La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Decreto Interministeriale 16 agosto 2005 Misure di preventiva acquisizione di dati anagrafici dei soggetti che utilizzano postazioni pubbliche non vigilate.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Decreto Interministeriale 16 agosto 2005 Misure di preventiva acquisizione di dati anagrafici dei soggetti che utilizzano postazioni pubbliche non vigilate."— Transcript della presentazione:

1 Decreto Interministeriale 16 agosto 2005 Misure di preventiva acquisizione di dati anagrafici dei soggetti che utilizzano postazioni pubbliche non vigilate per comunicazioni telematiche ovvero punti di accesso ad Internet utilizzando tecnologia senza fili, ai sensi dellarticolo 7, comma 4, del decreto-legge 27 luglio 2005, n. 144, convertito, con modificazioni, dalla legge 31 luglio 2005, n. 155 Decreto Pisanu Antiterrorismo

2 Art Obblighi dei titolari e dei gestori Adozione di misure di sicurezza Adozione di misure di sicurezza Identificazione degli utilizzatori Identificazione degli utilizzatori Conservazione dati per aut. giud. e P.S. fino al 31/12/2007 Conservazione dati per aut. giud. e P.S. fino al 31/12/2007 Art. 2. – Monitoraggio delle attivita

3 Art Accesso alle reti telematiche attraverso postazioni non vigilate 1....fornitori di apparecchi terminali utilizzabili per le comunicazioni telematiche … 2. In deroga a quanto previsto al comma 1, possono consentirsi tempi di utilizzazione maggiori e comunque non superiori a cinque anni, nel caso di credenziali di accesso ad uso plurimo utilizzabili esclusivamente dai frequentatori di centri di ricerca, università ed altri istituti di istruzione per i terminali installati allinterno delle medesime strutture.

4 Art. 4. Accesso alle reti telematiche attraverso tecnologia senza fili 1. I soggetti che offrono accesso alle reti telematiche utilizzando tecnologia senza fili in aree messe a disposizione del pubblico sono tenuti ad adottare le misure fisiche o tecnologiche occorrenti per impedire luso di apparecchi terminali che non consentono lidentificazione dellutente, ovvero ad utenti che non siano identificati secondo le modalità di cui allart. 1. Art. 5. Esclusioni

5 Perche riguarda lINFN fornitore di apparecchi terminali utilizzabili per le comunicazioni telematiche (…) a frequentatori (art. 3) fornitore di apparecchi terminali utilizzabili per le comunicazioni telematiche (…) a frequentatori (art. 3) soggetto che offre accesso alle reti telematiche utilizzando tecnologie senza fili in aree messe a disposizione del pubblico (art. 4) soggetto che offre accesso alle reti telematiche utilizzando tecnologie senza fili in aree messe a disposizione del pubblico (art. 4)

6 Frequentatori Coloro i quali, pur non essendo dipendenti ne associati, in modo più o meno occasionale hanno accesso alle sedi e ai quali sia consentito luso di apparecchi terminali per la connessione ad Internet (ad esempio laureandi, studenti, ospiti) Coloro i quali, pur non essendo dipendenti ne associati, in modo più o meno occasionale hanno accesso alle sedi e ai quali sia consentito luso di apparecchi terminali per la connessione ad Internet (ad esempio laureandi, studenti, ospiti) Lart. 3 richiede che lINFN metta in atto misure idonee a: Lart. 3 richiede che lINFN metta in atto misure idonee a: –impedire laccesso ai terminali a soggetti non previamente identificati –identificare chi accede mediante acquisizione di dati anagrafici e copia del documento di identità –informare chi accede delle condizioni duso –rendere disponibili i dati acquisiti alla polizia postale, giudiziaria o allAutorità Giudiziaria solo ove queste autorità lo richiedano –assicurare il trattamento e la conservazione dei dati fino al

7 WIRELESS il decreto richiede che siano identificabili gli utilizzatori delle reti wireless in aree messe a disposizione del pubblico. In particolare, si dovrà prestare particolare attenzione alle reti che si estendono in strade, piazze, giardini pubblici, aree universitarie, e alle reti wireless attivate in occasione di convegni, eventi e altre manifestazioni di formazione e promozione scientifica. il decreto richiede che siano identificabili gli utilizzatori delle reti wireless in aree messe a disposizione del pubblico. In particolare, si dovrà prestare particolare attenzione alle reti che si estendono in strade, piazze, giardini pubblici, aree universitarie, e alle reti wireless attivate in occasione di convegni, eventi e altre manifestazioni di formazione e promozione scientifica. Per questi casi, il Decreto specifica che è necessario: Per questi casi, il Decreto specifica che è necessario: –impedire luso di terminali che non consentano lidentificazione dellutente –impedire luso ad utenti che non siano preventivamente identificati. Anche per lINFN risulta quindi necessario identificare i soggetti ai quali è consentito laccesso wireless alla rete; tale identificazione deve avvenire mediante acquisizione dei dati anagrafici riportati su un documento di identità e riproduzione del documento. Anche per lINFN risulta quindi necessario identificare i soggetti ai quali è consentito laccesso wireless alla rete; tale identificazione deve avvenire mediante acquisizione dei dati anagrafici riportati su un documento di identità e riproduzione del documento. Non è previsto invece il monitoraggio delle attività. Non è previsto invece il monitoraggio delle attività.

