La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Contributi e finanziamenti per le piccole e medie imprese lombarde 29 Marzo 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Contributi e finanziamenti per le piccole e medie imprese lombarde 29 Marzo 2007."— Transcript della presentazione:

1 Contributi e finanziamenti per le piccole e medie imprese lombarde 29 Marzo 2007

2 Definiamo «finanza agevolata» quella serie di provvidenze ed interventi che, stabiliti da norme di legge e sulla base di progetti di investimento, agevolano la copertura del fabbisogno finanziario generato dagli stessi (incidendo perciò positivamente sulle dinamiche dello sviluppo aziendale). Definizione Finanza agevolata

3 Gli aiuti che non superino il livello di Euro in tre anni sono considerati non rilevanti ai fini della alterazione della libera concorrenza, e quindi non richiedono il rispetto delle procedure previste dagli Articoli 87 e 88 del trattato di Amsterdam. Aiuti De minimis

4 Definizione di piccola e media impresa ParametriMicro impresa Piccola Impresa Media impresa 1Dipendenti Effettivi< 10< 50< 250 2Fatturato (mln.) oppure Volume totale bilancio (mln ) IndipendenzaIl capitale o i diritti di voto dellimpresa non devono essere detenuti al 25% o più da imprese associate e/o collegate

5 Le procedure per la presentazione delle domande possono essere di due tipi: -a sportello: vi è una data di apertura e la chiusura del bando viene determinata dallammontare dei fondi messi a disposizione e dal numero di domande presentate; -a bando: viene determinata una data di apertura e chiusura della legge stessa entro la quale le doamnde dovranno essere presentate. Procedure di presentazione domande

6 Le dinamiche del settore finanza agevolata sono subordinate alla disponibilità delle risorse statali, regionali, provinciali e comunali. Attualmente le leggi sono quasi tutte chiuse in quanto lo Stato la Regione Lombardia sono in fase di negoziazione con la Commissione Europea per la definizione del Piano Operativo da cui poi verranno pubblicati i bandi. Verosimilmente i Bandi non usciranno prima dellestate. Premessa

7 La programmazione regionale sarà incentrata su 4 tematiche fondamentali, due che riguarderanno le imprese e altre due che riguarderanno la pubblica amministrazione: 1.Innovazione ed ambito delleconomia della conoscenza; 2.Energia; 3.Mobilità sostenibile; 4.Tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e naturale. Linee guida della nuova programmazione regionale

8 Destinatari dei fondi saranno le PMI. Verranno finanziati interventi (materiali e immateriali) di promozione della ricerca e dellinnovazione finalizzata a supportare iniziative collaborative e ad incrementare la competitività delle imprese lombarde. 1. Innovazione ed ambito delleconomia della conoscenza

9 Due saranno le linee dazione dellasse innovazione: -promuovere e sostenere la ricerca e linnovazione attraverso: -Sostegno alla ricerca e allinnovazione di alto profilo nei settori di punta delle PMI; -Sostegno allinnovazione di sistema ed organizzativa, di interesse sovraziendale; -Sviluppo di centri di competenza di rilievo regionale. -Sostegno alla crescita collaborativa ed innovativa delle imprese. 1. Innovazione ed ambito delleconomia della conoscenza - Azioni

10 -Intensificare, semplificare ed innovare le relazioni tra gli attori del sistema: -Sostegno allo sviluppo di reti e sistemi informativi per la diffusione e la condivisione di informazioni e servizi tra le PMI, sistema di ricerca e pubblica amministrazione; -Realizzazione di progetti di ricerca su scala internazionale a sostegno della competitività delle PMI 1. Innovazione ed ambito delleconomia della conoscenza

11 I fondi di questo asse sono destinati in prevalenza alle amministrazioni pubbliche. In fase di programmazione potrebbero essere inseriti come destinatari finali anche le imprese che si rendono parzialmente autonome dal punto di vista energetico. 2. Energia

