La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 1 EXPOSANITA 2012 LACQUISTO DEL FARMACO DOMANDA AGGREGATA DOMANDA AGGREGATA ACQUISTI CENTRALIZZATI ABRUZZO E MOLISE Relatore Dr.ssa Lorena Lattanzi Bologna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 1 EXPOSANITA 2012 LACQUISTO DEL FARMACO DOMANDA AGGREGATA DOMANDA AGGREGATA ACQUISTI CENTRALIZZATI ABRUZZO E MOLISE Relatore Dr.ssa Lorena Lattanzi Bologna."— Transcript della presentazione:

1 1 1 EXPOSANITA 2012 LACQUISTO DEL FARMACO DOMANDA AGGREGATA DOMANDA AGGREGATA ACQUISTI CENTRALIZZATI ABRUZZO E MOLISE Relatore Dr.ssa Lorena Lattanzi Bologna 17 Maggio 2012

2 2 Modello organizzativo e di funzionamento per la razionalizzazione e la centralizzazione degli acquisti del SSR della Regione Abruzzo Modello organizzativo e di funzionamento per la razionalizzazione e la centralizzazione degli acquisti del SSR della Regione Abruzzo

3 3 UFFICIO UNICO ACQUISTI vs UNIONE DI ACQUISTO

4 4 Unioni di acquisto regionali UNIONI DI ACQUISTO REGIONALI ASL AVEZZANO- SULMONA LAQUILA ASL TERAMO ASL LANCIANO VASTO CHIETI ASL PESCARA

5 5 Ufficio Unico degli Acquisti La Regione Abruzzo sin dallanno 2004 (L.R. n. 15) aveva manifestato la volontà di costituire una struttura centralizzata denominata Ufficio unico degli acquisti per la stipulazione di contratti di fornitura e per la promozione e lo sviluppo di convenzioni regionali che aggregassero la domanda di beni e servizi da parte di aziende sanitarie, oltre che per la consulenza in materia contrattuale in favore delle aziende stesse.

6 6 Proposta di nuovo modello organizzativo Da una proposta redatta da un gruppo di lavoro composto dai Provveditori delle 4 Aziende Sanitarie con il supporto di Consip, di modifica della Legge Regionale n. 146 del 1996 e s.m.i. si è pervenuti alla costituzione di Organi di Governo e affidamento delle relative competenze, in tema di acquisizione di beni e servizi, così come proposto.

7 7 Modello organizzativo per la centralizzazione degli acquisti Il processo di razionalizzazione e la centralizzazione degli acquisti di beni e servizi per la Sanità nella Regione Abruzzo può essere strutturato attraverso un modello che vede il coinvolgimento dei diversi attori nelle varie fasi del processo analisi dei fabbisogni analisi dei fabbisogni programmazione e realizzazione degli acquisti programmazione e realizzazione degli acquisti monitoraggio dei contratti e delle forniture monitoraggio dei contratti e delle forniture utilizzando diverse modalità in funzione delle specifiche merceologie, dalla gestione degli acquisti da parte delle singole Aziende Sanitarie, alla formula delle Unioni di Acquisto (con Azienda Capofila), al ricorso a gare aggregate espletate da Consip, previa delega regionale.

8 8 Quadro normativo Ciò si è tradotto nella L.R. n. 1 del 10/01/2011 recante Disposizioni finanziarie per la redazione del bilancio annuale 2011 e pluriennale della Regione Abruzzo (Legge finanziaria 2011) che ha ridisciplinato ex novo il sistema degli acquisti di beni e servizi del Servizio Sanitario Regionale dAbruzzo.

