ricorrere al wi-fi o alla navigazione in mobilità. Tra gli internauti lutilizzo della rete è assai variegato: chi ne sperimenta le brezza vi trasferisce poi una molteplicità di attività, che vanno dalle-info (90% dei navigatori), alla gestione di relazioni ( , chat, skype, facebook…: 79%), allintrattenimento (per passare il tempo libero, giocare…: 63%). Minoritarie, ma non troppo, lhome banking (38%), la gestione di pratiche burocratiche (40%) e le-commerce (54%).

6 6 Key points: i benefici della banda larga I benefici della banda larga sono percepiti dallintera popolazione, ma sono ampiamente apprezzati proprio dagli internauti. Indiscussi i vantaggi in termini di risparmio di tempo e le ricadute in termini di risparmio economico e riduzione dellinquinamento (per il contenimento degli spostamenti fisici). La banda larga è vista poi come un indubbio facilitatore: aiuta a semplificarsi la vita (87%) e aumenta le possibilità di contatto e divertimento (87%). Tutto ciò è compreso anche dai non internauti, ma in qualche modo sottostimato: oscilla infatti tra il 50 e il 60% la quota di chi apprezza i benefici della navigazione veloce senza averla sperimentata. Unico neo: la gestione tecnica della rete. Circa 6 persone su 10 (internauti e non, che esprimo un giudizio al riguardo) avvertono qualche fatica di troppo nellautogestione, trovando talvolta troppo difficile gestirsi da soli e far fronte a tutti i problemi creati da virus, collegamento alla rete, impostazioni del computer…. Laiuto di qualche esperto sembra quindi spesso vitale.

7 7 Key points: il telelavoro In questo quadro di grande apprezzamento per la banda larga, anche il telelavoro risulta spesso uno scenario possibile e auspicabile. Il 41% degli occupati dichiara infatti che, a suo avviso, ci sono diverse attività della propria professione che potrebbero essere svolte tranquillamente da casa o da altro luogo, poiché non richiedono la presenza fisica in ufficio. La quota è più elevata tra giovani, donne e classe impiegatizia. Diversi i benefici attribuiti al telelavoro (anche flessibile). Innanzitutto in termini di immagine dellazienda. Il 70% degli occupati dichiara che le aziende che aiutano i propri lavoratori permettendo alloccorrenza di lavorare da casa sono allavanguardia e il 62% ritiene che se la propria azienda permettesse di lavorare da casa almeno ogni tanto lo reputerebbe un gesto di grande attenzione e fiducia nei propri confronti. Benefici anche in termini di produttività, ma con probabili ripercussioni rispetto alle possibilità di carriera. Il 59% dei lavoratori (l84% di chi ritiene le proprie mansioni gestibili a distanza) pensa che talvolta staccarsi dal proprio ufficio possa avere conseguenza positive anche in termini di efficienza, favorendo la concentrazione e permettendo di evitare tensioni inutili. Una minoranza (ma non risicatissima: il 40%) crede anche che la distanza fisica si possa tradurre in un deficit di visibilità, nuocendo al percorso carrieristico e (36%) che possa nuocere al senso di appartenenza allazienda, facendo sentire meno partecipi.

8 8 Key points: il telelavoro Molto condivisi invece da chi prefigura il telelavoro come possibile per la propria attività i benefici per i lavoratori stessi. Telelavorando si potrebbero risparmiare cifre significative di denaro abitualmente utilizzati per il trasporto verso il lavoro e soprattutto la qualità della vita potrebbe migliorare molto. Non stupisce quindi che il 68% di coloro che ritengono fattibile per la propria professione lavorare a distanza prenderebbero in seria considerazione unofferta di telelavoro flessibile (in 1 caso su 5 con grande entusiasmo). Più contenuto, ma comunque maggioritario (58%), il favore per un telelavoro fisso a tempo determinato. Maggiore lentusiasmo tra giovani, laureati, residenti nel nordest e lavoratori dipendenti.