12 Lazione della RL sarà rivolta alla produzione di energie rinnovabili (energia idroelettrica, biomasse e biogas) e al teleriscaldamento finalizzata alluso razionale dellenergia con: -diffusione di sistemi di teleriscaldamento attraverso la riqualificazione del patrimonio edilizio esistente; -Interventi dedicati al settore civile che ha una maggiore rilevanza rispetto ai consumi totali di energia. 2. Energia

13 I fondi dellasse Mobilità sostenibile verranno erogati alle pubbliche amministrazioni e alle aziende di autotrasporto. La RL intende: - garantire lo sviluppo delle infrastrutture delle reti secondarie incrementando laccessibilità alla rete ferroviaria e metropolitana; - promuovere modalità organizzative di efficienza del trasporto tali da spingere luso di alternative al trasporto su gomma. 3. Mobilità sostenibile

14 Le azioni saranno: -accessibilità ed integrazione urbana delle stazioni per lo sviluppo del trasporto ferroviario e lintermodalità passeggeri; -Sostegno allutilizzo di mezzi a basso impatto ambientale; -Interventi infrastrutturali per lo sviluppo dellintermodalità merci; -Miglioramento dei collegamenti infrastrutturali delle reti secondarie per lincremento dellaccessibilità dalle aree industriali alla rete primaria. 3. Mobilità sostenibile

15 Laccordo ha il fine di rilanciare le politiche di sostegno delle imprese lombarde attraverso la messa a sistema e la gestione comune di un budget di oltre 206 milioni di euro nel periodo Accordo di programma Regione Lombardia e Sistema Camerale

16 La dotazione finanziaria complessiva per il 2007 è di ca 68,5 milioni di euro che verranno suddivisi nei seguenti assi: Asse 1: innovazione Asse 2: internazionalizzazione; Asse 3: promozione del territorio e ambiente; Asse 4: modernizzazione dellefficienza dellazione amministrativa; Asse 5: interventi per lartigianato e la PMI; Asse 6: promozione dellattrattività del mercato lombardo. Accordo di programma Regione Lombardia e Sistema Camerale

17 Bando Innovazione 2007 Il bando prevede il finanziamento di progetti di innovazione di processo, prodotto o servizio presentati in aggregazione dimpresa. Le aziende che si presentano in aggregazione e che inoltrano progetti con caratteristiche legate al basso impatto ambientale e allenergia rinnovabili, otterranno punteggi maggiori. Sono ancora in fase di verifica altre misure quali: premi per eccellenze innovative, borse di studio per neolaureati in materie tecniche che possono sviluppare progetti dinnovazione, borse e dottorati su progetti aziendali, interventi di ingegneria finanziaria Asse 1 Innovazione - Azioni

18 Beneficiari: PMI iscritte alla CCIAA ; Ente Gestore: Regione Lombardia CCIAA; Programmi finanziabili: sviluppo di prodotti e servizi di elevata innovatività, introduzione di processi produttivi con caratteristiche innovative, introduzione di nuovi modelli organizzativi di gestione e controllo Agevolazione: contributo a fondo perduto variabile dal 50% al 40%; Le imprese che presentavano progetti in aggregazione ricevevano un punteggio superiore. Asse 1 Innovazione – Bando innovazione 2006 Misura A (chiuso il 25/01/07)

19 Asse 1 – Innovazione Misura B1 Beneficiari: PMI iscritte alla CCIAA ; Ente Gestore: Regione Lombardia CCIAA; Programmi finanziabili: ottenimento di uno o più brevetti europei e/o internazionali relativi a invenzione industriale, modello di utilità, disegno o modello ornamentale Agevolazione: contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili con un minimo di e un massimo di ; Stanziamento complessivo Milano:

20 Asse 1 Innovazione Misura B2 Beneficiari: PMI iscritte alla CCIAA ; Ente Gestore: Regione Lombardia CCIAA; Programmi finanziabili: attività di consulenza di ricerca e innovazione, attività di business evaluation, attività di verifica tecnologica (tecnology due diligence); Agevolazione: contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili con un massimo di 7.500; Stanziamento complessivo Milano:

