La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Primavera in Bretagna, 1909, Museo di treviso Douarnez, cittadina bretone sul mare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Primavera in Bretagna, 1909, Museo di treviso Douarnez, cittadina bretone sul mare."— Transcript della presentazione:

1

2 Primavera in Bretagna, 1909, Museo di treviso

3 Douarnez, cittadina bretone sul mare

4 ( Douarmenez olio su tela d'Arte Moderna Ca' Pesaro, Venezia

5 Paesaggio bretone, 1909

6 Pianura Bretone

7 Riposo in Bretagna

8 La fanciulla del fiore 1909 olio su tela

9 Barene a Burano, , olio su cartone,

10 Canale con vela a Burano

11 Paesaggio di Burano

12 La casa nellorto a Burano 1911

13 Burano

14

15 Tramonto a Burano, 1911, olio su cartone

16 S. Francesco del Deserto

17

18 Campo di grano

19 Paesaggio asolano

20 Verso il Grappa

21 La piccola parrocchia (Pagnano)

22 Tre donne danzanti, 1910, olio su cartone, Rovereto

23 La famiglia del pescatore

24 Luomo col canarino

25 Mietitore in preghiera

26 Il bevitore

27 Testa di ragazza

28 Natura morta con pipa, rivoltella, garofano

29 Il cortile del manicomio

30 Linee biografiche: il primo periodo Nasce a Venezia il 6 giugno Nel 1907 assieme all'amico scultore Arturo Martini si recò a Parigi, dove fu attratto dalla pittura di Gauguin, di Van Gogh e dei fauves. Sulle orme del pittore di Tahiti, si recò quindi in Bretagna, che costituì per lui una grande scoperta.GauguinVan Gogh Ne ritornò con alcune opere tra cui il famoso dipinto La fanciulla del fiore. Partecipò quindi alle mostre di Ca' Pesaro a Venezia, che miravano al rinnovvversario delle istituzioni, Gino Rossi si pone contro la Biennale di Venezia e fonda la Scuola di Burano con altri artisti veneti, quali: Semeghini, Martini, Malossi e Fabiano. Risale a quegli anni una serie importante di olii: Ritratto di Signora in nero, lUomo del canarino, Il muto e la Fanciulla del Fiore, attualmente in mostra al Museo di Santa Caterina di Treviso.amento, in opposizione alle esposizioni ufficiali della Biennale. Ancora con Martini ritornò a Parigi nel 1912, dove esposero insieme al Salon de l'Automne, accanto a Modigliani. Il suo primo periodo, dal 1908 al 1914, è sottolineato da una serie di opere eseguite nei soggiorni a Burano (che per lui e altri pittori veneziani costituì una specie di Bretagna) e ad Asolo.Modigliani

31 Il secondo: la guerra e la sofferenza Richiamato alle armi e inviato al fronte, subì il dramma della guerra fino in fondo; le vicende della prigionia e particolari crisi familiari scossero irrimediabilmente il suo equilibrio mentale. Il ritorno in patria e i nuovi contatti con l'arte aprirono a Rossi nuove visioni e nuovi indirizzi, che portarono la sua pittura verso il Cubismo, risalendo fino a Cézanne.CubismoCézanne Dal 1918 al 1924 (epoca in cui il suo male di acuisce fino a condurlo, nel 1925, al manicomio Sant'Artemio di Treviso, da cui ne uscirà soltanto morto nel 1947) compie alcune opere che lo pongono, come più tardi la critica riconoscerà, tra i più grandi artisti all'origine dell'arte moderna italiana.

32 LOsteria alla Colonna, in centro storico a Treviso, diventerà un luogo di incontri e confronti tra Gino Rossi e vari artisti veneti, quali Arturo Martini, Guido Cacciapuoti, Arturo Malossi, Ascanio Pavan che intorno al 1910 solevano lì riunirsi. Nel 1915 Gino Rossi si trasferisce sul Montello, in provincia di Treviso.


Scaricare ppt "Primavera in Bretagna, 1909, Museo di treviso Douarnez, cittadina bretone sul mare."

Presentazioni simili


Annunci Google