9 9 Lutilizzo e linteresse per la banda larga

10 10 È forte lutilizzo della banda larga dichiarato TESTO DELLA DOMANDA: Parliamo di internet e della possibilità di navigare in rete con la banda larga. Intendiamo cioè qualsiasi tipo di collegamento veloce (ADSL, fibra ottica…) che permetta di viaggiare ad una velocità superiore a 2Mbit al secondo. Può dirmi se Lei abitualmente ha la possibilità di navigare in internet tramite connessione veloce (banda larga) ?. Valori percentuali - Base casi: 801 La navigazione in internet tramite connessione veloce Tra gli occupati la quota di chi utilizza la banda larga è 45% Tra gli occupati la quota di chi utilizza la banda larga è 45% Il 63% di chi si collega in mobilità possiede anche un collegamento veloce da rete fissa Il 63% di chi si collega in mobilità possiede anche un collegamento veloce da rete fissa

11 11 Più di tre intervistati su quattro dichiarano di avere accesso alla banda larga da casa e/o dal lavoro, da rete fissa o in mobilità Valori percentuali - Base casi: 801 TESTO DELLA DOMANDA: Parliamo di internet e della possibilità di navigare in rete con la banda larga. Intendiamo cioè qualsiasi tipo di collegamento veloce (ADSL, fibra ottica…) che permetta di viaggiare ad una velocità superiore a 2Mbit al secondo. Può dirmi se Lei abitualmente ha la possibilità di navigare in internet tramite connessione veloce (banda larga) ?. Lutilizzo della banda larga (da fisso o in mobilità) Il 47% degli utilizzatori SOLO DA CASA non sono occupati Il 47% degli utilizzatori SOLO DA CASA non sono occupati

12 12 Da casa o dal lavoro, la navigazione si fa quasi esclusivamente con una connessione veloce Valori percentuali La navigazione in internet DAL LAVORO (solo tra chi lavora) DA CASA (totale campione)

13 13 Esistono fasce di espansione potenziale della banda larga… Laccesso alla banda larga TESTO DELLA DOMANDA: E può dirmi se….. (tra chi non possiede un collegamento a banda larga da rete fissa a casa) Valori percentuali - Base casi: chi non possiede un collegamento a banda larga da rete fissa a casa (300) Specie diplomati (41%), residenti nel nord ovest (27%), chi si connette solo in mobilità (51%) Il 20% sul totale campione)

14 14 … ma un terzo degli interessati non ha la disponibilità di accesso alla banda larga Interesse e disponibilità della connessione a banda larga da rete fissa TESTO DELLA DOMANDA: E può dirmi se….. 23 (tra chi non possiede un collegamento a banda larga da rete fissa a casa) Valori percentuali - Base casi: chi non possiede un collegamento a banda larga da rete fissa a casa (300) Il 5% sul totale campione Il 5% sul totale campione Il 3% sul totale campione Il 3% sul totale campione

15 15 Lutilizzo di internet

16 16 Tra gli utenti Banda Larga, internet viene utilizzato in prevalenza in veste leisure ma sono diffusi anche gli acquisti on-line TESTO DELLA DOMANDA: Con che frequenza le capita di utilizzare internet per…. Valori percentuali - Base: utenti banda larga (615) Con che frequenza le capita di utilizzare internet per… 90% 79% 63% 54% 40% 38% (tra gli UTENTI della BANDA LARGA) UTENTI BANDA LARGA

17 17 Per 7 italiani su 10 Internet è di fatto una grande fonte informativa TESTO DELLA DOMANDA: Con che frequenza le capita di utilizzare internet per…. Valori percentuali (% spesso + talvolta) Con che frequenza le capita di utilizzare internet per…

18 18 Il 56% degli internauti ha un utilizzo assai differenziato di internet Valori percentuali Il numero di attività svolte tramite internet UTENTI BANDA LARGA

19 19 I giudizi circa la banda larga

20 20 Ottimi i giudizi circa la banda larga ma rimangono forti aree di dubbio sulla facilità di gestione TESTO DELLA DOMANDA: Rispetto alla banda larga abbiamo raccolto alcune opinioni. Per ciascuna indichi per cortesia in che misura la condivide. Valori percentuali - Base casi: 801 I giudizi circa la banda larga 78% 75% 72% 54%