21 Lasse propone di facilitare e supportare i processi di internazionalizzazione delle imprese lombarde con due obiettivi: -macro-economico: funzionale alla crescita delle imprese lombarde nellottica della qualità, innovazione, sostenibilità ambientale e sociale; -Micro-econico: supporto alle imprese nel progettare e gestire processi di internazionalizzazione a partire dallindividuazione degli obiettivi aziendali e alla scelta degli strumenti operativi più adeguati. Asse 2 Internazionalizzazione

22 - creazione di un programma strategico per la presenza sui mercati esteri (scelta paesi/mercato, informazione, selezione e preparazione dellimpresa, azioni di accompagnamento e progetti su ambiti strategici); - Supporto alla diplomazia economica - Azioni dirette a favore delle imprese (contributi diretti alle PMI, attrazione di Buyers esteri); - diffusione la cultura dellinternazionalizzazione Asse 2 Internazionalizzazione - Azioni

23 Lasse prevede la valorizzazione: -delle reti presenti sul territorio a partire dalle reti distributive commerciali; -dellutilizzo consapevole ed efficiente delle risorse, in un contesto di qualità e sostenibilità ambientale; Asse 3 Promozione del territorio e dellambiente

24 -promozione e qualificazione del territorio lombardo attraverso lo sviluppo e la crescita qualitativa delle reti commerciali con la valorizzazione di iniziative nelle aree di maggiore sviluppo e maggiore presenza di insediamenti commerciali (Progetti integrati che coinvolgano lintero territorio); -Promozione dellambiente, efficienza ed innovazione energetica nelle imprese (contributi per le imprese che installano pannelli solari per acqua e aria calda). Asse 3 Promozione del territorio e dellambiente - Azioni

25 La RL vuole favorire e semplificare i rapporti tra pubblica amministrazione e imprese/utenti con: -semplificazione delle procedure amministrative (sportelli Unici); - Progetto portale unico impresa Lombardia; -estensione della telematizzazione e ricorso a procedure telematiche per la trasmissione dei documenti (diffusione della firma digitale); -Valutazione dimpatto e soddisfazione delle imprese. Asse 4 Modernizzazione ed efficienze dellazione amministrativa

26 -aggregazione dimpresa intese come reti di imprese singolarmente non possono affrontare tematiche complesse ma che in aggregazione sono capaci di gestire; -Promozione di eventi fieristici; -Interventi a sostegno di progetti sperimentali mirati allutilizzo di tecnologie informatiche e di modelli organizzativi logistici per ottimizzare la distribuzione delle merci; Asse 5 Interventi per lartigianato e micro- impresa

27 -Accessibilità al credito con un ruolo fondamentale dei consorzi di garanzia; -Integrazione con altre iniziative previste nellaccordo di programma (vedi asse 1 Innovazione); -Progetti territoriali di filiera; -Partecipazione delle imprese artigiane ad eventi fieristici in Italia e allestero. Asse 5 Interventi per lartigianato e micro- impresa

28 Lambito di intervento dellasse è finalizzato alla valorizzazione delle risorse e delle potenzialità del territorio. Le azioni saranno: -promozione del sistema Lombardia; -sostegno alla realizzazione di spin-off di imprese straniere; -Supporto agli investimenti di imprese estere nel territorio lombardo; -Sostegno al rientro in Lombardia di Attività delocalizzate; -Sviluppo dellattività turistica; -Sviluppo di iniziative collegate al sistema fieristico e congressuale. Asse 6 Promozione dellattrattività del mercato lombardo

29 Agevolazioni per Programmi dinvestimento Contributo a fondo perduto: Bando per la concessione di agevolazioni dirette alla piccole imprese per progetti da realizzare nelle aree depresse del Comune di Milano Finanziamenti a tasso agevolato: L.R. 35/96 Misura E1 Sviluppo Aziendale L. r. 34/96 Misura 1 Avviamento di Nuove imprese L. r. 34/96 Misura 2 Innovazione tecnologica, sviluppo produttivo e commerciale, ambiente e sicurezza