8 Attivita del Servizio di Calcolo impostazione di misure di identificazione attivate sugli Access Point e sui server di autenticazione impostazione di misure di identificazione attivate sugli Access Point e sui server di autenticazione attivazione del logging e conservazione dei log di accesso fino al attivazione del logging e conservazione dei log di accesso fino al organizzazione del flusso documentale e impostazione del DB dei dati anagrafici organizzazione del flusso documentale e impostazione del DB dei dati anagrafici

9 Frequentatori Identificazione dei frequentatori Identificazione dei frequentatori –Attuali utenti non dipendenti ne associati –Modalita di identificazione di eventuali utenti remoti –Nuovi utenti Raccolta e conservazione dei dati identificativi Raccolta e conservazione dei dati identificativi –nome, cognome, data e luogo di nascita (i dati presenti sul documento di identità) –estremi del documento di identità –documento di identità (digitalizzato) –data di attivazione Consegna dellinformativa privacy (Ita/Eng) Consegna dellinformativa privacy (Ita/Eng) Collaborazione del Servizio Direzione

10 Flusso di lavoro Frequentatori vecchi e nuovi, riunioni, meeting ecc. L'ospite fornisce i dati all'ufficio Direzione; L'ospite fornisce i dati all'ufficio Direzione; Nel caso di gruppi di ospiti si richiede la collaborazione del referente/organizzatore della riunione Nel caso di gruppi di ospiti si richiede la collaborazione del referente/organizzatore della riunione l'ufficio Direzione inserisce i dati nel database, consegna alla persona lInformativa Privacy (puo chiedere una firma per la consegna) e segnala la registrazione al Servizio Calcolo; l'ufficio Direzione inserisce i dati nel database, consegna alla persona lInformativa Privacy (puo chiedere una firma per la consegna) e segnala la registrazione al Servizio Calcolo; il Servizio Calcolo provvede alla concessione delle credenziali di accesso (es. username, numero IP, accesso wireless). il Servizio Calcolo provvede alla concessione delle credenziali di accesso (es. username, numero IP, accesso wireless).

11 Rete Wireless per Meeting, riunioni e conferenze E indispensabile la collaborazione di chi organizza la Riunione o Conferenza E indispensabile la collaborazione di chi organizza la Riunione o Conferenza Si suggerisce di informare preventivamente i partecipanti e raccogliere in anticipo i dati anagrafici, ove possibile Si suggerisce di informare preventivamente i partecipanti e raccogliere in anticipo i dati anagrafici, ove possibile Se e previsto un sito/pagina web per la Conferenza suggeriamo di mettere online lavviso riguardante la raccolta dati anagrafici e linformativa privacy Se e previsto un sito/pagina web per la Conferenza suggeriamo di mettere online lavviso riguardante la raccolta dati anagrafici e linformativa privacy Il CCL potra fornire mezzi mobili per la raccolta dei dati anagrafici Il CCL potra fornire mezzi mobili per la raccolta dei dati anagrafici

12 Collaborano con il Servizio Calcolo e la Direzione per la regolarizzazione dei vecchi frequentatori Collaborano con il Servizio Calcolo e la Direzione per la regolarizzazione dei vecchi frequentatori Evitano ove possibile luso di account generici e di gruppo, o provvedono a garantire lidentificazione di chi li utilizza per accedere alla rete Evitano ove possibile luso di account generici e di gruppo, o provvedono a garantire lidentificazione di chi li utilizza per accedere alla rete Evitano di concedere account sui server che gestiscono senza laccordo con il Servizio Evitano di concedere account sui server che gestiscono senza laccordo con il Servizio Evitano di installare Access Point wireless Evitano di installare Access Point wireless Organizzano per tempo il servizio di identificazione degli ospiti Organizzano per tempo il servizio di identificazione degli ospiti Referenti, Gruppi, Servizi


Scaricare ppt "Decreto Interministeriale 16 agosto 2005 Misure di preventiva acquisizione di dati anagrafici dei soggetti che utilizzano postazioni pubbliche non vigilate."

Presentazioni simili


Annunci Google