21 21 Tra gli utenti il giudizio è ottimo. I non utenti percepiscono le difficoltà, ma ne sottostimano i benefici TESTO DELLA DOMANDA: Rispetto alla banda larga abbiamo raccolto alcune opinioni. Per ciascuna indichi per cortesia in che misura la condivide. Valori percentuali I giudizi circa la banda larga (% molto + abbastanza daccordo al netto dei non sa) Utenti Banda Larga NON utenti Banda Larga p.p. +35 p.p. +41 p.p. +37 p.p Utenti NON Utenti % non sa

22 22 Ottimo il giudizio sulla banda larga da parte degli utenti Valori percentuali UTENTI BANDA LARGA Il giudizio complessivo circa la banda larga* * Il giudizio complessivo è calcolato sulla base delle risposte positive date alla domanda precedente

23 23 Il telelavoro

24 24 Il 41% degli occupati dichiara di avere un lavoro che può prestarsi al telelavoro TESTO DELLA DOMANDA: Alcune aziende hanno introdotto o stanno pensando di introdurre per alcuni dipendenti la possibilità di accedere al telelavoro. Si tratta di svolgere parte delle proprie mansioni lavorative direttamente da casa, tramite internet, o in un luogo attrezzato disponibile vicino a casa (per es. nel proprio comune di residenza). In alcuni casi si tratta di un lavoro effettuato sempre a distanza, in altri di alcuni giorni a settimana o di alcuni periodi dellanno in cui è offerta la possibilità di lavorare a distanza. Pensi ora nello specifico al telelavoro inteso come possibilità di lavorare da casa per esempio uno o due giorni a settimana, o in alcune fasce orarie, o in altre modalità flessibili. A questo proposito abbiamo raccolto alcune opinioni. Per ciascuna indichi per cortesia il suo grado di accordo. Valori percentuali - Base: chi lavora (527) Pensando al mio lavoro in effetti ci sono alcune attività che potrei svolgere tranquillamente da casa o da altro luogo poiché non richiedono la presenza fisica in ufficio (tra chi lavora) Potenziali 41 Potenziali 41 48% tra gli utenti banda larga

25 25 Sono soprattutto le donne, i giovani e i più istruiti a dichiarare di avere un lavoro che non richiede sempre la presenza fisica in ufficio Dichiarano di avere un lavoro che non richiede sempre la presenza fisica in ufficio - PROFILI Valori percentuali

26 26 Vengono ipotizzate delle ricadute positive sullimmagine dellazienda TESTO DELLA DOMANDA: Alcune aziende hanno introdotto o stanno pensando di introdurre per alcuni dipendenti la possibilità di accedere al telelavoro. Si tratta di svolgere parte delle proprie mansioni lavorative direttamente da casa, tramite internet, o in un luogo attrezzato disponibile vicino a casa (per es. nel proprio comune di residenza). In alcuni casi si tratta di un lavoro effettuato sempre a distanza, in altri di alcuni giorni a settimana o di alcuni periodi dellanno in cui è offerta la possibilità di lavorare a distanza. Pensi ora nello specifico al telelavoro inteso come possibilità di lavorare da casa per esempio uno o due giorni a settimana, o in alcune fasce orarie, o in altre modalità flessibili. A questo proposito abbiamo raccolto alcune opinioni. Per ciascuna indichi per cortesia il suo grado di accordo. Le ricadute sullimmagine aziendale 70% Valori percentuali - Base: chi lavora (527) (tra chi lavora) 62%

27 27 … arrivando a coinvolgere oltre l85% dei potenziali TESTO DELLA DOMANDA: Alcune aziende hanno introdotto o stanno pensando di introdurre per alcuni dipendenti la possibilità di accedere al telelavoro. Si tratta di svolgere parte delle proprie mansioni lavorative direttamente da casa, tramite internet, o in un luogo attrezzato disponibile vicino a casa (per es. nel proprio comune di residenza). In alcuni casi si tratta di un lavoro effettuato sempre a distanza, in altri di alcuni giorni a settimana o di alcuni periodi dellanno in cui è offerta la possibilità di lavorare a distanza. Pensi ora nello specifico al telelavoro inteso come possibilità di lavorare da casa per esempio uno o due giorni a settimana, o in alcune fasce orarie, o in altre modalità flessibili. A questo proposito abbiamo raccolto alcune opinioni. Per ciascuna indichi per cortesia il suo grado di accordo. Valori percentuali Le ricadute sullimmagine aziendale Totale lavoratori Potenziali telelavoro +21 p.p. +24 p.p.