9 9 Modello organizzativo ATTORI Assessorato alla Salute della Regione Abruzzo Assessorato alla Salute della Regione Abruzzo ruolo di indirizzo, monitoraggio, sorveglianza e autorizzazione Ufficio Unico degli Acquisti Ufficio Unico degli Acquisti ruolo di supporto allAssessorato e al Comitato Direttivo nelle attività di indirizzo, monitoraggio, sorveglianza ed autorizzazione. In particolare lUfficio Unico comunica le determinazioni e gli atti amministrativi assunti dal Comitato Direttivo

10 10 Aziende Sanitarie Aziende Sanitarie attraverso le Direzioni Generali concorrono alla definizione delle linee guida sugli acquisti e attraverso le U.O.C. Provveditorato rivestono un ruolo operativo e gestionale delle procedure di gara, sia in Unione di Acquisto sia in qualità di autonome stazioni appaltanti Consip Consip riveste un ruolo di supporto tecnico del Comitato Direttivo e del Comitato Esecutivo,nellanalisi dei fabbisogni, nella programmazione delle procedure di gara, nonché nella definizione delle strategie di acquisto.

11 11 ORGANI DI GOVERNO Comitato Direttivo composto dallAssessorato alla Salute e dalle Direzioni Generali delle Aziende Sanitarie (nella figura dei Direttori Generali, Direttori Amministrativi e Direttori Sanitari o loro delegati, secondo le rispettive competenze) e da Consip, nella sua funzione di supporto tecnico, è lorgano che definisce le linee di indirizzo per la programmazione degli acquisti e approva il Piano Operativo proposto dal Comitato Esecutivo, designa lAzienda Capofila per le Unioni di Acquisto, delega eventuale a Consip per lesecuzione di specifiche gare aggregate, avvalendosi del supporto dellUfficio Unico degli Acquisti per il rilascio delle autorizzazioni allespletamento delle procedure di gara.

12 12 Comitato Esecutivo composto dalle UOC Provveditorato delle Aziende Sanitarie e da Consip, nella sua funzione di supporto tecnico, è lorgano che redige e propone al Comitato Direttivo il Piano Operativo degli Acquisti. Il suddetto piano individua le merceologie da approvvigionare: con procedura di gara espletata dalle singole Aziende Sanitarie, in Unione di Acquisto con indicazione dellAzienda Capofila o con Gara aggregata su delega realizzata da Consip, oppure tramite Convenzione Consip o Mercato Elettronico della P.A.

13 13 Acquisti sopra soglia comunitaria Per gli acquisti sopra la soglia comunitaria, si possono delineare diverse soluzioni procedurali in ragione delle scelte effettuate in sede di programmazione regionale (Piano Operativo degli Acquisti), tenendo conto delle caratteristiche delle merceologie di interesse: 1. Procedura in Unione di Acquisto tradizionale: lAzienda Sanitaria che esercita il ruolo di capofila, individuata con decisione del Comitato Direttivo, procederà allespletamento della procedura di gara fino allaggiudicazione definitiva, nonché la gestione di eventuali contestazioni relativamente alla procedura di gara. La stipula dei contratti sarà a carico delle singole Aziende Sanitarie.

14 14 2. Procedura in Unione di Acquisto con gara telematica in ASP su piattaforma MEF/Consip: lAzienda Sanitaria capofila,. lAzienda Sanitaria capofila, individuata con decisione del Comitato Direttivo, procederà allespletamento della procedura di gara telematica con il supporto della Consip. 3. Gara aggregata con delega a Consip : su proposta del Comitato Direttivo, Consip procederà allespletamento dellintera procedura di gara, come stazione appaltante, fino allindividuazione dei Fornitori aggiudicatari e alla stipula dei relativi contratti. In tal caso le singole Aziende Sanitarie interessate sono coinvolte sia per ciò concerne la definizione dei fabbisogni sia nella definizione delle caratteristiche tecniche del capitolato di gara. Le Aziende Sanitarie sono altresì responsabili della successiva gestione dei contratti.

15 15 4. Adesione alle Convenzioni Consip da parte delle singole Aziende Sanitarie. Procedura individuale ad evidenza pubblica Procedura individuale ad evidenza pubblica: procedura di gara espletata direttamente dalla singola Azienda per le merceologie per le quali non si ritiene opportuno il ricorso alle ipotesi di cui ai punti precedenti.