30 Agevolazioni per Acquisto di macchinari Finanziamenti a tasso agevolato: L.R. 35/96 Misura E1 Sviluppo Aziendale L.r. 35/96 Misura E2 Investimenti in macchinari e immobili L. r. 34/96 Misura 2 Innovazione tecnologica, sviluppo produttivo e commerciale, ambiente e sicurezza

31 Agevolazioni per Innovazione Contributi a fondo perduto: L.r. 35/96 Intec 3 e Intec 4 Promozione delle eccellenze nei meta-distretti industriali della Regione Lombardia; Asse 1 Innovazione – Bando innovazione 2006 Misura A (chiuso il 25/01/07) Asse 1 Innovazione – Bando innovazione 2006 Misura B1 e B2 Finanziamenti a tasso agevolato: L. r. 34/96 Misura 2 Innovazione tecnologica, sviluppo produttivo e commerciale, ambiente e sicurezza

32 Agevolazioni per Energia Contributi a fondo perduto: Agevolazioni Finanziarie destinate al risparmio e alla sostenibilità ambientale Detrazioni fiscali: Agevolazioni Finanziarie destinate al risparmio e alla sostenibilità ambientale

33 Per qualsiasi informazione: Silvia Mangiameli Paolo Cernuschi

34

35 Schede leggi

36 Beneficiari: Piccole imprese legalmente costituite alla data di presnetazione della domanda ed ubicate nei quartieri di: Adriano, Baggio, Barona, Bovisa, Bruzzano-Comasina, Cagnola-Villapozzone, Calvairate, Corvetto, Crescenzago, Giambellino-Lorenteggio, Gratosoglio, Greco, Lambrate-Ortica, Riguarda-Ca Granda, Olmi- Muggiano, Ponte Lambro, Quarto Oggiaro, Quinto Romano, San Siro, Spaventa, Stadera, Taliedo- Morsenchio, Vialba-Certosa, Vicentino-Chiaravalle-Quintosole Bando per la concessione di agevolazioni dirette alla piccole imprese per progetti da realizzare nelle aree depresse del Comune di Milano

37 Tipologia dinvestimento: 1.Acquisto di sistemi di sicurezza; 2.Rinnovo locali; 3.Nuova imprenditorialità; 4.Sostegno allinformatizzazione; 5.Innovazione di prodotto e processo; 6.Diffusione dellinnovazione; 7.Sistemi di riduzione dellimpatto ambientale e di risparmio energetico Bando per la concessione di agevolazioni dirette alla piccole imprese per progetti da realizzare nelle aree depresse del Comune di Milano

38 Spese Ammissibili: Per ogni tipologia dinvestimento è previsto un elenco delle spese specifico. A titolo esemplificativo ma non esaustivo: Sistema antifurto, antirapina, impianti video sorveglianza; Progettazione direzione lavori, opere edili, impianti generici, arredi; Impianti macchinari, attrezzature nuovi di fabbrica, spese di gestione (affitto locali, materie prime, utenze assicurazioni, ecc.) Bando per la concessione di agevolazioni dirette alla piccole imprese per progetti da realizzare nelle aree depresse del Comune di Milano

39 Spese Ammissibili: Sistemi informativi integrati, hadware, software, infrastrutture reti e collegamenti; Servizi di consulenza tecnologica, brevetti, contratti di collaborazione con università; Macchinari e sistemi avanzati di produzione, acquisizione di apparecchiature scientifiche di laboratorio. Le spese sono ammissibili dopo la data di presentazione delle domande. Bando per la concessione di agevolazioni dirette alla piccole imprese per progetti da realizzare nelle aree depresse del Comune di Milano