28 28 Limmagine aziendale migliorerebbe specie tra i enni e i più istruiti Valori percentuali Le ricadute sullimmagine aziendale (ACCENTUAZIONI per molto + abbastanza: tra chi lavora ) donne (77%) 35-44enni (75%) diplomati (80%) e laureati (84%) lavoratori dipendenti (86%) AZIENDE ALLAVANGUARDIA (70%) 25-34enni (66%) e 35-44enni (69%) diplomati (68%) e laureati (79%) residenti nel nord ovest (67%) lavoratori dipendenti (77%) UN GESTO DI ATTENZIONE E FIDUCIA (62%)

29 29 Per la maggioranza degli occupati anche la produttività potrebbe migliorare ma più di un lavoratore su tre ha dei dubbi su possibilità di carriera e partecipazione TESTO DELLA DOMANDA: Alcune aziende hanno introdotto o stanno pensando di introdurre per alcuni dipendenti la possibilità di accedere al telelavoro. Si tratta di svolgere parte delle proprie mansioni lavorative direttamente da casa, tramite internet, o in un luogo attrezzato disponibile vicino a casa (per es. nel proprio comune di residenza). In alcuni casi si tratta di un lavoro effettuato sempre a distanza, in altri di alcuni giorni a settimana o di alcuni periodi dellanno in cui è offerta la possibilità di lavorare a distanza. Pensi ora nello specifico al telelavoro inteso come possibilità di lavorare da casa per esempio uno o due giorni a settimana, o in alcune fasce orarie, o in altre modalità flessibili. A questo proposito abbiamo raccolto alcune opinioni. Per ciascuna indichi per cortesia il suo grado di accordo. Le ricadute sul lavoro 59% 40% 36% Valori percentuali - Base: chi lavora (527) (tra chi lavora) 51% 54%

30 p.p. … i dubbi coinvolgono in egual misura anche i potenziali ma aumenta la percezione di utilità TESTO DELLA DOMANDA: Alcune aziende hanno introdotto o stanno pensando di introdurre per alcuni dipendenti la possibilità di accedere al telelavoro. Si tratta di svolgere parte delle proprie mansioni lavorative direttamente da casa, tramite internet, o in un luogo attrezzato disponibile vicino a casa (per es. nel proprio comune di residenza). In alcuni casi si tratta di un lavoro effettuato sempre a distanza, in altri di alcuni giorni a settimana o di alcuni periodi dellanno in cui è offerta la possibilità di lavorare a distanza. Pensi ora nello specifico al telelavoro inteso come possibilità di lavorare da casa per esempio uno o due giorni a settimana, o in alcune fasce orarie, o in altre modalità flessibili. A questo proposito abbiamo raccolto alcune opinioni. Per ciascuna indichi per cortesia il suo grado di accordo. Le ricadute sul lavoro Valori percentuali Totale lavoratori Potenziali telelavoro

31 31 Emergono maggiori perplessità sulle ricadute sul lavoro dalle donne e dai laureati Valori percentuali Le ricadute sul lavoro (ACCENTUAZIONI per molto + abbastanza: tra chi lavora ) donne (64%) 25-34enni (68%) e 35-44enni (64%) diplomati (70%) e laureati (66%) lavoratori dipendenti (80%) MIGLIORAMENTO DELLA PRODUTTIVITÀ (59%) donne (44%) laureati (50%) DIMINUZIONE DELLE POSSIBILITÀ DI CARRIERA (40%) 35-44enni (44%) laureati (47%) residenti nel sud o nelle isole (41%) ALLONTANA DALLAZIENDA (36%)

32 32 La maggioranza degli occupati ritiene che il telelavoro possa avere delle ricadute positive per i lavoratori TESTO DELLA DOMANDA: Alcune aziende hanno introdotto o stanno pensando di introdurre per alcuni dipendenti la possibilità di accedere al telelavoro. Si tratta di svolgere parte delle proprie mansioni lavorative direttamente da casa, tramite internet, o in un luogo attrezzato disponibile vicino a casa (per es. nel proprio comune di residenza). In alcuni casi si tratta di un lavoro effettuato sempre a distanza, in altri di alcuni giorni a settimana o di alcuni periodi dellanno in cui è offerta la possibilità di lavorare a distanza. Pensi ora nello specifico al telelavoro inteso come possibilità di lavorare da casa per esempio uno o due giorni a settimana, o in alcune fasce orarie, o in altre modalità flessibili. A questo proposito abbiamo raccolto alcune opinioni. Per ciascuna indichi per cortesia il suo grado di accordo. Valori percentuali - Base: chi lavora (527) Le ricadute sui lavoratori 61% 56% (tra chi lavora)