16 16 Programmazione e strategia di acquisto Descrizione attività e Funzioni coinvolte PREDISPOSIZIONE PIANO OPERATIVO Sulla base dei fabbisogni espressi dalle Aziende Sanitarie e delle evidenze del Mercato di Fornitura Locale, si predispone il Piano Operativo. In questa sede vengono individuate le categorie di beni e servizi per le quali lo strumento della gara aggregata consente di conseguire economie di scala, prestando attenzione alle peculiarità dei mercati di fornitura e ai potenziali effetti distorsivi sulla concorrenza. Viene inoltre stilato lelenco delle iniziative che restano in carico alle singole Aziende. PIANO ATTIVITA GARE AGGREGATE Sulla base dei fabbisogni espressi e delle scadenze contrattuali viene predisposto il Piano delle attività - contenente lindicazione dei tempi di inizio e di fine delle singole iniziative di acquisto, previste per lanno di riferimento, nonché lelenco delle Aziende capofila e delle deleghe a Consip - che viene sottoposto allapprovazione del Comitato Direttivo. AA.SS.LL Comitato Esecutivo Gara aggregata Relazione analisi dei fabbisogni Disponibilità competenze Comitato Direttivo ASL Capofila/Consip No Si Elenco iniziative individuali Sviluppo iniziativa individuale (Gara singola Aziendale) Predisposizione Piano Operativo Proposta di elenco di Aziende Sanitarie Capofila Designazione A.S.L Capofila Ipotesi Elenco ASL Capofila Approvazione Piano attività gare aggregate Sviluppo iniziativa aggregata (Gara unificata) Bozza Piano attività gare aggregate Mercato Fornitura locale Piano attività gare aggregate Proposta di delega Consip Designazione di Consip come stazione appaltante Ipotesi stazione appaltante Consip Adesione CONVENZIO NI CONSIP e MEPA

17 17 Selezione del fornitore - Predisposizione documentazione di gara Descrizione attività e Funzioni coinvolte AA.SS.LL Definizione strategia di gara ASL Capofila / Consip Comitato Esecutivo Nomina ASL Capofila o delega a Consip Nomina Responsabile del procedimento Analisi Domanda Offerta Stesura documentazion e Condivisione atti di gara Parere per lavvio della gara Conferma fabbisogno Costituzione Gruppo di lavoro Tecnico congiunto delle ASL Stesura specifiche tecniche ASL Capofila/ Consip/ Gruppo di lavoro Tecnico ANALISI DELLA DOMANDA E DELLOFFERTA Il Gruppo di lavoro Tecnico congiunto delle ASL - composto da personale indicato, di volta in volta ed a seconda delle specifiche competenze, da ogni Direzione Generale - effettua un approfondimento del mercato di fornitura relativo alla merceologia oggetto della gara, al fine di raccogliere informazioni di dettaglio per la definizione delle caratteristiche tecniche dei beni e dei servizi oggetto della fornitura, della strategia di gara e delle basi dasta. Tempo stimato 2 mesi. DEFINIZIONE STRATEGIA DI GARA Il Gruppo di lavoro Tecnico congiunto delle ASL redige il documento di strategia di gara contenente gli elementi sostanziali della struttura di gara prevista (domanda, offerta, caratteristiche della gara, criterio di aggiudicazione, etc.). La strategia di gara viene condivisa con il Comitato Esecutivo. STESURA DOCUMENTAZIONE DI GARA Il Gruppo di lavoro Tecnico congiunto delle ASL procede alla stesura completa della documentazione di gara entro massimo 3 mesi dalla costituzione del gruppo stesso. CONDIVISIONE ATTI DI GARA LASL Capofila o Consip sottopone la documentazione, unitamente alla strategia di gara, al Comitato Esecutivo per opportuna condivisione. Contestualmente alla documentazione di gara vengono trasmessi i verbali degli eventuali incontri con i Fornitori che hanno portato alla definizione del capitolato, nonché le modalità ed i risultati delle analisi di mercato. PARERE COMITATO ESECUTIVO Il Comitato Esecutivo esprime parere, eventualmente accompagnato da osservazioni su aspetti specifici, per lavvio della gara. Procedura in Unione di Acquisto