40 Incentivi previsti: Lagevolazione è pari al 50% dellinvestimento previsto ed è così composta: -contributo a fondo perduto pari al 25% delle spese ammissibili; -Finanziamento a tasso agevolato pari al 25% delle spese ammesse Stanziamento complessivo 2006: ,35 Bando per la concessione di agevolazioni dirette alla piccole imprese per progetti da realizzare nelle aree depresse del Comune di Milano

41 L.R. 35/96 Misura E1 Sviluppo Aziendale Beneficiari: PMI lombarde del settore manifatturiero (no artigiani) Iniziative finanziabili: 1.Progetti di reindustrializzazione; 2.Progetti di sviluppo aziendale Spese ammissibili: 1.Progettazione, opere murarie, impianti e macchinari (anche usati), marchi, brevetti, scorte. 2.Opere murarie (max 30%), impianti e macchinari (anche usati), scorte, marchi e brevetti.

42 L.R. 35/96 Misura E1 Sviluppo Aziendale Incentivi previsti: finanziamento/leasing a tasso agevolato pari al 70% delle spese ammissibili per un max di 5 anni. Iter procedurale: le domande devono essere presentate sia alla Regione Lombardia sia a Finlombarda, ente gestore del fondo di rotazione. Listruttoria economico-finanziaria viene eseguita da Finlombarda. Il programma dinvestimento ha durata di 18 mesi. Le spese hanno retroattività massima di 12 mesi.

43 L.R. 35/96 Misura E1 Sviluppo Aziendale Domande presentate mag 06 nov 06: Domande finanziate: 127 Totale investimento: ,07 Finanziamento regionale: ,12

44 L.r. 35/96 Misura E2 Investimenti in macchinari e immobili Beneficiari: Piccole e Medie Imprese lombarde settori manifatturiero e servizi (no artigiani) Iniziative finanziabili: 1.Progetti aventi rilevanza sul versante dellimpatto ambientale, della sicurezza sul lavoro e in materia di risparmio energetico; 2.Investimenti finalizzati allo sviluppo aziendale, con incremento occupazionale.

45 L.r. 35/96 Misura E2 Investimenti in macchinari e immobili Spese ammissibili: 1.Acquisizione di impianti e macchinari necessari alladeguamento degli ambienti di lavoro, al rispetto dellambiente, e che assicurino una sostanziale riduzione dei consumi energetici. 2.Macchinari e impianti produttivi, acquisto / costruzione / ristrutturazione immobili, brevetti e marchi (purchè limpresa aumenti il personale dipendente).

46 L.r. 35/96 Misura E2 Investimenti in macchinari e immobili Incentivi previsti: finanziamento a tasso agevolato pari al 80% delle spese ammissibili per un periodo compreso tra i 5 anni (macchinari) e i 10 anni (immobili). Lagevolazione consiste nellabbattimento del 50% del tasso convenzionato da parte della Regione. Tasso macchinari: Euribor 6 mesi+ 1.25% Tasso immobili: Euribor 6 mesi % Il programma dinvestimento e perciò le spese devono essere comprese nellarco di 24 mesi.

47 L.r. 35/96 Intec 3 e Intec 4 Beneficiari: Micro, PMI anche di produzione di servizi; Ente Gestore: Regione Lombardia; Programmi finanziabili: innovazione con finalità di ideare, trasferire e applicare soluzioni innovative nei settori delle biotecnologie e dei materiali avanzati (salute, sanità, ambiente, energia, alimentare); Agevolazione: contributi a fondo perduto pari al 30% delle spese ammissibili con un massimo di ; Scadenza: 17 Aprile 2007

48 Promozione delle eccellenze nei meta-distretti industriali della Regione Lombardia Beneficiari: Associazioni temporanee dimpresa costituite o da costituirsi, composte da almeno 3 PMI autonome tra loro. Le aziende devono avere dei particolari codici Istat per poter partecipare. Ente Gestore: Regione Lombardia; Programmi finanziabili: Biotecnologie: promozione della competitività delle industrie del settore sostenendo delle iniziative di produzioni di beni ottenuti mediante limpiego di nuovi organismi o la fornitura di nuovi servizi;