33 p.p. … arrivando a coinvolgere oltre l80% dei potenziali TESTO DELLA DOMANDA: Alcune aziende hanno introdotto o stanno pensando di introdurre per alcuni dipendenti la possibilità di accedere al telelavoro. Si tratta di svolgere parte delle proprie mansioni lavorative direttamente da casa, tramite internet, o in un luogo attrezzato disponibile vicino a casa (per es. nel proprio comune di residenza). In alcuni casi si tratta di un lavoro effettuato sempre a distanza, in altri di alcuni giorni a settimana o di alcuni periodi dellanno in cui è offerta la possibilità di lavorare a distanza. Pensi ora nello specifico al telelavoro inteso come possibilità di lavorare da casa per esempio uno o due giorni a settimana, o in alcune fasce orarie, o in altre modalità flessibili. A questo proposito abbiamo raccolto alcune opinioni. Per ciascuna indichi per cortesia il suo grado di accordo. Valori percentuali Le ricadute sui lavoratori Totale lavoratori Potenziali telelavoro +26 p.p.

34 enni (63%) diplomati (66%) e laureati (61%) residenti nel nord est (63%) lavoratori dipendenti (66%) Maggiore appeal per il telelavoro presso i giovani, i più istruiti e gli impiegati Valori percentuali Le ricadute sui lavoratori (ACCENTUAZIONI per molto + abbastanza: tra chi lavora ) 25-34enni (67%) e 35-44enni (65%) diplomati (67%) e laureati (72%) lavoratori dipendenti (74%) MI CONSENTIREBBE DI RISPARMIARE (61%) MIGLIOREREBBE LA QUALITÀ DELLA MIA VITA (56%)

35 35 Buono il giudizio complessivo circa il telelavoro (specie tra i potenziali) Il giudizio complessivo circa il telelavoro* * Il giudizio complessivo è calcolato sulla base delle risposte positive della domanda precedente Valori percentuali

36 36 La soluzione preferita per il telelavoro è quella flessibile TESTO DELLA DOMANDA: Pensi ora alla sua situazione, lei come reagirebbe se la sua azienda le offrisse la possibilità di…. Le reazioni ipotizzate di fronte allofferta di telelavoro 68% 58% Valori percentuali - Base: chi non esclude che il proprio lavoro consenta la possibilità di telelavoro (333) (tra chi non esclude che il proprio lavoro consenta la possibilità del telelavoro) Il 54% avrebbe delle reazioni positive nei confronti di entrambe le ipotesi, mentre il 25% non prenderebbe in considerazione alcuna proposta Il 54% avrebbe delle reazioni positive nei confronti di entrambe le ipotesi, mentre il 25% non prenderebbe in considerazione alcuna proposta

37 37 Reazioni più positive per laureati e 25-34enni Prenderebbero in considerazione la proposta di telelavoro Valori percentuali (ACCENTUAZIONI tra chi non esclude che il proprio lavoro consenta la possibilità del telelavoro) 25-34enni (68%) laureati (74%) residenti al nord (67%) lavoratori dipendenti (63%) 25-34enni (74%) laureati (79%) residenti nel nord est (79%) lavoratori dipendenti (75%) TELELAVORO FLESSIBILE (68%) PERIODO PREFISSATO (58%)