18 18 Possibili criteri di scelta delle merceologie da presidiare attraverso aggregazione dei fabbisogni (a titolo esemplificativo e non esaustivo): Caratteristiche della specifica merceologia (se fungibile o infungibile, se standardizzabile ecc). Distribuzione del fabbisogno tra le diverse Aziende, in relazione alla specializzazione di ciascuna. Scadenza dei contratti (e conseguente necessità di sincronizzazione degli stessi). Composizione del mercato della Fornitura sul territorio (es. quote di mercato locale, fornitori locali vs nazionali, numero fornitori vs numero Aziende Sanitarie). POSSIBILI CRITERI DI AGGREGAZIONE

19 19 Lanalisi della spesa corrente per il 2009 evidenzia che circa l80% dei contratti sono scaduti o in proroga. Per normalizzare progressivamente tale situazione, nel breve si possono avviare le seguenti soluzioni, prendendo in considerazione gli ambiti merceologici caratterizzati dai valori di spesa più elevati. Proposta Piano Operativo degli Acquisti (per lanno 2010) Azioni per il 2010

20 20 Proposta Piano Operativo degli Acquisti (per lanno 2011) Azioni per il 2011

21 21 ESITI OGGETTO GARAMODALITA DI ESPLETAMENTO ESITO 1RIFIUTIGara su delega ConsipAggiudicazione prevista per il prossimo mese di giugno 2SERVIZIO INFORMATICO E TELEFONICO 118 Gara su delega ConsipIn fase di analisi 3RIS-PACSGara su delega ConsipIn fase di analisi 4MANUTENZIONE IMMOBILI E IMP. TECNOLOGICI Convenzione ConsipAggiudicata (fase del termine dilatorio) 5LAVANOLOPossibile gara aggregataIn fase di analisi 6RISTORAZIONEPossibile gara aggregataIn fase di espletamento per via autonoma 7SISTEMA INTEGRATO ENERGIA Convenzione ConsipArea AQ è parzilamente in atto una convenzione con ditta esterna(scad. 2015) per fornitura di energia elettrica. Area Marsica contratto di fornitura Enel o altri fornitori (adesione ad un Consorzio che individua il miglior prezzo sul mercato) 8DIAGNOSTICI E MAT. DI LABORATORIO Convenzione ConsipEspletamento gara in autonomia 9ACQUISTO AMBULANZE Convenzione ConsipConvenzione in scadenza – fase di analisi

22 22 ESITI OGGETTO GARAMODALITA DI ESPLETAMENTO ESITO 11BROKERAGGIOGara su delega ConsipIn fase di analisi 12ACQUISTO TAC E ATTREZZATURE TECN. Possibile gara aggregata Espletata gara in autonomia 13SPECIALITA MEDICINALI Possibile gara aggregata Aggiudicata febbraio GAS MEDICALIPossibile gara aggregata In fase di analisi 15SERVICE DIALISIPossibile gara aggregata Espletata gara in autonomia 16VACCINIPossibile gara aggregata Aggiudicata novembre OSSIGENOTERAPIA DOMICILIARE Possibile gara aggregata In fase di espletamento 18SUTURATRICIPossibile gara aggregata Forse espletamento gara in autonomia

23 23 Case Study: Farmaci Modello di Centralizzazione: Unione Regionale dAcquisto (Aziende Sanitarie della Regione Abruzzo) Modello di Centralizzazione: Unione Regionale dAcquisto (Aziende Sanitarie della Regione Abruzzo) Azienda Capofila: ASL 2 Lanciano-Vasto-Chieti Azienda Capofila: ASL 2 Lanciano-Vasto-Chieti Tipologia di procedura di gara: Telematica (Piattaforma informatica CONSIP S.p.A.) Tipologia di procedura di gara: Telematica (Piattaforma informatica CONSIP S.p.A.)