49 Promozione delle eccellenze nei meta-distretti industriali della Regione Lombardia Programmi finanziabili: Nuovi materiali: studio, sintesi, sviluppo o produzione di metalli, ceramiche, polimeri, semiconduttori o compositi, che presentano caratteristiche tecniche superiori, condizioni di produzione più vantaggiose rispetto a materiali o filiere di produzione già esistenti. Moda: promozione di azioni orientate da un lato ad un migliore funzionamento intra-filiera e dallaltro al miglioramento delle capacità di gestione del cambiamento attraverso nuovi modelli di business, partenariato, azioni di marketing collettivo e promozione. Progetti di ricerca del tessile avanzato che rispondono a nuove esigenze quali quelle relative ad antibattericità, antistaticità, antiabrasione, resistenza allacqua.

50 Promozione delle eccellenze nei meta-distretti industriali della Regione Lombardia Programmi finanziabili: Design: sviluppo di processo o di prodotto che integri gli aspetti tecnici, estetici, funzionali e culturali. Creazione di nuove opportunità per la produzione di nuovi prodotti e/o servizi creati industrialmente. Information & Communication Technology: creazione, progettazione e utilizzo di dispositivi elettronici di nuova concezione per la raccolta, elaborazione e trasmissione dati. Progettazione di software per applicazione di grande interesse. Progettazione di reti fisiche per la comunicazione delle informazioni e di protocolli per la trasmissione corretta.

51 Promozione delle eccellenze nei meta-distretti industriali della Regione Lombardia Spese ammissibili: 1.personale (ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario); 2.spese di management; 3.costi della strumentazione e delle attrezzature utilizzate per il progetto di ricerca; 4.c osti dei servizi di consulenza e di servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini dellattività di ricerca; 5.spese generali; altri costi di esercizio, incluso il costo dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi;

52 Promozione delle eccellenze nei meta-distretti industriali della Regione Lombardia Spese ammissibili: 6.studi di fattibilità tecnica; 7.costi connessi con lottenimento e la validazione di brevetti e di altri diritti di proprietà industriale; 8.servizi forniti da consulenti esterni; 9.partecipazioni a fiere ed esposizioni.

53 Promozione delle eccellenze nei meta-distretti industriali della Regione Lombardia Agevolazione: Contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili con un massimo di contributo di ,00 riconosciuti a quei progetti che in sede di valutazione raggiungono i 90 punti. Scadenza: 30 Aprile 2007

54 L. r. 34/96 Misura 1 avviamento di Nuove imprese Beneficiari: Nuove imprese artigiane con priorit à di quelle avviate da giovani e donne, costituite od iscritte all albo artigiani entro i 12 mesi precedenti alla data di presentazione della domanda. Ente Gestore: Regione Lombardia, Programmi finanziabili: avviamento di nuove attività;

55 L. r. 34/96 Misura 1 avviamento di Nuove imprese Agevolazione: Finanziamento a medio termine a tasso agevolato o in locazione finanziaria. Fondo di rotazione: tasso fisso dello 0,5% sulla quota di finanziamento con risorse regionali (40%). Sulla quota restante di finanziamento a carico della banca convenzionate (60%) verr à applicato un tasso variabile pari all euribor sei mesi aumentato dell 1% (per locazione aumentato del 2%); Fondo abbattimento tassi: tasso convenzionato, variabile applicato dalle banche convenzionate pari all euribor 6 mesi aumentato dell 1% abbattuto di 2 punti percentuali. Minimo Investimento massimo investimento

56 L. r. 34/96 Misura 1 avviamento di Nuove imprese Spese ammissibili: Spese di costituzione, canoni daffitto (massimo 1 anno); costo lordo (massimo per un anno) di un dipendente; macchinari; attrezzature; scorte; impiantistica; interventi di tutela ambientale e sicurezza sul lavoro; consulenze tecniche; studi e ricerche; costi di ristrutturazione (max 50% dellinvestimento complessivo); altre spese coerenti con linvestimento dichiarato; Scadenza: la legge è a sportello