38 38 Il campione intervistato V. Ass.V. % GENERE -Maschi Femmine39950 CLASSI DI ETÀ anni anni anni anni anni10613 TITOLO DI STUDIO -Nessuno/Elementare749 -Licenza media Diploma Laurea/Post laurea11414 V. Ass.V. % PROFESSIONE -Lavoratore autonomo (dirigente, imprenditore, libero professionista, commerciante, artigiano, socio di una cooperativa) Lavoratore dipendente (impiegato, insegnante, docente) Operaio, commesso, usciere Casalinga Studente537 -Pensionato526 -In cerca di occupazione385 AREA GEOGRAFICA -Nord Ovest (Val dAosta, Piemonte, Lombardia, Liguria) Nord Est (Trentino, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna) Centro (Toscana, Umbria, Marche, Lazio) Sud e Isole (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna) AMPIEZZA COMUNE DI RESIDENZA -Fino a 5000 abitanti abitanti abitanti abitanti9136 -oltre abitanti18426

39 39 Il questionario D1. Parliamo di internet e della possibilità di navigare in rete con la banda larga. Intendiamo cioè qualsiasi tipo di collegamento veloce (ADSL, fibra ottica…) che permetta di viaggiare ad una velocità superiore a 2Mbit al secondo. Può dirmi se Lei abitualmente ha la possibilità di navigare in internet tramite connessione veloce (banda larga) ? 1.Sì 2.No 1.sì, dal lavoro tramite collegamento da rete fissa e/o in mobilità 2.sì, da casa tramite collegamento da rete fissa 3.si da casa tramite collegamento in mobilità (chiavetta, wifi…) D2. E può dirmi se…. 1.Sì 2.No 3.Non so (non leggere) 1. ( se d1.1 =no) le capita di navigare in internet dal lavoro, anche se senza collegamento veloce 2.(se d1.2 e d1.3=no) le capita di navigare in internet da casa, anche se senza collegamento veloce 3.(se d1.2=no) nella sua zona di residenza è disponibile la banda larga (adsl, fibra ottica…) 4.(se d1.2=no) A lei piacerebbe molto poter accedere alla banda larga e navigare più velocemente in internet da casa da rete fissa D3. Con che frequenza le capita di utilizzare internet per… 1.spesso 2.talvolta 3.raramente 4.mai 5.non so (non leggere) (random) 1.per comunicare (posta elettronica, facebook, chat, skype…) 2.per cercare informazioni in genere 3.per sbrigare pratiche burocratiche (compilare moduli, iscriversi a servizi, pagare multe/bollette…) o per raccogliere informazioni in merito (trovare moduli, scadenze, orari di apertura sportelli…) 4.per effettuare acquisti on-line (compresi acquisti di biglietti, libri, viaggi, spesa…) 5.per gestire i rapporti/i servizi offerti dalla banca (home banking) 6.per divertirsi/passare il tempo, per es. su Youtube, utlizzando giochi in rete… D4. Rispetto alla banda larga abbiamo raccolto alcune opinioni. Per ciascuna indichi per cortesia in che misura la condivide 1.molto 2.abbastanza 3.poco 4.per nulla 5.non so (non leggere) (random) 1.la banda larga aiuta a semplificarsi la vita 2.luso di internet con la banda larga permette di risparmiare molto tempo nello svolgimento di molte mansioni 3.la banda larga, permettendo di svolgere molte mansioni da casa/lavoro permette di diminuire gli spostamenti fisici, e quindi anche di inquinare meno e risparmiare soldi 4.è difficile gestirsi da soli un computer collegato in rete e far fronte a tutti i problemi creati da virus, collegamento alla rete, impostazioni del computer ecc. 5.la banda larga allarga le opportunità di essere in contatto con gli altri e di divertirsi (A chi lavora) Alcune aziende hanno introdotto o stanno pensando di introdurre per alcuni dipendenti la possibilità di accedere al telelavoro. Si tratta di svolgere parte delle proprie mansioni lavorative direttamente da casa, tramite internet, o in un luogo attrezzato disponibile vicino a casa (per es. nel proprio comune di residenza). In alcuni casi si tratta di un lavoro effettuato sempre a distanza, in altri di alcuni giorni a settimana o di alcuni periodi dellanno in cui è offerta la possibilità di lavorare a distanza. D5. Pensi ora nello specifico al telelavoro inteso come possibilità di lavorare da casa per esempio uno o due giorni a settimana, o in alcune fasce orarie, o in altre modalità flessibili. A questo proposito abbiamo raccolto alcune opinioni. Per ciascuna indichi per cortesia il suo grado di accordo 1.molto 2.abbastanza 3.poco 4.per nulla 5.non so (non leggere) (random) 1.pensando al mio lavoro in effetti ci sono alcune attività che potrei svolgere tranquillamente da casa o da altro luogo poiché non richiedono la presenza fisica in ufficio 2.lavorare da casa mi permetterebbe di risparmiare una cifra significativa di soldi che abitualmente uso per pagare i trasporti per recarmi al lavoro (mezzi pubblici, auto…) 3.se potessi lavorare da casa (o da unaltra postazione più vicina a casa) anche solo ogni tanto la qualità della mia vita migliorerebbe molto 4.trovo che le aziende che aiutano i propri lavoratori permettendo alloccorrenza di lavorare da casa siano allavanguardia 5.se la mia azienda mi permettesse di lavorare da casa almeno ogni tanto lo reputerei un gesto di grande attenzione e fiducia nei miei confronti 6.a volte lavorare in un luogo diverso dal proprio ufficio abituale può aiutare a migliorare la produttività poiché ci si può concentrare meglio e si possono evitare tensioni inutili 7.il telelavoro, anche se solo uno o due giorni a settimana, allontana dallazienda e fa sentire meno partecipi 8.lavorare a distanza rende meno visibile il proprio lavoro e il proprio impegno e rischia di diminuire le possibilità di carriera