24 24 REGIONE ABRUZZO GARA DAPPALTO TELEMATICA SPECIALITA MEDICINALI DITTE PARTECIPANTI 97 n. LOTTI IN GARA n. LOTTI AGGIUDICATI ,98% n. LOTTI DESERTI ,02% IMPORTO A BASE D'ASTA (36 mesi) ,53 IMPORTO LOTTI DESERTI ,01 IMPORTO AGGIUDICATO (36 mesi) ,52 LOTTO EPOETINA ALFA SOSPESO PER RICORSO AL TAR DA DEFINIRE NEL MESE DI LUGLIO p.v.

25 25 ASL UNICA REGIONALE Molise (ASREM)

26 26 Nuovo modello organizzativo ASREM AGNONE CAMPOBASSO ISERNIA TERMOLI

27 27 Modello organizzativo per la centralizzazione degli acquisti Lattività di approvvigionamento per le strutture sanitarie della regione è suddivisa in due livelli: 1. Regionale, 1. Regionale, tramite lASREM, per quelle categorie di beni e servizi preventivamente approvati dal Direttore Generale nel documento di programmazione annuale; 2. Aziendale 2. Aziendale (autorizzato dal direttore di zona), lasciato in autonomia alle singole aziende sanitarie, per i beni e servizi in economia o urgenti, di importo non superiore a 6.000,00 Euro.

28 28 La funzione acquisti La funzione approvvigionamentodi beni e servizi è affidata allU.O.C. Provveditorato che individua modalità operative e percorsi che garantiscono prestazioni tempestive e rispondenti alle esigenze delle UU.OO. Utilizzatrici ed un efficce contributo al contenimento della spesa complessiva per beni e servizi con conseguente riduzione dei costi di processo (obiettivi regionali in materia sanitaria). E stata realizzata una piattaforma informatica (AREAS) che mette in rete tutte le UU.OO. Ospedaliere con le Farmacie Ospedaliere e, questultime, con il Provveditorato.

29 29 In tale ottica sono state individuate le modalità operative ed i percorsi per realizzare gli obiettivi regionali di cui sopra: 1. Anagrafica Unica 1. Realizzazione di un Anagrafica Unica di beni e servizi utilizzati in tutti i settori ASREM, con il codice C.N.D. e Repertorio; 2. Centro Unico degli Acquisti 2. La costituzione di un Centro Unico degli Acquisti quale coerente superamento della pregressa collocazione logistica e parcellizzazione degli acquisti, degli ordini e della gestione di beni; 3. L organizzazione del sistema approvvigionamento 3. L organizzazione del sistema approvvigionamento del materiale sanitario e gestione dello stesso, garantendo la tracciabilità, dalla fornitura al consumo, riducendo i livelli di scorta nei magazzini centrali e periferici.

30 30 Gara farmaci A livello regionale è stata avviata la gara per la fornitura di farmaci, vaccini, emoderivati e mezzi di contrasto: è di tipo dinamico (S.D.A). Limporto a base dasta è di ,00 ed è suddiviso in lotti; A breve si espleterà il primo confronto dinamico.

31 31 IN CONCLUSIONE…. Queste esperienze hanno dimostrato che un utilizzo appropriato di procedure consorziate può contribuire al miglioramento dellefficienza aziendale se i modelli utilizzati tengono in debita considerazione le diverse caratteristiche degli ambiti territoriali di riferimento Lindividuazione dei beni e servizi da acquistare deve necessariamente passare attraverso una preventiva segmentazione degli acquisti in relazione ai volumi, alla complessità del giudizio clinico ed alla possibilità della standardizzazione. Si rende necessario disporre di unanagrafica dei prodotti, unica per tutte le aziende sanitarie della regione interessata Il livello di aggregazione della domanda è influenzato principalmente da due variabili: lassetto istituzionale ed organizzativo adottato e la tipologia del bene acquistato

32 32 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "1 1 EXPOSANITA 2012 LACQUISTO DEL FARMACO DOMANDA AGGREGATA DOMANDA AGGREGATA ACQUISTI CENTRALIZZATI ABRUZZO E MOLISE Relatore Dr.ssa Lorena Lattanzi Bologna."

Presentazioni simili


Annunci Google