57 L. r. 34/96 Misura 2 Innovazione tecnologica, sviluppo produttivo e commerciale, ambiente e sicurezza Beneficiari: Imprese artigiane singole o costituite in forma associata e consortile regolarmente iscritte negli appositi albi. Ente Gestore: Regione Lombardia, Programmi finanziabili: -Innovazione tecnologica di prodotto e di processo, nuovi prodotti, investimenti per la certificazione di qualità; - acquisizione di beni strumentali e immateriali, potenziamento e sviluppo della produzione, adeguamento degli spazi operativi aziendali; - investimenti tecnologici per la salvaguardia ambientale e la sicurezza del lavoro

58 L. r. 34/96 Misura 2 Innovazione tecnologica, sviluppo produttivo e commerciale, ambiente e sicurezza Spese ammissibili: Licenze e brevetti; Consulenze tecniche specifiche; Attrezzature e immobilizzazioni tecniche; Formazione dei dipendenti; Certificazioni di prodotto e/o qualità; Studi e ricerche; Sviluppo e controllo qualità; Incremento occupazionale rispetto allanno precedente: costo lordo ( max per due anni) di ogni nuovo assunto; Ammodernamento/ampliamento del ciclo produttivo; Sviluppo commerciale e produttivo in Italia e allestero; Accordi commerciali; Partecipazioni a fiere e mostre; Pubblicità; Ampliamento/ristrutturazione della sede produttiva (max 50% dellinvestimento complessivo);

59 L. r. 34/96 Misura 2 Innovazione tecnologica, sviluppo produttivo e commerciale, ambiente e sicurezza Spese ammissibili: Attrezzature, dispositivi e macchinari comprese le spese di installazione; Investimenti di miglioramento ambientale e/o sicurezza del lavoro; Adeguamenti alla vigente normativa legislativa e contrattuale in materia di salvaguardia ambientale e sicurezza sul lavoro; Scorte e lavorazioni esterne (20% dellinvestimento complessivo, max Euro ,85)

60 L. r. 34/96 Misura 2 Innovazione tecnologica, sviluppo produttivo e commerciale, ambiente e sicurezza Agevolazione: - Fondo di rotazione regionale: finanziamento a medio termine (min 24 mesi max 72 mesi) a tasso agevolato o in alternativa leasing. Tasso fisso dello 0,5% sulla quota di finanziamento con risorse regionali (40%) sulla restante quota (60%) euribor 6 mesi +1% (+2% per operazioni di leasing) Fondo regionale di abbattimento tassi: finanziamento a medio termine(min 24 mesi max 72 mesi) a tasso agevolato. Abbattimento di 2 punti percentuali il tasso euribor 6 mesi +1%.

61 L. r. 34/96 Misura 3 Eventi Straordinari Beneficiari: Imprese artigiane singole o costituite in forma associata e consortile regolarmente iscritte negli appositi albi -Ente Gestore: Regione Lombardia -Programmi finanziabili: Sono eventi straordinari le situazioni di difficoltà in cui limpresa si viene a trovare indipendentemente dalla propria volontà (calamità naturali, incidenti causati da persone o eventi naturali, le difficoltà e dissesti derivati dal fallimento di terzi. Spese ammissibili: Spese preordinate alla ripresa del lavoro e al ripristino della situazione preesistente gli venti straordinari

62 L. r. 34/96 Misura 3 Eventi Straordinari Agevolazione: Finanziamento a medio termine a tasso agevolato o in locazione finanziaria. Fondo di rotazione: tasso fisso dello 0,5% sulla quota di finanziamento con risorse regionali (40%). Sulla quota restante di finanziamento a carico della banca convenzionate (60%) verr à applicato un tasso variabile pari all euribor sei mesi aumentato dell 1% (per locazione aumentato del 2%); -Fondo abbattimento tassi: tasso convenzionato, variabile applicato dalle banche convenzionate pari all euribor 6 mesi aumentato dell 1% abbattuto di 2 punti percentuali. -Minimo Investimento massimo investimento