40 40 Il questionario (se d5.1= molto, abbastanza o poco) D6. Pensi ora alla sua situazione, lei come reagirebbe se la sua azienda le offrisse la possibilità di… 1.ne sarei entusiasta 2.la prenderei in considerazione, ma senza troppo entusiasmo 3.credo che non la prenderei in considerazione 4.sicuramente rifiuterei 5.non so (non leggere) 6.lavorare occasionalmente da casa con telelavoro flessibile, per es. solo uno/due giorni a settimana o in funzione delle attività della giornata 7.lavorare tutti i giorni da casa per un periodo prefissato, per esempio 6 mesi o un anno

41 41 NOTA METODOLOGIA E INFORMATIVA (in ottemperanza al regolamento dellAutorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa: delibera 256/10/CSP, allegato A, art. 5 del 9 dicembre 2010, pubblicato su G.U. 301 del 27/12/2010) NOTA METODOLOGICA COMPLETA Titolo: La diffusione in Italia della Banda Larga Soggetto realizzatore: ISPO Ricerche S.r.l. Committente/Acquirente:Anitec-Assolombarda Gruppo Terziario Avanzato Periodo/Date di rilevazione:14-18 aprile 2011 Tema:tecnologie, lavoro Tipo e oggetto dellindagine: Sondaggio dopinione a livello nazionale Popolazione di riferimento:Popolazione 18-60enne residente in Italia Estensione territoriale:Nazionale Metodo di campionamento: Campione casuale stratificato per quote Rappresentatività del campione: Rappresentativo della popolazione italiana tra i 18 e i 60 anni per genere, età, titolo di studio, condizione professionale, area geografica, ampiezza comune di residenza Margine di errore:3,5% Metodo di raccolta delle informazioni: CATI (Computer Assisted Telephone Interview) Consistenza numerica del campione: 801 casi. Totale contatti: 1.436; totale interviste effettuate 801 (TASSO DI RISPOSTA: 56% sul totale dei contatti); rifiuti/sostituzioni 635 (RIFIUTI: 44% sul totale dei contatti) Elaborazione dati: SPSS NOTA METODOLOGICA PER I MEDIA Sondaggio ISPO/C.C. Management S.r.l. per Anitec-Assolombarda Gruppo Terziario Avanzato - Campione rappresentativo popolazione italiana enne - Estensione territoriale: nazionale - Casi: Metodo: CATI - Rifiuti/sostituzioni: (635) - Data di rilevazione: aprile Margine di approssimazione: 3,5%. Indirizzo del sito dove sarà disponibile la documentazione completa in caso di diffusione: In caso di pubblicazione è obbligatorio riportare le informazioni della scheda indicata, a pena di gravi sanzioni. ISPO non si assume alcuna responsabilità in caso di inosservanza.

42 ISPO Ricerche s.r.l. Viale di Porta Vercellina Milano T | F |


Scaricare ppt "Banda Larga e Telelavoro Milano, 27 Giugno 2011 (Rif.1721V210 )"

Presentazioni simili


Annunci Google