63 L. r. 34/96 Misura 4 Investimento a carattere immobiliare Beneficiari: Imprese artigiane singole o costituite in forma associata e consortile regolarmente iscritte negli appositi albi Ente Gestore: Regione Lombardia Programmi finanziabili: Programmi per l acquisto di immobili. Spese ammissibili: -acquisto, ampliamento e ristrutturazione dellimmobile; -edificazione d immobile compreso l acquisto del terreno, le opere di urbanizzazione e l adeguamento delle aree accessorie. Importo minimo euro importo massimo euro

64 L. r. 34/96 Misura 4 Investimento a carattere immobiliare Agevolazione: Finanziamento con contributo in conto interessi concesso da parte delle banche convenzionate con l utilizzo del Fondo per l abbattimento tassi regionale. Il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili con un abbattimento del tasso di 2 punti percentuali dell euribor sei mesi aumentato di 1,25% o 1,5 %.

65 Agevolazioni Finanziarie destinate al risparmio e alla sostenibilità ambientale - Contributi Soggetti Beneficiari: privati o soggetti pubblici per gli enti di regime privatistico; Spese ammissibili: extra-costi sostenuti (incluse le maggiori spese di progettazione) per interventi su nuove costruzioni finalizzati a conseguire un predeterminato valore limite di fabbisogno di energia primaria annuo per metro quadrato di superficie utile; Agevolazione: contributo a fondo perduto del 55% delle spese ammissibili;

66 Agevolazioni Finanziarie destinate al risparmio e alla sostenibilità ambientale Requisiti richiesti: -gli edifici devono avere volume complessivo superiore a metri cubi; -I lavori devono iniziare entro il 31/12/07 e finire tassativamente entro il 31/12/10; -Il valore di risparmio energetico deve essere inferiore al 50% rispetto ai valori indicati dal dgls 192/05; -Il lavore limite di fabbisogno di energia primaria sar à stabilito da un decreto ministeriale

67 Agevolazioni Finanziarie destinate al risparmio e alla sostenibilità ambientale – Detrazioni fiscali Soggetti beneficiari: soggetti privati e imprese; Spese ammissibili: a) interventi di riqualificazione energetica volti a garantire il conseguimento di specifici obiettivi di risparmio energetico degli edifici; Agevolazione: a)detrazione d imposta del 55% delle spese (fino a ,00 euro) sostenute entro il 31/12/07;

68 Agevolazioni Finanziarie destinate al risparmio e alla sostenibilità ambientale – Detrazioni fiscali Soggetti beneficiari: soggetti privati e imprese; Spese ammissibili: b) Installazione su edifici esistenti parti di edifici o unit à immobiliari, di pareti, pavimenti, coperture, finestre comprensive di infissi, a condizione che tali strutture siano rispondenti a requisiti di trasmittanza termica indicati nel dlgs 296/06; Agevolazione: b) detrazione d imposta del 55% delle spese (fino a ,00 euro) sostenute entro il 31/12/07;

69 Agevolazioni Finanziarie destinate al risparmio e alla sostenibilità ambientale – Detrazioni fiscali Soggetti beneficiari: soggetti privati e imprese; Spese ammissibili: c) Installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici e industriali, nonch é per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e universit à ; Agevolazione: c) detrazione d imposta del 55% delle spese (fino a ,00 euro) sostenute entro il 31/12/07;

70 Agevolazioni Finanziarie destinate al risparmio e alla sostenibilità ambientale – Detrazioni fiscali Soggetti beneficiari: soggetti privati e imprese; Spese ammissibili: d) Interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernali con impianti dotati di caldaie a condensamento e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione; Agevolazione: c) detrazione d imposta del 55% delle spese (fino a ,00 euro) sostenute entro il 31/12/07


Scaricare ppt "Contributi e finanziamenti per le piccole e medie imprese lombarde 29 Marzo 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google